Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 20-12-2007, 18.45.20   #11
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

esattamente come la vedo anch'io, ma bisogna anche andare a ripescare il vecchio etere messo in cantina, inoltre questa teoria sembra che si sposi perfettamente con una delle teorie alternative al big bang come questa sotto allegata del cosmologo Italiano Germani:
http://www.moebiusonline.eu/fuoriond...FRMJZwodx2HAGw
nuages is offline  
Vecchio 20-12-2007, 23.30.06   #12
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Citazione:
Originalmente inviato da nuages
esattamente come la vedo anch'io, ma bisogna anche andare a ripescare il vecchio etere messo in cantina, inoltre questa teoria sembra che si sposi perfettamente con una delle teorie alternative al big bang come questa sotto allegata del cosmologo Italiano Germani:
http://www.moebiusonline.eu/fuoriond...FRMJZwodx2HAGw

Si, ho letto con interesse i tuoi "post" anche se non sono intervenuto.

Quanto all'etere, in realtà io ho escluso questo "supporto" alla trasmissione fisica del moto perchè ho immaginato un "continuum" costituito da materia che vibra a frequenze diverse......
Le trasmissioni di moto avvengono quando questa "matrice" tenta di ripristinare la frequenza originale (che è elevatissima) cercando di eliminare l'anomalia e ripristinare la simmetria complessiva del sistema.
In questo senso le frequenze più elevate non sono rilevabili sperimentalmente perchè, prevalentemente, si autodistruggono per interferenza e costituiscono l'energia potenziale che, a volte, si sprigiona sotto forma di "outburst" nello spazio.
Non mi dilungo oltre, ma va da se che quello che viene chiamato Big Bang, in questa descrizione, rappresenta solo un evento locale, non riconducibile a una "singolarita" e non particolarmente significativo nella dinamica del sistema.

Ciao.
Marius is offline  
Vecchio 28-12-2007, 19.32.24   #13
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Grazie per l'attenzione alle miei umilissime ipotesi, probabilmente c'è anche il vocabolario nostro attuale non ci aiuta ad esprimere concetti come l'etere, infine credo che tutto il creato sia vibrazione, secondo il dottor Victor Beasley, appartenente al gruppo di ricerca presso la statunitense University of the Trees, e studioso del corpo umano come fenomeno elettro-vibratorio, "ogni cellula può essere considerata come dotata di un ambiente magnetico circostante, o campo magnetico, il quale interagisce con i campi delle cellule simili adiacenti, dando così origine al campo magnetico di un sistema particolare all'interno del corpo umano". Nel nostro corpo fisico ogni atomo ha una sua frequenza naturale e, per effetto di risonanza, si aggrega agli atomi simili, formando in questo modo le cellule dei diversi tessuti. Tutta la creazione è una sinfonia di suoni, di vibrazioni, in cui le singole parti si inseriscono attratte dalla risonanza con i suoni simili. Come tutto il nostro corpo, che emette varie onde (Beta, Alfa, Teta, Delta, Gamma ) a seconda del suo stato. Quando queste nostre note di risonanza interiore, per una qualsiasi causa, si sono stonate generando una catena viziosa e degenerante, noi possiamo riaccordarle ridando il "la" su cui erano sintonizzate all'origine, attraverso le pratiche meditative o l'ascolto della giusta musica. Permettendogli di ri-intonarsi, siamo in grado di ristabilire l'armonia del nostro organismo. Il sufi Inayat Khan afferma in un suo libro "la comparsa della malattia nel corpo può essere intesa come l'ombra della vera infermità che occupa la mente dell'uomo. Grazie al potere della musica la mente può elevarsi fino a sovrastare il pensiero della malattia che verrà allora dimenticata". Sogni????Ma..... non buttiamo via tutto a priori......
nuages is offline  
Vecchio 29-12-2007, 11.10.56   #14
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Citazione:
Originalmente inviato da nuages
Grazie per l'attenzione alle miei umilissime ipotesi.......

Non penso che, oltre le evidenze del metodo scientifico sperimentale, esistano ipotesi più o meno umili.

Ognuno ha il suo modo di vedere e interpretare la realtà percepita con gli strumenti che ha a disposizione.

Personalmente, visto che è anche il tema di questo 3d, ritengo che una teoria innovativa debba cercare di interpretare un fenomeno e, però, fornire anche un riscontro numerico alternativo a quello offerto dalle teorie classiche.
Purtroppo, per conseguire un tale obiettivo, sarebbe necessario poter accedere a dati sperimentali e sistemi di calcolo e modellazione automatici sofisticati.

Inoltre, ma questa è una mia idea personale, un modello innovativo dovrebbe essere anche di una qualche utilità.........

Ciao.
Marius is offline  
Vecchio 29-12-2007, 15.01.16   #15
SIMMETRIA
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-05-2007
Messaggi: 248
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Citazione:
Originalmente inviato da Marius
Non penso che, oltre le evidenze del metodo scientifico sperimentale, esistano ipotesi più o meno umili.

Ognuno ha il suo modo di vedere e interpretare la realtà percepita con gli strumenti che ha a disposizione.

Personalmente, visto che è anche il tema di questo 3d, ritengo che una teoria innovativa debba cercare di interpretare un fenomeno e, però, fornire anche un riscontro numerico alternativo a quello offerto dalle teorie classiche.
Purtroppo, per conseguire un tale obiettivo, sarebbe necessario poter accedere a dati sperimentali e sistemi di calcolo e modellazione automatici sofisticati.

Inoltre, ma questa è una mia idea personale, un modello innovativo dovrebbe essere anche di una qualche utilità.........

Ciao.

Prendo spunto da queste riflessioni per rivedere un concetto della fisica da me interpretato in maniera non corretta.
Vi ricordate di quello che si diceva circa la possibilita' di uno spostamento spaziale "nel tempo" purtroppo devo ricredermi e penso ora che se potessimo qui sulla terra magicamente rallentare il tempo di una massa questa non avra' nessun spostamento spaziale.
La riflessione e' nata guardando una gara di corsa.
Due concorrenti arrivano al traguardo "insieme".
Ho pensato se uno dei due per motivi sconosciuti avesse il suo tempo rallentato rispetto all'esterno gli spettatori cosa vedrebbero?
Se i suoi "meccanismi" interni sono rallentati anche la sua corsa sara' rallentata e quindi arrivera' al traguardo non piu' insieme al suo concorrente ma in ritardo e questo e' quello che si dovrebbe vedere.
Poi ho pensato, ma se per ipotesi assurda l'altro concorrente lo prendesse in braccio e si avviasse al traguardo il "trasportato" anche se avesse il suo tempo rallentato rimarrebbe in braccio all'altro atleta e non per questo si separerebbe spazialmente da lui.
In pratica si verificherebbe uno "sfasamento spaziale" tra i due solo quando chi ha il tempo rallentato ha un proprio moto autonomo traslatorio.
Marius ritorniamo ai nostri discorsi sulla nostra ipotetica macchina.
Se guardiamo dal sole il movimento della terra e della macchina anche se questa ,nel modo che conosciamo, rallentasse il suo tempo verso l'esterno
essendo pero' solidale alla terra e non avendo un proprio moto traslatorio autonomo ricalcherebbe la situazione dell'atleta che porta in braccio l'altro.
Vorrei tanto sbagliarmi ma ho paura che sia proprio cosi'.
Forse e' meglio che mi dedichi a coltivare l'orto forse avrei piu' autogratificazioni.
Accidenti ma io non ho l'orto...
SIMMETRIA is offline  
Vecchio 29-12-2007, 19.02.27   #16
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Citazione:
Originalmente inviato da SIMMETRIA
.........
Se guardiamo dal sole il movimento della terra e della macchina anche se questa ,nel modo che conosciamo, rallentasse il suo tempo verso l'esterno
essendo pero' solidale alla terra e non avendo un proprio moto traslatorio autonomo ricalcherebbe la situazione dell'atleta che porta in braccio l'altro.
Vorrei tanto sbagliarmi ma ho paura che sia proprio cosi'.
Forse e' meglio che mi dedichi a coltivare l'orto forse avrei piu' autogratificazioni.
Accidenti ma io non ho l'orto...

Eh si.......Penso che non ti sbagli......

Però non dirmi che avevi elaborato tutta quella teoria per "autogratificazione"....
Io avevo pensato a fama, gloria, soldi........
Marius is offline  
Vecchio 29-12-2007, 19.14.26   #17
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Scusate la mia grande ignoranza in materia, ma provo a sparane una:
Pensando alla distinzione tra massa ed energia viene sempre di più fuori che sono la stessa identica cosa l'unica cosa che varia tra loro due è la geometria, e nella fisica dell'etere esiste solo quest'ultima...a seconda di come si configura in termini geometrici noi abbiamo le diverse forme di energia e quella che chiamiamo materia, da notare materia e non massa! La massa è sempre "etere" e non quel "quid" solido.
Nella teoria dell'etere il campo elettrico è un vettore nel campo scalare o una tensione "stress" nell'etere che normalmente è scalare, e quindi non per nulla si chiama "tensione"....perché il campo elettrico è costituito da una zona di spazio dove l'etere ha due gradazioni differenti di pressione, e questo fatto causa un flusso di etere che si trascina dietro un flusso di elettroni e se il flusso è ostacolato abbiamo un materiale diamagnetico, se sono ostacolate le cariche allora è dielettrico, risulta quindi evidente che lo spazio stesso è modificabile dal campo elettrico!
Il campo magnetico è costituito da un movimento di etere chiuso proprio come dimostra la limatura di ferro con sotto la calamita.
Il campo gravitazionale è un movimento di etere a spirale... e l'analogia con il campo magnetico è evidente.
Il tempo (vedi studi di Kozyrev) è il movimento spirali forme dell'etere con un verso che può essere destrorso o sinistrorso...accelerato o rallentato, ed infatti la gravità modifica il tempo e lo spazio proprio perché ha moto spirali forme.
La materia è costituita da entrambe le componenti elettriche e magnetiche, e più in particolare un atomo è costituito da un vortice sferico-toroidale di etere...immagina due vortici controrotanti uniti per il vertice, questo implica un campo magnetico perché essendo uniti i due vortici creano una linea chiusa di etere ma al tempo stesso un campo elettrico perché si crea alle estremità una differenza di pressione.
Questo appena descritto è il modello eterico...non è però il modello ultimo della realtà...il modello ultimo è l'ologramma eterico che integra la COSCIENZA creatrice di tutto.
Scusate l' intrusione, ma magari da questi appunti può uscire qualcosa di utile.
nuages is offline  
Vecchio 29-12-2007, 19.53.05   #18
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Citazione:
Originalmente inviato da nuages
esattamente come la vedo anch'io, ma bisogna anche andare a ripescare il vecchio etere messo in cantina,

Io credo che bisognerebbe ricontrollare il termine "etere". Per etere si intendeva qualcosa che è d'ovunque e che gli oggetti materiali dovessero attraversarlo. Ora il problema è un altro. Non esisterebbe un etere nel vero senso della parola (ammesso che esista), perchè lo spazio (e il tempo) sono un tutt'uno con ciò che contiene (parliamo di materia o ciò che si presume esistere anche sotto forma di energia oscura o materia oscura). Per cui "fuori" non ci sarebbe nessun etere e l'universo non attraversa nulla, ma è la sua stessa espansione a creare il contenitore.

Qui mi fermo perché benché mi piaccia molto l'argomento,e a parte la teoria del big ben, e la teoria dell'inflazione che sposterebbe il big ben in un momento successivo (la creazione della materia avverrebbe quando l'inflazione finisce, ed è pure probabile non sia omogenea la fine di tale inflazione in tutti i suoi punti), non ho altre nozioni interessanti e che siano anche complete nel mio cervello

Incompleta (assai poco capita) è per esempio il campo di Higgs, campo che assumerebbe un valore non nullo nello spazio vuoto e darebbe (il condizionale è d'obbligo) origine alle masse delle particelle elementari

incompleta (e assai poco capita) il campo di inflatone, campo con energia e pressione negativa responsabile dell'espansione inflazionaria.

ciao
Il_Dubbio is offline  
Vecchio 29-12-2007, 20.09.38   #19
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Citazione:
Originalmente inviato da nuages
...........Il tempo (vedi studi di Kozyrev) è il movimento spirali forme dell'etere con un verso che può essere destrorso o sinistrorso...accelerato o rallentato, ed infatti la gravità modifica il tempo e lo spazio proprio perché ha moto spirali forme.
La materia è costituita da entrambe le componenti elettriche e magnetiche, e più in particolare un atomo è costituito da un vortice sferico-toroidale di etere...immagina due vortici controrotanti uniti per il vertice, questo implica un campo magnetico perché essendo uniti i due vortici creano una linea chiusa di etere ma al tempo stesso un campo elettrico perché si crea alle estremità una differenza di pressione.
Questo appena descritto è il modello eterico...non è però il modello ultimo della realtà...il modello ultimo è l'ologramma eterico che integra la COSCIENZA creatrice di tutto.
Scusate l' intrusione, ma magari da questi appunti può uscire qualcosa di utile.


Questa tua descrizione mi ricorda quella che lessi tempo fa relativa a coppie elettrone - positrone (materia - antimateria) che, ruotando una in senso opposto all'altro, creavano vortici di pressione - depressione nell'etere e le conseguenti "spinte e controspinte".
Personalmente ho più di una perplessità in merito, non tanto per l'etere, che è soltanto un termine a cui si possono dare più significati, quanto per l'inconsistenza fisica di un fenomeno che, cmq, apparirebbe dal nulla.......
Marius is offline  
Vecchio 30-12-2007, 10.03.50   #20
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: Nuove Teorie E Idee In Fisica

Citazione:
Originalmente inviato da Marius
quanto per l'inconsistenza fisica di un fenomeno che, cmq, apparirebbe dal nulla.......

Sto leggendo ultimamente un libro interessante sull'iniverso inflazionario di Alex Vilenkin (<<un solo mondo o infiniti>>), in cui lui ipotizza che questo universo è solo uno dei infiniti universi "creati" dall'inflazione, e che tutt'ora e per l'eternità creerà sempre nuovi universi.
Non ho ancora finito di leggerlo, però già si evince come la prima necessità di una teoria è quella di produrre predilezioni e osservazioni empiriche che testimonierebbero la presunta verità (ma basta qualsiasi discrepanza per sotterrare una teoria).
In effetti non si capisce come sia possibile capire se ciò risulta essere vero; però tale teoria diventa per noi importante se solo pensassimo che questo universo, così come stanno le cose, è destinato a finire, a disperdersi e a morire, quando invece nuovi universi nascono in ogni istante lontano dai nostri occhi.

Scoprire però perché esiste un "falso vuoto" e non un "vero vuoto"; perché c'è qualcosa anziché il nulla; fa parte di una spiegazione della meta-fisica, sempre che non ci sia una spiegazione alternativa a questa.

ciao
Il_Dubbio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it