Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 13-12-2003, 11.23.02   #61
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
sì, sono al corrente dell'importanza fondamentale del lavoro del terapeuta sul proprio contro-transfert.
Sono d'accordo sul cammino di crescita interiore, ma in questo caso l'analisi procede da uno stato di discreto benessere verso uno di completa pienezza individuale, e probabilmente avrà più successo che nel percorrere il cammino da uno stato di patologia ad uno di benessere.
Non ho dati alla mano, ma credo che la psicanalisi della patologia, sia più efficace per uno stato lieve che per uno già più grave.

Comunque quello che volevo dire è che se non esiste la certezza del metodo, che implica la conoscenza e la corretta gestione di tutte le variabili, il trattamento non sarà nemmeno ripetibile.
E il problema della ripetibilità da sempre incombe minacciosamente sulle scienze umane.

Le patologie psichiche sono ancora ben poco conosciute...figuriamo a che punto possono essere i trattamenti!


Bomber

Quello che dici sui guanti con cui i sucessori di Freud hanno trattato la sua teoria, è storia: la psicanalisi, nella certezza e nell'orgoglio di aver trovato un metodo totalmente innovativo per interpretare tutta la sfera delle attività umane, si è chiusa in se stessa, rifiutando ogni tentativo di critica (le famigerate "resistenze"). E' la teoria non-popperiana per antonomasia. E' diventata una setta più che una scuola, isolata da tutto e da tutti.

Sempre per la storia, solo negli anni 50-60 circa alcuni psicanalisti hanno fatto capolino dalle mura in cui si erano confinati, accettando per la prima volta di dare un'occhiata alle riviste di psicologia scientifica...a quel punto non hanno potuto far altro che rivedere alcune concezioni del Padre (lo sviluppo del bambino per esempio)...insomma alcune modifiche ci sono state, tardi, ma ci sono state.
Ciò non toglie che alcuni anche allora abbiano rifiutato le nuove visioni, come se la bibbia venisse improvvisamente interpretata in un'ottica diversa.

Ma anche tutto questo non toglie che il buon vecchio cocainomane Sigmund qualcosa di molto molto buono l'abbia fatto.
r.rubin is offline  
Vecchio 13-12-2003, 12.07.17   #62
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
sì, sono al corrente dell'importanza fondamentale del lavoro del terapeuta sul proprio contro-transfert.
Sono d'accordo sul cammino di crescita interiore, ma in questo caso l'analisi procede da uno stato di discreto benessere verso uno di completa pienezza individuale, e probabilmente avrà più successo che nel percorrere il cammino da uno stato di patologia ad uno di benessere.
Non ho dati alla mano, ma credo che la psicanalisi della patologia, sia più efficace per uno stato lieve che per uno già più grave.

Hai mai letto le teorie di Jung sull'origine delle nevrosi?
Non è detto che la psicanalisi come percorso interiore deppa partire da uno stato di discreto benessere, anzi! Di solito chi parte da un disagio molto profondo arriva molto più lontano.

La psicanalisi non è mai "della patologia". Intendo la psicanalisi vera, non alcune forme di terapia superficiali. Comunque, se vogliamo proseguire con la metafora della medicina, una terapia medica agisce con più velocità e maggior probabilità di successo se si sta curando un raffreddore (che, come sai, curato guarisce in sette giorni mentre se lo trascuri dura ben una settimana!) di quante ne abbia affrontando l'Aids o la malattia di Alzheimer. Quante solo le patologie organiche di cui la scienza medica sa pocchissimo, in cui procede a tentoni! E quante quelle che ancora non conosciamo?

Vedi, la certezza del metodo non esiste da nessuna parte! Nemmeno nella medicina ufficiale, nemmeno nella fisica, nemmeno nella matematica.


ciao
Fragola is offline  
Vecchio 13-12-2003, 12.22.31   #63
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
tanto è ancora da fare...ci mancherebbe!
r.rubin is offline  
Vecchio 18-12-2003, 18.05.47   #64
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Re: misteri del universo

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Bomber, non sono una fisica, non so molto dei nuovi confini della fisica. Può essere che alcune parti della teoria della relatività non siano più considerate attuali, ma questo non ha messo in discussione la fisica.
La stessa cosa è successa nell'ambito della psicanalisi. Moltissime teorie di Freud sono state superate o reinterpretate. Questo non vuol dire spazzare via la psicanalisi.
Vuoi una bibliografia? E' una domanda seria. Se vuoi ti fornisco un po' di titoli interessanti.
Però, lo prometto, questo è l'ultimo intervento che faccio in questa discussione. Mi correggo, ne farò ancora uno quando avrò il tempo di spiegare a Marco perchè il complesso di Edipo non si verifica sempre e comunque. Ma Marco deve avere pazienza perchè in questi giorni sono impegnatissima e stanchissima e scrivere una cosa del genere implica un'oretta di lavoro.


ciao
ciao


beh pare che molte teorie della relativita non siano giuste e che diciamo sia superate ...

quello che mi e sempre parso a me e che Freud prima osservasse un comportamento poi in un modo o nel altro cercava di spiegare a livello inconscio ,penso che caso poi cercava una conferma ,mi pare che ci sia un errore di metodlogia almeno a me
teoricamente non e meglio osservare un comportamento poi cercare di creare una ipotosi con piu e piu esperimenti per verificare di eliminare varie situazioni che non possono essere ...
ovviamente mi farebbe piacere avere dei titoli
magari con un breve riassunto per un idea sul cosa trattano



magari mi faccio un idea piu cara sul tutto
bomber is offline  
Vecchio 18-12-2003, 18.07.50   #65
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
-bomber-

senti, sai bene anche tu che la tua critica deriva solo ed esclusivamente dal fatto che la tua mente opera tramite delle resistenze per non farti accettare la teoria freudiana come la teoria più corretta...se vieni nel mio studio proviamo a rimuovere queste resistenze tanto fastidiose che potrebbero certo portarti alla nevrosi...






bomber is offline  
Vecchio 18-12-2003, 18.11.55   #66
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
sì, sono al corrente dell'importanza fondamentale del lavoro del terapeuta sul proprio contro-transfert.
Sono d'accordo sul cammino di crescita interiore, ma in questo caso l'analisi procede da uno stato di discreto benessere verso uno di completa pienezza individuale, e probabilmente avrà più successo che nel percorrere il cammino da uno stato di patologia ad uno di benessere.
Non ho dati alla mano, ma credo che la psicanalisi della patologia, sia più efficace per uno stato lieve che per uno già più grave.

Comunque quello che volevo dire è che se non esiste la certezza del metodo, che implica la conoscenza e la corretta gestione di tutte le variabili, il trattamento non sarà nemmeno ripetibile.
E il problema della ripetibilità da sempre incombe minacciosamente sulle scienze umane.

Le patologie psichiche sono ancora ben poco conosciute...figuriamo a che punto possono essere i trattamenti!


Bomber

Quello che dici sui guanti con cui i sucessori di Freud hanno trattato la sua teoria, è storia: la psicanalisi, nella certezza e nell'orgoglio di aver trovato un metodo totalmente innovativo per interpretare tutta la sfera delle attività umane, si è chiusa in se stessa, rifiutando ogni tentativo di critica (le famigerate "resistenze"). E' la teoria non-popperiana per antonomasia. E' diventata una setta più che una scuola, isolata da tutto e da tutti.

Sempre per la storia, solo negli anni 50-60 circa alcuni psicanalisti hanno fatto capolino dalle mura in cui si erano confinati, accettando per la prima volta di dare un'occhiata alle riviste di psicologia scientifica...a quel punto non hanno potuto far altro che rivedere alcune concezioni del Padre (lo sviluppo del bambino per esempio)...insomma alcune modifiche ci sono state, tardi, ma ci sono state.
Ciò non toglie che alcuni anche allora abbiano rifiutato le nuove visioni, come se la bibbia venisse improvvisamente interpretata in un'ottica diversa.

Ma anche tutto questo non toglie che il buon vecchio cocainomane Sigmund qualcosa di molto molto buono l'abbia fatto.



certo che qualcosa di buon ha fatto ,di sicuro a messo in campo degli argomenti che nessuno aveva ancora osato toccare rimane il fatto che conosco molto persone che sono state in analisi per parecchi anni e questo oltre che diventare inutile diventa assai dispendioso ...
bomber is offline  
Vecchio 18-12-2003, 18.17.19   #67
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
...molti fattori incidono nella buona riuscita dell'analisi, e molto dipende anche dal paziente...non sottovalutando il ruolo fondamentale dell'analista...
Marco_532 is offline  
Vecchio 18-12-2003, 18.44.15   #68
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
certo che qualcosa di buon ha fatto ,di sicuro a messo in campo degli argomenti che nessuno aveva ancora osato toccare rimane il fatto che conosco molto persone che sono state in analisi per parecchi anni e questo oltre che diventare inutile diventa assai dispendioso ...

Le terapie lunghe sono sempre un pò problematiche...che pensare? Che il terapeuta guadagna a sedute? Brutto da pensare ma l'uomo è uomo...
Per poi non parlare degli effetti collaterali delle terapie troppo lunghe e mal protratte: rischio di dipendenza dal terapeuta, rischio di assumere e veder ripetutamente confermato il proprio ruolo di paziente, malato, e conseguentemente peggiorare.
Il terapeuta "etico" ci sta attento...ma l'uomo è uomo...

Citazione:
...molti fattori incidono nella buona riuscita dell'analisi, e molto dipende anche dal paziente...non sottovalutando il ruolo fondamentale dell'analista...

Molti fattori...fortunatamente sembra essere finito il tempo in cui l'analista, sentendosi al risveglio colmo di rabbia e aggressività nei confronti del paziente, si convinceva serenamente che quei sentimenti erano stati messi in lui dal paziente stesso: quindi la mattina stessa, all'arrivo del paziente in studio, lo invitava a prender coscienza che lui(paziente) aveva un problema di aggressività

E' così è andata avanti per non poco: molti analisti erano ben felici di trovare una causa(esterna) ad ogni loro sentimento negativo o disturbante! E molti hanno studiato attentamente questo fenomeno...

r.rubin is offline  
Vecchio 18-12-2003, 23.55.37   #69
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: Re: misteri del universo

Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
beh pare che molte teorie della relativita non siano giuste e che diciamo sia superate ...

Ciao.
proprio oggi stavo rileggendo un bellissimo libro di una psicanalista junghiana che rielabora molte delle teorie di Jung alla luce della sua esperienza e dei cambiamenti sociali che si sono verificati. Tra le altre cose diceva di come, quando ha iniziato ad esporre le sue teorie, molti colleghi l'abbiano richiamata ad un atteggiamento più ortodosso. Citava una frase spesso detta da Jung: "per fortuna sono Jung e non uno junghiano" per focalizzare l'attenzione su come l'ortodossia a tutti i costi possa essere dannosa.
Mi ha fatto pensare a te e a questa discussione
Come vedi ... c'è un sacco di movimento.
Mi riferisco spesso all'ambito junghiano perchè è quello che conosco meglio, quello che sto sdudiando. Ma immagino che lo stesso accada in altri indirizzi, in altre "scuole". C'è chi, per amore di tranqullità e desiderio di approvazione, rimane ancorato al passato e chi continua la ricerca.
Ma questo avviene in tutti i settori, fisica compresa!

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 19-12-2003, 01.25.28   #70
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
... ... ... ...
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it