Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 09-05-2007, 23.26.48   #81
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Grazie fealoro per il tuo appaggio, e grazia anche a maxim

Aleksandr, vediamo se riesco a convincerti una volta per tutte del tuo grave errore...

1) Un qualsiasi organismo (o un insieme di organismi) può seguire comportamenti autodistruttivi, e comunque non essere contro il principio di identità.

Questa è una sciocchezza, non so come tu non te ne renda conto... Una persona che si uccide elimina la propria identità, va contro la propria identità...questo è un fatto

2) Se c'è attività sessuale omosessuale (che non permette la riproduzione), ciò significa che tale attività non viola il principio di identità, proprio perché è impossibile che esista qualcosa che lo violi.

E' chiaro che in senso assoluto l'attività omosessuale esiste, ma DAL PUNTO DI VISTA della logica NO! Questa è la questione! Relativamente alla logica umana un comportamento sessuale non aperto alla procreazione non può esistere.. Se però si ragiona contro logica, cioè con presupposti sbagliati, come state facendo voi, allora chiaramente il comportamento omosessuale esiste!!!

3) Anche la scelta di essere prete o suora (o papa) dovrebbe avere, per te, gli stessi problemi dell'esser omosessuale.

Ma cosa c'entra?? Chi vive in continenza non ha proprio attività sessuale....

4) In teoria, si può pensare ad omosessuali che hanno figli in altro modo.

Se hanno dei figli lo stesso vuol dire che hanno comportmento sessuale aperto alla procreazione e quindi il problema non si pone.

5) Ripeto: la logica non ha praticamente nulla da dirci sulla morale!

Infatti la morale non c'entra niente col discorso che ho fatto.

Spero di averti convinto, in caso contrario cerca di mostrarmi gli errore dei miei punti sovraesposti

Eccoti accontentato
Aleksandr is offline  
Vecchio 09-05-2007, 23.53.04   #82
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Citazione:
Originalmente inviato da fealoro
Ma questo, come ha già fatto notare epicurus, non è il principio di identità. Il fatto che un atto sia contrario alla propria esistenza (come affermare di essere contrari alla libertà di opinione, ad esempio), può essere al massimo tacciato di incoerenza (ma anche questo sarebbe estremamente discutibile).
Non ha nulla a che fare con il principio di identità.
L'incoerenza è proprio sinonimo di contraddizione. Mi devo mettere a spiegare anche il principio di non contraddizione?

Sostenere che avere una relazione sessuale aperta alla procreazione è come averne una non aperta alla procreazione, secondo la logica, è una contraddizione alla vostra stessa identità. Semplicemente perchè se fosse così e i vostri genitori avessero avuto un rapporto contraccettivo (anale, orale, ecc..), invece di uno simile a quello che vi ha generati, voi non stareste qui a scrivere e la vostra identità non esisterebbe.
Inoltre, ripeto, chiaramente in senso assoluto l'attività sessuale non aperta alla vita esiste, ma dal punto di vista logico NON esiste perchè presuppone un comportamento sessuale opposto per avvenire. Se voi invece ragionate contro logica, cioè con presupposti sbagliati, è chiaro che il ragionamento conclusivo lo considerate esatto.

Ultima modifica di Aleksandr : 10-05-2007 alle ore 00.26.39.
Aleksandr is offline  
Vecchio 10-05-2007, 10.50.53   #83
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Citazione:
Originalmente inviato da Aleksandr
L'incoerenza è proprio sinonimo di contraddizione. Mi devo mettere a spiegare anche il principio di non contraddizione?
...che non è esattamente il principio di identità, e che dice che una cosa non può essere se stessa e il contrario di se stessa. Ma nel linguaggio umano le parole hanno un significato più lasco rispetto al significato logico-formale.
In ogni caso resta da dimostrare l'incoerenza di una 'scelta' omosessuale (ammesso che sia una scelta). E poi da discutere se l'incoerenza sia un principio etico oppure no (non discuto la morale)

Citazione:
Sostenere che avere una relazione sessuale aperta alla procreazione è come averne una non aperta alla procreazione, secondo la logica, è una contraddizione alla vostra stessa identità. Semplicemente perchè se fosse così e i vostri genitori avessero avuto un rapporto contraccettivo (anale, orale, ecc..), invece di uno simile a quello che vi ha generati, voi non stareste qui a scrivere e la vostra identità non esisterebbe.
Mi pare che tu confonda il significato logico di identità e quello usato correntemente.
Il principio di identità è solo A=A e basta. Il resto delle tue affermazioni sono incosistenti da un punto di vista logico formale.
Da come ragioni sembrerebbe che se facciamo qualcosa di diverso dai nostri genitori, ad esempio non procreiamo con nostra madre (brr), siamo in contraddizione con il principio di identità.

Citazione:
Inoltre, ripeto, chiaramente in senso assoluto l'attività sessuale non aperta alla vita esiste, ma dal punto di vista logico NON esiste perchè presuppone un comportamento sessuale opposto per avvenire. Se voi invece ragionate contro logica, cioè con presupposti sbagliati, è chiaro che il ragionamento conclusivo lo considerate esatto.
A parte che ragionare contro logica non è ragionare con presupposti sbagliati, ma usare passaggi non-logici, la logica di per sè non dice cosa esiste o non esiste, definisce solo le affermazioni che non sono in contraddizione.

Ultima modifica di fealoro : 10-05-2007 alle ore 22.13.29.
fealoro is offline  
Vecchio 10-05-2007, 18.35.59   #84
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Citazione:
Originalmente inviato da Aleksandr
Questa è una sciocchezza, non so come tu non te ne renda conto... Una persona che si uccide elimina la propria identità, va contro la propria identità...questo è un fatto

Non sto dicendo sciocchezze... fealoro ti ha detto il giusto...
il principio di identità dice che:

per ogni a, a=a

Quindi quello che dici è falso, anzi oserei dire confuso.

Citazione:
Originalmente inviato da Aleksandr
E' chiaro che in senso assoluto l'attività omosessuale esiste, ma DAL PUNTO DI VISTA della logica NO! Questa è la questione! Relativamente alla logica umana un comportamento sessuale non aperto alla procreazione non può esistere.. Se però si ragiona contro logica, cioè con presupposti sbagliati, come state facendo voi, allora chiaramente il comportamento omosessuale esiste!!!

Il principio di identità è un principio logico basilare e proprio per questo non può essere eluso. Quindi se qualcosa esiste, ciò implica che non elude il principio di identità. Convincetene...

Citazione:
Originalmente inviato da Aleksandr
Ma cosa c'entra?? Chi vive in continenza non ha proprio attività sessuale....

Forse dal tuo punto di vista questo ha un senso, quindi tralascio questo punto.

Citazione:
Originalmente inviato da Aleksandr
Se hanno dei figli lo stesso vuol dire che hanno comportmento sessuale aperto alla procreazione e quindi il problema non si pone.

Quindi, con la procreazione artificiale, anche l'omosessuale è legittimo, per te?

Citazione:
Originalmente inviato da Aleksandr
Infatti la morale non c'entra niente col discorso che ho fatto.

Ho capito meglio cosa intendevi, quindi anche questo punto non ha più motivo d'esserci.

epicurus is offline  
Vecchio 10-05-2007, 18.57.41   #85
Socrate78
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-05-2007
Messaggi: 107
Unhappy Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Ora vorrei spostare un po' il discorso e mi chiedo: perchè da più parti l'omosessualità tende ad essere accostata (molto a torto ) alla pedofilia? Da che cosa nasce questo gravissimo equivoco? Sono due cose diverse, e parecchio!
Socrate78 is offline  
Vecchio 28-05-2007, 20.52.07   #86
esteta_edonista
Ospite abituale
 
L'avatar di esteta_edonista
 
Data registrazione: 26-05-2007
Messaggi: 57
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

se segui la filosofia di Schopenhauer, sicuramente è contro natura l'omosessualità, o se consideri ciò che sostengono le istituzioni religiose (o Dante).

Secondo me è contro natura reprimerla.
esteta_edonista is offline  
Vecchio 16-06-2007, 20.25.03   #87
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Citazione:
Originalmente inviato da fealoro
...che non è esattamente il principio di identità, e che dice che una cosa non può essere se stessa e il contrario di se stessa. Ma nel linguaggio umano le parole hanno un significato più lasco rispetto al significato logico-formale.
In ogni caso resta da dimostrare l'incoerenza di una 'scelta' omosessuale (ammesso che sia una scelta). E poi da discutere se l'incoerenza sia un principio etico oppure no (non discuto la morale)


Mi pare che tu confonda il significato logico di identità e quello usato correntemente.
Il principio di identità è solo A=A e basta. Il resto delle tue affermazioni sono incosistenti da un punto di vista logico formale.


Noi come persone, come esseri viventi umani, però, siamo in continuità con l'attività sessuale e ci dobbiamo per forza identificare nell'attività sessuale. Se i nostri genitori e progenitori non avessero fatto sesso aperto alla vita noi non ci saremmo. Se vogliamo identificare la nostra attività sessuale con una diversa da quella da cui deriviamo, automaticamente contraddiciamo la nostra stessa identità! E' semplicissimo!

Citazione:
Da come ragioni sembrerebbe che se facciamo qualcosa di diverso dai nostri genitori, ad esempio non procreiamo con nostra madre (brr), siamo in contraddizione con il principio di identità.
No, perchè noi qui stiamo confrontando tra di loro le varie attività sessuali, non stiamo confrontando tra di loro tutte le attività che si possono fare in generale.
Aleksandr is offline  
Vecchio 17-06-2007, 00.50.42   #88
karlem
Ospite abituale
 
L'avatar di karlem
 
Data registrazione: 28-05-2007
Messaggi: 61
l'omosessualità nel mondo animale

http://forum.cosenascoste.com/off-to...o-animale.html
karlem is offline  
Vecchio 17-06-2007, 12.21.25   #89
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Citazione:
Originalmente inviato da epicurus
Il principio di identità è un principio logico basilare e proprio per questo non può essere eluso. Quindi se qualcosa esiste, ciò implica che non elude il principio di identità. Convincetene...

Quindi, con la procreazione artificiale, anche l'omosessuale è legittimo, per te?
Il fatto che un atto esista e venga compiuto non vuol dire automaticamente che sia una scelta razionale, sei tu che devi convincerti di questo fatto. La procreazione se è artificiale non è naturale. Se qualcosa non è naturale vuol dire che non è logica, non è frutto di una scelta razionale.
Aleksandr is offline  
Vecchio 17-06-2007, 12.26.51   #90
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Omosessualità: contro natura?

Citazione:
No, perchè noi qui stiamo confrontando tra di loro le varie attività sessuali, non stiamo confrontando tra di loro tutte le attività che si possono fare in generale.

Stiamo parlando del principio di identità. Vuoi dire che lo applichi (in maniera arbitraria) solo nella sessualità?

Citazione:
Se vogliamo identificare la nostra attività sessuale con una diversa da quella da cui deriviamo, automaticamente contraddiciamo la nostra stessa identità! E' semplicissimo!
Tu identifichi l'identità con ciò che i nostri progenitori hanno fatto. Ciò non ha senso.
Innanzittutto il fatto di essere procreati non significa che noi dobbiamo procreare. Altrimenti anche chi fa voto di astinenza andrebbe contro la propria identità.
Poi non c'e' nessun principio di identità che devi applicare perchè il soggetto non è lo stesso. Da una parte hai l'individuo, dall'altra i suoi genitori.
fealoro is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it