Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 24-03-2006, 23.53.08   #31
revolution
Ospite
 
Data registrazione: 23-03-2006
Messaggi: 12
Re: perchè essere cattolico?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Quaglia
Voi direte: "il paradiso, la vita eterna..." ma io voglio guadagnarci qualcosa qui sulla terra non quando sarò morto! Io sono stato cresciuto da una famiglia di cattolici praticanti quindi in dio ci credo, però credo anche che sia sbagliato infondre in un bambino sin da piccolo dei principi che gli resteranno per tutta la vita, lui non potrà più scegliere se credere o non credere, è una non libertà. Quindi, visto che sono indeciso fra essere cattolico e non, vi chiedo di aiutarmi a scegliere.

Quaglia, se vuoi essere cattolico sappi che qui sulla terra difficilmente potrai "guadagnare" qualcosa, se con quel qualcosa intendiamo beni di questo mondo.
La tua indecisione dipende quasi sicuramente da una fede incerta: se credessi in Gesù Cristo redentore del genere umano, avresti implicitamente già deciso.
Essere cattolici non significa solo andare a messa la domenica, frequentare le parrocchie ed essere costante nei sacramenti: è una scelta di vita molto particolare, piena di rinunce e di sacrifici, insopportabili da sostenere senza una fede adeguata.
Se vuoi in consiglio, interroga innanzitutto il tuo cuore, chiedigli se vuole accogliere veramente Gesù, o se invece sono altri gli interessi che in questo momento pervadono il tuo modo di essere in questo mondo.
revolution is offline  
Vecchio 25-03-2006, 07.11.33   #32
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Re: Re: perchè essere cattolico?

Citazione:
Messaggio originale inviato da revolution
Quaglia, se vuoi essere cattolico sappi che qui sulla terra difficilmente potrai "guadagnare" qualcosa, se con quel qualcosa intendiamo beni di questo mondo.
La tua indecisione dipende quasi sicuramente da una fede incerta: se credessi in Gesù Cristo redentore del genere umano, avresti implicitamente già deciso.
Essere cattolici non significa solo andare a messa la domenica, frequentare le parrocchie ed essere costante nei sacramenti: è una scelta di vita molto particolare, piena di rinunce e di sacrifici, insopportabili da sostenere senza una fede adeguata.
Se vuoi in consiglio, interroga innanzitutto il tuo cuore, chiedigli se vuole accogliere veramente Gesù, o se invece sono altri gli interessi che in questo momento pervadono il tuo modo di essere in questo mondo.
Mi permetto di dissentire:
E' la solita visione della religione vista come sacrificio e rinuncia.....
Mentre quando si concepisce DIO si comprende che tutto e sacro fare e si è pieni di gioia....
La rinuncia è in un primo tempo, il periodo della ricerca, il"deserto"
che bisogna fare dentro e se non ci si riesce anche fuori di sè...
ma quando ci si rende conto di cosa è il TUTTO non si può non essere gioiosi.....
Ogni Cristo deve scendere dalla Croce e divenire Glorioso....
Ogni uomo deve divenire Uomo e il Regno sarà
e il Regno di Dio non può essere questo che ne abbiamo fatto
finora.... ma quello che ne stiamo facendo con grande buona volontà
paperapersa is offline  
Vecchio 25-03-2006, 10.01.56   #33
revolution
Ospite
 
Data registrazione: 23-03-2006
Messaggi: 12
Re: Re: Re: perchè essere cattolico?

Citazione:
Messaggio originale inviato da paperapersa
Mi permetto di dissentire:
E' la solita visione della religione vista come sacrificio e rinuncia.....
Mentre quando si concepisce DIO si comprende che tutto e sacro fare e si è pieni di gioia....
La rinuncia è in un primo tempo, il periodo della ricerca, il"deserto"
che bisogna fare dentro e se non ci si riesce anche fuori di sè...
ma quando ci si rende conto di cosa è il TUTTO non si può non essere gioiosi.....
Ogni Cristo deve scendere dalla Croce e divenire Glorioso....
Ogni uomo deve divenire Uomo e il Regno sarà
e il Regno di Dio non può essere questo che ne abbiamo fatto
finora.... ma quello che ne stiamo facendo con grande buona volontà

Papera, in realtà io sono d'accordo con te.
Solo che mi sembra che tu sia andato/a un po' oltre, nel senso che hai portato davanti agli occhi di quaglia già tutte le tappe del cammino cristiano.
Come tu stesso/a hai detto, occorre prima il deserto (la rinuncia) per innalzarsi e vivere la GIOIA di Dio.
Dal post di paglia è evidente che non è ancora approdato alla prima fase, quindi c'è il rischio che non possa immaginarsi la seconda.
revolution is offline  
Vecchio 25-03-2006, 13.01.57   #34
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Re: perchè essere cattolico?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Quaglia
Voi direte: "il paradiso, la vita eterna..." ma io voglio guadagnarci qualcosa qui sulla terra non quando sarò morto! Io sono stato cresciuto da una famiglia di cattolici praticanti quindi in dio ci credo, però credo anche che sia sbagliato infondre in un bambino sin da piccolo dei principi che gli resteranno per tutta la vita, lui non potrà più scegliere se credere o non credere, è una non libertà. Quindi, visto che sono indeciso fra essere cattolico e non, vi chiedo di aiutarmi a scegliere.
Scusa ma come fa un bambino a scegliere se non gli si dà una preparazione spirituale adeguata?... Se non conosce e non ne fa esperienza personale non può scegliere! Potresti entrare in qualche gruppo di preghiera, per esempio nel Rinnovamento nello Spirito Santo, che si trova in ogni città...solo se si fanno esperienze personali si può decidere in modo definitivo, ma ti assicuro che chi conosce l'Amore di Dio poi non torna più indietro!

Ultima modifica di Aleksandr : 25-03-2006 alle ore 13.11.02.
Aleksandr is offline  
Vecchio 25-03-2006, 13.02.26   #35
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Re: perchè essere cattolico?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Quaglia
Voi direte: "il paradiso, la vita eterna..." ma io voglio guadagnarci qualcosa qui sulla terra non quando sarò morto!

L'idea teologica che superate le soglie della vita biologica si apra solo allora una realtà felice, in relazione a ciò che abbiamo compiuto sulla terra, non fa parte della teologia cattolica.
Il regno dei cieli, per usare una espressione evangelica, si apre qui ed ora, per la presenza nei credenti, o se vuoi per l'inabitazione, dello Spirito Santo.
Questo stato di grazia fa sì che il credente pur vivendo nel mondo sia partecipe di una Vita che è già l'inizio di quella futura ed una caparra di felicità, non ancora piena per via della "croce", cioè della sofferenza, dalla quale non si può prescindere come ha insegnato, con le parole e con l'esempio, Gesù, il Cristo.
Ci si può credere oppure no...ma questo è l'insegnamento cattolico.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 25-03-2006, 21.48.25   #36
giuseppe di davide
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-10-2005
Messaggi: 366
spaceboy mi piacerebbe che tu esprimessi la tua opinione del mio nessaggio sottostante dove ce
per quando riguarda le rinuncie non e un dovere ma un'accoglienza quando i passi verso cristo si contano sulle dita di una mano si e piu' rinunciatari ai piaceri vizi e seduzioni del mondo
quando non ci sono piu' passi e lui a guidarti piu' correttamente quali rinuncie bisogna fare.
giuseppe di davide is offline  
Vecchio 26-03-2006, 00.44.47   #37
Flavio**61
Ospite abituale
 
L'avatar di Flavio**61
 
Data registrazione: 12-03-2005
Messaggi: 388
Perché essere cattolico .
Innanzi tutto chiariamo ..cattolico il cui significato è …universale …cristiano cattolico .
E’ il filone principale del cristianesimo dal quale si sono staccati alcuni cristiani non in accordo su alcuni punti con il resto dei cristiani …dando vita ai cristiani protestanti ..ortodossi …e altri .
Io mi sento cristiano e basta …il cattolico ..il protestante.. l’ortodosso …sono solo casini combinati da noi esseri umani.
Il cristianesimo è legato a Gesù di Nazareth.
Ora arriviamo alla tua domanda ..perchè essere cristiano…..” cattolico “.
Ti dico qualcosa della mia esperienza …e come sono arrivato a scegliere Gesù di Nazareth come maestro di vita.

Il cristiano è colui che sceglie Gesù di Nazareth come maestro di vita

Mia madre mi ha dato un insegnamento tendenzialmente cristiano .
Mi ricordo che da quando avevo circa 13 anni molte volte ho chiesto aiuto a Dio ..per problemi che per me erano importanti.
Sentivo e sento tuttora la presenza di un Dio e dato che mia madre mi ha fatto conoscere Gesù io vedevo e vedo tuttora in lui Dio.
Crescendo ho fatto esperienza degli insegnamenti di Gesù … Applicandoli nella vita quotidiana ho visto che erano giusti…
Ho anche applicato altri insegnamenti e ho visto che erano sbagliati …
Non basta l’inculcamento da bambino per seguire da adulto una religione …perché quando sei adulto in grado di riflettere e libero di scegliere fai le tue esperienze e ti renderai conto di come stanno le cose.
Che l’inculcamento da bambino non condiziona le scelte da adulto lo dimostrano i nostri compagni di forum che si oppongono al cristianesimo ….la maggior parte di loro ha avuto un insegnamento cristiano da bambino.
C’è comunque una cosa da sottolineare …..molti cristiani non conoscono il cristianesimo …anzi conoscono un cristianesimo che ha poco a che fare con gli insegnamenti di Gesù di Nazareth….più che cristianesimo è ebraismo.
Se ti interessa ti do …un indirizzo internet dove puoi informarti di come stanno tuttora le cose …è una sorta di storia del cristianesimo fatto sui documenti in nostro possesso .
Ancora una cosa ..su internet si trova una marea di materiale sul cristianesimo …molto di questo materiale è frutto di fantasie quindi ti consiglio di valutare ogni cosa che andrai a leggere ..cerca sempre una logica ragionevole e cerca conferme da altre fonti poi tira le conclusioni …logicamente questo vale anche per l’indicazione che ti do io .
L’indirizzo te lo do nella sezione messaggi privati ..
Ciao Flavio
Flavio**61 is offline  
Vecchio 26-03-2006, 09.04.15   #38
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
concordo con Flavio.
una cosa è la Chiesa, istituzione per la massa, maestra e conduttrice di masse spesso greggi inconsapevoli......
una cosa è vivere il cristianesimo nella sua profondità, nel suo messaggio profondo..... Non c'è bisogno di essere cattolico apostolico romano per essere cristiano.
Anzi cristico.
Un bacio e buona scelta!!!!
paperapersa is offline  
Vecchio 26-03-2006, 09.55.16   #39
Donatella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 301
Quello che mi stupisce nel post iniziale di Quaglia è che si sia imposto di scegliere e per questo chieda consiglio ad altre persone.

La spiritualità nasce dal cuore (anche se troppe volte la trasferiamo nella mente), non possiamo imporci una credenza rispetto a un'altra. Non è meglio ricercare dentro di sè invece che fuori?
Donatella is offline  
Vecchio 26-03-2006, 14.56.37   #40
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Citazione:
Messaggio originale inviato da Anie

È improbabile, secondo voi, che noi siamo il dio di noi stessi

Sei off topic, come ricordava Uno... dato che la domanda è "perché essere cattolico?".
Comunque, se può farti piacere saperlo, il satanismo sostiene proprio quella tesi... (è una constatazione dei fatti, non sto utilizzando toni spregiativi ).
Concordo! Anche il concetto base delle filosofie orientali è praticamente lo stesso, insieme a quello dell'energia..e cioè che Dio è in noi come Dio è in tutto, concetti gnostici che vengono direttamente dal demonio in persona!
Aleksandr is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it