Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 30-06-2002, 08.45.35   #31
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Il dio degli ebrei non era poi così tanto buono!

Ti dava un sacco di randellate senza dirti nemmeno il perché!

E neppure il nostro dio è tanto pacifico. Anche perché ho notato che se la prende con i più deboli, i più poveri, i più buoni.
Tutte le disgrazie sembra averle riservate esclusivamente per loro. Avrà di certo le Sue buone ragioni, ma a noi non lo dice.
Sarà che somiglia ad uno di quei padri che dice: "questo non devi farlo, devi fare quell'altro." E se chiedi il perché ti risponde che è così e basta.

Mi sa tanto che gli esseri umani modellano, volta per volta, uno o più idoli che somigliano moltissimo ad un essere umano. Solo con più poteri, indiscutibili. Padre padrone.

Se dio esiste non è certamente quello di cui abbiamo sentito parlare.
Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 02-07-2002, 22.23.37   #32
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Per DeirDre


Ti prego, potresti fornirmi le risposte al quesito che ti ho posto in conclusione del mio intervento???


Ciao e grazie
visechi is offline  
Vecchio 15-07-2002, 02.30.30   #33
fycant
Ospite
 
Data registrazione: 14-07-2002
Messaggi: 3
Dio buono,Dio cattivo...Dio a destra,Dio a sinistra...Dio qua',Dio la'...quanti Dio!!

"Fidanzati messi insieme dalla convenienza spesso si sforzano di innamorarsi,per sottrarsi al rimprovero di freddo e calcolatore utilitarismo.Cosi' pure,coloro che per il loro vantaggio si volgono al cristianesimo,si sforzano di diventare veramente pii; in tal modo la mimica religiosa riesce loro piu' facile"
(F.Nietzsche)

"Siccome Dio poteva creare una liberta' che non consentisse il male,ne viene che il male l'ha voluto lui.Ma il male lo offende.E' quindi un banale caso di masochismo"
(Cesare Pavese,1938)

"La natura,voi dite, è del tutto inesplicabile senza un Dio.In altri termini,per spiegare cio' che capite ben poco,avete bisogno di una causa che non capite affatto"
(Paul Thiry d'Holbach,1772)

"La religione è un narcotico con cui l'uomo controlla la sua angoscia,ma ottunde la sua mente"
(Sigmund Freud)

Con queste brevi ma significative frasi ho cercato di riassumere alcuni paradossi e insensatezze della religione,di un Dio eterno e immutabile,che gioca con noi burattini,paradossi e conseguenze a volte mortali,che come scopo hanno quello di negare la vita per quella che è,di nascondersi in meschine illusioni e protezioni divine.E' buffo il fatto che oggi noi critichiamo le religioni e i riti passati a suon di risate,credendo(non io ovviamente) che quella nostra sia quella BUONA e VERA.Molti non capiscono che tra 1000 anni,se l'uomo esistera' ancora,noi saremo oggetto di scherno con le nostre credenze proprio come ora lo sono le piramidi egiziane con il culto della vita eterna.Si ha la presunzione di sapere cosa è Vero,cosa è Falso e ad esempio diciamo:"guarda quel terrorista di Bin Laden,che per un suo astratto Dio,inesistente,ammazza migliaia di persone senza pieta'".Peccato che lui dica la stessa cosa di noi.Ed il bello è che ognuno CREDE di avere ragione.Che ridere.Con questo non intendo denigrare una forma di spiritualita',forma che puo' aiutare a crescere.Bisogna far attenzione pero' a non abbandonare mai la Realta',ad essere sempre in contatto e in visione con essa.Personalmete credo che abbia poco sensa stabilire cosa o chi sia Dio.L'unico possibile Dio è la Realta',quel miracolo che continuamente viviamo,che non ha inizio,che non ha fine,non un vecchio barbuto con un bastone che dice:'tu vai all'inferno,tu al paradiso".Lasciamo queste favole ai bambini,che ci si divertano loro.Cordialmente.
fycant is offline  
Vecchio 16-07-2002, 18.45.46   #34
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
Vi sembra così buono questo Dio che non conosce il perdono e condanna all'inferno il proprio figlio per l'eternità? Ma!
firenze is offline  
Vecchio 17-07-2002, 09.10.49   #35
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Condannare all'inferno?

L'inferno è sulla terra... lo viviamo ogni giorno!
Non credo all'esistenza di paradiso, purgatorio ed inferno.
Il timor di Dio è l'idea più meschina inventata dall'uomo.
baci
deirdre is offline  
Vecchio 17-07-2002, 13.43.03   #36
spyder
Ospite
 
Data registrazione: 06-06-2002
Messaggi: 33
spogliandomi da ogni bigotteria..



se mi abbandono ad immaginare che una grande mente, (non Divina), possa aver ideato tutta la vita di Gesu'/DIO, allo scopo di riunire grandi masse in una nuova dottrina ,non poteva che "ideare " un Dio BUONO,un Dio che si identificasse nelle necessita' e nelle coscenze dei deboli,degli oppressi ...miseri...frustrati..dei malati...delusi , una quantita' enorme di potenziali seguaci propio perche'sopraffatti dalla violenza e dalla prepotenza anche religiosa.
Quel Dio quindi ,non poteva suggerire violenza ,ma piuttosto,carita' e fratellanza...speranza di una vita piu' giusta ed uguale per tutti attraverso l'eguaglianza,la non belligeranza;
ammesso che sia cosi',quella doveva essere davvero una mente
"illuminata",da cosa non so',ma il pensare di formare eserciti(in quei tempi) armati solo della parola e della bonta', mi appare affascinante e non comune.

Non voglio valutare cos'e' divenuto oggi il Cristianesimo,ma vorrei immaginare che in quell'idea vi fossero anche finalita' sociali,raggiungibili soprattutto con la BONTA' dell'animo;
da qui' dunque ...il DIO BUONO.

da Matteo:
"Temete piuttosto colui che ha il potere di far perire l'anima ed il corpo nella geenna"

E' Questo il DIO CATTIVO? quello che condanna l'anima alla punizione eterna?


"Chi mi "Conoscera'" davanti agli uomini ,anchio lo riconoscero' davanti al padre mio....

niente di male mi pare fino a qui' ci si conosce o non ci si conosce ...tutto qui' dov'e' la cattiveria? Forse qui:

sempre Matteo
" Chi mi " RINNEGHERA'" anche io lo rinneghero'....."

mi sorge spontaneo: non tutti! Infatti Rinnegare vuol dire disconoscere , abbandonare manifestamente un rapporto di devozione o di fedelta',quindi qualcosa o qualcuno che era stato accettato ...tradire un patto.
Chi non lo conosce non ha patti e non dovrebbe temere alcuna vendetta ,e' un DIO NEUTRALE.
Chi lo conosceva come Pietro,ebbe l'opportunita' di tradire ben tre volte....e dov'e' adesso Pietro? se non ha avuto un trattamento di favore dovrebbe essere nella Geenna!


Ecco a me non pare propio un dio cattivo,quello originario della storia,quel Cristo del Vangelo,mi pare piu' uno che si incavola con chi lo vuol prendere per i fondelli.
E ancora(con la mia quasi inesistente cultura Cristiana ) oserei dire che nella "storia" c'era anche un pastore che non riparava il buco nell'ovile ...propio perche' le pecore potessero fuggire ....
insomma quel Cristo non lo vedo propio uno che voleva imporsi ad ogni costo con cattiveria,lasciava liberi di scegliere:
si puo' conoscere o ignorare
lo si puo' conoscere alla fine......volendo
lo si puo' disconoscere ...e poi...scusarsi..
si puo' rimanere eternamente incerti nel volerlo conoscere
mi pare un DIO estremamente Comprensivo,quindi BUONO.
(Quello della storia!)

Grazie e scusatemi!



spyder is offline  
Vecchio 19-07-2002, 14.37.34   #37
Enrico68
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2002
Messaggi: 34
dio e satana sono due volti della stessa medaglia l'uno glorifica l'altro, questo facendo un discorso antropomorfo!
La realta' per come la vedo io è che il bene e il male non esistono o meglio sono concetti pre-confezionati dalla chiesa in millenni per sottomettere i fedeli alle sue leggi ... cosi' come il mare puo' essere calmo ma un attimo dopo ingoiare qualsiasi cosa ci sia sul suo cammino cosi' dio (per come lo intendo Io) nella sua manifestazione (la Natura e il Cosmo) puo' manifestarsi in vari modi che noi umani interpretiamo come buoni e cattivi.

Enrico68 is offline  
Vecchio 22-07-2002, 10.31.55   #38
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
per Visechi

Citazione:
“…L'Albero della Vita è un percorso, un metodo che mira a rappresentare il cosmo nella sua interezza e l'anima dell'uomo in correlazione ad esso…"

Chiedo scusa per il ritardo, ma tra un post e l'altro... me lo sono perso....
Ci provo ora... OK?
Dunque... Otz Chiim o Albero della Vita è un Glifo, in altre parole un simbolo composito che mira a rappresentare quanto, da me, sopra citato. E’ usato dai Cabalisti per esplorare e calcolare la complessità dell'esistenza visibile ed invisibile. Esso è rappresentato da una serie di dieci circoli sistemati secondo un determinato modello e collegati tra loro da linee. I circoli sono chiamati i Santi Sephiroth e le linee sono i Sentieri. (22 in tot.)
Ciascun Sephirah è una fase d’evoluzione e sono chiamati dai Rabbini le dieci Sante Emanazioni. I Sentirei o Gradi sono delle fasi di consapevolezza soggettiva mediante la quale l'anima sviluppa la sua concezione del cosmo. I Sephiroth sono oggettivi, i Sentieri soggettivi.
La Cabala, come mi pare d'aver già detto, non concepisce Dio come architetto della creazione, bensì pensa alle differenti fasi dell'evoluzione quindi della manifestazione com’evolventesi una dall'altra... immagina una vasca..questa è un Sephirah.. una volta riempita, straripa in una vasca inferiore... e così via. Per rendere meglio l'idea prendo in prestito un esempio di MacGregor Mathers, il quale dice :"Nascosta in ogni ghianda c'è una quercia con le sue ghiande". Ne deduciamo che ogni Sephirah, o emanazione, contiene in potenza tutto ciò che viene dopo di esso.
Ma in ogni Sephirah è rivelato un solo aspetta della manifestazione, gli altri rimangono latenti ed i precedenti sono ricevuti per riflesso. Ciascun Sephirah, quindi, è una pura forma d’esistenza nella sua essenza.
I cabalisti concepiscono Kether, il primo manifesto, come una fonte che riempie il suo bacino e quando straripa alimenta un'altra fonte, che a sua volta riempie il proprio bacino e straripa.
Se hai avuto modo di vedere una rappresentazione dell'Albero, avrai sicuramente notato che sopra al primo manifesto, Kether, ci sono tre scritte che rappresentano il Non Manifesto (Ain, Ain Soph ed Ain Soph Aur che significano rispettivamente Nulla, Infinito e Luce infinita), sono raffigurati con tre veli detti Veli del Negativo, questo è il regno della Divinità dal quale proviene la scintilla divina che ha dato origine nel punto di massima concentrazione della Luce Infinita a Kether, prima manifestazione del divino, ed al resto dell'albero... fino al Malkuth, ultimo Sephirah ai piedi dell'Albero che rappresenta il regno della Materia. Possiamo quindi affermare che Il Non manifesto scorre sempre sotto pressione di Kether, azione e reazione... tanto per intenderci. Da un'azione semplice come il passaggio dal Non Manifesto al Primo Manifesto si hanno una serie di successive reazioni che non sono più semplici ma diventano complesse e portano alle varie fasi evoluzione.
Teniamo presente che l'albero rappresenta ciò che comunemente è indicato come "creazione" del tutto, e cerca di dare una spiegazione a come questo tutto è nato.
Quindi, tutti i Sephiroth sono contenuti in potenza all'interno di Dio, essi non sono suoi strumenti ma aspetti, come se si trattasse delle diverse sfumature di un'unica sorgente di luce.

Ho cercato di dare una spiegazione, spero sia sufficientemente chiara, anche perché, ripeto, non sono un maestro
In ogni caso, se t'interessa se ne può parlare...
Ora, dare una spiegazione d’ogni singolo Sephirah diventa lunghissimo, ma volendo possiamo discuterne...
Inoltre, quando dico "in correlazione con l'anima dell'uomo" mi riferisco alla tavoletta smeraldina d’Ermete che dice " Come sopra, così sotto" macrocosmo, Microcosmo, infatti L'albero è usato per rappresentare in modo schematico le parti nelle quali, secondo il pensiero Cabalistico, è "diviso" l'uomo, ovvero, tutte le parti che compongono sia il corpo, sia la mente e lo spirito di un essere umano.

Baci
deirdre is offline  
Vecchio 22-07-2002, 22.26.36   #39
Attilio
 
Messaggi: n/a
Per Fycant

Credo che le tue osservazioni debbano essere sempre il punto di partenza di ogni credente. La fede è tale perchè non va a ricercare spiegazioni ma crea un Dio perchè l’anima dell’uomo ne sente un bisogno.
Bisogna stare attenti a non confondere Dio, qualunque sia quello in cui si crede, con tutti i fronzoli e le cerimonie che l’uomo ci appiccica non ho ben capito perchè. Quello di cercare l’aiuto del tal santo o della tale madonna alla minima difficoltà si può chiamare riprovevole servilismo. Penso sia invece una cosa molto grande avere e sentire la presenza divina dentro di se, considerare sempre che c’è qualcosa che va al di là di una vita meschina. Questo non per sminuire la vita terrena che secondo me va vissuta, assaporata e sofferta in ogni istante, ma per guardare anche oltre.


Per Spyder

secondo me hai ragione nel vedere un Dio cristiano permissivo, il Dio cattivo e vendicativo lo si trova solo nel vecchio testamento.
Il problema, quello che rende in odio a tanta gente la religione cristiana, è che quando il Dio è diventato buono ed ha dato potere agli uomini di legiferare in terra come nei cieli, questi sono diventati “cattivi” ed hanno imposto la religione con violenze (a volte hanno anche violentato nel vero senso del termine) legandola saldamente al Dio soldo che da sempre ci governa.
Mi dispiace, ho sempre provato un grande piacere nel rapporto libero con Dio e mi dispiace vederlo sotto questa luce maligna o falsa.


Per Deirdre

I tuoi post sono per me terreno vergine, mi insegnano cose nuove. Mi fa piacere sentirle dentro qua e da te perchè di queste nozioni se ne sentono troppe distorte in giro.
 
Vecchio 23-07-2002, 09.36.44   #40
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
La realta' per come la vedo io è che il bene e il male non esistono o meglio sono concetti pre-confezionati dalla chiesa in millenni per sottomettere i fedeli alle sue leggi ...


Ma... mi stai confondendo le idee..
prima affermi che il male ed il bene sono due facce della stessa medaglia... e ok, visto che anche io penso la medesima cosa.
Poi, dici che sono concetti pre-confezionati dalla chiesa....

oddio... mi suona strano, sai?


Citazione:
di queste nozioni se ne sentono troppe distorte in giro.

Dici?
Non so, io mi baso sugli insegnamenti lasciati da Dion Fortune...la quale, a sua volta, si riferisce spesso a Mac Gragor Mathers e Aleister Crowley...

baci
deirdre is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it