Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 21-04-2008, 18.31.26   #21
Emanuelevero
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-04-2008
Messaggi: 169
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da albert
certo, se l'astrologia funzionasse sarebbe una prova di connessione tra mondo delle idee e mondo reale.
Ma a mio giudizio non funziona, basta confrontare alla fine di ogni anno quello che è effettivamente successo con le previsioni fatte dagli astrologi alla fine dell'anno precedente ...



Ci sono un sacco di cose che potrei dirti
su questo argomento ma adesso sarebbero inutili.

Per esprimere un giudizio da buon empirista
dovresti verificare di persona cioè condurre
un esperimento con un'oroscopo sull'ascendente.

Basta che ne fai qualcuno di quelli semplici
che si trovano in rete, ne prendi 3 o 4

E prova a verificarli per un mese.

Poi mi dici...
Emanuelevero is offline  
Vecchio 22-04-2008, 10.08.45   #22
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da Emanuelevero
Ci sono un sacco di cose che potrei dirti
su questo argomento ma adesso sarebbero inutili.

Per esprimere un giudizio da buon empirista
dovresti verificare di persona cioè condurre
un esperimento con un'oroscopo sull'ascendente.

Non mi dici niente sulla fallacia delle previsioni fatte all'inizio di ogni anno, che ho verificato, ma mi inviti a provare un'altra cosa che dovrebbe funzionare. Beh, ovviamente non mi illudo di farti cambiare idea, ma sono molto scettico.

Stiamo però andando OT. Se vuoi continuare a discutere sulla validità dell'astrologia, consiglierei di aprire una nuova discussione.
albert is offline  
Vecchio 22-04-2008, 14.59.06   #23
ornella
farabutta
 
L'avatar di ornella
 
Data registrazione: 05-02-2008
Messaggi: 327
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

A parte l'oroscopo( Sono Sagittario ascendente acquario, come va quest'anno? )Credo che ha senso parlare di libertà di pensiero solo in presenza di realtà certe. In qualche modo il relativismo annulla la spinta della libertà di pensiero.
ornella is offline  
Vecchio 22-04-2008, 16.01.41   #24
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
In qualche modo il relativismo annulla la spinta della libertà di pensiero.
Al contrario, il relativismo si basa sulla libertà di pensiero, perchè si basa sulla dialettica dell idee. Se non si ammette un approccio relativista, allora siamo costretti a ritenere che da un solo punto di vista possiamo conoscere la verità, mentre qualsiasi altro punto di vista è per definizione sbagliato
fealoro is offline  
Vecchio 22-04-2008, 16.30.48   #25
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da ornella
Credo che ha senso parlare di libertà di pensiero solo in presenza di realtà certe. In qualche modo il relativismo annulla la spinta della libertà di pensiero.

Perché dici ciò? A parte che secondo me non è vero, con quale motivazione lo dici??? anche se non ci sono realtà certe, si può essere "liberi" rispetto alle idee dominanti.
albert is offline  
Vecchio 22-04-2008, 16.40.22   #26
Emanuelevero
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-04-2008
Messaggi: 169
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da albert
Non mi dici niente sulla fallacia delle previsioni fatte all'inizio di ogni anno, che ho verificato, ma mi inviti a provare un'altra cosa che dovrebbe funzionare. Beh, ovviamente non mi illudo di farti cambiare idea, ma sono molto scettico.

Stiamo però andando OT. Se vuoi continuare a discutere sulla validità dell'astrologia, consiglierei di aprire una nuova discussione.




Citazione:
Originalmente inviato da albert
Non mi dici niente sulla fallacia delle previsioni fatte all'inizio di ogni anno, che ho verificato, ma mi inviti a provare un'altra cosa che dovrebbe funzionare. Beh, ovviamente non mi illudo di farti cambiare idea, ma sono molto scettico.

Stiamo però andando OT. Se vuoi continuare a discutere sulla validità dell'astrologia, consiglierei di aprire una nuova discussione.

Non credo sia affatto OT. Il relativista ha piacere di mantenere il discorso
il più vago possibile, chi crede negli assoluti si sforza con vari argomenti.
Questo è uno di quelli che si possono usare, io ero relativista come tanti
e anche grazie a questa esperienza ho cambiato la mia visione del mondo.
Se si parla di libertà intellettuale nulla è OT.


Se vuoi io sono disponibile a farti un'introduzione a questo tipo di problemi.
Ma dovrei sapere su quale fonti si basa il tuo scetticismo.
Se si basa sulle divulgazioni di Piero Angela o le confutazioni dell'associazione contro il paranormale (non ricordo la dicitura esatta)
sono tutte prive di un approccio corretto al problema.

Ricordo alcuni argomenti:
- lo scambio di oroscopi per dimostrare che uno si autosuggestiona
- gli effetti gravitazionali dei pianeti che sono insignificanti
- la luce delle stelle che è molto inferiore alla luce presente nella sala parto...
- l'argomento di Agostino suo gemelli che hanno vite diverse

Sono tutti argomenti scorretti alcuni addirittura assurdi.
L'astrologia non considera i pianeti come masse gravitazionali e i corpi celesti fonti di luci. Assurdo. Considera i corpi in relazione "numerica"
ovvero in relazione geometrica tra loro e ciò produce dei simboli
che si relazionano con i nostri simboli (oroscopo).
Ad e. "Quadrature" e "trigoni" sono forme che hanno valori numerici (4,3)
a cui la tradizione attribuisce un valore negativo (4) e positivo (3).
Ma il concetto di positivo e negativo è assai complesso
e dipende dalla relazione tra i numeri e i campi di influenza.
(un po' come la carica positiva e negativa in elettricità
non è un valore morale ma fisico).
Occorre una profonda conoscenza della Simbolica per tradurre
le relazioni tra numeri in rappresentazioni "cognitive" e preditive
valide. Un argomento che dovrebbe convincere lo scettiico è che tutte le tradizioni del mondo danno ai numeri gli stessi significati simbolici.

L'aspetto preditivo è solo uno degli aspetti dell'Astrologia
e nemmeno il più importate esiste un aspetto "remoto"
di comprensione dei fatti accaduti che è assai più utile
e l'aspetto psicologico, utilissimo e di evidenza assoluta
e anche quello medico, fisiologico.


Il tutto costituisce la "macchina" del mondo.


Le previsioni a cui ti riferisci credo siano quelle sulle nazioni, giusto?
In questo caso si tratta di predizioni altamente improbabili.
Come si fa a stabilire la data di nascita di una nazione?
Esistono delle teorie ma si entra in un campo altamente improbabile.
Quel tipo di previsioni sono in genere assolute sciocchezze.

Quanto a quelle normali sui segni che si sentono fare nei giorni intorno
a capodanno identificano 12 personalità.
Ma è una banalizzazione in realtà l'ascendente è fondamentale, è il segno che sorge all'ora della nascita. I tipi psicologici sono quindi 144 e non 12.
ovviamente questa è una semplificazione i pianeti in realtà sono 10 e il numero di combinazioni è così elevato che è stato calcolato che tutti gli uomini vissuti sulla terra non le coprirebbero.

Non è che non voglio confrontarmi con le fonti del tuo scetticismo come vedi
ma credo che rientrino in quanto ho esposto e in generale bisogna sempre sperimentare di persona, non credi?
Emanuelevero is offline  
Vecchio 22-04-2008, 17.54.13   #27
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

La differenza tra un relativista e uno che non lo è (cioè un interlocutore che ritiene di avere una verità) si può semplificare così:

Io:secondo me le cose stanno così
Relativista: ok, parliamone, perchè ritieni che le cose stiano così? su che base fondi la tua teoria? sono validi questi punti di partenza? io credo che tu debba correggere o modificare questi punti per questo e quest'altro motivo.


Io:secondo me le cose stanno così
Assolutista:No le cose stanno così perchè io so che è la verità



Vedete un po' voi dove sta la verità di pensiero.

PS: cerchiamo di fare un po' di differenza tra metodi e contenuti. Il relativismo è un metodo di ragionamento, non la mancanza di contenuti.
fealoro is offline  
Vecchio 22-04-2008, 19.14.21   #28
Emanuelevero
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-04-2008
Messaggi: 169
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da fealoro
La differenza tra un relativista e uno che non lo è (cioè un interlocutore che ritiene di avere una verità) si può semplificare così:

Io:secondo me le cose stanno così
Relativista: ok, parliamone, perchè ritieni che le cose stiano così? su che base fondi la tua teoria? sono validi questi punti di partenza? io credo che tu debba correggere o modificare questi punti per questo e quest'altro motivo.


Io:secondo me le cose stanno così
Assolutista:No le cose stanno così perchè io so che è la verità



Vedete un po' voi dove sta la verità di pensiero.

PS: cerchiamo di fare un po' di differenza tra metodi e contenuti. Il relativismo è un metodo di ragionamento, non la mancanza di contenuti.




Mi compiaccio Fealoro!
sono che gli assolutisti non sono coloro che si dicono relativisti
ma coloro che praticano l'assolutismo e basta.
Ho proposto un esperimento se non lo si accoglie chi è il relativista
e chi l'assolutista?
Emanuelevero is offline  
Vecchio 23-04-2008, 09.15.34   #29
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da Emanuelevero
Ho proposto un esperimento se non lo si accoglie chi è il relativista
e chi l'assolutista?

Ma quale sarebbe l'esperimento che hai proposto? Hai solo detto "cerca un oroscopo che tenga conto dell'ascendente". E dove lo trovo un oroscopo con ascendente che tu possa considerare valido?

Facciamo così, se davvero vogliamo andare avanti. Il mio segno è scorpione, ascendente leone. Apriamo un'altra discussione, giornalmente mi fornisci il mio oroscopo, ed il giorno dopo ti dico se ci ha azzeccato o no. Così avremmo un embrione di esperimento.
albert is offline  
Vecchio 23-04-2008, 12.46.36   #30
ornella
farabutta
 
L'avatar di ornella
 
Data registrazione: 05-02-2008
Messaggi: 327
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da fealoro
La differenza tra un relativista e uno che non lo è (cioè un interlocutore che ritiene di avere una verità) si può semplificare così:

Io:secondo me le cose stanno così
Relativista: ok, parliamone, perchè ritieni che le cose stiano così? su che base fondi la tua teoria? sono validi questi punti di partenza? io credo che tu debba correggere o modificare questi punti per questo e quest'altro motivo.


Io:secondo me le cose stanno così
Assolutista:No le cose stanno così perchè io so che è la verità



Vedete un po' voi dove sta la verità di pensiero.

PS: cerchiamo di fare un po' di differenza tra metodi e contenuti. Il relativismo è un metodo di ragionamento, non la mancanza di contenuti.
Rispondo ad Albert quotando Fealoro, se rileggete i miei precedenti messaggi, diverse volte ho distinto il metodo dai contenuti.
Ora io non so come Albert la pensi in proposito, ma molti ormai sono convinti che non ci sia differenza. Se volete digitate" Relativismo "sui vari motori di ricerca, e vedrete. Quindi o libertà di pensiero e relativismo sono quasi sinonimi, o quali differenze?
Mi pare ovvio che se non esiste una Verità assoluta, prendiamo ad esempio il Bene e il Male, se non esiste il Bene assoluto, e il Male assoluto non esistono neppure le diverse gradazioni intermedie. Il pensiero non ha luogo da ispezionare. Non c'è Libertà in assenza di Verità.
La Libertà di pensiero si esprime nell'atto della ricerca della Verità. Essa verrà meno infatti davanti alle mistificazioni, ai dogmi.
La Libertà di pensiero si può esprimere nell'Libero Arbitrio, o scelta consapevole. L'ignoranza impedisce una scelta consapevole.
Facciamo un esempio:
Se io dico ad un bambino che sa che dietro ad una delle tre porte c'è una macchinina, suggerisco che nella prima c'è un mostro, e può scegliere tra le altre due, ma aprendone solo una. Ma nella realtà la macchinina è nella prima porta, il bambino crederà che la macchinina si trovi nella porta non scelta.
Il bimbo si sarebbe dovuto chiedere, chi sono io? Quale autorità ho e da dove proviene questa autorità? Che cosa mi spinge ad interagire con Lui? I limiti imposti sono reali o indotti. Alcuni credono che in realtà è impossibile trovare la macchinina.
Mi fermo qua
ornella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it