Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 30-12-2014, 09.11.12   #61
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
Citazione:
"Da dove viene la paura della sessualita' femminile

Dal timore maschile del confronto da parte della donna sulla capacità sessuale del partner con quello o quelli avuti in precedenza.

Perciò, come vedi, trattasi non del timore della sessualità femminile, ma di quello del confronto suo (ovviamente infondato) con la sessualità dei concorrenti maschili. La donna (fatte salve le eccezioni, molteplici o poche che siano) non sceglie in base alle dimensioni (che è ciò che forse infondatamente preoccupa il suo partner), ma alla profondità del sentimento amoroso che la lega a lui. Scemando (non stiamo qui a valutarne le ragioni) in lei la forza del sentimento d'amore, scema anche l'interesse per lui e, di conseguenza, per la sua sessualità. E' così vero che, pur in presenza di partner dalle dimensioni da record e dall'abilità dei tanti Siffredi, LEI non ha tentennamenti a rompere definitivamente con essi prestanti e con i loro attributi se, del loro rapporto, viene a essere intaccato irrimediabilmente il suo (di lei) sentimento d'amore... (per dirla con le parole di Donalduck lei si sottrae al potere di lui che, di conseguenza, finisce per perderlo, magari attribuendone (lui) la causa agli attributi dell'altro, che è cosa che, come spesso accade, lo fa imbestialire e lo fa sentire perdente).
Quando la donna decide di avere l'amante non lo fa perchè s'accorge dei suoi attributi, ma perchè trova in lui affetto, comprensione, interesse, amore, sensibilità, attenzioni etc., caratteristiche ridotte al lumicino nel suo partner.

Citazione:
Molti giovani temono di essere inadeguati sessualmente, perciò vorrebbero la partner vergine, inesperta.
Partono con il piede sbagliato. Anche le vergini sanno sottrarsi alla sfera di un partner che non è più all'altezza delle di lei aspettative d'amore

Citazione:
Potere dell'uomo sulla donna ? Non mi sembra ! Nel nostro tempo c'è la parità, perciò si vuole il compagno o la compagna come persona da amare e non da dominare, né psicologicamente né economicamente.

L'amore è sempre potere (reciproco) sulla persona amata, i nostri tempi non vi hanno nè arte nè parte. Penso che sia così da quando gli umani abitano questo pianeta.
laryn is offline  
Vecchio 01-01-2015, 19.45.46   #62
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

State parlando di potere, il presunto potere maschile nei confronti della sessualità femminile. Penso che si cerchi in qualche modo di sovvertire la realtà che è sotto gli occhi di tutti almeno nel mondo occidentale: quello del potere femminile sulla sessualità maschile.

Sono le donne che decidono chi potrà entrare o meno, sono le donne che decidono chi tra i maschi avrà una vita sessuale soddisfacente, variegata ed appagante e chi invece morirà vergine (secondo spesso discutibilissimi criteri di selezione che hanno come matrice la capacità da parte del maschio prescelto di aver saputo generare emozioni indipendentemente dalle intenzioni e dall'eticità del soggetto), sono le donne che decidono quali saranno i maschi del gruppo che avranno attenzioni/sesso e quelli invece che saranno relegati a meri autisti/confidenti eventualmente da sfruttare, e l'esperienza di vita mi ha portato a verificare che spesso gli scartati non erano soggetti "peggiori" dei prescelti, anzi......

Il potere maschile sulla sessualità femminile attuato in epoche remote e ancora presente in alcune culture mira appunto ad eliminare le discrepanze e le ingiustizie del precedente capoverso: soltanto decidendo per conto della donna (quindi eliminando l'emotività femminile che sta alla base della scelta) il sesso può essere equamente distribuito all'interno di un gruppo sociale e quindi, di conseguenza, è molto più facile sposare una donna vergine.....

Quale dei due modelli sarà vincente nel futuro lo deciderà la storia, io una mezza idea me la sono fatta anche perché vedo sempre più donne trentenni/quarantenni che vorrebbero una famiglia ma (chissà come mai ) non riescono a trovare nessun uomo serio ma solo avventurieri......

marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 01-01-2015, 22.15.24   #63
altamarea
Ospite abituale
 
Data registrazione: 10-02-2008
Messaggi: 90
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Laryn ha scritto:
Citazione:
L'amore è sempre potere (reciproco) sulla persona amata, i nostri tempi non vi hanno nè arte nè parte. Penso che sia così da quando gli umani abitano questo pianeta.

Potere o possesso ?

A me sembra che sia desiderio di reciproco possesso più che di potere.

Il reciproco amore motiva a "possedere" il/la partner, come la madre col neonato. Ma in quel "possedere" c'è del potere ? Se c'è come si manifesta ? Con la potestà ? "Potestas" tramite coercizione ? In caso affermativo c'è la dipendenza affettiva, la psicopatologia del/la partner che subisce.

Amare significa anche donare e non obbligare, significa libertà nella reciproca fedeltà
altamarea is offline  
Vecchio 03-01-2015, 11.16.44   #64
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
State parlando di potere, il presunto potere maschile nei confronti della sessualità femminile. Penso che si cerchi in qualche modo di sovvertire la realtà che è sotto gli occhi di tutti almeno nel mondo occidentale: quello del potere femminile sulla sessualità maschile.

Sai che la parola potere ha molte accezioni.
PUò essere inteso come esercizio del dominio improntato all'interesse proprio e altrui, ma anche come imposto e improntato esclusivamente ai propri interessi, dittatoriale, patriarcale, dispotico sferzante etc.

Nessuno può avere potere sulla sessualità altrui se questi non si rende disponibile a consentirlo pacificamente, volontariamente, o come vuoi.
Prima del potere della femmina sul maschio o quello del maschio sulla femmina, c'è un potere in ordine al proprio io, che è quello dal quale molti si lasciano dominare, come il desiderio d'avere per se e accanto a se quel tizio o quella tizia o più tizi o tizie.
Accade così che la donna si addobba per esercitare fascino, rendersi interessante, desiderabile, spinta dal suo desiderio d'avere per se il maschio che lei considera adatto a se, ma la stessa cosa fa il maschio, mostrando alla femmina quelle parti di se che la potrebbero affascinare e renderlo desiderabile.
Come dire: Sei carino, mi piaci, ti vorrei accanto a me e farò di tutto per conquistarti. Se il maschio, che fa lo stesso tipo di ragionamento, resta affascinato il gioco è fatto. Io piaccio a te e tu piaci a me. Se il piacere non è reciproco è fuffa.
Se a un maschio non piace una data femmina lei può fare quello che vuole senza ottenere risultati. Idem il discorso inverso.
Dopo che prendono atto del reciproco piacere della reciproca compagnia, si organizzano per mantenere nel tempo quel piacere. Entrambi escogiteranno un sistema di potere per continuare a essere principi/esse sul desiderio dell'altro/a.
Se esercitato con passione e competenza quel potere potrebbe dare grosse soddisfazioni, se esercitato male finirà per essere odioso e per rompere irrimediabilmente tutto quanto le coppie hanno costruito in precedenza.
Io son convinto del potere della sessualità femminile sul maschio solo se il maschio la consente, e viceversa.
Nono esistono nell'essere umano predisposizioni a dominare o a essere dominati, a meno che non si tratti di imposizione coatta (con i soldi hai comprato il suo corpo non certo il suo amore... recita la canzone). Tutto, nelle coppie, si gioca al momento, in base alle personalità reciproche messe in piedi fino a quel momento.

Le donne possono decidere di far entrare gli uomini che lo desiderano, mai quelli che non lo desiderano.
Non può essere che uno senta delle pulsioni e ne deduce che tutti debbano averle.
laryn is offline  
Vecchio 03-01-2015, 14.58.44   #65
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da altamarea
Laryn ha scritto:

Potere o possesso ?

A me sembra che sia desiderio di reciproco possesso più che di potere.

Il potere andrebbe inteso come potenziale possibilità di controllare e dirigere il desiderio dell'altro/a, dopo che se ne è preso "possesso" (possesso - termine orrendo - nel senso di aver l'intima convinzione che il desiderio dell'altro/a è diretto unicamente a te, senza rivali, nella tua intima certezza di controllarlo - cosa nient'affatto semplice e scontata -).
laryn is offline  
Vecchio 03-01-2015, 19.58.41   #66
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da laryn
L'uomo ha dimostrato ampiamente di potersi sottrarre al dominio delle pulsioni, se ha la volontà di farlo[/b].
Questo tuo ultimo pensiero fa saltare, a parer mio, ogni altra considerazione che riguarda il famoso complesso di Edipo.
.
E con ciò hai buttato alle ortiche tutte le stupefacenti scoperte in tema di inconscio , tutta la psicologia del profondo !!! L'uomo può con la volontà' ........sottrarsi ? Ma quando e come ? Tutti gli sforzi immani dei più grandi uomini della storia del pensiero non parlano d'altro che di tale opera come della più difficile , come della sfida delle sfide e tu dici che l'uomo ha ampiamente dimostrato di poter dominare le pulsioni ? A me pare proprio il contrario . I Complessi autonomi , le nevrosi ...... Tutto alle ortiche .
nikelise is offline  
Vecchio 04-01-2015, 02.00.19   #67
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise
E con ciò hai buttato alle ortiche tutte le stupefacenti scoperte in tema di inconscio , tutta la psicologia del profondo !!! L'uomo può con la volontà' ........sottrarsi ? Ma quando e come ? Tutti gli sforzi immani dei più grandi uomini della storia del pensiero non parlano d'altro che di tale opera come della più difficile , come della sfida delle sfide e tu dici che l'uomo ha ampiamente dimostrato di poter dominare le pulsioni ? A me pare proprio il contrario . I Complessi autonomi , le nevrosi ...... Tutto alle ortiche .

Io avrei buttato alle ortiche...? E come?
L'inconscio? Se è inconscio, e proprio perchè inconscio, come si fa a saperne?
A forza di interrogare e poi ancora interrogare? Se è quando pensi d'aver trovato la risposta, come fai a sapere che davvero quella è la risposta, visto che hai tratto quella risposta da un calderone il cui contenuto dichiari esserti sconosciuto?
Il fatto è, ns malgrado, che l'inconscio è in psicanalisi il corrispondente del mistero nella religione o, se vuoi, il corrispondente di sindrome in medicina.
Che l'essere umano faccia i conti con le sue pulsioni non vuol dire che non possa dominarle.
Che cosa origina la pulsione? a me non pare che sia un automatismo come quello della respirazione o dei battiti cardiaci?

Si può decidere di sfamarsi, ma anche di digiunare, magari fino al punto di lasciarsi morir di fame.
Si può decidere d'aver un'intensa attività sessuale, ma anche di praticare la castità.
Tutto dipende da ciò, più potente, che sta dietro a queste pulsioni e non da un supposto automatismo ritenuto impossibile da frenare.
laryn is offline  
Vecchio 17-01-2015, 15.24.29   #68
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da laryn

Nessuno può avere potere sulla sessualità altrui se questi non si rende disponibile a consentirlo pacificamente, volontariamente, o come vuoi.


Il consenso può essere anche "convogliato", anzi direi che quasi sempre il consenso viene indirizzato.....

Il seduttore infatti è abilissimo nel convogliare il consenso della vergine verso di lui affinché ella si conceda, ed attraverso la concessione di lei lui otterrà quello che voleva, il sui corpo attraverso la sua anima.
La capacità di sedurre, intesa in questo caso come la capacità di indurre una donna a desiderare lui nel suo interno, non è quindi un potere?

Io direi che forse è il più grande dei poteri che determina chi deflorerà e chi invece pur valendo molto e non avendo doti di seduzione, perché magari lo ritiene un gioco che nasconde inganno e simulazione, resterà alla finestra a guardare....



marcoriccardi1980 is offline  
Vecchio 18-01-2015, 08.59.38   #69
laryn
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 14-07-2014
Messaggi: 134
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da marcoriccardi1980
Il consenso può essere anche "convogliato", anzi direi che quasi sempre il consenso viene indirizzato.....

Possibilissimo, ed allora? Anche i consensi popolari (politici, religiosi, economici et.) vengono, di norma, indirizzati. Quindi?

Citazione:
Il seduttore infatti è abilissimo nel convogliare il consenso della vergine verso di lui affinché ella si conceda, ed attraverso la concessione di lei lui otterrà quello che voleva, il sui corpo attraverso la sua anima.

Possibilissimo. La persuasione si esplica in questo modo, con l'intento di convincere l'altro/a. La seduzione è l'arte di "se-durre", condurre a se (convogliare come dici tu) gli interessi di una persona. Lo stupro è, nel caso specifico, il sistema violento per ottenere lo stesso risultato, ma è una pratica esecrabile e condannabile al massimo grado, che viola i principi di libertà e di integrità della persona in tutti i sensi. C'è anche la persuasione politica, così come quella religiosa (detta conversione).

Il problema sta nell'incapacità di chi si lascia persuadere (sedurre, "convogliare"), di tener testa a chi lo/a vuole asservire/a alla sua volontà. Detto in soldini il problema sta nel lasciarsi condizionare, nel credere.
Le credenze sono alla base dei comportamenti umani, ma esse non sono ereditate. Sono frutto dell'incapacità di gestire le proprie facoltà decisionali per asservirle alla volontà altrui, depositandole ai suoi piedi.
Ogni essere umano ha la capacità di sottrarsi alla persuasione, se vuole, ma deve saperla riconoscere, discernere.
Se poi una ragazza (vergine) s'accorge della voglia del maschio di turno di volerla possedere, ma è cosa che a lei non dispiace, ma piace, ecco che si compie quell'atto che tu tanto odii... la seduzione e il convogliamento non centrano più nulla.

Citazione:
La capacità di sedurre, intesa in questo caso come la capacità di indurre una donna a desiderare lui nel suo interno, non è quindi un potere?
Come appena sopra detto: DIPENDE da chi si trova dinanzi. Si può anche esercitare il potere di rifiutare, cosa che avviene di frequente. Poi, perchè solo le vergini? E' fenomeno che coinvolge tutti/e. C'è la donna che può darti una bella pedata in quel posto, quella a cui risulti simpatico e prestante e ci sta, quella che si lascia sedurre (INGANNATA) e accetta passivamente di riceverti... pagherà poi con lacrime quella leggerezza, nella speranza che serva da antidoto per eventuali occasioni successive.

Citazione:
Io direi che forse è il più grande dei poteri che determina chi deflorerà e chi invece pur valendo molto e non avendo doti di seduzione, perché magari lo ritiene un gioco che nasconde inganno e simulazione, resterà alla finestra a guardare....

Falso! E' come dire che la donna è un ammasso di fessaggine, alla completa mercà del seduttore. Le donne possono essere attratte anche da maschi privi di doti seduttive, magari ingenui o altro. Anche l'essere dal proprio punto di vista privi di doti seduttive, ingenui o altro, può essere seduttivo.
Non capisco questa tua preoccupazione per vergini e deflorate. Non so per quanto ancora, ma ancora viviamo in una condizione di libertà, senza "sciaria".
Dispiace?
laryn is offline  
Vecchio 04-03-2015, 13.31.37   #70
marcoriccardi1980
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-12-2004
Messaggi: 199
Riferimento: Come avete fatto ad accettare il passato sessuale di vostra moglie?

Citazione:
Originalmente inviato da laryn
Possibilissimo, ed allora? Anche i consensi popolari (politici, religiosi, economici et.) vengono, di norma, indirizzati. Quindi?

Quindi? ammettere che il desiderio sessuale femminile dipende dall'altrui saperci fare significa semplicemente ammettere la condizione di subordinazione di tale desiderio alla capacità o meno dell'uomo di saperlo generare.
Finché la volontà sessuale delle donne sarà condizionata dalla capacità dell'uomo non potrà mai esserci totale emancipazione.







Citazione:
Possibilissimo. La persuasione si esplica in questo modo, con l'intento di convincere l'altro/a. La seduzione è l'arte di "se-durre", condurre a se (convogliare come dici tu) gli interessi di una persona. Lo stupro è, nel caso specifico, il sistema violento per ottenere lo stesso risultato, ma è una pratica esecrabile e condannabile al massimo grado, che viola i principi di libertà e di integrità della persona in tutti i sensi. C'è anche la persuasione politica, così come quella religiosa (detta conversione).

In realtà anche l'inganno adulatorio è una forma di violenza.
Casanova da vecchio, quando ormai aveva perso tutta la sua capacità seduttiva, usò violenza contro una ragazza che lo aveva rifiutato. Quindi spessissimo seduttore e violentatore possono coesistere nella stessa persona, il seduttore seriale altro non è che un violentatore che riesce ad avere accesso nelle grezie delle su vittime perché utilizza ha un metodo socialmente e legalmente accettabile in quanto interferisce con la capacità di autodeterminazione (condizionata) della donna in questione.


Citazione:
Il problema sta nell'incapacità di chi si lascia persuadere (sedurre, "convogliare"), di tener testa a chi lo/a vuole asservire/a alla sua volontà. Detto in soldini il problema sta nel lasciarsi condizionare, nel credere.
Le credenze sono alla base dei comportamenti umani, ma esse non sono ereditate. Sono frutto dell'incapacità di gestire le proprie facoltà decisionali per asservirle alla volontà altrui, depositandole ai suoi piedi.
Ogni essere umano ha la capacità di sottrarsi alla persuasione, se vuole, ma deve saperla riconoscere, discernere.
Se poi una ragazza (vergine) s'accorge della voglia del maschio di turno di volerla possedere, ma è cosa che a lei non dispiace, ma piace, ecco che si compie quell'atto che tu tanto odii... la seduzione e il convogliamento non centrano più nulla.

Appunto, come ho detto prima la seduzione altro non è che la capacità di asservire gli altri per un proprio fine.
Il sistema occidentale (a differenza di quello islamico) non stigmatizza i comportamenti seduttivi perché avere un sistema dove la gente fa quello che vogliono i più forti asserve le masse al consumismo ed al capitalismo. Il problema è che un sistema del genere è fortemente sperequativo perché a guadagnare (ed a c0pulare) sono sempre i membri di un'èlite che induce e crea dei bisogni per affermare se stessa.

Citazione:
Come appena sopra detto: DIPENDE da chi si trova dinanzi. Si può anche esercitare il potere di rifiutare, cosa che avviene di frequente. Poi, perchè solo le vergini? E' fenomeno che coinvolge tutti/e. C'è la donna che può darti una bella pedata in quel posto, quella a cui risulti simpatico e prestante e ci sta, quella che si lascia sedurre (INGANNATA) e accetta passivamente di riceverti... pagherà poi con lacrime quella leggerezza, nella speranza che serva da antidoto per eventuali occasioni successive.

Perché in genere una donna senza esperienza è più facilmente circuibile di una invece che ha preso le sue belle dosi di violenza mascherata da seduzione. Quello che non volete capire è che fin quando voi donne subordinerete il vostro desiderio sessuale all'altrui saperci fare non sarete mai realmente libere di decidere perché sceglierete sulla base della capacità altrui.



Citazione:
Falso! E' come dire che la donna è un ammasso di fessaggine, alla completa mercà del seduttore. Le donne possono essere attratte anche da maschi privi di doti seduttive, magari ingenui o altro. Anche l'essere dal proprio punto di vista privi di doti seduttive, ingenui o altro, può essere seduttivo.
Non capisco questa tua preoccupazione per vergini e deflorate. Non so per quanto ancora, ma ancora viviamo in una condizione di libertà, senza "sciaria".
Dispiace?

L'Islam appunto nega alla donna la facoltà di scelta che di solito viene decisa dalla famiglia proprio per evitare che lei finisca tra le grinfie di persone che la fanno sentire come una regina solo per trattarla come un oggetto da usare. L'Islam sa che la donna sceglie quello che sa emozionarla più degli altri, quello che più di tutti la fa sentire amata, capita e desiderata.

Questo fatto viene da noi occidentali criticato come una lesione del principio di autodeterminaziome, ma come ho spiegato prima un sistema fondato sulle emozioni e sulla capacità di saperle generare è un sistema ingiusto a prescindere. Le emozioni non sono per sempre e soprattutto sono molto "volatili" quindi essenzialmente dannose per la stabilità sociale. La storia ci insegnerà quale dei due sistemi sarà vincente, io una mezza idea me la sono fatta.

Gli individui, per quanto liberi, non potranno mai vincere contro un esercito di gente compatta e coesa.
marcoriccardi1980 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it