Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-03-2008, 11.59.39   #81
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: Il principio antropico fortissimo

Citazione da emmeci

Però, espert 37, in un altro senso tu hai ragione, perché se noi ci troviamo, forse per nostra colpa, in basso, dobbiamo sforzarci di risalire in alto e questo potrebbe essere inteso come il significato vero e ultimo della storia, se non della stessa evoluzione del cosmo. E allora teniamoci saldi all’alto ed al basso: visto che questi sono i due punti fermi di tutto ciò che possiamo pensare: .l’intuizione che un’assoluta verità esiste, e il compito assegnato a noi di cercarla – che sono il principio e la fine non solo del nostro essere ma dell’universo.

Carissimo emmeci.
Son già varie volte che ti sento dire che la verità assoluta esiste,e sta a noi cercarla. Ma,sento Iddio, è da tempo che abbiamo lasciato la condizione di essere dei primati,oggi noi siamo degli umani con tanto di intelletto ben consolidato, quindi questa benedetta Verità la possiamo trovare e posizionarcela anche estremamente in alto,se vuoi,e tentiamo di rimanere sulla via che ci conduce a Lei. Premesso che i maggiori piaceri ottenibili nella nostra esistenza sono fondati su quel sentimento che chiamiamo amore. Cominciamo a fare un'analisi che ci porti il più vicino possibile a questo sentimento, prendendo in esame tutta la tradizione formatasi da quando l'uomo ha cominciato a stare in piedi sulle sue gambe sino ai giorni nostri. andando ad eliminazione, accettiamo tutti gli insegnamenti che ci portano verso questo fondamentale sentimento, scartando tutti quelli che secondo il nostro intelletto ci possono far allontanare, sopratutto tanti di quegli assurdi dogmi che ci trasmettono le varie religioni tramite le varie istituzioni ecclesiastiche. A mio avviso questa tradizione è l'unica pietra di paragone e migliore fonte alla quale attingere conoscienza,perchè fondata su esperienza universale. I risultati ottenuti sono definibili in quella Verità della quale andiamo in cerca. Non sarà la Verità assoluta," quella sta nell'Ente Supremo,per cui non penso valga la pena perderci altro tempo,"Ce ne abbiamo già perso un enormità senza cavarne un ragno dal buco" Ma sarà la verità che noi dobbiamo ritenere e convincersi che sia la migliore,da posizionare là in alto ed adoperarsi quotidianamente per poterla raggiungere.
Se ti può interessare, io vivo questa esperienza e sono un uomo felice, non detto solo da mè ma anche dai molti che mi stanno vicino.

Ps. Il nostro universo è avvolto da tanti misteri irraggiungibili dall'uomo,questo purtroppo dibbiamo accettarlo.

Ciao emmeci,mi auguro di non averti annoiato. espert37
espert37 is offline  
Vecchio 04-03-2008, 08.29.47   #82
emmeci
Ospite abituale
 
L'avatar di emmeci
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 1,272
Riferimento: Il principio antropico fortissimo

Non credo, espert 37, che si possa trovare la verità assoluta, neanche passando milioni di anni a cercarla (supposto che la nostra specie non sia già scomparsa, e il compito debba essere trasferito ad altri esser più o meno umani). Però questo non è per me – filosofo - ragione di tristezza. In altro testo avevo ammesso di avere due punti fermi nel mio pensiero: cioè la convinzione che la verità assoluta c’è (se vuoi ti ripeterò l'argomentazione) e, secondo, la possibilità se non il dovere di cercarla, sostenuti da quell’unico ma indefettibile aiuto che è dato dall’esistenza di quella luce dell’assoluto che non può mancare anche se la ricerca dovesse durare illimitatamente: può darsi che questo non sia sufficiente ad aver fede nelle nostre forze e a superare gli ostacoli che incontriamo sulla nostra strada: ma quella piccola luce, cioè il fatto che la verità assoluta non può non esserci, dà - almeno a me - un bruscolo di letizia anche se non mi consente di arrivare a nulla di definitivo, e mi mantiene, comunque, sempre in sospeso per quanto riguarda ciò che le religioni chiamano Dio. L’assoluto è Dio o è qualcosa di più e di più misterioso del Dio delle religioni, che è fasciato da tante qualifiche ed attributi da renderlo piuttosto simile a un idolo se non un totem o una maschera umana o umanoide. Come vedi, sono ancora lontano dal credere di aver raggiunto la vetta ma non per questo desisto. E naturalmente ogni volta che mi pare di aver trovato una traccia o un’ombra di verità – come potrebbe essere per te quello che dici amore - mi fermo almeno per un momento: sì, cerchiamo di tenercela stretta, espert 37, quest’ombra di verità, almeno finché i casi della vita o i tumultuosi moti del nostro spirito non ci costringano di nuovo a cercare. Ma questo, per quanto mi riguarda, può essere causato proprio dal mio continuo svolazzare nell’etere rinunciando a gioie che forse (forse) sono più alla nostra portata e fonte di quella serenità che mi pare tu abbia raggiunto e che io ti auguro possa illimitatamente durare.
emmeci is offline  
Vecchio 04-03-2008, 09.56.51   #83
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: Il principio antropico fortissimo

Carissimo emmeci,
Non posso fare altro che complimentarmi con tè, e sperare che tu continui a scrivere su questo blog, al fine di trasmettere questo tuo sanissimo modo di interpretare la vita ai tuoi interlocutori,contribuendo così a migliorare il pensiero di questa nostra società un pò banalizzata da questo estremo materialismo attuale.
Rispettosamente espert37
espert37 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it