Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 24-04-2008, 11.52.13   #31
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da ornella
Ora io non so come Albert la pensi in proposito, ma molti ormai sono convinti che non ci sia differenza. Se volete digitate" Relativismo "sui vari motori di ricerca, e vedrete. Quindi o libertà di pensiero e relativismo sono quasi sinonimi, o quali differenze?

Mi pare ovvio che se non esiste una Verità assoluta, prendiamo ad esempio il Bene e il Male, se non esiste il Bene assoluto, e il Male assoluto non esistono neppure le diverse gradazioni intermedie. Il pensiero non ha luogo da ispezionare. Non c'è Libertà in assenza di Verità.

Ornella, scusa ma non capisco. Da una parte dici che libertà di pensiero e relativismo sono sinonimi, dall'altro dici che se elimini le verità assolute, come dice il relativismo, rinunci alla libertà (e quindi il relativismo è l'opposto della libertà di pensiero). Ci puoi spiegare?
albert is offline  
Vecchio 24-04-2008, 14.18.12   #32
ornella
farabutta
 
L'avatar di ornella
 
Data registrazione: 05-02-2008
Messaggi: 327
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da albert
Ornella, scusa ma non capisco. Da una parte dici che libertà di pensiero e relativismo sono sinonimi, dall'altro dici che se elimini le verità assolute, come dice il relativismo, rinunci alla libertà (e quindi il relativismo è l'opposto della libertà di pensiero). Ci puoi spiegare?
Io l'ho chiesto a Voi?Sono sinonimi, o quali differenze?
Io è dal primo messaggio che sostengo che per me esistono delle Verità assolute, che possiamo in parte raggiungere, ma nel Nostro limite, non possiamo aver certezze, anzi non aver PAURA di mettere in continua discussione le Nostre certezze, questo è la libertà di pensiero.
Questo ci porterà ad avvicinarci esponenezialmente alla Verità.
Ora ditemi Voi che cosa è per Voi il relativismo?
Moltissimi credono che l'impossibilità di aver certezze, coincide con la non esistenza della Verità.
Tu che pensi?
ornella is offline  
Vecchio 24-04-2008, 15.46.54   #33
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da ornella
Io l'ho chiesto a Voi?Sono sinonimi, o quali differenze?
Io è dal primo messaggio che sostengo che per me esistono delle Verità assolute, che possiamo in parte raggiungere, ma nel Nostro limite, non possiamo aver certezze, anzi non aver PAURA di mettere in continua discussione le Nostre certezze, questo è la libertà di pensiero.
Questo ci porterà ad avvicinarci esponenezialmente alla Verità.
Ora ditemi Voi che cosa è per Voi il relativismo?
Moltissimi credono che l'impossibilità di aver certezze, coincide con la non esistenza della Verità.
Tu che pensi?

Anche se non si crede alla verità assoluta si possono avere cose in cui si crede e libertà di pensiero rispetto a queste credenze. Per cui non è vero, secondo me, che il relativismo impedisce la libertà di pensiero. Non è vero che è necessario postulare una verità assoluta. Certo che se divergiamo già da questo ...
albert is offline  
Vecchio 24-04-2008, 16.32.26   #34
emmeci
Ospite abituale
 
L'avatar di emmeci
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 1,272
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Agli amici del relativismo e della verità assoluta: c’è una via di mezzo ossia una proposizione filosofica che può dirimere questo aut-aut che sembra insuperabile. E cioè credere - come credo - che una verità assoluta ci sia, ma che non la conosciamo e possiamo solo cercarla attraverso un continuo riemergere del relativo. E se anche non conosceremo mai quella verità assoluta, anzi proprio per questo, essa rimarrà intatta per l’eternità.
Certo questa formula che sintetizza assoluto e relativo non vi accontenterà e non vedete con quale vantaggio la si possa mettere in pratica. Come con quale vantaggio? Ma col vantaggio – più o meno onorifico – di essere chiamati filosofi, perché nessun filosofo ha mai finora espresso una verità che non sia poi stata corretta o contestata da un altro filosofo. E possiamo esserne soddisfatti, perché, infine, anche quei religiosi che ci etichettano come relativisti e che affermano di essere in possesso dell’assoluta verità, se appena si guardano intorno vedono che sono contestati da altri che credono, con la stessa fede, in una religione diversa: possiamo così dire che questa formula può andar bene per tutto il genere umano e dovrebbe essere accettata – umilmente o spudoratamente – da tutti: relativisti, sì, ma relativisti in cerca dell’assoluto.
(Una formula che può risolvere anche il problema sollevato prioritariamente da Ornella - cioè se si possono considerare sinonimi relativismo e libertà di pensiero. Sì, risponderei, perché soltanto se liberamente scelto e mantenuto come tale il relativismo non diventa l’opposto di sé, trasformandosi in assolutismo).
emmeci is offline  
Vecchio 24-04-2008, 16.33.05   #35
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Quindi o libertà di pensiero e relativismo sono quasi sinonimi, o quali differenze?
Mi pare ovvio che se non esiste una Verità assoluta, prendiamo ad esempio il Bene e il Male, se non esiste il Bene assoluto, e il Male assoluto non esistono neppure le diverse gradazioni intermedie. Il pensiero non ha luogo da ispezionare. Non c'è Libertà in assenza di Verità.

E' il caso di specificare, il relativismo non parte dal rifiuto del giudizio, ma sancisce l'inconoscibilità da parte dell'uomo di un qualsivoglia assoluto, che non sia di tipo empirico (io sbatto contro un muro, questa è una verità assoluta di tipo empirico). Questo non significa che non sia possibile costruire una scala etica o di valori, ma questa scala poggia su basi di confronto, non di adesione ad un assoluto.
Tu non riesci a conciliare la libertà di pensiero con il relativismo perchè mi pare tu abbia una visione manicheista di questo ragionamento, per cui l'unica esplorazione possibile di una realtà metafisica debba venire da una conoscenza dell'assoluto, altrimenti nessuna esplorazione è possibile. Il pesniero debole invece mostra ceh tale esplorazione avviene (anzi deve avvenire) proprio in mancanza di questa certezza, poichè mai potremo averla.
fealoro is offline  
Vecchio 24-04-2008, 17.06.22   #36
ornella
farabutta
 
L'avatar di ornella
 
Data registrazione: 05-02-2008
Messaggi: 327
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da albert
Anche se non si crede alla verità assoluta si possono avere cose in cui si crede e libertà di pensiero rispetto a queste credenze. Per cui non è vero, secondo me, che il relativismo impedisce la libertà di pensiero. Non è vero che è necessario postulare una verità assoluta. Certo che se divergiamo già da questo ...
Spiegami tu come si può avere una posizione sul nulla, non avendo un riferimento preciso, quale differenza tra libertà di pensiero e relativismo?
Mi pare ovvio che nessuno può postulare una Verità assoluta. Si può provarci, non è la stessa cosa.
ornella is offline  
Vecchio 24-04-2008, 18.11.20   #37
fealoro
Ospite abituale
 
L'avatar di fealoro
 
Data registrazione: 19-03-2007
Messaggi: 216
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Agli amici del relativismo e della verità assoluta: c’è una via di mezzo ossia una proposizione filosofica che può dirimere questo aut-aut che sembra insuperabile. E cioè credere - come credo - che una verità assoluta ci sia, ma che non la conosciamo e possiamo solo cercarla attraverso un continuo riemergere del relativo. E se anche non conosceremo mai quella verità assoluta, anzi proprio per questo, essa rimarrà intatta per l’eternità.
Caro emmeci, questa è proprio la definizione di relativismo, o di pensiero debole. Chi ritiene il relativismo incapace di produrre un concetto coerente ha in mente una parodia di questo tipo di pensiero, non la la vera applicazone che ha avuto nella filosofia contemporanea.
fealoro is offline  
Vecchio 24-04-2008, 19.14.36   #38
ornella
farabutta
 
L'avatar di ornella
 
Data registrazione: 05-02-2008
Messaggi: 327
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da fealoro
Questo non significa che non sia possibile costruire una scala etica o di valori, ma questa scala poggia su basi di confronto, non di adesione ad un assoluto.
Tu non riesci a conciliare la libertà di pensiero con il relativismo perchè mi pare tu abbia una visione manicheista di questo ragionamento, per cui l'unica esplorazione possibile di una realtà metafisica debba venire da una conoscenza dell'assoluto, altrimenti nessuna esplorazione è possibile. Il pesniero debole invece mostra ceh tale esplorazione avviene (anzi deve avvenire) proprio in mancanza di questa certezza, poichè mai potremo averla.
Ma confronto tra chi?Nella scala chi sono il primo gradino e l'ultimo.
Partendo dall'esempio della macchinina, io la identificavo con la Verità, la macchinina c'è non c'è, e se c'è dove è situata?
Mi trovo totalmente d'accordo con Emmecì.
ornella is offline  
Vecchio 25-04-2008, 09.51.17   #39
emmeci
Ospite abituale
 
L'avatar di emmeci
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 1,272
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

E’ tutt’altro che pensiero debole, fealoro, visto che affermo che la verità assoluta esiste anche se non possiamo coglierla personalmente, e forse dobbiamo consacrare alla ricerca un’intera esistenza, la nostra e quella dei figli, e dei figli dei figli…..e ancora forse non basta, dovrà pensarci qualche altra specie animale o qualche essere di un altro sistema solare; la fiaccola potrà essere raccolta e portata avanti: che è proprio ciò che il filosofo del pensiero debole esclude. E se, per puntare all’obiettivo della verità, si dovrà passare per un continuo e magari zoppicante relativismo, se questa fatica di sisifo è quanto si richiede per non perdere quel debole ma unico filo di luce che ci mette in comunicazione con l’assoluto – ebbene, dobbiamo accontentarci di questo: è l’unico premio che possiamo avere.
(Guarda poi che neanche il pensiero debole può ritenersi debole, perché comunque è un’affermazione di principio, l’affermazione che se il filosofo non può aspirare, come in passato, a conoscere una verità definitiva, un altro senso ci è offerto – riconoscere che sono possibili diverse verità secondo la pluralità di sensi che il mondo può far affiorare….quindi non è nichilismo (che d’altra parte sarebbe anch’esso un pensiero forte anzi fortissimo). Come vedi, è confermata, anche da Ornella, l'idea che tra relativismo e verità assoluta non c’è una lotta all’ultimo sangue ma forse un’offerta di pace.
emmeci is offline  
Vecchio 25-04-2008, 10.16.10   #40
Emanuelevero
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-04-2008
Messaggi: 169
Riferimento: Relativismo e libertà intellettuale

Citazione:
Originalmente inviato da albert
Ma quale sarebbe l'esperimento che hai proposto? Hai solo detto "cerca un oroscopo che tenga conto dell'ascendente". E dove lo trovo un oroscopo con ascendente che tu possa considerare valido?

Facciamo così, se davvero vogliamo andare avanti. Il mio segno è scorpione, ascendente leone. Apriamo un'altra discussione, giornalmente mi fornisci il mio oroscopo, ed il giorno dopo ti dico se ci ha azzeccato o no. Così avremmo un embrione di esperimento.



Io fornisco niente Albert, non spetta a me dimostrare
che la tesi mia tesi è giusta, io lo so già.

Spetterebbe a te e dovresti farlo compiendo un esperimento
su te stesso perchè questo è il principio dell'uomo libero che non accetta dogmi e ammette solo il criterio scientifico.

A me basta solo aver dimostrato che il relativista

1) espone tesi fondate su argomenti pregiudiziali
e non verificate personalmente

2) e che inoltre non legge in modo completo i post...

Saluti.
Emanuelevero is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it