Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 07-07-2006, 16.04.54   #1
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
complesso di superiorità

Si parla spesso di complessi di inferiorità....... ma... a quanti di voi capita il contrario, cioè di sentirvi superiore?

no presuntuosi, semplicemente migliori...
migliori nella vita, non dico in determinati settori tipo scuola, sport, famiglia...
Più preparati alla vita!

Credo sia dovuto a determinate esperienze, esperienze forti, ovviamente non gradevoli, che ti segnano ma che riesci a superare e che altre persone non immaginano, e che non riuscirebbero a venirne fuori meglio.......

Chi si sente superiore e più preparato alla vita? E perchè?
Non pretendo che scriviate, se c'è (cioè se vi rendete conto per quale o quali episodi vi sentite superiori) l'esperienza che vi rende tali... anke se lo gradirei... non so!
Vi ringrazio in anticipo!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 07-07-2006, 16.25.35   #2
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
è cmq distorsione egoica quanto dici.
Ognuno ha le sue "croci" che può vivere all'infinito senza riconoscerle per tali oppure comprenderle e superarle.
non esiste un "meglio-peggio"
nella vita ciò che ci "capita" è la cosa "giusta" al momento "giusto".

Pace e bene
turaz is offline  
Vecchio 07-07-2006, 16.34.30   #3
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Sì Turaz... poche parole per esprimere una cosa immensamente complessa!
Grazie....
In ogni caso dire che ciò che ci capita è la cosa "giusta" al momento "giusto" è una cosa eccessiva che non condivido a pieno!
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 07-07-2006, 16.48.09   #4
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
per quanto concerne la mia esperienza ho (a spese del mio ego distorto inizialmente) compreso che così è.
E sta li il saper vedere la "perfezione"

ogni evento è un'opportunità di evoluzione.
Sta a noi "scegliere" in nome dell'amore

ciao
turaz is offline  
Vecchio 07-07-2006, 16.55.06   #5
MocassinoH2O
io Panda
 
L'avatar di MocassinoH2O
 
Data registrazione: 28-03-2006
Messaggi: 469
Sta a noi "scegliere" in nome dell'amore
mi lascia un po' perplessa questa cosuccia...
in nome dell'amore di se!?!?
MocassinoH2O is offline  
Vecchio 07-07-2006, 16.58.46   #6
mediocre
Ospite
 
Data registrazione: 05-07-2006
Messaggi: 19
Una volta ho fatto il test di ammissione al Mensa. Mi misurarono l'inteligenza in 180 punti Cattell. Roba da autentici geni!

sì sono un po' pallone gonfiato.

ma cosa ci vuoi fare.... con tutta questa intelligenza....
mediocre is offline  
Vecchio 07-07-2006, 17.03.14   #7
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Re: complesso di superiorità

Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O

Credo sia dovuto a determinate esperienze, esperienze forti, ovviamente non gradevoli, che ti segnano ma che riesci a superare e che altre persone non immaginano, e che non riuscirebbero a venirne fuori meglio.......

A volte, in certe circostanze simili a quelle vissute da me, sento di poter dare dei suggerimenti a chi me li chiede in una forma o in un’altra, con tutta la tranquillità. Comunque non sono mai certa che quella sia l’unica via giusta. Altre volte mi sento molto piccola e/o ignorante e/o impotente ma non per questa mi cruccio. Anzi. Lo considero un sollievo dire che succede ciò che deve succedere sempre con il segno del poi.

Citazione:
nella vita ciò che ci "capita" è la cosa "giusta" al momento "giusto".

Lo so che non è facile o piacevole sentirsi dire quando si vive in prima persona, anzi potrebbe essere crudele quando si tratta di dolore.
Queste cose ce le possiamo dire in tutta la tranquillità credo che solo un attimo prima della morte (se succede di poter passare in rassegna l’intera vita) oppure dopo (per chi crede a questo dopo)

ciao

turaz, che cosa si può scegliere quando si ha sete?

Ultima modifica di edali : 07-07-2006 alle ore 17.06.19.
edali is offline  
Vecchio 07-07-2006, 17.12.22   #8
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O
Sta a noi "scegliere" in nome dell'amore
mi lascia un po' perplessa questa cosuccia...
in nome dell'amore di se!?!?

amore punto.
non ego distorto
turaz is offline  
Vecchio 07-07-2006, 21.46.17   #9
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da MocassinoH2O
Si parla spesso di complessi di inferiorità....... ma... a quanti di voi capita il contrario, cioè di sentirvi superiore?

no presuntuosi, semplicemente migliori...
migliori nella vita, non dico in determinati settori tipo scuola, sport, famiglia...
Più preparati alla vita!

Credo sia dovuto a determinate esperienze, esperienze forti, ovviamente non gradevoli, che ti segnano ma che riesci a superare e che altre persone non immaginano, e che non riuscirebbero a venirne fuori meglio.......

Chi si sente superiore e più preparato alla vita? E perchè?
Non pretendo che scriviate, se c'è (cioè se vi rendete conto per quale o quali episodi vi sentite superiori) l'esperienza che vi rende tali... anke se lo gradirei... non so!
Vi ringrazio in anticipo!

Io l'ho sempre vista in un modo particolare, che si può riassumere all'incirca così: più una persona si mostra grande fuori, più si sente piccola dentro.
Una specie di legge isobarica (avrò usato il termine giusto? ne dubito....),cioè quella del corpo che galleggia in acqua: più è grande la parte che emerge dall'acqua, più è grande la parte sotto, che non si vede ed è immersa. Lo stesso vale per le persone.
Il fatto che tu ti renda conto di assumere atteggiamenti da "superiore", ti rende merito (tutti lo facciamo in qualche situazione) perchè quasi nessuno se ne rende conto, nè ha il coraggio di ammetterlo. Questa consapevolezza tra l'altro, mi suggerisce che questa cosa non è così "grave" o esagerata.

trovo interessante che colleghi questo senso di superiorità alle conseguenze di esperienze dure; significa che comunque questo tuo modo di fare lo consideri un comportamento reattivo.....e i comportamenti reattivi, per quanto naturali e inevitabili siano, non vanno mai completamente bene, e non bisogna radicarli e cristallizzarli dentro di noi......sa anche di nevrosi questa cosa qui, tra l'altro.
In genere le sofferenze fanno nascere sentimenti di inadeguatezza, cadute di autostima.....non sentimenti di superiorità (che bada bene, sono diversi da un sereno orgoglio che nasce dal superamento di un'avversità). Questi ultimi forse nascono proprio come reazione alle sofferenze e ai conseguenti strascichi di autostima carente.....e in quanto reattivi, come dicevo sopra, può darsi che non siano portatori di serenità interiore, nè che riflettano una realtà dei fatti.
Insomma mi trovo in accordo con turaz quando parla di ditorsione egoica.
Non è un dramma comunque.....però ti consiglio di non cullarti troppo in questi sentimenti che, sono sicura, nemmeno ti fanno stare bene.
odissea is offline  
Vecchio 08-07-2006, 01.47.01   #10
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da mediocre
Una volta ho fatto il test di ammissione al Mensa. Mi misurarono l'inteligenza in 180 punti Cattell. Roba da autentici geni!

sì sono un po' pallone gonfiato.

ma cosa ci vuoi fare.... con tutta questa intelligenza....

avrai avuto fortuna a mettere le crocette nei pusti giusti..
r.rubin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it