Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 09-04-2005, 14.31.21   #91
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Non ti sfiora l'idea che potrebbe pur nutrendoti amorevolmente con tutte le cure possibili lasciarti libero di fare la tua strada? Ok sempre all'interno del Tutto...
Che dici?

Dico che quando affermi che sei libero di fare la "tua" strada,
dall'enfasi che metti sul senso di "tua", riconosco il senso dell'ego più o meno identificato.
In senso relativo condivido che sia giusto e funzionale quel certo sentire personale che dinamizza l'esistenza, vivacizza e crea il gioco, l'evoluzione fenomenica se vuoi, all'interno del tutto.
Ma in senso assoluto non esiste "una tua strada": è solo un sogno dal quale l'ego non si è ancora risvegliato.

Mi piacerebbe darti ragione, darti soddisfazione...ma non è possibile, ti ingannerei, andrei contro la tua reale Essenza che non è mai stata "tua" e che non deve andare da nessuna parte ma solo essere riscoperta, rivelata.
Ma quel senso del "io faccio" non lo permette.

Mirror is offline  
Vecchio 09-04-2005, 14.48.42   #92
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Ci provo io Mirror (poi Giorgio ti darà la sua risposta)

E che devo rispondere? Mi sembra che questo sia un dialogo tra sordi.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 09-04-2005, 16.07.42   #93
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror
Dico che quando affermi che sei libero di fare la "tua" strada,
dall'enfasi che metti sul senso di "tua", riconosco il senso dell'ego più o meno identificato.
In senso relativo condivido che sia giusto e funzionale quel certo sentire personale che dinamizza l'esistenza, vivacizza e crea il gioco, l'evoluzione fenomenica se vuoi, all'interno del tutto.
Ma in senso assoluto non esiste "una tua strada": è solo un sogno dal quale l'ego non si è ancora risvegliato.

Mi piacerebbe darti ragione, darti soddisfazione...ma non è possibile, ti ingannerei, andrei contro la tua reale Essenza che non è mai stata "tua" e che non deve andare da nessuna parte ma solo essere riscoperta, rivelata.
Ma quel senso del "io faccio" non lo permette.


Ha ragione Giorgio... ti trinceri dietro il solito memorizzato... perchè credi che avrei soddisfazione? Io sto continuando per la mia strada... con te o senza di te... anche se comunque dovrò aspettarti... non importa ho pazienza... mi troverò un angolino tranquillo e li aspetterò... perchè questa è forse la più pressante e non sfuggibile condizione che ha posto il Tutto e che si tramanda in ogni piano... o tutti o nessuno... anche se... so già che nel tuo (vedici anche un enfasi) Spirito ci sarà un Mirror che si darà una mossa e nel qui e ora arriveremo tutti... ok adesso ho esagerato con il non comprensibile e con darti spunti da vivisezionare... ma dovrò pur lasciar giocare anche te no?
Al Prossimo Mirror... brindiamo Giorgio
Uno is offline  
Vecchio 09-04-2005, 17.48.59   #94
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
... anche se comunque dovrò aspettarti... non importa ho pazienza... mi troverò un angolino tranquillo
e li aspetterò...brindiamo Giorgio

Aspettami pure... ...e intanto buon brindisi !

Mirror is offline  
Vecchio 09-04-2005, 17.58.14   #95
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
E che devo rispondere? Mi sembra che questo sia un dialogo tra sordi.
Giorgio

Neanch'io so non più cosa risponderti...ora.

"Lasciamoci così senza rancor"... diceva una vecchia canzone.
Io lo seguirei come un buon consiglio.

Non c'è nessun obbligo reciproco al dialogo...

Intanto vado a fare un controllo dall'otorino...non si sa mai che sia davvero sordo.

Mirror is offline  
Vecchio 10-04-2005, 10.56.31   #96
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Insomma così questa discussione finisce qui.
Una si autobanna, l'altro non sa che dire.....rimaniamo in due Girasole.
Eppure mi sembra un argomento molto importante......fare chiarezza su questo punto significherebbe avere il coraggio di rivedere alcune nostre posizioni, abbracciando un pò di umiltà ed abbandonando la solita presunzione.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 10-04-2005, 11.39.13   #97
rodi
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 07-05-2003
Messaggi: 1,952
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
Insomma così questa discussione finisce qui.
Una si autobanna, l'altro non sa che dire.....rimaniamo in due Girasole.
Eppure mi sembra un argomento molto importante......fare chiarezza su questo punto significherebbe avere il coraggio di rivedere alcune nostre posizioni, abbracciando un pò di umiltà ed abbandonando la solita presunzione.
Giorgio

scusate se mi intrometto e lo faccio in senso generico e non riferito a questa discussione particolare...

sembra che qui tutti, chi più chi meno, crediamo nell'esistenza di una coscienza comune...

questa coscienza in questi giorni ha preso una bella botta...
ora c'è chi questo l'ha avvertito ed affrontato serenamente stando ad osservare il fenomeno ed usando l'esperienza per crescere ed osservare (sia se stesso che gli altri)...
chi è abbastanza sensibile da averlo avvertito ma ci si sta perdendo un po' dietro ed un po' dentro...
chi manco si immagina di cosa parlo e allora mi prendesse puire per matta che tanto...

Ati ci ha espresso che lei lo ha avvertito e ci ha anche chiesto se ce ne stavamo rendendo conto...
altri hanno dato i segni che stavano avvertendolo...
allora perchè stupirsi?

passerà... ma finchè ci sono le code alcuni saranno scossi nella loro emotività al punto di comportarsi in una maniera in apparenza senza logica...

eppure ci hanno fatto il full immersion attraverso la tv di questo fenomeno...
ce lo hanno mostrato sotto altri aspetti...

si calmerà...sia la situazione che le persone, perchè la tensione non può essere mantenuta così intensa

scusate l'intromissione...di nuovo...

rodi is offline  
Vecchio 10-04-2005, 11.59.10   #98
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
L'ultima parola....

Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
Molto bravi. Come volevasi dimostrare.
A domanda iniziale semplice, risposte complesse ed interventi fuori luogo.
...... Anche perchè confondete quello che semplicisticamente chiamate "non fenomenico", con il solo Silenzio della Mente frutto di meditazione e rilassamento.


giorgio...strade diverse ed apparentemente contrastanti come apparentemente contrastanti sono le menti gli ego della gente che cammina in questa via, non potranno MAI far avvicinare..ma solamente "intendere" intuire" chi e come sia vicino o dentro la "cripta"...chi realmente è stato sulla "croce" ..chi dovrà ancora portarla...o chi sta "silenziosamente" Camminando tra la gente. Punto!
la Via è Una e solitaria..tutto DEVE avvenire in solitudine...questo va compreso..non capito!

detto questo volevo precisare due cose: il silenzio della mente è solo frutto di rilassamento iniziale...e non va confuso con il "meditare" a con l'incontro con il Testimone..
fino a che non avremo quella chiave in mano...quella Coppa....quell'Incontro (che non è silenzio..azzittire la mente..) mai si potrà proseguire o tentare di avvicinarci al Padre..MAI...
Ognuno dovrà cercare cosa sia questo Testimone dentro sé silenzioso..questo Fenomeno che non è fenomeno energetico..anche se lo stesso può essere accompagnato da effetti speciali energetici...che tu dica o meno.
Questo punto è FON DA MEN TA LE..ed ogni sentiero serio convoglia verso quel punto, poi chiamatelo come vi pare e sezionatelo come vi pare...e cucinatelo dentro cosa vi pare. Quella è la Porta, importantissima..che porterà al noumenico..a quel "movimento senza energia" che tu sottendi, forse ancor concettualmente.
inutile continuare a parlare se ancora non si è a quel punto di snodo del Testimone, di quell'incontro...ed ognuno dovrà arrivarci da sé..è questo il vero Sforzo..non esistono pratiche che ci portino dentro direttamente.. va RI CO NO SCIU TO e COMPRESO!!

Ultimissima cosa che citi...
chi ha quel "Potere" Fa, dici tu...io dico che quel "Potere" fa Accadere..
dove vive la differenza? c'è differenza?
se risolveremo si potrà in seguito continuare a bisbigliare...
atisha is offline  
Vecchio 10-04-2005, 13.47.48   #99
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ecco... tutto nella norma....
Coraggio de che? Di Giudicare nascondendosi dietro il dico e non dico (e ovviamente adesso io che dico di vedere ciò... e solo per colpa della mia situazione inferiore)

Citazione:
chi e come sia vicino o dentro la "cripta"...chi realmente è stato sulla "croce" ..chi dovrà ancora portarla...o chi sta "silenziosamente" Camminando tra la gente. Punto!


E' vero che le parole son possibili di mille interpretazioni... ma stranamente se dico io questo, è il mio ego che parla... se lo fa uno del gruppo santoni è il tutto che parla attraverso di esso....

ok buona vita e soprattutto buon regno
lascio un frase che mi è arrivata ieri

Citazione:
Chi vuole sul serio qualcosa ,
alla fine trova una strada.
Tutti gli altri . . . . .
trovano solo una scusa !
(anonimo)


Se qualcuno ha gusto di parlare con me (e lo marco perchè non ho paura delle parole) ha mille modi per trovarmi
Uno is offline  
Vecchio 11-04-2005, 10.48.27   #100
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Mah....

Rodi, mostrerò tutta la mia cinicità ed insensibilità....ma evidentemente il sottoscritto non è partecipe di quella che tu chiami "coscienza comune", visto che non ho subìto ne percepito alcuna botta....ma questo credo sia irrilevante.
Per quanto riguarda Atisha: innanzitutto sono contento che tu abbia decisio di non sparire completamente dal forum...in secondo luogo, mi permetto di sottolineare che o sono stato male interpretato o mi sono spiegato molto male.
Ho letto tutto il tuo interessante ultimo intervento, ma non ho ben capito come rilevi in questa discussione....non intendo discuterne il contenuto (che peraltro posso anche condividere), ma rilevo che esso è affetto da una petizione di principio.
Non ho iniziato questa discussione per sapere "come fare" per evolversi, per avvicinarsi al "Padre"....non ho chiesto di sapere se gli innumerevoli sentieri "spirituali" in realtà sono "uno solo"... non è questo che mi interessa.
Tu parli di un "Padre"....ed io ti dico che questa Entità esiste nel tuo impianto "teorico" perchè prima di vivere qualsiasi tipo di "fenomeno-esperienza", la tua ricerca puramente teorica, i tuoi studi, le tue letture, i tuoi libri dai quali hai attinto delle informazioni, sono tutti partiti dal presupposto che questo "Padre" esiste, pur senza dire nulla della Sua natura.
Ora io ti chiedo nuovamente: le esperienze che hai vissuto e vivi possono essere interpretate da un altro ricercatore che sperimenta le stesse senzazioni, in modo diverso da come le interpreti tu? E' possibile che questo ricercatore, che non abbia alcun tipo di background teorico o ne abbia uno diametralmente diverso dal tuo, interpreti quelle esperienze in modo difforme?
Senti, non riesco a formulare la domanda in modo più chiaro o diverso di così.
Provo con un altro esempio...scrivo di getto, senza rileggere...mi scuso in anticipo per gli errori e per le (probabili ed apparenti) contraddizioni.
Qualche tempo fa un mio amico, durante una lunga meditazione, ha "visto" il Sole abbracciato da un essere meraviglioso.....ha comunicato questa esperienza ad un suo amico medico, il quale gli ha prescritto un esame neurologico ed un esame ormonale.
Lui si è rifiutato di farlo, sorridendo dell'ignoranza del suo amico medico; l'altro (il medico), continua a guardarlo che compassione, ritenendo che sia malato. Allora questo mio amico ne ha parlato con un altro amico, più addentro nelle cose spirituali. E questo amico gli ha detto che lui (il mio amico) ha avuto la fortuna di percepire la Gloria del Dio Cristiano, il quale si manifesta anche gli uomini di Grande Fede che riescono a trovare il Padre nella profondità del proprio cuore. A questo punto il mio amico, sorridendo ancora per questa interpretazione, si è rivolto ad uno suo conoscente il quale percorre la via esoterica sciamanica. E quest'ultimo gli ha dato un'altra spiegazione del fenomeno, che qui ometto di dire per non scandalizzare i lettori.....la ricerca del significato e dell'interpretazione di quel fenomeno è andata avanti a lungo....tutti i soggetti interpellati, hanno fornito la loro spiegazione...spiegazione inficiata dal proprio substrato teorico.
Sai cosa ha fatto il mio amico? Se ne è fottuto delle spiegazioni che gli altri gli hanno dato e ha pensato: "Non ho la più pallida idea del significato di quell'immagine, del perchè essa si sia manifestata a me, e del perchè ciò è avvenuto. Proverò ad insistere, per verificare se essa si presenterà di nuovo o in modo assolutamente diverso. Cercherò di capire come sia possibile che in una macchina "materiale" come il mio cervello, costituita da sangue e neuroni, da impulsi chimici ed elettromagnetici, si manifestino immagini che non appartengono al mio patrimonio culturale ed alla mia memorizzazione. Cercherò di capire se quella immagine proveniva da "fuori" o da "dentro"........proverò...prov erò....cercherò...cercherò.... .e giungerò alla mia spiegazione, alla mia interpretazione, mettendo da parte tutte quelle "balle" di cui non ho la prova della fondatezza e veridicità, affermate da altri....metterò da parte il Padre, il Figlio, lo Spirito Santo, le entità angeliche, demoniache, le forze della Natura....e tutte quelle altre comode spiegazioni dottrinali e teoriche che nulla spiegano e nulla mi dicono sul fenomeno che ho vissuto"....è questo quello che ha pensato il mio amico quindici anni fa.
Non ti dico cosa sia successo dopo.....non sento più quel mio amico.....ma un giorno ho ricevuto una sua lettera che mi diceva di aver trovato la spiegazione e che il Padre comunicava con lui attraverso il ricettacolo del suo cuore.
Allora io ho finalmente capito. Lui è giunto alla fine ad avere una risposta che, nella sostanza, era identica a quella fornitagli nel passato dai suoi amici, anche se formalmente ognuno diceva una cosa diversa....allora ho capito che la "teoria" è solo il dito che conduce ad individuare nel cielo la Luna. Allora ho capito che se avesse avuto un pò più di fiducia e fede in quello che gli altri gli dicevano, forse avrebbe fatto prima a giungere alla medesima soluzione....ma in quel caso, pur facendo prima, la Sua sarebbe stata solo una "mezza conquista". Allora ho capito che quando si è sulla Via, ognuno interpreta le "esperienze" in modo esclsuivamente soggettivo......ho capito che tu, io, Girasole e Mirror diciamo delle sonore "balle" nella forma, ma che forse nella sostanza intendiamo descrivere la medesima cosa.
Però c'è un punto fondamentale che è necessario sottolineare.
Se il nostro background teorico è eccessivamente "plagiante", si corre il rischio di credere che esiste un momento in cui la nostra Ricerca è terminata, senza comprendere, invece, che c'è ancora molta strada da percorrere.....se il Dio Cristiano, così come insegnatoci a catechismo dai falsi detentori della Verità, ci suggerisce che l'Uomo ha un limite nel conoscere....e che questo limite è costituito dal "Misterium fidei", allora rischio di appagarmi della strada percorsa e di non avere l'ardire di procedere oltre e comprendere oltre.......e ciò vale per le filosofie orientali, per l'esoterismo occidentale ed orientale.....e questo perchè tutti questi sistemi di ricerca, in realtà, pongono dei limiti all'Uomo, se mal intepretati o mal insegnati.
E qui concludo: Dio non va cercato, Dio va costruito.....questa è la massima Teurgia, il cui compito spetta solo all'Uomo.
Scusate la confusione.......ma mi anadava di parlare un pò oggi.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it