Home Page Riflessioni.it
DOVE IL WEB RIFLETTE!
14° ANNO

Forum di Riflessioni.it
 
Il forum di Riflessioni.it non è uno spazio pubblico, ma uno spazio privato aperto al pubblico sottoposto a particolari condizioni d’uso descritte nel regolamento e nella netiquette. Questo forum non è una chat definizioni di forum e chat
ATTENZIONE: la pubblicazione dei messaggi non è in tempo reale.
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Cerca I messaggi di oggi Segna forums come letti
Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum non attivi > Arte
 Arte - Commenti, recensioni, raccolte di... Sezione in modalità solo lettura
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 27-05-2007, 19.21.23   #51
Ospite
 
Data registrazione: 24-04-2007
Messaggi: 9
Riferimento: Cos'è l'arte?

che cos'è la bellezza? e che cos'è il nulla?
lozoo82 is offline  
Vecchio 27-05-2007, 20.17.18   #52
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: Cos'è l'arte?

Citazione:
Originalmente inviato da lozoo82
che cos'è la bellezza? e che cos'è il nulla?

la bellezza è legata alla soggettività chiaramente.
Un'opera d'arte non può essere apprezzata universalmente da tutti, ma solo dall' "uomo di gusto": ci sarà sempre qualcuno che disprezzA anche ciò che per l'esteta è bello...

il nulla secondo me non esiste, ma non ho capito il motivo di quest'ultima domanda.
__________________

Chi sono?

Son forse un poeta?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana,
la penna dell’anima mia:
“follia”.
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell’anima mia:
“malinconia”.
Un musico, allora?
Nemmeno.
Non c’è che una nota
nella tastiera dell’anima mia:
“nostalgia”.
Son dunque…che cosa?
Io metto una lente
davanti al mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell’anima mia.



esteta_edonista is offline  
Vecchio 28-05-2007, 09.31.41   #53
Ospite
 
Data registrazione: 24-04-2007
Messaggi: 9
Riferimento: Cos'è l'arte?

Che cos'è la bellezza? Ti ripongo la domanda e non girarci intorno.

Dammi almeno 5 aggettivi per definire ciò che è brutto.
lozoo82 is offline  
Vecchio 28-05-2007, 15.58.15   #54
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: Cos'è l'arte?

Citazione:
Originalmente inviato da lozoo82
Che cos'è la bellezza? Ti ripongo la domanda e non girarci intorno.

Dammi almeno 5 aggettivi per definire ciò che è brutto.

la bellezza è la qualità di tutto ciò che per le sue qualità provoca gradevolezza. Non ci sono altri termini per definirla secondo me.
__________________

Chi sono?

Son forse un poeta?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana,
la penna dell’anima mia:
“follia”.
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell’anima mia:
“malinconia”.
Un musico, allora?
Nemmeno.
Non c’è che una nota
nella tastiera dell’anima mia:
“nostalgia”.
Son dunque…che cosa?
Io metto una lente
davanti al mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell’anima mia.



esteta_edonista is offline  
Vecchio 29-05-2007, 12.34.51   #55
Moderatore
 
Data registrazione: 23-05-2007
Messaggi: 236
Riferimento: Cos'è l'arte?

E' curioso notare che dopo sei pagine non si è riusciti a trovare dell'arte una definizione condivisa. Ognuno dà la sua a seconda delle proprie disposizioni sentimentali, e l'arte è diventata di fatto un'opinione.
Il fatto è che qui sopra tutti parlano di una concezione dell'arte MODERNA e OCCIDENTALE, quindi limitatissima nel luogo e nel tempo. Nessuno che si ponga minimamente il problema di come ad esempio i miliardi di persone che sono vissuti e vivono in oriente concepivano e concepiscono l'arte. Nessuno che abbia dato una rapida scorsa a seri testi di antropologia per capire a cosa si possono ricondurre le manifestazioni e le concezioni artistiche dei Maori, o degli indigeni della Nuova Guinea, o dei pellerossa, o di tutte le altre civiltà con cui siamo venuti in contatto. Nessuno che abbia preso in considerazione l'arte europea medievale per capire se per caso la loro idea di arte era più concreta, più condivisa e meno opinabile della nostra. Il fatto di non trovare un accordo sulla definizione di arte presuppone l'impossibilità di trovare un accordo su tutto il resto. Perchè se non so che cosa è l'arte non posso giudicare se un'opera può essere definita arte o meno, poi se un'opera può essere definita migliore di un'altra e così via. E giungiamo al punto in cui l'opinione (perchè tale è) dello Sgarbi, o dello Zeri, o del Bonito Oliva di turno, sol perchè hanno fatto un mestiere della critica d'arte e conoscono a memoria date, opere, autori e musei diventa l'unico punto di riferimento. Salvo il fatto che essendo queste opinioni il più delle volte contrastanti, non fanno altro che creare maggiore confusione in coloro che dell'arte dovrebbero essere i fruitori.
In tutto il mondo e da sempre, escluso gli ultimi secoli in occidente, l'arte ha avuto il significato di "fare bene ciò che deve essere fatto". Era quindi collegata con uno scopo sociale e con l'etica. Quando l'etica sociale decideva che era "bene" fare qualcosa, è "con arte" che questa cosa andava fatta. Nel medioevo non esistevano differenze fra artisti e artigiani, come ora. Erano tutti "artifex", sia coloro che costruivano strumenti che quelli che affrescavano templi. Il fabbricante di utensili e lo scultore avevano il medesimo status sociale, poichè l'arte non era espressione di un qualche tiramento individuale, bensì di una necessità sociale. Ognuno di noi dovrebbe essere un artista in un qualche campo, a seconda del proprio talento e delle proprie predisposizioni fisiche o intellettuali. Poichè anticamente il "mestiere" (dal lat. ministerium = funzione) era ben diverso dal "lavoro" di oggi, e i mestieri venivano eseguiti da persone e tramandati a persone particolarmente predisposte per quelle attività, gli "artisti", ovvero coloro che riuscivano ad eseguire al meglio il compito che la società affidava loro, erano molto più numerosi di oggi. Eppoi l'arte è sempre stata un'attività utile. Solo negli ultimi secoli è diventata un accessorio per ricchi o uno sfogo per frustrati.
donquixote is offline  
Vecchio 29-05-2007, 15.58.15   #56
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: Cos'è l'arte?

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
E' curioso notare che dopo sei pagine non si è riusciti a trovare dell'arte una definizione condivisa. Ognuno dà la sua a seconda delle proprie disposizioni sentimentali, e l'arte è diventata di fatto un'opinione.

tutto può essere arte, purchè trasmetta piacere ad almeno un individuo...Tutto ciò che è creato dall'uomo e che provoca gradevolezza ad almeno un soggetto (condizione necessaria e sufficiente) è pura arte: su questo sono d'accordo : nessuna opera d'arte sarà universalmente accettata, perchè ci sarà sempre la persona di cattivo gusto che la disprezza

Il fatto è che qui sopra tutti parlano di una concezione dell'arte MODERNA e OCCIDENTALE, quindi limitatissima nel luogo e nel tempo. Nessuno che si ponga minimamente il problema di come ad esempio i miliardi di persone che sono vissuti e vivono in oriente concepivano e concepiscono l'arte. Nessuno che abbia dato una rapida scorsa a seri testi di antropologia per capire a cosa si possono ricondurre le manifestazioni e le concezioni artistiche dei Maori, o degli indigeni della Nuova Guinea, o dei pellerossa, o di tutte le altre civiltà con cui siamo venuti in contatto. Nessuno che abbia preso in considerazione l'arte europea medievale per capire se per caso la loro idea di arte era più concreta, più condivisa e meno opinabile della nostra. Il fatto di non trovare un accordo sulla definizione di arte presuppone l'impossibilità di trovare un accordo su tutto il resto.

ma l'arte si definisce come ciò che provoca gradevolezza, non mi sembra un concetto poi così banale...


Perchè se non so che cosa è l'arte non posso giudicare se un'opera può essere definita arte o meno, poi se un'opera può essere definita migliore di un'altra e così via. E giungiamo al punto in cui l'opinione (perchè tale è) dello Sgarbi, o dello Zeri, o del Bonito Oliva di turno, sol perchè hanno fatto un mestiere della critica d'arte e conoscono a memoria date, opere, autori e musei diventa l'unico punto di riferimento. Salvo il fatto che essendo queste opinioni il più delle volte contrastanti, non fanno altro che creare maggiore confusione in coloro che dell'arte dovrebbero essere i fruitori.
In tutto il mondo e da sempre, escluso gli ultimi secoli in occidente, l'arte ha avuto il significato di "fare bene ciò che deve essere fatto". Era quindi collegata con uno scopo sociale e con l'etica. Quando l'etica sociale decideva che era "bene" fare qualcosa, è "con arte" che questa cosa andava fatta. Nel medioevo non esistevano differenze fra artisti e artigiani, come ora. Erano tutti "artifex", sia coloro che costruivano strumenti che quelli che affrescavano templi. Il fabbricante di utensili e lo scultore avevano il medesimo status sociale, poichè l'arte non era espressione di un qualche tiramento individuale, bensì di una necessità sociale. Ognuno di noi dovrebbe essere un artista in un qualche campo, a seconda del proprio talento e delle proprie predisposizioni fisiche o intellettuali. Poichè anticamente il "mestiere" (dal lat. ministerium = funzione) era ben diverso dal "lavoro" di oggi, e i mestieri venivano eseguiti da persone e tramandati a persone particolarmente predisposte per quelle attività, gli "artisti", ovvero coloro che riuscivano ad eseguire al meglio il compito che la società affidava loro, erano molto più numerosi di oggi. Eppoi l'arte è sempre stata un'attività utile. Solo negli ultimi secoli è diventata un accessorio per ricchi o uno sfogo per frustrati.


ho riportato, per semplificare il concetto come a me sembra più giusto direttamente all'interno del discorso...Spero di non aver fatto confusione!!!
__________________

Chi sono?

Son forse un poeta?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana,
la penna dell’anima mia:
“follia”.
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell’anima mia:
“malinconia”.
Un musico, allora?
Nemmeno.
Non c’è che una nota
nella tastiera dell’anima mia:
“nostalgia”.
Son dunque…che cosa?
Io metto una lente
davanti al mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell’anima mia.



esteta_edonista is offline  
Vecchio 29-05-2007, 16.43.24   #57
Moderatore
 
Data registrazione: 23-05-2007
Messaggi: 236
Riferimento: Cos'è l'arte?

Citazione:
Originalmente inviato da esteta_edonista
ho riportato, per semplificare il concetto come a me sembra più giusto direttamente all'interno del discorso...Spero di non aver fatto confusione!!!|

A me il concetto che esponi sembra banalissimo poichè esisterà sempre almeno una persona al mondo che troverà gradevole ciò che tutti gli altri trovano schifoso; e quindi qualunque produzione umana sarà definita arte. Siccome ci sono tizi un po' originali che trovano gradevoli le feci di particolari persone e se le mangiano vogliamo dire che anche quella è arte? Certo ai tempi di Pietro Manzoni furono esposte in scatola alla Biennale di Venezia con il titolo "Merda d'artista", ma vogliamo seriamente definirle un'opera d'arte? Seguendo il tuo concetto tutto è arte; e quando tutto è arte niente è arte.
donquixote is offline  
Vecchio 29-05-2007, 17.59.06   #58
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: Cos'è l'arte?

Citazione:
Originalmente inviato da donquixote
A me il concetto che esponi sembra banalissimo poichè esisterà sempre almeno una persona al mondo che troverà gradevole ciò che tutti gli altri trovano schifoso; e quindi qualunque produzione umana sarà definita arte. Siccome ci sono tizi un po' originali che trovano gradevoli le feci di particolari persone e se le mangiano vogliamo dire che anche quella è arte? Certo ai tempi di Pietro Manzoni furono esposte in scatola alla Biennale di Venezia con il titolo "Merda d'artista", ma vogliamo seriamente definirle un'opera d'arte? Seguendo il tuo concetto tutto è arte; e quando tutto è arte niente è arte.


non esiste arte che sia brutta. Se essa è arte. Indipendentemente che piaccia o no alla maggioranza, piacerà a qualcun altro.

Non è Assolutamente detto che esista qualcosa di aberrante, che venga apprezzata da chi ha un gusto estetico osceno...


Allora io stesso che sn un amante del neoclassicismo scultureo (vedi il mio Canova), POSSO dire che il neoclassicismo è una schifezza perchè quei colonnoni adottati dal regime sono per me aberranti, eppure è arte.
__________________

Chi sono?

Son forse un poeta?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana,
la penna dell’anima mia:
“follia”.
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell’anima mia:
“malinconia”.
Un musico, allora?
Nemmeno.
Non c’è che una nota
nella tastiera dell’anima mia:
“nostalgia”.
Son dunque…che cosa?
Io metto una lente
davanti al mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell’anima mia.



esteta_edonista is offline  
Vecchio 02-06-2007, 17.40.04   #59
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: l'arte è tutto, è niente

Citazione:
Originalmente inviato da Diablokg
salve....
beh cos'è l'arte...
sicuramente è comunque una cosa soggettiva...

l'arte può essere tutto...un semplice ramo di un albero piegato in un certo modo...una goccia di pioggia che cadendo segue un certo ritmo...

è bella perchè è soggettivo anche il significato di una determinata opera d'arte...

l'arte è voglia di esprimersi,voglia di urlare ciò che senti o anche voglia di capire cosa gli altri possano pensare della tua arte...

l'arte per me è tutto ciò che comunque riesce a darmi emozioni...ciò che apparentemente può sembrare una banalità ma che comunque riesce a darti delle emozioni che magari la persona ke t sta seduta a fianco non riesce a percepire.......

l'arte è magia....

ti do ragione per tutto...soltanto che l'arte è creata artificialmente...quindi la natura non può essere definita tale...ciaoooo!!! contemplatore
__________________

Chi sono?

Son forse un poeta?
No, certo.
Non scrive che una parola, ben strana,
la penna dell’anima mia:
“follia”.
Son dunque un pittore?
Neanche.
Non ha che un colore
la tavolozza dell’anima mia:
“malinconia”.
Un musico, allora?
Nemmeno.
Non c’è che una nota
nella tastiera dell’anima mia:
“nostalgia”.
Son dunque…che cosa?
Io metto una lente
davanti al mio cuore
per farlo vedere alla gente.
Chi sono?
Il saltimbanco dell’anima mia.



esteta_edonista is offline  
Vecchio 02-06-2007, 21.04.22   #60
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: Cos'è l'arte?

L'arte è una forma di espressione, di sfogo, e l'artista è colui che quel che sente lo mette in evidenza e non gli interessa cosa dicono gli altri di lui e della sua arte. L'arte è libertà quindi "LASCIAMO AGLI OCCHI DI VEDERE CIO' CHE VOGLIONO". L'arte pura deve essere interpretata da ognuno di noi, il vero artista se ne frega del critico. Si definisce artista colui che riesce con la sua arte a far soffermare, sulle sue opere, le persone a pensare.
uranio is offline  
Arrow Condividi questa discussione:       

 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Disattivato
Pingbacks are Disattivato
Refbacks are Disattivato

Puoi aggiungere le ultime novità di Riflessioni.it e le ultime discussioni del forum sul tuo sito o sul tuo blog, per informazioni
Tutti gli orari sono GMT +1. Adesso sono le 17.57.16.

vBulletin Copyright ©2000-2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Content Relevant URLs by VBSEO
Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 - Copyright ©2002-2014