Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 01-10-2004, 10.50.14   #51
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Knacker e Nicola, il ragionamento "fila": eccome. Molto bravi.

Molto bravi. Visto che c'è qualche mente aperta è "giustamente intelligente", e per me l'intelligenza (nella misuara giusta) e la mente aperta si conoscono molto bene, la discussione si fa interessante, ma ciò che più è importante, si può "approfondire". Quale sono i dubbi che si hanno, domande secche e precise: come posso risponderò.

Ciao.



Kannon


p.s. quando di lancia un dato, ed esce un numero, quel numero non esce per caso, mai. Le leggi che determinano l'uscita di quel numero sono le leggi fisiche (per adesso parliamo di queste) che sono anche conosciute, oggi, da qualsiasi fisico "decente". Ogni movimento che fa il dato per poi arrivare a fermarsi in quella precisa posizione è regolato esattamente e precisamente da leggi fisiche "conosciute". Dunque, non esce a "casaccio".
Partiamo da qui. Che ne dite?
Kannon is offline  
Vecchio 01-10-2004, 12.42.09   #52
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Re: CASO

Citazione:
Messaggio originale inviato da Maria de Angelis


Molto non succede A CASO, ma molto altro sì. Molto altro SIì.


Sicuro?

Ciao.


Kannon
Kannon is offline  
Vecchio 01-10-2004, 14.19.54   #53
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
è un caso che la luna sia distante dalla terra nel modo in cui può esercitare quella forza chiamata gravità in modo che la vita su questo pianeta possa svilupparsi,se fosse stata più lontana o più vicina,in che modo si sarebbe sviluppata la vita??non credo che sia un caso che la luna abbia la distanza che ha,così il sole e gli altri pianeti.
ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 01-10-2004, 14.22.52   #54
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da ermes
è un caso che la luna sia distante dalla terra nel modo in cui può esercitare quella forza chiamata gravità in modo che la vita su questo pianeta possa svilupparsi,se fosse stata più lontana o più vicina,in che modo si sarebbe sviluppata la vita??non credo che sia un caso che la luna abbia la distanza che ha,così il sole e gli altri pianeti.
ciao

ermes


Infatti, non lo è.


Kannon
Kannon is offline  
Vecchio 01-10-2004, 15.21.52   #55
SEIG
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2004
Messaggi: 92
Re: Il caso e il Caso

Citazione:
Messaggio originale inviato da Knacker
La frase, apparentemente semplice: "le cose non accadono mai per caso" si presta a svariate interpretazioni. In particolare è la parola "caso" quella che crea più problemi.


Questo mi sembra giusto, allora nel caso in cui significasse "le cose hanno tutte una causa" sono d'accordo.

Nel caso in cui significasse "le cose hanno tutte un fine" diventa un po' più complicato... se per fine si intende un risultato allora sono nuovamente d'accordo, ossia "le cose che accadono producono tutte un risultato", è palese. Ma se, come dici tu, per il fine è necessaria una volontà, possiamo sapere se una cosa è stata fatta volontariamente solo se conosciamo la sorgente di quella volontà, quindi finchè siamo noi, possiamo essere sicuri di quella volontà(ossia non è dato dal caso ma siamo stati noi), se invece le cose non dipendono da noi non possiamo sapere in modo "logico" se c'è un fine o meno quindi si può dire che è dato dal caso.

Saluti,
SEIG
SEIG is offline  
Vecchio 01-10-2004, 23.05.24   #56
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Re: Re: Il caso e il Caso

[quote]Messaggio originale inviato da SEIG


... possiamo sapere se una cosa è stata fatta volontariamente solo se conosciamo la sorgente di quella volontà, quindi finchè siamo noi, possiamo essere sicuri di quella volontà(ossia non è dato dal caso ma siamo stati noi), se invece le cose non dipendono da noi non possiamo sapere in modo "logico" se c'è un fine o meno quindi si può dire che è dato dal caso.


Finchè non si conosce la Sorgente di quella Volontà,
si crede al caso.
Ma è una visione egocentrica, antropocentrica, ristretta e limitata.
I concetti di finalità, di libero arbitrio, di causalità...sono meramente umani, mentali...fondamentalmente illusori, sogni.
ACCETTANDO fino in fondo "il cosiddetto caso", insondabile e incomprensibile per la mente umana, si entra in uno stato di Grazia, in cui si può percepire l'accadere, sotto qualsiasi veste appaia, come un frutto "armonico" e "necessario" alla Volontà del TUTTO (...)
Anche le cose che ci possono sembrare assurde, pura coincidenza.
Mirror is offline  
Vecchio 02-10-2004, 00.00.02   #57
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
Re: Re: Re: Il caso e il Caso

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror

ACCETTANDO fino in fondo "il cosiddetto caso", insondabile e incomprensibile per la mente umana, si entra in uno stato di Grazia, in cui si può percepire l'accadere, sotto qualsiasi veste appaia, come un frutto "armonico" e "necessario" alla Volontà del TUTTO (...)
Anche le cose che ci possono sembrare assurde, pura coincidenza.
e aggiungerei anche la consapevolezza della possibilità (certo non umana) di una piena conoscenza del futuro.

Ultima modifica di Knacker : 02-10-2004 alle ore 00.02.15.
Knacker is offline  
Vecchio 02-10-2004, 12.52.11   #58
SEIG
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2004
Messaggi: 92
Re: Re: Re: Il caso e il Caso

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror

Ma è una visione egocentrica, antropocentrica, ristretta e limitata.

Esattamente come è l'uomo, aggiungerei anche reale.

Citazione:
I concetti di finalità, di libero arbitrio, di causalità...sono meramente umani, mentali...fondamentalmente illusori, sogni.

Si potrebbe descrivere così anche la "conoscienza della Sorgente".

Citazione:
ACCETTANDO fino in fondo "il cosiddetto caso", insondabile e incomprensibile per la mente umana, si entra in uno stato di Grazia, in cui si può percepire l'accadere, sotto qualsiasi veste appaia, come un frutto "armonico" e "necessario" alla Volontà del TUTTO (...)
Anche le cose che ci possono sembrare assurde, pura coincidenza.


Da parte mia sarebbe più facile credere a questo piuttosto che affidarsi solo a ciò che si vede, soltanto non so se è salutare allontanarsi troppo dalla realtà delle cose.

Saluti,
SEIG
SEIG is offline  
Vecchio 02-10-2004, 13.12.46   #59
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
ma siamo poi così sicuri che la realtà delle cose sia quella che percepiamo,visto che la luce riflessa delle cose che osserviamo,viene elaborata dal cervello in modo invertito,ciòè ..ciò che vede l'occhio destro è elaborato dall'emisfero sinistro è vicevesa,allora non c'è più neanche la percezione di qual'è la destra e qual'è la sinistra,tutte le certezze cadono. ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 02-10-2004, 14.23.30   #60
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Re: Re: Re: Re: Il caso e il Caso

Citazione:
Messaggio originale inviato da SEIG

Da parte mia sarebbe più facile credere a questo piuttosto che affidarsi solo a ciò che si vede, soltanto non so se è salutare allontanarsi troppo dalla realtà delle cose.

Questo dubbio fa parte del cammino, della ricerca.
Però, ci vuole coraggio per esplorare realtà interiori sconosciute.

"La realtà delle cose" è relativa ai livelli di Coscienza.

Mirror is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it