Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 24-08-2007, 11.50.43   #31
oiggas
Ospite
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 14
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Caro Francesco
c'è un detto che dice:
il peggior regalo che potresti fare ad un uomo che ti ruba la donna è quello di lasciargliela.
E' giusto preoccuparsi per i figli, ma non sarà né il primo né l'ultimo ad avere i genitori separati.
Se poi credi d'insegnargli che la sopportazione e la remissione sono virtù, fatti tuoi; ma secondo me l'unica cosa che capirà è che il padre non era uomo abbastanza.
oiggas is offline  
Vecchio 24-08-2007, 13.12.39   #32
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Citazione:
Originalmente inviato da oiggas
Caro Francesco
c'è un detto che dice:
il peggior regalo che potresti fare ad un uomo che ti ruba la donna è quello di lasciargliela.
E' giusto preoccuparsi per i figli, ma non sarà né il primo né l'ultimo ad avere i genitori separati.
Se poi credi d'insegnargli che la sopportazione e la remissione sono virtù, fatti tuoi; ma secondo me l'unica cosa che capirà è che il padre non era uomo abbastanza.

qui uomo o non uomo(non capisco poi perche questa frase debba sempre essere rivolta al lato maschile),si tratta di avere rispetto per se stessi...secondo me la moglie coscentemente o meno "piu la prima che la seconda e qui direi l'utile al dilettevole..sono una donna non sono una santa!"...sta andando a raschiare il fondo del barile per capire una volta per tutte quali potrebbero essere le reazioni (di auto-rispetto) di francesco..da qui forse il messaggio lasciato scoprire senza troppe cautele
acquario69 is offline  
Vecchio 24-08-2007, 13.53.33   #33
Francesco68
Ospite abituale
 
L'avatar di Francesco68
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 43
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
caro francesco..mi scuso da subito se questa volta provero' a sbilanciarmi andando forse incontro a delle pregiudiziali visto tra l'altro che non ti conosco...dalle tue parole sembrerebbe davvero trapelare una certa tua sensibilita..insomma non te lo meriti e credimi sento la rabbia al posto tuo!(per come sei fatto) quello che ti sta facendo tua moglie,forse pero te lo meriti (per come agisci e NON)
il mio post precedente voleva appunto confermare il fatto che in realta chi veramente ha violato la privacy-ossia la cosa piu cara-FIDUCIA E STIMA- non sei stato affatto tu,non capisco quindi come hai potuto fraintendere il mio messaggio che mi sembra sia stato molto chiaro per questo.
..per il resto come puoi accettare il fatto che dopo averti chiarito con lei,che vi siete parlati,di voler ricominciare insieme,tua moglie come se niente fosse continua a messaggiarsi e a telefonarsi con questo tipo dopo che hai letto un suo messaggio indirizzato a lui di quel tipo?...questa cosa davvero non la capisco,sembrerebbe come se lei facesse quello che vuole,continua a fare quello che vuole calpestando l'ultimo brandello di speranza(e fiducia) che porti dentro di te..insomma brutalmente parlando a me sembra pure,come se non bastasse,che ti sta prendendo per i fondelli!...esci dal guscio della tua paura che si e' innescata dentro di te e comincia a vedere le cose in maniera piu lucida..cavolo 2+2 dovrebbe fare 4 porca miseria!

Il messaggio era di lui verso di lei, non era mia moglie che scriveva quelle cose, comunque ho deciso aspetto ancora un po' non molto e quando avrò gli ultimi tasselli del puzzle mi muoverò drasticamente, e voi saprete per primi le mie decisioni su quello che farò, ho le spalle grosse e quello che imparerò da questa batosta mi servirà per crescere, senza sete di vendetta con nessuno, per migliorarmi .............................. ..................nella speranza che arrivi finalmente una persona che bada ai fatti e non alle parole.
Grazie
Francesco68 is offline  
Vecchio 24-08-2007, 13.57.12   #34
Francesco68
Ospite abituale
 
L'avatar di Francesco68
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 43
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Citazione:
Originalmente inviato da algarossa

Non per essere bastian contraria, ma la tua macchina è già rotta...
probabile che sia rotta ma è un guasto non ancora grave che pregiudichi il movimento, comunque ogni momento potrebbe essere quello buono per fermarsi...................... ...................
Francesco68 is offline  
Vecchio 24-08-2007, 16.26.20   #35
oiggas
Ospite
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 14
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Citazione:
Originalmente inviato da acquario69
qui uomo o non uomo(non capisco poi perche questa frase debba sempre essere rivolta al lato maschile),si tratta di avere rispetto per se stessi...secondo me la moglie coscentemente o meno "piu la prima che la seconda e qui direi l'utile al dilettevole..sono una donna non sono una santa!"...sta andando a raschiare il fondo del barile per capire una volta per tutte quali potrebbero essere le reazioni (di auto-rispetto) di francesco..da qui forse il messaggio lasciato scoprire senza troppe cautele

Cara Acquario
è proprio questo il punto: qual'è la reazione di auto rispetto di Francesco?
Che in casi di separazione sia, nella stragrande maggioranza dei casi, la donna a decidere il da farsi è cosa risaputa, ma un uomo un briciolo di dignità deve pure averla.
I tradimenti, a che se ne dica, sono segni indelebili e tornano a galla quando uno meno se li aspetta.
Che poi Francesco voglia illudersi di poter ricominciare come se nulla fosse stato, beh, ne riparliamo fra un paio d'anni: solo allora potrà dire che giorno è!
oiggas is offline  
Vecchio 24-08-2007, 21.23.43   #36
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Ciao Francesco!
Ecco , volevo solo dirti che i figli stanno bene quando dal rapporto tra i genitori trapela l'armonia... e poi anche se i genitori talvolta non se ne accorgono i figli "avvertono" sempre che qualcosa non và ( esperienza personale ). Meglio un rapporto di stima e rispetto e ( magari anche affetto ) tra ex-coniugi che uno basato sulla "falsità" tra marito e moglie.
Con ciò non ti sto esortando a lasciare tua moglie, a questo devi consapevolmente arrivare tu, se lo ritieni giusto...
E poi, non è detto che ci vuole coraggio ( alias p...e ) per mollare tutto, tante volte il coraggio più grande è quello di restare.
Non sentirti uno sciocco soltanto perché ami tanto una persona... è una cosa bellissima anche se ti reca tanta sofferenza in questo momento.
Ma lei che dice: ti ama ancora? E' da molto tempo che simpatizza con l'altro?
Non avete pensato di andare da un consulente coniugale?


Spero che questo frangente si risolva nel migliore dei modi.
veraluce is offline  
Vecchio 24-08-2007, 23.52.08   #37
marco gallione
Utente bannato
 
Data registrazione: 22-05-2007
Messaggi: 363
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Sono sinceramente dispiaciuto per la vicenda che ci ha raccontato Francesco68.
Racconto anche io una storia.
Tutto vero, se mi volete credere.

E’ la storia di un giovanotto amico mio, che si chiama Paolo, e che accompagnato dalla sua graziosa fidanzata va in vacanza in un hotel lussuosetto. L’hotel, suadente e molto Condé Nast, dà su una spiaggia isolata di sabbia bianchissima, sperduta su una isoletta del Pacifico.
La permanenza forzata, per una diecina di giorni, dentro l’hotel tutto comfort crea tra gli ospiti una piccola comunità, anche affiatata poichè composta in prevalenza di coppie grossomodo coetanee. Il contesto favorisce la socializzazione e sedimenta le classiche amicizie da vacanza, cordiali ma sobrie.

Il simpatico Paolo, simpatico davvero e decorosamente piacente, si comporta come tutti: fa il simpatico e cerca di piacere alla piccola comunità delle coppie coetanee.

Tra le varie coppie c’è quella di Pietro e Barbara, sposati da 2 anni.
Solo che a Barbara piacciono così tanto le battute del bel Paolo che continua a ridere. Sicché Barbara dopo un paio di giorni gli allunga il numero cellulare e l’indirizzo email sottobanco, allo scopo (!!) di risentirsi al rientro in Italia con il caro Paolo. Alla faccia di, e di nascosto da, Pietro il neo-marito.

Paolo non poteva certo prevedere il colpo di scena, ma contento di piacere ancora alle giovinette (Paolo ne ha 41 e Barbara 28..), va quindi a prendersi un aperitivo con la propria fidanzata e con un’altra coppia: Lollo e Lalla, sposati da 1 anno, entrambi divorziati da matrimoni precedenti.
Lollo, e poi Lalla, racontano al divertito Paolo della fine delle loro precedenti unioni. Motivo: subentro di terzi nel ménage della coppia formata, prima di nascosto e poi allo scoperto.

Paolo, sempre accompagnato dalla sua graziosa fidanzata, viene poi avvicinato dalla giovane direttrice dell’hotel conosciuta all’arrivo il primo giorno, che, approfittando di un lampo di disattenzione della Paolo-consorte, toccandogli la mano gli sussurra imprevisti complimenti quanto alla di lui simpatia. Paolo non ci fa caso. Sarà mica fidanzata/sposata anche lei?!

Paolo lavora sempre, quando non è in vacanza. E di solito di va in coppia in vacanza, ma cambiando luogo un giorno dopo l’altro, evitando così, forse incosciamente, la piccola comunità dell’hotel in cui invece sono capitati quest’anno.
Un hotel pieno di sorprese assai divertenti, a quanto sembra.

Tant’è che c’è anche una famiglia francese nello stesso hotel: papa’ francese, figli francesi e, soprattutto, mamma francese, una signora metropolitatana tutta estetista e palestra sui 43/45 anni dei nostri giorni (leggasi super-f..ga). A Paolo scappa l’occhio di tanto in tanto verso di ella, la quale non disdegna di ricambiare. Così come ricambia altri simpatici clienti dell’hotel della promiscuità.

Col passare dei giorni, il mite Paolo, un tempo ragioniere di lusso e oggi neo-tombeur de femmes in mezzo al vortice del’hotel dei Sargassi, comincia a farsi prendere dal gioco, cercando vieppiù un ruolo attivo, anzichè quello del mero bersaglio.
Ed ecco che individua una coppia neo arrivata, sulla trentina, lui barbuto e lei molto carina, ma proprio carina, dentro dei costumi due pezzi graziosissimi che ogni mattina ammutoliscono la spiaggia bianca. Lei si chiama Cindy.
Paolo si prefigge lo scopo di verificare se, dopo il corso intensivo, anche lui riesce a piazzare la sua avance traditrice, e provare un brivido del proibito mai provato prima, complice – forse – la bellissima Cindy.

Non ci crederete ma, tra tutti e tutte, Cindy è imperturbabile. Imperturbabile e sfuggente. Sembra impossibile, ma nemmeno ride delle gioviali battute di Paolo, che, quanto a comicità, ha sempre un gran successo.
Niente da fare insomma. Tratasi di persona “normale”. Vogliamo definirla così?
Paolo le prova tutte, si affanna, si dimena, raggiunge livelli di simpatia inarrivabili, favorisce discrete gentilezze alla bella Cindy, da vero gentiluomo invisibile. Familiarizza pure con il di lei fidanzato barbuto, ma niente. Niente. Cindy nemmeno lo degna di uno sguardo.

Arriva il giorno della partenza, e per il nostro Paolo è – in qualche modo – il giorno della sconfitta contro la bella Cindy.
E’ l’alba, fa ancora buio, e la navetta che riporta Paolo dall’hotel all’aereoporto ha già il motore acceso. Cindy e Barbuto dormono ancora nella loro cameretta, partiranno solo tra qualche giorno, beati loro (lui soprattutto, avrà pensato Paolo).

Come una saetta Paolo strappa un foglio di una rivista, e – sciacuratissimamente oltreché imprudentissimamente – scrive un messaggio d’amore (cum numero di cellulare) alla bella Cindy, raccomandandosi con un portiere dell’hotel di farlo avere con discrezione alla signorina accompagnata dal fidanzato Barbuto (Cindy). Una pazzia, che forse avrebbe potuto fare Tognazzi in un film degli anni 60, e comunque non certo con la imperturbabile e bellissima Cindy. Pazzo! Pazzo! Pazzo!

L’aereo parte. Il volo dura 16 ore, con un paio di scali e molta ritenzione idrica, fino all’arrivo in Italia, quando si riaccendono i cellulari.
Sms: da +39092349234etcetc (e chi sarà mai?): “Al mio rientro chiamami se ti va…Cindy.”


Che dire .. un mondo dove almeno cinque sesti degli umani sono furfanti, folli o babbei, direbbe Arthur Schopenhauer (cfr. Eis Heautòn, cap. 18)? Compresi Paolo e Cindy? Compresi tutti (tranne forse Schopenhauer)?

Caro Francesco68 è un gioco duro mi sa.

Un abbraccio fraterno.
marco gallione is offline  
Vecchio 25-08-2007, 09.46.21   #38
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Citazione:
Originalmente inviato da marco gallione
Sono sinceramente dispiaciuto per la vicenda che ci ha raccontato Francesco68.
Racconto anche io una storia.
Tutto vero, se mi volete credere.

E’ la storia di un giovanotto amico mio, che si chiama Paolo, e che accompagnato dalla sua graziosa fidanzata va in vacanza in un hotel lussuosetto. L’hotel, suadente e molto Condé Nast, dà su una spiaggia isolata di sabbia bianchissima, sperduta su una isoletta del Pacifico.
La permanenza forzata, per una diecina di giorni, dentro l’hotel tutto comfort crea tra gli ospiti una piccola comunità, anche affiatata poichè composta in prevalenza di coppie grossomodo coetanee. Il contesto favorisce la socializzazione e sedimenta le classiche amicizie da vacanza, cordiali ma sobrie.

Il simpatico Paolo, simpatico davvero e decorosamente piacente, si comporta come tutti: fa il simpatico e cerca di piacere alla piccola comunità delle coppie coetanee.

Tra le varie coppie c’è quella di Pietro e Barbara, sposati da 2 anni.
Solo che a Barbara piacciono così tanto le battute del bel Paolo che continua a ridere. Sicché Barbara dopo un paio di giorni gli allunga il numero cellulare e l’indirizzo email sottobanco, allo scopo (!!) di risentirsi al rientro in Italia con il caro Paolo. Alla faccia di, e di nascosto da, Pietro il neo-marito.

Paolo non poteva certo prevedere il colpo di scena, ma contento di piacere ancora alle giovinette (Paolo ne ha 41 e Barbara 28..), va quindi a prendersi un aperitivo con la propria fidanzata e con un’altra coppia: Lollo e Lalla, sposati da 1 anno, entrambi divorziati da matrimoni precedenti.
Lollo, e poi Lalla, racontano al divertito Paolo della fine delle loro precedenti unioni. Motivo: subentro di terzi nel ménage della coppia formata, prima di nascosto e poi allo scoperto.

Paolo, sempre accompagnato dalla sua graziosa fidanzata, viene poi avvicinato dalla giovane direttrice dell’hotel conosciuta all’arrivo il primo giorno, che, approfittando di un lampo di disattenzione della Paolo-consorte, toccandogli la mano gli sussurra imprevisti complimenti quanto alla di lui simpatia. Paolo non ci fa caso. Sarà mica fidanzata/sposata anche lei?!

Paolo lavora sempre, quando non è in vacanza. E di solito di va in coppia in vacanza, ma cambiando luogo un giorno dopo l’altro, evitando così, forse incosciamente, la piccola comunità dell’hotel in cui invece sono capitati quest’anno.
Un hotel pieno di sorprese assai divertenti, a quanto sembra.

Tant’è che c’è anche una famiglia francese nello stesso hotel: papa’ francese, figli francesi e, soprattutto, mamma francese, una signora metropolitatana tutta estetista e palestra sui 43/45 anni dei nostri giorni (leggasi super-f..ga). A Paolo scappa l’occhio di tanto in tanto verso di ella, la quale non disdegna di ricambiare. Così come ricambia altri simpatici clienti dell’hotel della promiscuità.

Col passare dei giorni, il mite Paolo, un tempo ragioniere di lusso e oggi neo-tombeur de femmes in mezzo al vortice del’hotel dei Sargassi, comincia a farsi prendere dal gioco, cercando vieppiù un ruolo attivo, anzichè quello del mero bersaglio.
Ed ecco che individua una coppia neo arrivata, sulla trentina, lui barbuto e lei molto carina, ma proprio carina, dentro dei costumi due pezzi graziosissimi che ogni mattina ammutoliscono la spiaggia bianca. Lei si chiama Cindy.
Paolo si prefigge lo scopo di verificare se, dopo il corso intensivo, anche lui riesce a piazzare la sua avance traditrice, e provare un brivido del proibito mai provato prima, complice – forse – la bellissima Cindy.

Non ci crederete ma, tra tutti e tutte, Cindy è imperturbabile. Imperturbabile e sfuggente. Sembra impossibile, ma nemmeno ride delle gioviali battute di Paolo, che, quanto a comicità, ha sempre un gran successo.
Niente da fare insomma. Tratasi di persona “normale”. Vogliamo definirla così?
Paolo le prova tutte, si affanna, si dimena, raggiunge livelli di simpatia inarrivabili, favorisce discrete gentilezze alla bella Cindy, da vero gentiluomo invisibile. Familiarizza pure con il di lei fidanzato barbuto, ma niente. Niente. Cindy nemmeno lo degna di uno sguardo.

Arriva il giorno della partenza, e per il nostro Paolo è – in qualche modo – il giorno della sconfitta contro la bella Cindy.
E’ l’alba, fa ancora buio, e la navetta che riporta Paolo dall’hotel all’aereoporto ha già il motore acceso. Cindy e Barbuto dormono ancora nella loro cameretta, partiranno solo tra qualche giorno, beati loro (lui soprattutto, avrà pensato Paolo).

Come una saetta Paolo strappa un foglio di una rivista, e – sciacuratissimamente oltreché imprudentissimamente – scrive un messaggio d’amore (cum numero di cellulare) alla bella Cindy, raccomandandosi con un portiere dell’hotel di farlo avere con discrezione alla signorina accompagnata dal fidanzato Barbuto (Cindy). Una pazzia, che forse avrebbe potuto fare Tognazzi in un film degli anni 60, e comunque non certo con la imperturbabile e bellissima Cindy. Pazzo! Pazzo! Pazzo!

L’aereo parte. Il volo dura 16 ore, con un paio di scali e molta ritenzione idrica, fino all’arrivo in Italia, quando si riaccendono i cellulari.
Sms: da +39092349234etcetc (e chi sarà mai?): “Al mio rientro chiamami se ti va…Cindy.”


Che dire .. un mondo dove almeno cinque sesti degli umani sono furfanti, folli o babbei, direbbe Arthur Schopenhauer (cfr. Eis Heautòn, cap. 18)? Compresi Paolo e Cindy? Compresi tutti (tranne forse Schopenhauer)?

Caro Francesco68 è un gioco duro mi sa.

Un abbraccio fraterno.

questa secondo me e' la trama ormai comune,che rientra nella normalita anziche cose che capitano raramente...forse ce' sempre stato anche in passato e non saprei dire se in maniera minore o meno ma la donna era piu soggetta a stare sotto controllo,per svariati motivi (sociali-culturali-economici-religiosi..),quindi magari tutto avveniva in maniera piu subdola e inoltre ce' da aggiungere che le possibilita si sono decuplicate,quindi e' ancora piu facile e meno rischioso di un tempo..del resto mi sembra pure evidente la trasformazione della famiglia(se ancora e' giusto definirla cosi) e anche questo aspetto centrera pure qualcosa secondo me se oggi sono piu divorzi che matrimoni,famiglie allargate,single convinti/e...

il gioco non e' duro..e' granitico!
acquario69 is offline  
Vecchio 27-08-2007, 08.47.18   #39
Francesco68
Ospite abituale
 
L'avatar di Francesco68
 
Data registrazione: 20-08-2007
Messaggi: 43
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

X Marrco Gallione

Caro Marco, la vita è dura e di uomini come Paolo ce ne sono tanti, lo so che è una lotta continua nel cercare di mantenere un rapporto coniugale, non per niente moltissimi matrimoni vanno a rotoli........................ ...........il problema fondamentale sono i figli, nessuno è in grado di spiegare ai propri figli in modo esauriente il perchè Papà e Mamma non si devono vedere più, prima di rompere un legame o prendere decisioni forti bisogna pensarci dieci volte e forse non basta ancora........................ .io penso a mia figlia, il mio rapporto è ancora recuperabile, quando una persona tradisce o perde la testa è perchè quelle cose non vengono date in casa, se una persona è sazia e mangia bene a casa non cerca o va a mangiare in ristorante, io probabilmente per un po' di tempo ho tenuto a dieta mia moglie su alcune cose e queste le ha ricercate su un'altra persona....................... ripeto per quanto potrà sembrare poco credibile il suo amore non è fisico ma mentale (al momento) e proprio per questo il mio rapporto è recuperabile, io voglio provarci non mi arrendo voglio darle quello che gli manca e che è nelle mie possibilità darlo, sopprattutto per il bene di mia figlia........................ .............................. .se dopo tutto questo mio sforzo fisico e mentale non riuscirò a riottenere mia moglie..................amen però sarò forte e con l'anima in pace.
Mia moglie da parte sua non vuole perdermi, ci tiene moltissimo a me e mia figlia, con questa persona ha un'atrazione energetica, mia moglie primo livello reiki e lui terzo livello, lei non riesce a liberarsi da questa energia che piano piano è diventato sempre piuù forte......................... .......................
Il fine settimana comunque è passato bene tra noi due, al momento va bene, abbiamo deciso di badare ora ai fatti perchè di parole ne sono state dette troppe. speriamo che sia duraturo e che questo prevalga su tutto e tutti. vedremo!!

Per concludere e rispondere a Marco Gallione è vero che ci sono molti Paolo in giro e molte donne che sono disponibili ma è anche vero che ci sono molti matrimoni saldi e duraturi, la vita è dura ma se la si affronta con un legame forte diventa bella e morbida.
ciao Francesco
Francesco68 is offline  
Vecchio 27-08-2007, 10.20.48   #40
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: Ho Bisogno di aiuto [matrimonio in crisi]

Citazione:
Originalmente inviato da Francesco68
...se una persona è sazia e mangia bene a casa non cerca o va a mangiare in ristorante...

permettimi una battuta: io a casa mangio bene... però un angolino per la cosa "sfiziosa" me lo lascio sempre...

Non entro nel dettaglio della tua situazione per scarsa chiarezza di idee, sebbene ritenga che voglia maggior coraggio nel portare avanti un progetto che nel distruggerlo.
Credo però che tu debba concentrarti su tua moglie e non su tua figlia.
Il motivo per restare insieme lo dovete trovare in ciò che siete voi, non in quello che pensano i figli... il rapporto padre-figlia e madre-figlia resterà sempre e si può costruire in modo solido anche dopo la fine di un amore.

Scusa se te lo dico, quella del reiki mi sembra un po' una put..., poi ognuno la pensa come vuole...
nevealsole is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it