Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 12-10-2005, 16.15.44   #71
piccola
Ospite
 
Data registrazione: 27-09-2005
Messaggi: 15
Rieccomi...

Eccomi qui, di nuovo, ad aver bisogno di voi. Non ne vengo fuori. E in questi giorni sto ancora più male perché il trattamento che questa persona mi riserva non è dei migliori, anzi. Fino a l'altro ieri, quando a mezzogiorno mi dice, stasera usciamo?, poi alle 7 mi dice che non vuole più. Ed io lì ad aspettare, a far sì che tutte le mie sere restino libere, nell'attesa di una di quelle uscite che sapete. In pratica sono diventata dipendente da questa persona. La mia vita va avanti in funzione di questa persona, i miei stati d'animo rispecchiano i comportamenti di questa persona, io non ce la faccio più. Vorrei liberarmene, gridargli in faccia:"non ti permetterò più di giocare con i miei sentimenti, soprattutto con la mia vita!". Sì, facile a dirlo, ma poi a farlo?...Tutto quello che avete detto è verosimile, ma la realtà è diversa. Difficile mandare a quel paese questa persona che mi trovo davanti ogni giorno, purtroppo. Ma quanto vorrei, amici, trovare con la massima naturalezza, la voglia di dire basta! e di trovare, finalmente, perchè anche io lo merito, una persona che mi ami, per cui non debba umiliarmi, ma che anzi mi apprezzi e mi valorizzi per quel che sono. Oggi per l'ennesima volta mi ha trattato male, e, devo farcela, voglio fargliela pesare. Ci devo riuscire, non parlargli. Ma poi a cosa servira? Ad avere la dimostrazione che, anche senza la mia parola, vive bene lo stesso? Sono stanca, amici, mi sento tanto giù. E' l'annullarsi per un pezzo di m...e parlo con cognizione di causa, non criticatemi.
Cosa vuole questo da me? E' la domanda che mi logora ma che non avrà mai una risposta, perchè lì dove c'è l'illogico, la logica non c'è.
Dove la trovo la forza per andare avanti?
E soprattutto perchè c'è gente così che fa del male deliberatamente e non si rende conto di quello che fa?
Un abbraccio a tutti voi

Ultima modifica di piccola : 12-10-2005 alle ore 16.20.13.
piccola is offline  
Vecchio 12-10-2005, 16.39.28   #72
lapiccolaiena
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-10-2005
Messaggi: 77
cara piccola, se non fosse per la differenza di età penserei che il tuo ******* e il mio sono la stessa persona che lo fa forse di mestiere,

prova ad importi di dirgli qualcosa, anche se in cuor tuo non lo pensi, vagli di fronte e digli che è una merda, che vuoi capire cosa gli passa per quella dannata testa, prova a dirgli che ti sta sulle palle e che se a lui basta del semisesso in una cabina a te serve qualcosa di più per sentirti soddisfatta(anche dal punto di vista sessuale, non ce nè come colpire gli ometti nel loro orgoglio sessuale).....
provaci anche se non lo pensi davvero e poi piangi anche tutta la notte se credi ma ti assicuro che un po funziona, ti farà sentire più forte e lui se ne renderà conto;
fidati comincia a pensare alle parole che vorresti dirgli, va di fronte a lui, prendi fiato e sparagliele in faccia nel modo più credibile che puoi dopo va via e soffri pure come un cane ma il tuo orgoglio starà un pò meglio...
lo so perchè l'ho fatto, nel mio caso ci si sentiva per settimane di fila, poi l'incontro, il sesso completo, bello, poi il silenzio per una settimana e poi si ricominciava,
stavo andando letteralmente fuori di testa finchè ad una sua telefonata gli ho detto le cose che non mi stavano bene e lui...... se ne è stupito......
ora non posso dire di stare benissimo ma alterno giorni da tranquillità a quelli di buio, è già qualcosa......
e poi prendi in considerazione l'idea di cambiare lavoro, finchè ce l'avrai di fronte tutti i giorni sarà difficilissimo togliertelo dalla testa

con affetto lapiccolaiena
lapiccolaiena is offline  
Vecchio 12-10-2005, 17.47.07   #73
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
ciao piccola, volevo esprimerti la mia completa solidarietà e darti un piccolo incoraggiamento.

come gran parte di tutti noi anche io ho avuto il mio *******, ed era un gran bel pezzo di *******, non so se mi spiego.
non sono mai stata male così tanto per un uomo e mi sono fatta del male per più di 2 anni. non sto nemmeno a dirti come mi sono UMILIATA per tutto quel periodo. alla fine l'ho lasciato....è stata una autentica violenza su me stessa, e non è stata questione di forza di carattere o orgoglio o cose così: ero caduta così in basso che o ne uscivo, o non lo so che ne sarebbe stato di me.
settimane e mesi interminabili: che tu ci creda o no, piccola, lontano dagli occhi, lontano dal cuore.

secondo me una delle grosse difficoltà qui è che te lo vedi tutti i giorni....è un disastro...
io credo che la tua vita ti stia scorrendo in fianco senza che tu la veda o la senta...questo uomo non solo ti spezza il cuore, ti umilia, ti deprime, ti fiacca nello spirito e nel corpo...questa persona ti sta derubando degli anni più belli della tua vita...soprattutto: tu glielo stai lasciando fare.

da fuori è facile commentare e non voglio sembrarti insensibile, ma mi viene in mente quanto sono stata male io e mi viene fuori una gran rabbia...


cambia lavoro. non hai alternative, se vuoi vivere...chi lo sa, magari lui in futuro ti inseguirà e ti chiederà perdono, e tu scoprirai che, adesso che è a portata di mano, non lo vuoi più...

un grosso abbraccio, facci sapere, noi siamo qui.
odissea is offline  
Vecchio 12-10-2005, 20.18.14   #74
lobelia
Utente bannato
 
Data registrazione: 28-07-2005
Messaggi: 448
"Ma quanto vorrei, amici, trovare con la massima naturalezza, la voglia di dire basta! e di trovare, finalmente, perchè anche io lo merito, una persona che mi ami, per cui non debba umiliarmi, ma che anzi mi apprezzi e mi valorizzi per quel che sono. Oggi per l'ennesima volta mi ha trattato male, e, devo farcela, voglio fargliela pesare. Ci devo riuscire, non parlargli. Ma poi a cosa servira? Ad avere la dimostrazione che, anche senza la mia parola, vive bene lo stesso?"

La prossima volta che ti da un appuntamento, tu accetterai entusiasticamente ed invece gli farai superinaspettatamente un fantasmagorico bidone per andare da un bravo psicologo con il quale comincerai a cercare di capire perchè ti attrae una persona così.
In caso contrario, troverai sempre altri più o meno come lui e, se per caso non saranno proprio come lui, lo diventeranno con te.
Scusa la franchezza, ma non credo ci sia altro da dire.
Se e quando ti chiederà conto del mancato appuntamento, cadrai dalle nuvole chiedendoti come è possibile avere dimenticato una cosa del genere e ti scuserai. Successivo appuntamento, idem.
Lui non ha nessun bisogno di sentirsi dire cosa pensi di lui. Il problema è solo TUO. E se lui è come è, saranno tutti ***** suoi e ne pagherà nella sua vita le conseguenze. Con una persona così, non c'è altro da fare.
Lo so che non lo farai fino a che non sarai realmente "alla frutta" nel senso che sarai veramente costretta a pensare a te per sopravvivenza e quello che prova lui per te e e perchè, diventerà assolutamente secondario.
Spero che a quel momento ci arriverai con ancora un po' di salute.
L'idea di cambiare lavoro, oltre che complicata come immagino, sarebbe comunque ottima. Ma tanto lo so che non lo farai fino a che non diventerà realmente a te indispensabile.
Piccola, mi dispiace, ma l'unica risorsa sei tu e se non ci sei tu a capirlo, tutto va in malora
lobelia is offline  
Vecchio 12-10-2005, 22.52.50   #75
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
...

...!...
... .

Stando a quel che leggo quì, nel mio "giornale del giorno dopo"... Non lo farà ne' domani e nè mai.

Buffa cosa, vero?
Mistico is offline  
Vecchio 13-10-2005, 01.01.49   #76
lobelia
Utente bannato
 
Data registrazione: 28-07-2005
Messaggi: 448
Nel tuo giornale hai per caso anche i numeri del superenalotto? No, così, non si sa mai
lobelia is offline  
Vecchio 13-10-2005, 10.29.14   #77
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
mistico....

ti webleggo da pochissimo, ma per me sei già mito!
odissea is offline  
Vecchio 14-10-2005, 11.16.57   #78
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Piccola, tu dovrai capire perchè ricerchi tanto la sofferenza, ma lui è di certo ancora più miserabile perchè della sofferenza altrui si nutre. Me lo figuro come una sorta di vampiro. Abbiamo tutti più o meno le nostre "perversioni" quindi nessuno può ergersi a giudice, però tu cerchi aiuto e qua chi con le carezze chi con la provocazione cerchiamo di dartelo. Detto ciò, se non sopravvengono novità di rilievo non possiamo fare altro che "ascoltare".....
Naima is offline  
Vecchio 16-10-2005, 20.26.53   #79
feng qi
Ospite abituale
 
L'avatar di feng qi
 
Data registrazione: 15-10-2005
Messaggi: 560
Re: Rieccomi...

Citazione:
Messaggio originale inviato da piccola
Eccomi qui, di nuovo, ad aver bisogno di voi. Non ne vengo fuori. E in questi giorni sto ancora più male perché il trattamento che questa persona mi riserva non è dei migliori, anzi. Fino a l'altro ieri, quando a mezzogiorno mi dice, stasera usciamo?, poi alle 7 mi dice che non vuole più. Ed io lì ad aspettare, a far sì che tutte le mie sere restino libere, nell'attesa di una di quelle uscite che sapete. In pratica sono diventata dipendente da questa persona. La mia vita va avanti in funzione di questa persona, i miei stati d'animo rispecchiano i comportamenti di questa persona, io non ce la faccio più. Vorrei liberarmene, gridargli in faccia:"non ti permetterò più di giocare con i miei sentimenti, soprattutto con la mia vita!". Sì, facile a dirlo, ma poi a farlo?...Tutto quello che avete detto è verosimile, ma la realtà è diversa. Difficile mandare a quel paese questa persona che mi trovo davanti ogni giorno, purtroppo. Ma quanto vorrei, amici, trovare con la massima naturalezza, la voglia di dire basta! e di trovare, finalmente, perchè anche io lo merito, una persona che mi ami, per cui non debba umiliarmi, ma che anzi mi apprezzi e mi valorizzi per quel che sono. Oggi per l'ennesima volta mi ha trattato male, e, devo farcela, voglio fargliela pesare. Ci devo riuscire, non parlargli. Ma poi a cosa servira? Ad avere la dimostrazione che, anche senza la mia parola, vive bene lo stesso? Sono stanca, amici, mi sento tanto giù. E' l'annullarsi per un pezzo di m...e parlo con cognizione di causa, non criticatemi.
Cosa vuole questo da me? E' la domanda che mi logora ma che non avrà mai una risposta, perchè lì dove c'è l'illogico, la logica non c'è.
Dove la trovo la forza per andare avanti?
E soprattutto perchè c'è gente così che fa del male deliberatamente e non si rende conto di quello che fa?
Un abbraccio a tutti voi

Ciao, é la prima volta che intervengo in questo sito. Ho seguito con attenzione e affetto la tua esperienza, e le risposte che hai ricevuto le condivido. Io aggiungerò solo qualcosina.

Quando un soggetto o un oggetto é sempre o troppo presente nella nostra mente allora ci troviamo davanti ad un'ossessione. Sei daccordo che il pensiero di lui é diventato un'ossessione?

Se la risposta é affermativa io mi domando: come farai a vedere un altro uomo, magari un po' migliore di questo se Dio lo vuole!, se i tuoi sensi sono già così occupati altrove?

Un altra cosina: se hai la forza di amare quest'uomo e di coprirlo in tutto col tuo amore, vuoi non avere la stessa forza per mandare avanti te stessa? Sei in vantaggio rispetto a lui e migliaia di altre persone perché hai il cuore buono. Cerca di inviare un po' di questo amore verso te stessa, piano piano , un po' alla volta e forse col tempo imparerai a gioire per ciò che già hai.

Non dico che devi smettere di amarlo ma solo di provare a deconcentrarti un po' da questa eccessiva attenzione verso i suoi gesti verso di te.


feng qi
feng qi is offline  
Vecchio 19-10-2005, 18.40.51   #80
piccola
Ospite
 
Data registrazione: 27-09-2005
Messaggi: 15
Sempre peggio!

Sono disperata! Voglio capire se è colpa mia, o se mi sono imbattuta in una persona che non si può ritenere tale.
Ieri siamo andati a mangiare insieme, nella pausa pranzo. Lui dolce, affettuoso. Oggi gli chiedo i motivi per cui ieri mi ha detto che possiamo uscire ma a novembre. Risposta sua: "ho tutte le sere impegnate prima!". Ma voi come vi sareste sentite! Mi sono sentita un verme. E così oggi ho preso la palla al balzo ma chiedergli i motivi, se è cambiato qualcosa, se si è fatto il lavaggio del cervello, se non gli piaccio più. Lui:"non mia assillare, lasciamo perdere!, se ti va bene a Novembre, sennò amen!".Io insisto, gli dico che mi dispiace questa sua risposta e lui inveisce:"hai problemi mentali!", io? perchè mi dispiace di essere tratta così, perchè sono innamorata di lui, e lui lo sa, penso, perchè subisco i suoi s***** davanti ai nostri colleghi, perchè gli sono sempre stata vicino, perchè mi sono creata il vuoto intorno qui, proprio perchè lo difendo sempre, nonostante il suo caratteraccio. Gli urlo contro che da oggi avremo solo rapporti di lavoro. Ma quanto ci sto male. Che devo fare? Penso proprio di farla finita con questa situazione assurda. Possibile che non si renda conto di quanto mi faccia male? Gliel'ho detto, gli ho detto che mi ha fatto male e me ne continua a fare. Ma lui sembra impassibile. Quello che vi chiedo: ho sbagliato a restarci male perchè mi ha detto che ora devo aspettare novembre per uscire con lui?Ma che dovevo fare, dire, certo ti aspetto, tutto quello che vuoi! Non ce la faccio più, questo è dottor Jackil e Mr Hide! Che devo fare. Sul lavoro le cose poi non vanno più nemmeno bene perchè sto facendo cose che non mi soddisfano, e in più ci si mette anche questo con la sua cattiveria. Voglio voltare pagina!Ma come faccio? Aiutatemi. Non voglio stare più male per nessuno. E di questo sinceramente ne ho le scatole piene!
piccola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it