Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 29-08-2005, 17.24.57   #61
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
x lord, scusa se sembra che ti ignori, ma se noti non rispondo ne' ad epi, ne altri, il fatto e' che non ho abbastanza elementi ne' per contestare ne' confermare, quindi ancora prendo tempo per riflettere e formularmi una idea chiara.. al momento ho sospeso il giudizio...

mi dichiaro agnostica!!!
La_viandante is offline  
Vecchio 29-08-2005, 23.18.55   #62
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Nessuna contraddizione, credo

Il riduzionismo, nella sua veste classica, suppone di subordinare la realtà conoscibile alle regole di un rigido determinismo: la sua matrice metafisica è, in un certo senso, l'attribuzione di un valore assolutistico alle leggi della fisica classica.
Determinismo "rigido" o "forte", non significa nulla di diverso da quell'assolutismo che condusse anche il genio di Einstein a rifiutare "a priori" l'idea che "Dio giocasse a dadi con l'universo"...
In ultima analisi esso implica e suppone semplicemente questo: la prescritta certezza che il processo induttivo e quello deduttivo siano regolati dalle stesse identiche determinazioni logiche e metodologiche.
Credo che tu, Lord, mi segua perfettamente.
Ora, al di là del movimento storico filosofico che va sotto il nome di "Riduzionismo", il quale radicalizza nel modo sopra indicato l'epistemologia del positivismo classico, esiste un riduzionismo "debole", o "più duttile", che appartiene alla metodologia della ricerca scientifica da sempre.

Ora, mentre le leggi fisiche rispondono pur sempre a questo principio "forte", la biologia, la biochimica e le neuroscienze, si stanno dotando di un corpus juris più variegato e duttile: non per questo tali normative cessano di essere riduzionistiche.
Semplicemente, esse si limitano ad un determinismo induttivo, unidirezionale ed asimmetrico rispetto alla dimensione temporale.

Come potrebbe essere diversamente, caro Lord?
La scienza non ha bisogno di scorciatoie.
Ed è chiaro che il caso più elementare di "scorciatoia" è costituito dalla moltiplicazione degli elementi interpretativi.
Non è difficile interpretare la causa del tuono se solo moltiplico gli enti "ammessi alla realtà" che ne compongono le circostanze inducenti: un dio che lo produca è sufficiente.
Più difficile è ottenere una spiegazione che si avvalga solo degli enti che si manifestano predittivamente nell'occasione del fenomeno.
Al punto che, come sai, lo scoccare di un fulmine è, ancor oggi, non perfettamente chiarito nella sua genesi fisica.

Io non sono pregiudizialmente agnostico: ti sorprenderà sapere che sono credente, nonostante il divertente aforisma di Woody Allen che appare in fondo ad ogni mio post.
Non sono cattolico, naturalmente.
Ma credo che Dio sia profondamente rispettoso dell'Uomo e della sua Coscienza, e soprattutto della sua facoltà di credere o non credere, del libero arbitrio che impronta la massima di ogni progetto umano ("progetto", non semplice decisione).
Credo che la nostra ragione sia davvero una scintilla divina, ma che l'onere di evocare il Suo amore competa a noi: che esso sia una responsabilità ed un dovere dell'Uomo.
Penso che il mondo obbedisca a Leggi che proscrivono ogni ipotesi di Destino o Fato e che, così come esso è fatto, sia davvero il "migliore dei mondi possibili".
Ma che tale principio non rappresenti una semplice prescrizione, bensì un "compito", affidato alla buona volontà di ogni uomo.
Weyl is offline  
Vecchio 30-08-2005, 00.12.26   #63
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Weyl, ho capito il tuo punto di vista. Però a me sembra, ripeto sembra, che allarghi così tanto il concetto di riduzionismo da comprendere persino il suo contrario. Dovrei ripetermi, ma per non annoiare non lo farò...

Alla prossima.
Lord Kellian is offline  
Vecchio 30-08-2005, 00.13.43   #64
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Viandante, grazie per la premura...
Lord Kellian is offline  
Vecchio 30-08-2005, 00.36.35   #65
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Repetita juvant!

In estrema sintesi: le proprietà di ogni sistema complesso possono essere ricondotte ad aspetti specifici degli elementi che lo compongono.
Da essi elementi non è, invece, sempre predicibile il comportamento del sistema nel suo complesso.
Insomma: il senso delle proposizioni di cui sopra può essere ricondotto al senso specifico di ciascuna delle parole di cui sono composte.
Dal senso specifico di ciascuna parola, accatastata a caso, non è detto che sia possibile ottenere il senso delle proposizioni stesse.
Weyl is offline  
Vecchio 30-08-2005, 13.20.47   #66
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Per Epicurus

Il riferimento a Meyerbeer era relativo alla citazione di Capra.
L'arcinoto Capra ed il quasi ignoto Bell stanno tra loro come Meyerbeer e Wagner centoquarant'anni fa.
Il tempo rende giustizia del vero genio, così come delle banalità e delle sciocchezze.
Weyl is offline  
Vecchio 30-08-2005, 13.53.35   #67
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Ma chi sono Bell e Meyerbeer?
Lord Kellian is offline  
Vecchio 31-08-2005, 03.01.42   #68
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
.

[font=century gothic][size=1] Licet
Weyl is offline  
Vecchio 31-08-2005, 11.19.43   #69
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
x lord

Citazione:
Messaggio originale inviato da Lord Kellian
Ma chi sono Bell e Meyerbeer?

http://www.performancetrading.it/Doc...eoremaBell.htm

..Meyebeer un contemopraneo di Wagner..all'epoca piu' acclamato dell'ultimo...

,klara
klara is offline  
Vecchio 31-08-2005, 11.41.51   #70
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Grazie mille! Ho già visto che pè un po' un casino... E poi cosa c'entra la telepatia? Mah!
Lord Kellian is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it