Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 11-10-2011, 16.21.45   #81
S.Tommaso
Ospite
 
Data registrazione: 11-10-2011
Messaggi: 5
Riferimento: La scienza è solo un sapere ipotetico

La fallacia "ad personam" (ovvero screditare una persona per screditare la sua tesi) è una tentazione su cui è facile cadere, ti capisco e non me ne preoccupo. Mi sarebbe piaciuto leggere una risposta ai concetti che ho espresso (volutamente in maniera semplice e diretta), ma non importa. Capisco che in forum Filosofico si debba essere barocchi per essere presi in considerazione.

Se ho letto di filosofia della Scienza?
Si, un poco ho letto. Ho letto due libri molto interessanti sull'argomento: Gilles-Giorello "la filosofia della scienza nel XX secolo" e Geymonat "lineamenti di filosofia della scienza".
E soprattutto ho letto tutte le pagine di wikipedia e della IEP sull'argomento.

Conosco Russell e Godel discretamente bene, dato che il primo è il mio autore preferito (potrei scriverne un'accurata biografia non autorizzata) e di Godel ho studiato il teorema dal punto di vista matematico; se li conosci anche tu dovresti sapere che Russell, nel concludere "Storia della filosofia occidentale" dice proprio che la filosofia dovrebbe imparare il metodo dalla scienza (da buon neopositivista); così come "I problemi della filosofia" si concludono come ho concluso io il precedente post, cioè spiegando come la filosofia sia uno strumento di apertura mentale e quieto vivere e non di raggiungimento della verità.

Vuoi sapere cosa penso delle opere Popper, Feyerabend, Kuhn (metto da parte Russell e Godel, che sono ben diversi)?
Ti rispondo usando le parole di Hume: "questi libri contengono ragionamenti astratti sulla quantità o sul numero? contengono ragionamenti empirici su dati di fatto o esperienze? No. Allora diamolo alle fiamme, perchè non contiene che sofisticherie e inganno!"

.

Sperando di tornare su quanto esprimevo (la scienza è solo un'ipotesi?), ti prego di concentrarti su questo e non su altro:
hai mai letto un libro di fisica serio? O un libro sull'evoluzione o sulla deriva dei continenti? Non ti accorgi anche tu che gli scienziati se ne fregano altamente del metodo di Popper e non falsificano mai, ma piuttosto verificano? Cercano prove per verificare!!! è questo che fa la scienza! E lo fa poggiandosi sull'evidenza (oltre che sugli altri due concetti che esprimevo su).

Due domande:
1) La scienza usa o no quei tre "principi fondanti"? Ne usa altri? Quali?
2) Quale altro metodo possiamo utilizzare per raggiungere una conoscenza affidabile? Senza troppi sofismi, parliamo chiaro per cortesia (della serie: si, anche io amo Carnap, Neurath, l'abolizione del linguaggio confuso della metafisica!)

Un saluto un po' deluso...
S.Tommaso is offline  
Vecchio 11-10-2011, 16.42.53   #82
S.Tommaso
Ospite
 
Data registrazione: 11-10-2011
Messaggi: 5
Riferimento: La scienza è solo un sapere ipotetico

Pensandoci meglio, probabilmente ho fatto un errore parecchio grave (come dici tu, l'ingenuità è un mio difetto).

Cercavo qualcun'altro, come me, interessato alla Scienza e ai suoi metodi. Qualcuno a cui esprimere quello che penso (che poi è ciò che ho espresso in grassetto nel primo post) per scoprire quello che pensa lui ed eventualmente perfezionare il mio "quadro".
Di certo non mi aspettavo risposte come "prima studiati Russell e poi forse avrai la mia attenzione"; proprio Russell poi, insieme a cui ho passato gli ultimi 4 anni! almeno avessi nominato qualcuno che non sopporto tipo Heidegger o Feyerabend!

Probabilmente ho sbagliato forum.
Un caloroso saluto!
S.Tommaso is offline  
Vecchio 11-10-2011, 20.49.27   #83
variabile + fisso
fuori dal branco è bello
 
L'avatar di variabile + fisso
 
Data registrazione: 10-08-2011
Messaggi: 101
Riferimento: La scienza è solo un sapere ipotetico

Citazione:
Originalmente inviato da S.Tommaso
Sono costantemente rammaricato del fatto che la Scienza, la più importante realizzazione dell'Umanità, debba subire delle critiche assolutamente immeritate; mi riferisco a due in particolare.


Prima critica:
"E' scientifico ciò che è falsificabile", ovvero "la Scienza è un corpo di conoscenze momentanee ed approssimative in attesa di essere smentite e sostituite da altre più aggiornate" (mannaggia a Popper).

Ma ne siete sicuri??? intanto sottolinerei un primo punto fondamentale:
una teoria scientifica si compone di fatti e leggi che devono essere verificati (e non falsificati) dall'esperienza; i fatti molto spesso sono provati una volta per tutte; le leggi vengono affinate con la progressione della conoscenza ma anche le più vecchie rimangono valide come approssimazioni.

Commento:
La tavola periodica degli elementi, la teoria cellulare, la circolazione ematica, la composizione dei pianeti e delle stelle e molte altre NON sono teorie provvisorie e approssimative, sono precise e definitive.
Invece la legge di Newton è stata perfezionata da Einstein ma è ancora valida!!! un po' come avere un metro centimetrato e poi affinarsi e costruirne uno millimetrato; l'altro rimane comunque validissimo per misurare i centimetri

Nota finale:
Ci sono casi in cui la scienza viene invece abbandonata per davvero; mi viene in mente l'esempio della frenologia. Ma lì si era fatta cattiva scienza! la scienza buona è come un diamante De Beers: per sempre :-P


-----


Seconda critica:
"il metodo scientifico è applicabile solo ai temi scientifici", ovvero "il vostro metodo di previsione seguito da test sperimentale è applicabile solo agli elettroni e agli enzimi, di certo non a tutto il resto"

Sicuri anche di questo? Vi dico cos'è per me il metodo scientifico.
E' l'indagine di un qualunque aspetto del reale su tre concetti:
1- Evidenza (vietato appellarsi ad autorità, tradizione, emozione, istinto, fede; vogliamo le PROVE!)
2- Logica (unico strumento lecito per analizzare l'evidenza; quando è possibile la matematica è il miglior linguaggio)
3- Conferme indipendenti (non ci fidiamo mai di una persona sola)

Commento:
Non esiste un solo metodo in un certo numero di passaggi per fare scienza; Einstein usò quasi solo la Logica (ma ci volle poi l'Evidenza e le Conferme indipendenti) mentre Darwin raccolse una quantità enorme di evidenza empirica. E' un metodo libero, a patto di poggiarsi su quei tre concetti.
E fateci caso… è lo stesso metodo che si usa in tribunale!!! E' lo stesso metodo che qualunque persona lucida utilizza per indagare una verità… pensateci un attimo: non fate anche voi così??? (se la risposta è no preoccupiamoci)

Nota finale
Non crediate che in filosofia o altro esistano scorciatoie… o se esistono vi invito a mostrarmele. Per quanto ne so io la filosofia è ricerca della verità, ma non ne ha trovato una in 2596 anni (da quando Talete previde l'eclissi di sole) e il suo attuale motivo di essere è quello di quietare l'animo e diminuire il dogmatismo…


La scienza può rispondere al perché del perché del perché ? L’evidenza impone una risposta secca, no !!

Solo questo è sufficiente a dimostrare che alla domanda, la scienza è solo un sapere ipotetico, non è possibile dare una risposta.
Non è possibile affermare, per ora, che l’universo sia sottoposto a leggi inviolabili e che la materia sia immutabile, non lo possiamo dare per certo, indipendentemente dall’evidenza. Di conseguenza, qualsiasi teoria, legge fisica, potrebbe non essere mai esistita, forse il cambiamento è continuo e impercettibile all’uomo.

Oltretutto, non so nemmeno se la realtà, cosi come la conosciamo, sia una ricerca da fare esternamente o internamente a noi stessi.
variabile + fisso is offline  
Vecchio 12-10-2011, 12.30.05   #84
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: La scienza è solo un sapere ipotetico

Citazione:
Originalmente inviato da S.Tommaso
...Vuoi sapere cosa penso delle opere Popper, Feyerabend, Kuhn (metto da parte Russell e Godel, che sono ben diversi)?
Ti rispondo usando le parole di Hume: "questi libri contengono ragionamenti astratti sulla quantità o sul numero? contengono ragionamenti empirici su dati di fatto o esperienze? No. Allora diamolo alle fiamme, perchè non contiene che sofisticherie e inganno!"

Non amo i roghi, mi ricordano la detestata pratica di santa romana chiesa (che metteva in graticola anche gli esseri umani oltre ai libri), e fanno quindi parte di un mondo che, si spera, non torni più. Fortunatamente si è liberi di non tener conto delle opinioni di Kuhn o di quelle di Feyerabend, lasciamo quindi loro l'illusione di aver detto qualcosa di importante e di utile sui fondamenti della scienza.
In fondo certi filosofi della scienza fanno più danno alla filosofia stessa che non all'attività scientifica che continua in barba a qualsiasi "falsificazione", e che continua a produrre "conoscenza" malgrado ci sia chi si chieda se questa conoscenza è ipotetica o meno.
Eretiko is offline  
Vecchio 12-10-2011, 17.36.23   #85
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: La scienza è solo un sapere ipotetico

Citazione:
Originalmente inviato da S.Tommaso
Capisco che in forum Filosofico si debba essere barocchi per essere presi in considerazione.

Assolutamente no! Più il linguaggio è piano e comprensibile meglio è! Come diceva Wittgenstein "Tutto ciò che può essere detto si può dire chiaramente”.

Forse nel forum qualcuno effettivamente indulge a barocchismi ma personalmente preferirei che li si evitassero

albert is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it