Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 08-04-2005, 22.49.08   #81
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
Il sapere è una cosa...l'Essere e il Vedere è altra...

notte rosa....


Essere solo... vedere è un illusione...
Ma Essere... chi?
Si tu sai qualcosa... ma il Tutto ti conosce...

notte

Ultima modifica di Uno : 08-04-2005 alle ore 22.53.08.
Uno is offline  
Vecchio 08-04-2005, 22.59.25   #82
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Thumbs down filologica...ricostituente per la mente

Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Essere solo... vedere è un illusione...
Ma Essere... chi?
Si tu sai qualcosa... ma il Tutto ti conosce...

notte

ma che credi di "vedere"??? per dire che è illusione?


nanna..che è meglio...
atisha is offline  
Vecchio 08-04-2005, 23.03.21   #83
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Re: filologica...ricostituente per la mente

Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
ma che credi di "vedere"??? per dire che è illusione?


nanna..che è meglio...

Qualsiasi cosa tu creda di vedere... e tutto Maya
Uno is offline  
Vecchio 09-04-2005, 11.49.04   #84
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Molto bravi. Come volevasi dimostrare.
A domanda iniziale semplice, risposte complesse ed interventi fuori luogo.
Traggo delle semplici conclusioni.
1) Siete così bravi dal riuscire a vivere delle esperienze fuori dal comune e dall'ordinario, ma siete assolutamente incapaci di trovare la loro spiegazione....ed essendo incapaci di ciò, vi trincerate dietro il comodo "lascia che sia", "è superfluo" "è irrilevante", "non v'è nulla da cercare".
2) Non solo non siete in grado di dare una spiegazione a ciò che definite "esperienza del non fenomenico", ma ritenete quest'ultima come l'unica esperienza degna di essere sperimentata. Dimenticando, così, che per realmente comprendere quel fenomeno (ammesso che riusciate a sperimentarlo), è necessario procedere con gradualità e mete intermedie.
3) Non vi rendete conto che ciò che voi reputate "non-fenomenico" è semplicemente un modo diverso con cui il "fenomenico", e cioè la realtà sottile nella quale siamo immersi, si manifesta alla Coscienza;
4) Ho posto una domanda semplice, alla quale non avete risposto.
Nessuna religione, nessuna filosofia, nessuna dottrina esoterica è in grado di dare una risposta alle domande esistenziali. Nessuna. Solo l'Esperienza è in grado di permetterci la costruzione di un sistema coerente di pensiero. In assenza di esperienza, ogni teoria diventa opinabile, ogni filosofia si svuota di contenuti, tutto diventa possibile.
4) Non esiste nessun Dio che è venuto e viene a raccontarci come funziona l'Universo, che ci spiega e ci dà le risposte spirituali... tutto è rimesso all'intuizione dell'Uomo.
E se qualcuno sostiene il contrario, o è un pazzo o è un fanatico.
5) Il credere che vivere l'esperienza di questo famigerato "non-fenomenico" consenta all'Uomo di avere risposte Vere, è una fandonia colossale. Anche perchè confondete quello che semplicisticamente chiamate "non fenomenico", con il solo Silenzio della Mente frutto di meditazione e rilassamento.
Come si possa sostenere che l'Uomo, che è solo una manifestazione dell'Energia, possa sperimentare qualcosa che prescinda da questo gradiente dell'Universo, mi pare una assurdità che va al di là di ogni logica. E non si dica, come qualcuno avventatamente fa, che il pensiero, la coscienza, la mente o chissà quale altra componente dell'Uomo è in grado di muoversi anche su un piano non-energetico. Il dirlo, è un'altra balla che non regge alla logica. Ah già.....dimenticavo che la logica è l'illusione della Mente.
Per sperimentare la vera condizione "non-fenomenica" bisogna intervenire sulla struttura atomica della nostra materia. Non ci credete? Fatti vostri.....ma in questa condizione è IMPOSSIBILE spingere la nostra mente a "Comprendere" una condizione che sta oltre la condizione energetica.
Quindi delle due l'una: o si mente in buona fede, o si mente sapendo di mentire. A quale fine? Cui Prodest? Non lo so, ma vale pur sempre il motto: "mal comune, mezzo gaudio".
La realtà è che chiunque di noi, essendo imbevuto e castrato dalle rispettive conoscenze teoriche (siano esse religiose, esoteriche occidentali, esoteriche orientali) tende ad interpretare i fenomeni "meravigliosi" che si sperimentano nel modo che meglio si confà al proprio impianto teorico.
Il non riuscire ad ammettere tutto questo, è il sintomo di una presunzione assoluta, diabolica direi.
Invece di presentarsi "nudi" innanzi all'esperienza, ci presentiamo vestiti di saccenza, diventando così assolutamente incapaci di procedere oltre.
Lo stato che voi definite di "Consapevolezza" non è altro che il primo gradino di una lunga scala che conduce ad uno Stato Superiore dell'Essere. Ed è il gradino più difficile da valicare, perchè per presunzione, paura ed orgoglio, si è portati a credere che non esiste nient'altro, beandosi di quello stato di apparente "felicità" e "tranquillità".
La circostanza che non esista nessun Dio, da nessuna parte in questa Creazione fisica, non significa che non esista nulla da cercare. Perchè questa Creazione è la trasformazione di un Dio che attende di essere prima ricomposto all'interno di una Creazione Energetica-fenomenica e che, solo dopo, va cercato in quella condizione che può essere definita "non-fenomenica". Ma è "non fenomenica", ripeto, non perchè in essa non v'è moto, non perchè in essa non v'è alcun fenomeno, ma perchè in essa non v'è Energia. E qui nessuno ha mai sperimentato la vera condizione "non fenomenica", perchè diversamente questo Forum sarebbe pieno di Dei, e non di uomini che si perdono in inutili parole.
La conclusione a cui giungo è la seguente.
Esistono diversi stati di "risveglio", così come diversi sono gli Stati Superiori dell'Essere.
Qua stiamo tutti immersi nel sogno più perverso: quello di credere di essere svegli.
Reputo di non aver più nulla da aggiungere, nè eventualmente da replicare.
Aggiungo solo una cosa.
La Conoscenza è Potere. Chi ha Potere, agisce. Chi "Agisce", tace.
Impariamo ad essere Umili e a porci sempre in discussione.
Ne guadagneremo in salute e in Sapienza.
Serena Domenica.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 09-04-2005, 12.05.13   #85
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio
La Conoscenza è Potere. Chi ha Potere, agisce. Chi "Agisce", tace.
Impariamo ad essere Umili e a porci sempre in discussione.
Ne guadagneremo in salute e in Sapienza.

Sono d'accordo...mi dovresti solo spiegare chi è quel CHI...

Umilmente...

Mirror is offline  
Vecchio 09-04-2005, 12.38.57   #86
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
X Sonogiorgio.

Un esempio classico dalla teoria della relatività:
io sono seduto qui in stazione e bevo il caffè.
Passa un treno a 2/3 della velocità della luce e io ti vedo nel vagone ristorante mentre mangi gli spaghetti.
Bene,io dico che il piatto in cui mangi è lungo 36 cm.;tu prendiil righello e controlli: sono 43 cm.!
Bene,tutti e due abbiamo assolutamente ragione,ma proprio dal punto di vista matematico-fisico.
Tu hai ragione e io anche.Ma,se il treno decelera fino a una velocità normale,allora tu misuri 43 cm. ,io controllo e ti dico che effettivamente sono 43 Cm.
Un esempio molto più facile:tutti e due corriamo con la moto
e,correndo,ci lanciamo una palla:io a te poi tu a me e così avanti.
Ci fermiamo dopo un'ora e vediamo che abbiamo percorso 87 Km
e pertanto noi diciamo che abbiamo corso alla velocità media di 87 Km all'ora.
"No! "Dice la palla"-io ho viaggiato a 97 Km /h"
La palla ha ragione perchè,andando a zig-zag ha compiuto un percorso più lungo.

Da"La relatività con le 4 operazioni" di A.Einstein.

Pacebbene.

Kantai il cervellone.
kantaishi is offline  
Vecchio 09-04-2005, 13.07.29   #87
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror
Sono d'accordo...mi dovresti solo spiegare chi è quel CHI...

Umilmente...


Ci provo io Mirror (poi Giorgio ti darà la sua risposta)
CHI.... è una manifestazione del Tutto... lo so.. il pensiero allora va... "se è una manifestazione del Tutto, perchè non dirigere l'attenzione direttamente al Tutto?"
Perchè se il Tutto ha deciso di manifestarsi in infinite forme aveva i suoi motivi... altrimenti poteva starsene tranquillo come era.... mi opporrai "questa è una tua costruzione mentale... sei tu che pensi questo" certo... ma chi mi permette o meglio mi vuole far pensare questo?
E così via... potremmo andare avanti un bel pezzo... ma come dici tu fare dialettica non ha senso se non c'è un reale desiderio di incontro... desiderio che io ho (desiderio puro) e mi rendo conto che scriverlo non ha senso, come non ha senso che tu aggiungi "umilmente" giusto?
Sperando in una convergenza di intenti alle prossime.
Uno is offline  
Vecchio 09-04-2005, 13.25.09   #88
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
"se è una manifestazione del Tutto, perchè non dirigere l'attenzione direttamente al Tutto?"

Hai scoperto lo Dzoghchen, ossia l'acqua calda
Yam is offline  
Vecchio 09-04-2005, 13.40.32   #89
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Ci provo io Mirror (poi Giorgio ti darà la sua risposta)
CHI.... è una manifestazione del Tutto... lo so.. il pensiero allora va... "se è una manifestazione del Tutto, perchè non dirigere l'attenzione direttamente al Tutto?"
Perchè se il Tutto ha deciso di manifestarsi in infinite forme aveva i suoi motivi... altrimenti poteva starsene tranquillo come era.... mi opporrai "questa è una tua costruzione mentale... sei tu che pensi questo" certo... ma chi mi permette o meglio mi vuole far pensare questo?
E così via... potremmo andare avanti un bel pezzo... ma come dici tu fare dialettica non ha senso se non c'è un reale desiderio di incontro... desiderio che io ho (desiderio puro) e mi rendo conto che scriverlo non ha senso, come non ha senso che tu aggiungi "umilmente" giusto?
Sperando in una convergenza di intenti alle prossime.

Difatti non dico che tu non debba fare quel che stai facendo, pensare quel che stai pensando ecc...è quel che deve succedere.
Lo determina il Tutto.
Se sai veramente che è così...contrastare, assecondare, fare, non fare...deve accadere e accade.
Ma l'Osservatore immanifesto non è coinvolto in tutto ciò, pur essendo un tutt'uno con la manifestazione percepita nella Coscienza.

L'essere è il fare, qualsiasi cosa sia attivato a fare, dall'energia cosmica nella quale è interdipendente.

Il "non essere" è l'immanifesto della consapevolezza-specchio che "testimonia" l'azione, il pensiero, il sentimento, senza giudizio.

Essere e non essere sono un tutt'uno, coesistenti, due facce stessa medaglia, compresenti nell'esperienza umana.

RiconoscerLo rivela che si ha compreso che non esiste il dualismo fra dimensione divina spirituale e manifestazione energetica materiale.

Sono solo due aspetti di Una sola, unica Realtà:
lo spirito è l'aspetto immanifesto della materia-energia e l'energia-materia è l'aspetto manifesto dello spirito.



P.S. per "l'umilmente"...non mi avevi deto che stavi giocando?
Umiltà e presunzione sono solo due falsità: siamo quel che siamo, aldilà di ogni giudizio.
Mirror is offline  
Vecchio 09-04-2005, 14.10.01   #90
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Mirror in questa maniera dai al Tutto gli stessi connotati di quei genitori (e ce ne sono troppi purtroppo) che mettono al mondo dei figli per crearsi un appendice....
Non ti sfiora l'idea che potrebbe pur nutrendoti amorevolmente con tutte le cure possibili lasciarti libero di fare la tua strada? Ok sempre all'interno del Tutto... non è possibile uscirne... ma tra la "tua" visione (di certe superficiali correnti orientali) e quella del "vecchio con la barba" (di alcune occidentali superficiali visioni) non c'è sostanziale differenza.... cambia un pò la forma... ma la sostanza è la stessa.... vedi un 'entità che dall'alto decide tutta la tua vita... piuttosto che un'inizio che ha creato una struttura indipendente... certo è una struttura e in qunato tale ha delle regole.... questa è l'unica limitazione.... limitazione Comprendibile e "usabile" a proprio ma soprattutto altrui favore.....
Che dici?


P.s. Yam... non voglio ignorarti... ma smettila di sentenziare, non estrapolare.. segui il discorso...
adesso di pure che è il mio ego
Uno is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it