Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 21-01-2004, 01.02.30   #41
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Avete dubbi sull'esistenza della memoria genetica?
Marco_532 is offline  
Vecchio 21-01-2004, 09.15.52   #42
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Citazione:
anche le esperienze sono lacalizzate nel corpo (più precisamente nel cervello), una dimostrazione di questo è il fatto che ad una certa età non ci si ricorda più nulla o quasi, ritornando come bebè a dire castronerie senza senso. perchè secondo te si perde lucidità? forse perchè il cervello si degrada come tutto il resto del corpo e non è più ingrado di elaborare "correttamente" gli stimoli esterni, non riuscendo più ad attingere dalla memoria (che contiene tutte le nostre conoscenze o esperienze) ormai distrutta.
se fosse vero quello che dici, questo non dovrebbe accadere. un anziano dovrebbe rimanere comunque lucido fino alla fine, perchè la materia è soggetta ai segni del tempo, ma lo spirito no, quindi finchè lo strumento che permette di esternare un pensiero funziona, l'anziano dovrebbe essere in grado di dire cose razionali tanto quanto prima, ma non è così.

Ciao
È giusto che la ragione perché “si perde lucidità” è che c’è qualche tipo di disturbo fisico nel cervello che comporta che le funzioni cerebrali vengono più o meno bloccati. Ma come sai questo non è il caso per tutti gli uomini.
La cosa importante di capire è che il corpo è uno “strumento”, che viene usato dall´essere vivente per sperimentare la vita nel mondo fisico, ma non è l´essere stesso.
E per poter sperimentare attraverso questo strumento è naturalmente necessario che esso funziona. L'essere spirituale dietro l'organismo fisico, rimane sempre lucido, cioè ha sempre le sue facoltà mentali o psichici e la sua coscienza, ma non sono quindi più capace di interpretare i segnali sensoriali erroni o formulare i pensieri in parole comprensibili, attraverso il cervello distrutto.

Così come non è possible suonare la guitarra se essa è rotta o mancha le corde così non si può neanche usare il cervello fisico se questo è rotto.
La struttura spirituale o psichica dietro il corpo fisico non è nello stesso grado come la material fisica, “soggetta ai segni del tempo” è perció l´individuo sopravvive il corpo fisico è può creare un nuovo, cioè reincarnarsi di nuovo, ed allora può di nuovo sperimentare la vita in modo “sano” senza i problemi che il vecchio corpo comportava.
ciao
Rolando is offline  
Vecchio 21-01-2004, 22.36.11   #43
EvaJ
Ospite abituale
 
L'avatar di EvaJ
 
Data registrazione: 28-12-2003
Messaggi: 49
allora, è bene fare un po' di chiarezza.
premetto innanzitutto che, come tutti, nemmeno io pretendo di convincere nessuno, ma quando vedo che si fanno ragionamenti che dal mio punto di vista non funzionano, cerco sempre di fornire una lettura alternativa sull'argomento (che non dico essere la migliore, se non per me naturalmente), spiegando le mie ragioni.
il forum è fatto per questo d'altronde.
forse il tono che uso può indurre a pensare che voglia imporre la mia opinione, ma non è così. ci sta sempre un "secondo me" implicito alla fine di ogni frase.

io non discuto sul fatto che il cervello da solo non possa formare l'essenza completa di un essere umano. la genetica è uno tra gli altri fattori. però faccio presente a girasole che anche la "memoria genetica" non ha nulla di trascendente, è pur sempre qualcosa di fisico. se poi non è localizzata nel cervello non è importante.

io parlo di anziani in generale, se poi ci sono quelli che rimangono lucidi, meglio per loro, ma resta il fatto che un degrado psichico è spesso (io dico sempre) associato ad un degrado fisico più o meno visibile.

un esempio ulteriore è rappresentato dai soggetti affetti da disfunzioni della tiroide, per i quali, in casi particolarmente gravi, si presentano anche delle ripercussione sulla psiche.
per quanto riguarda "l'essere spirituale dietro l'organismo fisico", nulla di quanto scoperto finora porta alla dimostrazione della sua esistenza.

quello che intendo dire è che sotto il termine psiche si racchiude un mondo particolarmente complesso che è però riconducibile a fenomeni di interazione tra particelle, come può avvenire per il moto della terra intorno al sole o per altri fenomeni fisici attualmente conosciuti, tanto per intenderci.

finora nessuno ha ancora dimostrato il contrario

ciao
EvaJ is offline  
Vecchio 27-01-2004, 11.12.28   #44
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
...e il libero arbitrio?

x EvaJ

Se il destino fosse già scritto per ognuno di noi, se per la 2^ definizione del dizionario il destino è "Lo svolgimento immutabile preordinato degli eventi, la sorte assegnata a ciascuno", se insomma tutto fosse così ineluttabile, penso che non avrebbe senso parlare di libero arbitrio (ammesso che tu ci creda), perchè ciò vanificherebbe ogni nostra libertà di scelta. Può esserci un destino superiore, una strada che percorriamo (il fiume di GiraSole), un "Dharma" in cui tutto è immerso e che si può pensare come il destino ultimo dell'Universo (che non si sa bene quale sia).
Agora is offline  
Vecchio 27-01-2004, 11.21.01   #45
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
... ... ... ...
Marco_532 is offline  
Vecchio 27-01-2004, 15.55.54   #46
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Re: ...e il libero arbitrio?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora
x EvaJ

Se il destino fosse già scritto per ognuno di noi, se per la 2^ definizione del dizionario il destino è "Lo svolgimento immutabile preordinato degli eventi, la sorte assegnata a ciascuno", se insomma tutto fosse così ineluttabile, penso che non avrebbe senso parlare di libero arbitrio (ammesso che tu ci creda), perchè ciò vanificherebbe ogni nostra libertà di scelta. Può esserci un destino superiore, una strada che percorriamo (il fiume di GiraSole), un "Dharma" in cui tutto è immerso e che si può pensare come il destino ultimo dell'Universo (che non si sa bene quale sia).
Non ha senso parlare di destino già scritto. Il futuro deve ancora accadere e non è stato deciso (o scritto) da nessuno! Nessuno ha deciso che una tal cosa dovrà accadere nel tal momento! Ma questo non vuol dire che il nostro futuro non sia necessariamente determinato.
Dato che il presente è il risultato del Caso (ovvero di tutte le cause che sono accadute e di cui l'uomo non può avere conoscienza completa) ed è l'unico risultato possibile, il futuro sarà il risultato delle cause che si stanno effettuando ora nel presente.
Ciò che accadrà non accadrà perché è stato deciso che accada, bensì perché non potrebbe far altro che accadere.
Il libero arbitrio a pensarci bene non esiste. E' un'illusione. Noi crediamo di poter fare delle scelte tra più possibilità, ma in realtà abbiamo una sola possibilità che è quella che sceglieremo. L'uomo non è onnisciente, quindi non conoscendo tutte le cause non può sapere quali saranno gli effetti (non può prevedere il futuro) quindi non si sa che le diverse possibilità di scelta sono fittizie e crede di poter decidere in libertà.
Knacker is offline  
Vecchio 27-01-2004, 16.17.53   #47
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: Re: ...e il libero arbitrio?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Knacker
Il libero arbitrio a pensarci bene non esiste. E' un'illusione.

Nell'eventualità in cui ti trovassi su di un terrazzo e un terzo ti chiedesse :"Che fai ti butti?", qualunque sia la tua risposta equivale alla tua scelta, all'innesco del meccanismo che determinerà tutte quelle circostanze che determineranno - in parte - il tuo futuro...QUESTO è IL LIBERO ARBITRIO : la possibilità di scelta tra le ipotetiche vie, ognuna delle quali disegna la strada di un prevedibile futuro dovuto alle stesse circostanze...la prova del nove della possibilità di scelta è l'eventualità che ogni essere vivente può agire contrariamente al suo istinto e contrariamente a quanto dovrebbe essere se segiusse il fluire delle coincidenze...

...so benissimo che tu credi che non esiste possibilità di scelta in quanto ritieni che tutto quello che noi facciamo è solo quello che potremmo fare date le circostanze, ma in realtà così non è in quanto, nella consapevolezza della stessa teoria, puoi agire diversamente...

...il destino lo crei continuamente...

Ciao, Marco .
Marco_532 is offline  
Vecchio 27-01-2004, 16.56.23   #48
EvaJ
Ospite abituale
 
L'avatar di EvaJ
 
Data registrazione: 28-12-2003
Messaggi: 49
io, come knacker, dico che il libero arbitrio non esiste, agora.
il fiume di girasole non è il destino perchè ha detto che dalla corrente di questo fiume si può sfuggire, mentre il destino non si può evitare per definizione.

x marco

se un terzo ti chiede "ti vuoi buttare?" tu rispondi secondo ciò che sei. è il tuo passato che determina la tua risposta.
per semplificare un po' le cose: se sei pazzo ti butti, se sei sano non lo fai. essere o meno pazzo non è una tua scelta ma è il tuo stato che deriva dal passato.
non esiste presente senza passato.

poi una cosa. cosa significa "puoi agire diversamente"? da che?
tu parli di ipotesi. quando sei sul terrazzo ipotizzi che il futuro possa evolvere sostanzialmente in due modi (ti butti oppure no). ma la realtà è che il futuro evolve in un solo modo. è questa l'illusione. non ci sono molteplici futuri, ma ve ne è uno solo e questo è il destino.
quindi non agisci diversamente, rispetto al destino, ma agisci diversamente rispetto a possibili futuri che tu hai ipotizzato, ma che si rivelano falsi.

libertà di scelta e destino non possono coesistere.


PS: mi sfugge il significato di "destino ultimo"
ciao a tutti

Ultima modifica di EvaJ : 27-01-2004 alle ore 17.08.31.
EvaJ is offline  
Vecchio 27-01-2004, 17.24.04   #49
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: Re: Re: ...e il libero arbitrio?

...forse ti è sfuggito questo :
...so benissimo che tu credi che non esiste possibilità di scelta in quanto ritieni che tutto quello che noi facciamo è solo quello che potremmo fare date le circostanze, ma in realtà così non è in quanto, nella consapevolezza della stessa teoria, puoi agire diversamente...

Ciao, Marco .

Ultima modifica di Marco_532 : 27-01-2004 alle ore 17.26.06.
Marco_532 is offline  
Vecchio 27-01-2004, 20.12.51   #50
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Bando alle ciance : "Le nostre azioni non sono altro che il momento finale di lunghe sequenze di risposte inconsce."

... ...
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it