Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 09-07-2006, 16.22.50   #41
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Re: rigar dritti ... dove?

Citazione:
Messaggio originale inviato da edali
Ho estrapolato dal tuo post solo questo per poter continuare su questo argomento, altrimenti la paternale non mi convince molto e sono del parere che ognuno imparerà a sue spese ( non si può conservare ciò che non si ha.)
Non voglio fare la polemica quindi mi auguro di poter andare avanti senza innervosirci. Di che cosa pensi che questa gente abbia bisogno. Possiamo dare loro, in tutta la sincerità, un modello di un mondo migliore?

solo semplici interrogativi

cara edali.....non ne ho la più pallida idea
E' ovvio che non si può proporre, nè tantomeno imporre, un modello di vita alternativo alle persone, e sperare che esse lo seguano. Le persone che si rivolgono a noi però, lo fanno perchè spinte da un bisogno....altrimenti non verrebbero. Allora si cerca di capire cosa e come migliorare questo stato di bisogno; non posso fare un discorso generale su che cosa abbiano bisogno queste persone: ognuna è diversa dall'altra. Però se un bisogno che accumuna noi tutti esseri umani c'è, allora mi sento di dire che questo bisogno è la relazione interpersonale. La relazione, il parlare e l'ascoltare, sono la causa, il mezzo e il fine di un lavoro come il mio. Del resto lo è nella vita di ogni essere umano.
Chiaro che poi, se le persone accettano di collaborare e appoggiarsi a noi, devono sottostare a una serie di regole: non esiste che gli utenti si mettano le mani addosso, ad esempio; o che utilizzino sostanze stupefacenti; o che rientrino la sera ubriachi.....cose del genere, che sembrano elementari, ma che spesso non è facile come sembra far rispettare. Queste norme ci sono a tutela nostra, loro, e del principio ispiratore della comunità, che non è un centro sociale.
Se l'utente lo desidera, magari si incomincia anche un percorso lavorativo, e dove possibile, di autonomia abitativa: ma non è facile come sembra, magari ci sono persone che desiderano ardentemente compiere questo percorso ma alla prima difficoltà rischiano di mollar tutto: allora, in certe occasioni, il pugno di ferro non guasta nel spronarli ad andare avanti. So che sembra strano, ma delle volte serve una "scrollata".....come a tutti noi.
So che di sicuro non mi sarò spiegata bene.....del resto è difficile spiegare realtà complesse in qualche riga. So anche che è un ambito che desta molte perplessità, e polemiche....non importa.

Ultima modifica di odissea : 09-07-2006 alle ore 16.26.36.
odissea is offline  
Vecchio 09-07-2006, 17.06.55   #42
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O
Non era questo il discorso comunque ciò che dici è anche giusto!

PS.: Odissea io non riuscirei a lavorare nel tuo stesso ambito, non voglio sembrare cinica ma io le reputo piuttosto tempo perso...
Andrà bene lavorare con i disabili ma le persone che si son lasciate andare per scelta (drogati barboni...) ? A queste persone io non riesco a concedere una seconda opportunità, non la meritano, non ne hanno bisogno, proprio se volessero darebbero loro una svolta, non dico che non hanno anche loro avuto brutte esperienze ke li hanno portati al "degrado", certo, avranno avuto le loro ragioni, ma non è il modo di reagire, dovrebbero farcela da soli a rendersene conto!
Tutti i pomeriggi, sulla fermata del pullman non troppo distante da casa ero costretta ad osservare ubriaconi, drogati, barboni (...) ad accalcarsi vicino la porticina di un'associazione per avere del cibo... non sai quanta rabbia mi facevano, non erano in grado neanke di mantenere una fila ed erano irrispettosi anche tra di loro...
Non so cosa ti voglio dire... bèh, forse un po' ti invidio per questo tuo "idealismo", almeno un po' ci credi in questa gente!
Dovrebbero davvero rigare dritto! (sto uscendo fuori tema?? ops... se è così scusate!)


Forse le persone che citi sono disperate e di prime possibilità non ne hanno mai avute.
E' poca cosa un pasto caldo, se confrontato con la fortuna di essere nati in famiglie almeno "normali", dove l'ambiente offre alternative e la possibilità di crescere e scegliere.

Più che alla superbia mi viene da pensare all'impossibilità di immedesimazione e alla fede in un imprecisato diritto di nascita.

Il tutto senza meriti di nessun tipo.
cannella is offline  
Vecchio 09-07-2006, 18.24.43   #43
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Citazione:
Messaggio originale inviato da cannella
Forse le persone che citi sono disperate e di prime possibilità non ne hanno mai avute.
E' poca cosa un pasto caldo, se confrontato con la fortuna di essere nati in famiglie almeno "normali", dove l'ambiente offre alternative e la possibilità di crescere e scegliere.

Più che alla superbia mi viene da pensare all'impossibilità di immedesimazione e alla fede in un imprecisato diritto di nascita.

Il tutto senza meriti di nessun tipo.


Le cose non sono semplici per nessuno, quelli per strada non hanno voluto alternative, non le hanno cercate, non sono impossibilitata nell'immedesimarmi, non lo so!
Ma non si conosce la dignità umana?
Io li reputerei "inferiori" (nn mi viene in mente un termine meno offensivo, ma non voglio nè discriminare nè offendere) già da questo!
Se non ci sono state prime possibilitò per loro si può dire che non hanno fatto neanche nulla per cercarsele, per crearsi possibilità!
Si cresce in ogni ambiente, poi è la propria forza di volontà, la propria "morale" ad effettuare SCELTE, le scelte ci sono sempre!

Scusami cannella ma non condivio affatto!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 09-07-2006, 18.47.16   #44
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O
Le cose non sono semplici per nessuno, quelli per strada non hanno voluto alternative, non le hanno cercate, non sono impossibilitata nell'immedesimarmi, non lo so!
Ma non si conosce la dignità umana?
Io li reputerei "inferiori" (nn mi viene in mente un termine meno offensivo, ma non voglio nè discriminare nè offendere) già da questo!
Se non ci sono state prime possibilitò per loro si può dire che non hanno fatto neanche nulla per cercarsele, per crearsi possibilità!
Si cresce in ogni ambiente, poi è la propria forza di volontà, la propria "morale" ad effettuare SCELTE, le scelte ci sono sempre!

Scusami cannella ma non condivio affatto!

Scusami tu invece per il tono che ho usato prima; forse sei esasperata e forse hai vissuto situazioni che ti hanno portata a pensarla così.

Ma .. pensavo a recenti fatti di cronaca dove personaggi che tutto possono definirsi fuorchè "barboni" hanno dato prova di un degrado morale senza scusanti.

Personalmente credo che chi è caduto e si è lasciato andare per debolezza o fragilità abbia un grandissimo merito e una forza meravigliosa nel cercare di risollevarsi.
cannella is offline  
Vecchio 09-07-2006, 18.52.45   #45
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
ti sei spiegata bene

Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
...del resto è difficile spiegare realtà complesse in qualche riga. So anche che è un ambito che desta molte perplessità, e polemiche....non importa. [/b]

Lo so che non è facile spiegare in poche righe altre realtà. Io personalmente non conosco questi ambienti, un po’ mi aveva raccontato una amica del forum che faceva volontariato e un altro po’ mia nipote che lavora come psicologa presso un asilo per i bambini dei seminomadi della mia città natale (“la gente della spazzatura” perché vivono veramente nelle discariche). Penso di avere una minima idea sulle difficoltà incontrate lavorando con questi esseri umani perché certi hanno un concetto di vita diverso da noi e per loro quel tipo di vita significa “libertà”. Ci sono delle famiglie intere che hanno rifiutato l’aiuto di abitare in una casa popolare, preferendo quello stile di vita. Leggevo nel libro “Lo zahir” di Coelho una descrizione interessante (può darsi romanzata e non per tutti i gusti ) sui barboni, sui ragazzi che abbandonano la casa, sui mendicanti che hanno gli sguardi più felici della maggior parte della gente perbene e permale occidentale. Anche le canzoni di De Andrè ci sensibilizzano ancora.
Ma sarà che sono troppo ingenua e non ho speranze di guarigione
Per quel che riguarda rigar dritto, ma da un’altra angolatura , noto che fanno più effetto sui figli di mamma e pappa gli atteggiamenti duri (magari cercano riparo per la mancanza di una propria personalità) che le parole “noiose e scontate” (non in tutti i casi si intende).


Ultima modifica di edali : 09-07-2006 alle ore 18.55.01.
edali is offline  
Vecchio 09-07-2006, 18.56.51   #46
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Citazione:
Messaggio originale inviato da cannella
Personalmente credo che chi è caduto e si è lasciato andare per debolezza o fragilità abbia un grandissimo merito e una forza meravigliosa nel cercare di risollevarsi.

E' una forza ke però tutti possono avere... se non ce la fanno credo sia solo per mancanza di volontà... xkè tutti noi abbiamo una forza ma solo qualcuno la usa... io sono tra questi "qualcuno" ecco perchè spesso mi viene da pensare che sono migliore... e più capace di vivere di molti altri...

P.S.: tranquilla Cannella non hai usato nessun tremendo tono!

Ultima modifica di MocassinoH2O : 09-07-2006 alle ore 18.58.30.
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 09-07-2006, 19.00.55   #47
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O

E' una forza ke però tutti possono avere... se non ce la fanno credo sia solo per mancanza di volontà... xkè tutti noi abbiamo una forza ma solo qualcuno la usa... io sono tra questi "qualcuno" ecco perchè spesso mi viene da pensare che sono migliore... e più capace di vivere di molti altri...


veramente, credi che una persona goda sempre della possibilità di lottare per trovare una via d'uscita ad una situazione disastrosa? Veramente ha sempre la possibilità di rimboccarsi le maniche e cercare una via d'uscita? Io non credo. E anche un tale Seligman smise di crederci, se mai l'aveva fatto, dopo aver constatato, tramite esperimento, che a volte non è sufficiente una porta aperta davanti al naso per fuggire da una situazione devastante.

l “impotenza appresa”.
Seligman ed i suoi colleghi compirono esperimenti in cui somministravano uno shock inevitabile a dei cani e trovarono che, dopo aver sottoposto i cani ad una serie di stimoli dolorosi, gli animali non evitavano gli stimoli dolorosi anche quando era possibile sfuggirvi. Sembrava che i cani, avendo ripetutamente sperimentato in precedenza la loro impotenza nel contrastare lo shock, avessero a un cero punto rinunciato a reagire anche quando veniva loro data “una via di fuga” per evitare lo stimolo doloroso.

In altre parole, questi poveri cani, hanno iniziato a convincersi dell'inevitabilità di un orrendo destino. hanno smesso di avere fiducia nelle proprie capacità di farcela. E non è a causa di una tara genetica, che questa convinzione si è radicata in loro, ma a causa dell'insanità dell'ambiente in cui sono vissuti. ed essere convinti di non saper cammianare, e non avere le gambe, ai fini pratici è la stessa cosa: non ci si muove.

Ultima modifica di r.rubin : 09-07-2006 alle ore 19.06.45.
r.rubin is offline  
Vecchio 09-07-2006, 19.21.00   #48
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
veramente, credi che una persona goda sempre della possibilità di lottare per trovare una via d'uscita ad una situazione disastrosa? Veramente ha sempre la possibilità di rimboccarsi le maniche e cercare una via d'uscita? Io non credo
(...)
Seligman ed i suoi colleghi compirono esperimenti in cui somministravano uno shock inevitabile a dei cani e trovarono che, dopo aver sottoposto i cani ad una serie di stimoli dolorosi, gli animali non evitavano gli stimoli dolorosi anche quando era possibile sfuggirvi. Sembrava che i cani, avendo ripetutamente sperimentato in precedenza la loro impotenza nel contrastare lo shock, avessero a un cero punto rinunciato a reagire anche quando veniva loro data “una via di fuga” per evitare lo stimolo doloroso.

L'essere umano è un animale pensante... no un cane... Seligman avrebbe dovuto fare esperimenti su esseri umani....

Io ne sono fermamente convinta, credo molto nella forza di volontà, se le persone si lasciano andare allora... sarà ciò che meritano, quindi potrò solo provare pietà per loro, l'alternativa c'è sempre, loro non vogliono vederla....
sarebbe troppo faticoso!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 09-07-2006, 19.38.20   #49
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin

In altre parole, questi poveri cani, hanno iniziato a convincersi dell'inevitabilità di un orrendo destino. hanno smesso di avere fiducia nelle proprie capacità di farcela. E non è a causa di una tara genetica, che questa convinzione si è radicata in loro, ma a causa dell'insanità dell'ambiente in cui sono vissuti. ed essere convinti di non saper cammianare, e non avere le gambe, ai fini pratici è la stessa cosa: non ci si muove.

naaaa!
Hanno superato la distorsione egoica
edali is offline  
Vecchio 09-07-2006, 19.40.51   #50
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Citazione:
Messaggio originale inviato da edali
naaaa!
Hanno superato la distorsione egoica

Che ottimismooo!!! eh!!!

Ovviamente sono sarcastica!
MocassinoH2O is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it