Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 16-12-2012, 10.13.03   #31
lunatika
Utente bannato
 
 
Data registrazione: 27-09-2012
Messaggi: 40
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Citazione:
Originalmente inviato da jador
da sgiombo
Giocare con le parole nelle discussioni dirette o telematiche non fa parte delle mie abitudini (preferisco
cercare di capire gli altri).

allora capisci pure a me...vorrei solo capire cosa c'e' da rattristarsi nell'essere di utilita' a tutti senza
credere al trascendente.

Cosa ci sia per Lunatika (o chiunque alto) da rattristarsi (per i più svariati motivi) non c' é bisogno che lo capisca necessariamente tu, o io, o chiunque altro dal diretto interessato (anche se certamente per naturale simpatia può essere interessante cercare di farlo)

appunto, mi interesserebbe capire cosa c'e' da rattristarsi


, che non é in dovere di giustificarsi per questo.

io non ho chiesto una gistificazione, ma una spiegazione

Tante volte si dice: "non sai cosa perdi" (a non considerare o provare determinate esperienze ed emozioni)".
Non pretendere di imporre agli altri i propri punti di vista (che é sacrosanto) non implica necessariamente di astenersi dal valutarli o di rinunciare ai propri valori e convinzioni (per la cronaca, quelle di Lunatika sono molto diverse e in gan parte opposte alle mie, a quanto pare).


non chiedo a nessuno di rinunciare ai propri valori, ma vorrei capire ancora, e mi ripeto, cosa c'e' da rattristarsi per chi non crede nel trascendente ma e' del parere che bisogna cercare il bene di tutti compreso quello proprio.


eeee....mi rispiego:mi rattristo nel mio intimo...te non ti rattristi mai nel tuo intimo per qualcosa che vedi?..non le giudico persone non degne anziiiii!!!!!..mi piacerebbe che animi come i loro si interessassero anche di cose spirituali...come potrei rattristarmi di una che sa ben cucire ed ha talento ma non prova a creare abiti...rattristarmi..non GIUDICARE!!!!!!.......SEMBRA CHE NON VOLTE CAPIRE IL PUNTO DI VISTA MIO PERSONALE CHE ASSOLUTAMENTE NON VA A PUNTARE IL DITO SU NESSUNO...ma che ne so io....chissà quante persone nel loro intimo si rattristano per me perchè non sfrutto dei talenti.......almeno me lo venissero a dire...forse aprirei nuovi orizzonti...o forse no...e nessuno potrebbe giudicare la mia decisione..
lunatika is offline  
Vecchio 16-12-2012, 11.04.51   #32
sgiombo
Ospite abituale
 
L'avatar di sgiombo
 
Data registrazione: 26-11-2008
Messaggi: 1,234
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Non si può, mi indigna, il togliere valore a tutto ciò che viene fatto non in nome di quel Dio misericordioso.
Non si tratta di diversità di opinione a questo punto, né pena per il miscredente che andrà all'inferno, ma di un malcelato disprezzo.[/quote]


Intervengo nuovamente, spero non a sproposito questa volta.

Premetto, onde evitare malintesi, che sono ateo dall' età di quindici anni (allorché ho cominciato a pensare "con la mia testa"; ora ne ho ben 60 e sono più fiero che mai del mio ateismo).

Sono d' accordo con quanto qui sostenuto (da almeno due partecipanti al forum).
Tuttavia preciserei anche che non tutti i credenti in religioni sono così sprezzanti verso noi atei, né tutti gli atei sono tolleranti e comprensivi -che ripeto non significa acritici- verso i credenti (o anche verso altri atei che la pensano diversamente da loro sui più svariati argomenti).
Personalmente, oltre a tanti intolleranti e sprezzanti (e anche prepotenti!) conosco anche qualche cristiano e ancor più qualche musulmano tollerante e "comprensivo" (=non sprezzante verso i diversi da lui, pur se non acritico, ovviamente); e allo stesso modo, oltre a tanti intolleranti e sprezzanti (e anche prepotenti!) conosco anche qualche ateo tollerante e "comprensivo" (non acritico verso i diversamente pensanti/agenti) ...sarò sfortunato (o iperecritico)?

Credo (per esperienza personale) che tanto laicità e tolleranza quanto disprezzo del diverso e intolleranza non siano esclusivi né dei credenti né di noi atei.
sgiombo is offline  
Vecchio 16-12-2012, 15.08.31   #33
baylham
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-01-2010
Messaggi: 89
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Rispondo ad Ulysse per togliere un equivoco sulle mie parole.
Il mio ritenere indecidibile la domanda sul ruolo nella vita non implica in alcun modo l'accettazione della teoria del disegno intelligente o di un dio ordinatore, che mi sono totalmente estranee. L'evoluzionismo darwiniano ed i suoi sviluppi sono per me la teoria scientifica più importante per capire la realtà intera, non solo quella biologica.
Mi riferivo invece all'opposizione irrisolvibile tra determinismo e indeterminismo, tra necessità e caso.
baylham is offline  
Vecchio 16-12-2012, 16.07.42   #34
jador
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-08-2009
Messaggi: 154
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

per lunatika: si mi rattristo per la cattiveria l' ingiustizia e per chi ha capacita' che non sfrutta.
Ma non mi rattristo per quelle persone oneste e di buon cuore che non si interessano di spiritualita' perche' nulla si aggiungerebbe.
quindi il paragone con la sarta mancata non calza.

Per sgiombo: perfettamente daccordo con quanto dici.
Io non l ho precisato perche' l' ho dato per scontato.
jador is offline  
Vecchio 16-12-2012, 19.04.23   #35
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Credo che possiamo valorizzare la nostra esistenza.

Sarà pure un caso che siamo nati ma una volta entrati nella vita il frutto di quel caso è un essere vivente, è qualcuno ed è irripetibile.
C'è una potenzialità evolutiva in ogni essere umano che vale la pena scoprire.

Credo che il ruolo unico sia quello di diventare migliori, man mano che cresciamo la realtà si trasforma, nel senso che scopriamo nuovi scenari, prima inimmaginabili e così di seguito: fino a dove non ho ancora esperimentato.
Detto con parole meno pretenziose credo che il ruolo unico sia diventare più buoni ed ogni cosa si aggiusta.

Ciao amici di interminabili discussioni ( dopo tutto abbiamo un tempo illimitato davanti a noi )

Buon Natale e cercate di star bene.

Ultima modifica di Giorgiosan : 16-12-2012 alle ore 20.47.54.
Giorgiosan is offline  
Vecchio 16-12-2012, 21.01.11   #36
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Citazione:
Originalmente inviato da baylham
Rispondo ad Ulysse per togliere un equivoco sulle mie parole.
Il mio ritenere indecidibile la domanda sul ruolo nella vita non implica in alcun modo l'accettazione della teoria del disegno intelligente o di un dio ordinatore, che mi sono totalmente estranee. L'evoluzionismo darwiniano ed i suoi sviluppi sono per me la teoria scientifica più importante per capire la realtà intera, non solo quella biologica.
Mi riferivo invece all'opposizione irrisolvibile tra determinismo e indeterminismo, tra necessità e caso.
D'accordo, dunque, per il darwinismo...anch'io ritengo che sia strumento d'indagine fondamentale per indagare l'uomo nelle sue pulsioni fondamentali oltre che sul piamo delle varie specializzaioni scientifiche che ho prima citato.

Per il determinismo/indeterminismo aggiungo due parole nella speranza che tu od altri dica qualcosa di più...e di più certo...oppure andiamo a discuterne su un altro thread.
Personalmente mi par di capire che "Dio non giochi a dadi"...(parola di Einstein).
Però non sono così convinto!...non sono così convinto che ogni effetto sia effetto di una sola causa o, viceversa, che ad una causa consegua un solo effetto...a volte sospetto che ad una causa possano conseguire, di volta in volta, effetti diversi...per quanto la cosa appaia irrazionale..

In sostanza i casi sono due...magari tre:

O è l'universo che dallo stesso stato di partenza ricava effetti diversi e quindi sempre più diversi e divergenti via via che il femomeno si evolve....

oppure siamo noi che non riusciamo a definire univocamente e rigorosamente lo stato alla partenza in modo che ne risulti sempre lo stesso stato finale...ne consegue anzi che da una lieve, impercettibile, indefinizione dello stato di partenza (misura incerta, ad esempio) risulta una enorme diversificazione dello stato finale...che si rifletterebbe nel famoso effetto farfalla della teoria del caos.

Il terzo caso (forse quello più realiastico e universale) potrebbe essere che gli stati dell'universo non si ripetono...o che "molto improbabilmente" si ripetono: infatti se consideriamo che le particelle elementari che compongono l'universo sono, di massima, 10 elevato ad 80, come sarà possibile che tutte si predispongano almeno due volte nella stessa situazione?
Impossibile direi!...quindi indeterminismo!

Ahh!...ho dimenticato di citare il principio di indeterninazione di Heisemberg: ma quello è oramai troppo ovvio!

Concluderei per l'indeterminismo...che poi non sarebbe "caso"...l'universo non è soggetto al caso...siamo sempre noi che non riusciamo a seguire l'intricata vicenda di 10 alla 80 particelle che interagiscono...ma lui, l'universo, ci riesce e ne ricava gli effetti: non è una contraddizione?
Non è una cointraddizione in tutto questo bailamme pretendere anche un ruolo specidfico per ciascuno di noi?

Ultima modifica di ulysse : 17-12-2012 alle ore 11.02.57.
ulysse is offline  
Vecchio 17-12-2012, 00.37.36   #37
lunatika
Utente bannato
 
 
Data registrazione: 27-09-2012
Messaggi: 40
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Citazione:
Originalmente inviato da jador
per lunatika: si mi rattristo per la cattiveria l' ingiustizia e per chi ha capacita' che non sfrutta.
Ma non mi rattristo per quelle persone oneste e di buon cuore che non si interessano di spiritualita' perche' nulla si aggiungerebbe.
quindi il paragone con la sarta mancata non calza.

Per sgiombo: perfettamente daccordo con quanto dici.
Io non l ho precisato perche' l' ho dato per scontato.
nulla si aggiungerebbe????allargare i propri orizzonti tenendo sempre ben saldi i propri valori non può che migliorare una persona(se gli orizzonti sono buoni)...perciò sarebbe un qualcosa di talmente bello che non potrebbero non felicitarsene...poi tanto di rispetto se quelle cose le vedono e non gli interessano...ognuno decide della propria vita come vuole..Forse ora mi sono fatta capire??????
lunatika is offline  
Vecchio 17-12-2012, 10.36.58   #38
jador
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-08-2009
Messaggi: 154
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Citazione:
Originalmente inviato da lunatika
nulla si aggiungerebbe????allargare i propri orizzonti tenendo sempre ben saldi i propri valori non può che migliorare una persona(se gli orizzonti sono buoni)...perciò sarebbe un qualcosa di talmente bello che non potrebbero non felicitarsene...poi tanto di rispetto se quelle cose le vedono e non gli interessano...ognuno decide della propria vita come vuole..Forse ora mi sono fatta capire??????

E vabbene...allora raccontami cosa si e' aggiunto a te, quali nuovi orizzonti si sono prospettati, in aggiunta a quelli buoni che già avevi.
jador is offline  
Vecchio 17-12-2012, 13.49.30   #39
lunatika
Utente bannato
 
 
Data registrazione: 27-09-2012
Messaggi: 40
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Citazione:
Originalmente inviato da jador
E vabbene...allora raccontami cosa si e' aggiunto a te, quali nuovi orizzonti si sono prospettati, in aggiunta a quelli buoni che già avevi.
Ma sinceramente mi pare di parlare al vento....comunque vuoi sapere cosa mi si è aggiunto di buono in più di ciò che avevo?..semplice:ho riscoperto una curiosità sana e costruttiva per tutto quello che di mistero la natura custodisce,ho imparato ad apprezzare ancora di più il valore delle persone vedendole in tutti i loro aspetti e capendo che la vita non è facile x nessuno perciò assolutamente (avendo e cercando sempre più di sviluppare empatia già esistente ma non così forte)..di mettermi nei loro panni....guardo il cielo con occhi diversi...e mi pare di notare cose minuscole e particolari preziosi che prima mi sfuggivano....e sono solo all'inizio..... Quel che intendo dire che sicuramente questi orizzonti (per quanto magari a te possono sembrare banali) sono un aggiunta (x me) all'arricchimento della MIA ANIMA.
lunatika is offline  
Vecchio 17-12-2012, 16.44.11   #40
jador
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-08-2009
Messaggi: 154
Riferimento: Non riesco ben a capire il ruolo che mi è stato dato.

Citazione:
Originalmente inviato da lunatika
Ma sinceramente mi pare di parlare al vento....comunque vuoi sapere cosa mi si è aggiunto di buono in più di ciò che avevo?..semplice:ho riscoperto una curiosità sana e costruttiva per tutto quello che di mistero la natura custodisce,ho imparato ad apprezzare ancora di più il valore delle persone vedendole in tutti i loro aspetti e capendo che la vita non è facile x nessuno perciò assolutamente (avendo e cercando sempre più di sviluppare empatia già esistente ma non così forte)..di mettermi nei loro panni....guardo il cielo con occhi diversi...e mi pare di notare cose minuscole e particolari preziosi che prima mi sfuggivano....e sono solo all'inizio..... Quel che intendo dire che sicuramente questi orizzonti (per quanto magari a te possono sembrare banali) sono un aggiunta (x me) all'arricchimento della MIA ANIMA.

Ma no, forse sono io che parlo al vento.

Premesso che quanto dici di aver raggiunto non lo ritengo banale, né ho mai fatto intendere qui o altrove che lo sia, allora ripeto che molte persone, pur non interessandosi all'oltre e al trascendente (la qual cosa ti rattrista) riescono a provare e sentire le belle cose che provi e senti tu.

Tutto qua.

Continuare mi sembrerebbe solo fare polemica.

Con rinnovata simpatia.
jador is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it