Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 21-11-2007, 09.08.55   #31
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
... la consapevolezza non è frutto di uin'azione ma credo che sia più facile, naturale essere consapevoli con un animo sereno che con uno incaz...o! o no
...se non scegli, se rimani in una consapevolezza libera da scelte, la tua vita comincerà a esprimere
qualcosa che non è né positivo né negativo, qualcosa di superiore a entrambi.
Osho

Ti invito a rileggere con calma l'articolo del link qui sotto, in cui Osho ti mostra il perchè non è lì il punto essenziale.
http://www.renudo.it/rivista/citazio...d_citazione=13


Mirror is offline  
Vecchio 21-11-2007, 09.14.08   #32
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
non voglio mettere assolutamente in discussione ciò che dice un maestro come Osho ma somiglia più ad un processo psicoanalitico che ad una "retta azione" claudio

C'è solo la "Retta Comprensione" figlia della Consapevolezza.
La retta azione sgorga da sè...non è mai una scelta,come non è la Compassione.
Ecco cosa ho imparato da Maestri come Osho o J. Krishnamurti.
Noor is offline  
Vecchio 21-11-2007, 11.42.35   #33
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Riconoscere la sorgente del pensiero provoca una specie di inversione di flusso, come se questa consapevolezza annullasse il motivo stesso per cui il pensiero e' generato. Le fontane che si trovano un po' in tutte le piazze credo stiano a comunicare questo..

Riconoscere che il flusso del pensiero non puo' raggiungere per sua natura la sorgente dove e' generato fa si che venga bruciato prima che possa divenire cosciente, prima che prenda direzione, prima che possa vincere la forza di gravita' e perdersi nel mondo come processo figlio separato e indipendente dal Padre, illusione che genera un loop di sistema o anche detto gatto che si morde la coda, nel caso del pensiero positivo, gatto con gli stivali..
Flow is offline  
Vecchio 21-11-2007, 14.57.24   #34
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Salve e buon pomeriggio!
Se tu reprimi una qualsivoglia idea negativa perché ti fa star male per esempio, se sei arrabbiato, e reprimi la tua rabbia sforzandoti di cambiare quell'energia in qualcosa di positivo, come cercare di sentirti in amore verso la persona verso cui provavi rabbia, oppure di sentire compassione per lei, sai benissimo che stai ingannando te stesso
Non sono americano e nemmeno un fan di Jovanotti sono me stesso che non riesce ad avere moti di rabbia o qualsiasi altro impulso negativo perchè questo provocherebbe malessere al mio esistere e alla Unione totale, ogni accadimento va contemplato non nella visione restrittiva del mio io ma in una visione globale dell'accadente frutto di quell'interconnesione che tutto unisce; vorrei rammmentare che quando il cuore ha fatto il birichino ,ho pensato positivo nel vivere l'attimo ...ma sono andato di corsa dal cardiologo
C'è solo la "Retta Comprensione" figlia della Consapevolezza.
La retta azione sgorga da sè

dall'ottuplice sentiero del buddha:
1)Retto intendimento (samma ditthi) cioè il riconoscimento delle "Quattro Nobili Verità" attraverso la loro corretta conoscenza e la conseguente loro corretta visione
4)Retta Azione (samma kammanta) cioè l'azione non motivata dalla ricerca di egoistici vantaggi, svolta senza attaccamento verso i suoi frutti. È anche "l'azione che si conforma correttamente alla situazione", nel senso in cui non c'è più distinzione fra l'azione individuale e personale e l'azione del karma cosmico in relazione all'evento in cui l'agire individuale e personale si determina. In questo caso il corretto agire individuale armonizza in modo talmente perfetto il karma specifico prodotto dall'azione individuale al karma cosmico, da non consentire più che il karma individuale si distingua da quello universale e di esso viene quindi a costituire una sua intima ed indistinguibile componente. Per questo motivo la "retta azione" è anche considerata un "agire senza agire".
7)Retta Consapevolezza (samma sati) cioè la capacità di mantenere la mente priva di confusione, non influenzata dalla brama e dall'attaccamento (trsna
fallible is offline  
Vecchio 21-11-2007, 17.14.17   #35
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Il monaco vietnamita Tich Nah ( mi sembra si chiami così) indica nel coltivare, nel giardino della nostra anima, pensieri "sentimenti" positivi (di bontà, comprensione...) per renderla fruttifera, non voglio mettere assolutamente in discussione ciò che dice un maestro come Osho ma somiglia più ad un processo psicoanalitico che ad una "retta azione"

1)Retto intendimento (samma ditthi) cioè il riconoscimento delle "Quattro Nobili Verità" attraverso la loro corretta conoscenza e la conseguente loro corretta visione
4)Retta Azione (samma kammanta) cioè l'azione non motivata dalla ricerca di egoistici vantaggi, svolta senza attaccamento verso i suoi frutti. È anche "l'azione che si conforma correttamente alla situazione", nel senso in cui non c'è più distinzione fra l'azione individuale e personale e l'azione del karma cosmico in relazione all'evento in cui l'agire individuale e personale si determina. In questo caso il corretto agire individuale armonizza in modo talmente perfetto il karma specifico prodotto dall'azione individuale al karma cosmico, da non consentire più che il karma individuale si distingua da quello universale e di esso viene quindi a costituire una sua intima ed indistinguibile componente. Per questo motivo la "retta azione" è anche considerata un "agire senza agire".
7)Retta Consapevolezza (samma sati) cioè la capacità di mantenere la mente priva di confusione, non influenzata dalla brama e dall'attaccamento (trsna
Ho postato insieme i postulati del Buddha sulla retta azione da te segnalati..
e non ci vedo nulla in proposito del "coltivare sentimenti positivi.." proposti da Thic Nah
Noor is offline  
Vecchio 21-11-2007, 18.17.10   #36
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Salve sempre stanco però..., devo recuperare con notturno!
per quanto riguarda Tich Nah ti devi fidare non so indicarti dove l'ho letto;per la tua risposta al mio post te lo ripropongo in forma più coincisa:
C'è solo la "Retta Comprensione" figlia della Consapevolezza.
La retta azione sgorga da sè

credo che il "cammino" sia differente, prima la "Comprensione"...poi l'"Azione" ed infine la "Consapevolezza"; ma la cosa più importante è che non credo che questo processo avvenga per "Grazia ricevuta" ma bensì è frutto di lavoro umile e continuo claudio
fallible is offline  
Vecchio 21-11-2007, 22.17.03   #37
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
per quanto riguarda Tich Nah ti devi fidare non so indicarti dove l'ho letto;per la tua risposta al mio post te lo ripropongo in forma più coincisa:
C'è solo la "Retta Comprensione" figlia della Consapevolezza.
La retta azione sgorga da sè

credo che il "cammino" sia differente, prima la "Comprensione"...poi l'"Azione" ed infine la "Consapevolezza"; ma la cosa più importante è che non credo che questo processo avvenga per "Grazia ricevuta" ma bensì è frutto di lavoro umile e continuo claudio
Mi fido Claudio ...non ho messo in dubbio che abbia detto quelle parole...
Per quanto concerne i vari "passaggi": non li riconosco come sequenziali,anche se per comodità di espressione così vanno anche proposti.
Sono d'accordo per il lavoro umile e continuo...ma le cose più importanti,chissà come mai,accadono sempre lontano dal "lavoro"..quando meno te lo aspetti...
Noor is offline  
Vecchio 23-11-2007, 17.39.50   #38
daniele75
Ospite abituale
 
L'avatar di daniele75
 
Data registrazione: 12-10-2007
Messaggi: 127
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

L'unico segreto non é più un segreto,il buddha lllustrò la via della consapevolezza dell'illusione "mente" tanto tempo fà!
Il segreto é:
SII TESTIMONE DELLA DUALITA' MA NON ESSERNE VITTIMA!
daniele75 is offline  
Vecchio 26-01-2008, 19.18.00   #39
Zorro
The Legend
 
Data registrazione: 26-11-2005
Messaggi: 48
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Ciao a tutti,

ebbene io ho comprato il libro.
Non mi piace come lo ha presentato il primo utente di cui non ricordo il nome, poichè se per una persona il libro può non essere una novità per altri lo può essere benissimo e trarne vantaggio da quello che vi è scritto, come ho fatto io.
Non dico che il segreto sia la panacea di tutti i mali... poichè molte cose ivi scritte le conoscevo già pur io, scoperte poi nel mio cammino di conoscenza, ma questo libro può aiutare, eccome...
Basta andare nel sito apposito per vedere come molte persone hanno avuto aiuti concreti da questo libro... e allora che ne facciamo? Sono tutti stupidi?
Hanno tutti una bassa autostima? Credo di no...
Come tutti, sono in cerca di quel qualcosa che può rendere la propria Vita diversa... e la hanno trovata in questo libro, come Voi e noi le abbiamo trovate in altri libri...

Calorosamente
Daniele
Zorro is offline  
Vecchio 26-01-2008, 22.11.42   #40
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Ma quale Segreto...?!

Citazione:
Originalmente inviato da Zorro
Ciao a tutti,

ebbene io ho comprato il libro.
Non mi piace come lo ha presentato il primo utente di cui non ricordo il nome, poichè se per una persona il libro può non essere una novità per altri lo può essere benissimo e trarne vantaggio da quello che vi è scritto, come ho fatto io.
Non dico che il segreto sia la panacea di tutti i mali... poichè molte cose ivi scritte le conoscevo già pur io, scoperte poi nel mio cammino di conoscenza, ma questo libro può aiutare, eccome...
Basta andare nel sito apposito per vedere come molte persone hanno avuto aiuti concreti da questo libro... e allora che ne facciamo? Sono tutti stupidi?
Hanno tutti una bassa autostima? Credo di no...
Come tutti, sono in cerca di quel qualcosa che può rendere la propria Vita diversa... e la hanno trovata in questo libro, come Voi e noi le abbiamo trovate in altri libri...

Calorosamente
Daniele

Caro Zorro, non ricordi il nome... perchè forse giustamente è uno sforzo troppo grande andare a cercarlo. Capisco.

E pensare che questo libro - ironia della sorte... eh eh eh! - me lo hanno appena regalato per il mio compleanno... e lo sto leggendo.
Per adesso, e secondo me, constato però che è peggio di quello che mi era sembrato la prima volta che lo avevo guardato.
Non dico che chi lo apprezza sia stupido, anzi ci mancherebbe... e che a molte persone possa, in qualche modo, essere anche utile... Sono sicuro che per tanti lo sarà.
Comunque ritengo che in libreria ci sia di meglio da leggere per un ricercatore spirituale.
Facevo solo notare la sproporzione fra il battage pubblicitario e la sostanza di questo "segreto", che era invece già ampiamente diffuso dalla letteratura new age, attraverso il pensiero positivo e la PNL.
Evidenziavo inoltre la grande operazione commerciale che ci sta dietro a tutto ciò, che è sotto gli occhi di qualsiasi osservatore obiettivo.
Però, visto che lo sto leggendo con attenzione, non escludo che nei prossimi capitoli possa trovare rivelazioni per me interessanti...
Eventualmente, rivedrò la mia amichevole critica.
E poi, se a te e ad altri è piaciuto e sta servendo, tanto meglio... no?
Mi fa piacere. Anche a me, a volte, piacciono degli autori e dei libri, che per altri hanno poco valore. Capita.

Intanto vedo che qualcuno un pò ci ironizza su questo "segreto" della legge dell'attrazione. Comunque, ricordiamocelo: prendersi non troppo seriamente non fa mai male.

http://www.olistica.tv/Home/tabid/36...5/Default.aspx

Mirror is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it