Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 20-01-2006, 23.18.51   #41
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Re: Il mondo ideale è più o meno significativo del mondo reale?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Certo che se vai a vedere in giro le interpretazioni dei diversi dizionari...osppsss filosofi....

Non ho ben capito che cosa tu volessi dirmi con ciò che mi hai scritto sopra...
Vabbé, io comunque non affermo che il significato di "logos" ha circa dieci significati perché ogni filosofo dà la sua interpretazione... bensì perché

è la risposta che ti dà una qualsiasi persona seria che conosce il greco antico...
Il greco antico non lo si può tradurre così su due passi... le parole contengono più significati, dato che con il tempo una lingua cambia, e che quindi tradurre è sempre un gran bell'osé...

Per farti comprendere la problematica, ti faccio un esempio:
la LXX è una versione in greco dell'antico testamento scritta nel II a.C. in cui troviamo il termine "logos" più volte... Potrai capire, che il "logos" che si trova lì... non è lo stesso "logos" di cui parlano altre persone...
La parola racchiude significati differenti se andiamo a vedere un testo di Platone, o di Aristotele, o all'interno della Bibbia, o altrove ancora...


Elia

P.S.: Giovanni Reale, non è mica anche colui che ha difeso Aristotele sotto alcuni aspetti (che ora non ricordo più...)?
Elijah is offline  
Vecchio 21-01-2006, 00.42.29   #42
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
Nexus6 direbbe: "L'idea di me stesso riflette ideal-mente l'idea di realtà che ideal-mente la circonda e l'idea di realtà riflette ideal-mente l'idea di me stesso che ideal-mente possiede l'idea di essere distinta dall'idea di realtà."
……….più lucido è il mio specchio mentale migliore è l'immagine riflessa. E' la realtà che da mi da sostanza e non viceversa..... Catturo atomi di realtà e li chiamo io… Qualsiasi cosa rifletto è un riflesso della realtà. Non posso riflettere ciò che non esiste. Ad esempio se penso alla parola Dio, al meglio vedo un “uomo con la barba”, al peggio un “occhio nel triangolo”, altro non viene, questo perché non ho una conoscenza diretta di Dio e tutto quello che viene è ciò che ho imparato dai libri.

Diverso è coi cavalli….. Avevo chiesto di descrivere il contenuto delle nostre immagini mentali. Ad esempio, io se penso ad un cavallo visualizzo una figura piuttosto sfocata, più simile ad una foto che ad un tridimensionale ed anche se mi sforzo e mi concentro, non riesco a mettere a fuoco quell’immagine più di tanto. Pure sono completamente assenti sensazioni sensoriali, quale l’odore.

A volte però ho dei flash back che mi attraversano la mente di momenti che ho vissuto. Solitamente sono luoghi visti nei miei viaggi, ma che hanno la stranezza di portarsi dietro anche impressioni sensoriali, al punto che è come se per un istante tornassi in quel posto. Questi “ritorni di memoria” mi succedono in modo non sollecitato, solitamente sono brevissimi ma possono essere ricorsivi, cioè lo stesso posto torna più volte, tutte per brevi istanti. Sono abbastanza piacevoli forse perché corrispondono a momenti di rilassatezza mia.

E voi come funzionate?

VanLag is offline  
Vecchio 21-01-2006, 01.34.17   #43
lobelia
Utente bannato
 
Data registrazione: 28-07-2005
Messaggi: 448
Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
……….più lucido è il mio specchio mentale migliore è l'immagine riflessa. E' la realtà che da mi da sostanza e non viceversa..... Catturo atomi di realtà e li chiamo io… Qualsiasi cosa rifletto è un riflesso della realtà. Non posso riflettere ciò che non esiste. Ad esempio se penso alla parola Dio, al meglio vedo un “uomo con la barba”, al peggio un “occhio nel triangolo”, altro non viene, questo perché non ho una conoscenza diretta di Dio e tutto quello che viene è ciò che ho imparato dai libri.

Diverso è coi cavalli….. Avevo chiesto di descrivere il contenuto delle nostre immagini mentali. Ad esempio, io se penso ad un cavallo visualizzo una figura piuttosto sfocata, più simile ad una foto che ad un tridimensionale ed anche se mi sforzo e mi concentro, non riesco a mettere a fuoco quell’immagine più di tanto. Pure sono completamente assenti sensazioni sensoriali, quale l’odore.

A volte però ho dei flash back che mi attraversano la mente di momenti che ho vissuto. Solitamente sono luoghi visti nei miei viaggi, ma che hanno la stranezza di portarsi dietro anche impressioni sensoriali, al punto che è come se per un istante tornassi in quel posto. Questi “ritorni di memoria” mi succedono in modo non sollecitato, solitamente sono brevissimi ma possono essere ricorsivi, cioè lo stesso posto torna più volte, tutte per brevi istanti. Sono abbastanza piacevoli forse perché corrispondono a momenti di rilassatezza mia.

E voi come funzionate?


Io di quel cavallo posso sentirne la ruvidezza del pelo sotto le dita, il molle movimento del naso, sentire il fruscio della coda che sbatte sulle cosce ed anche l'odore. Ma non sempre.
A volte l'immagine semplice e distante di un cavallo qualsiasi mi è sufficiente per concepire un pensiero che comprende, nel suo estrinsecarsi oltre, anche questo animale.
Dipende dove e come è puntata la mia attenzione.
Io non sono in grado di affrontare la discussione sulle basi fino a qui formulate. Ma se posso dire la mia, secondo me il mondo ideale ed il mondo reale s'intessono continuamente di connessioni che influenzano irrimediabilmente l'uno e l'altro, provocando il nostro modo di muoverci in questa esistenza.
Il mondo delle idee è la freccia che indica ogni volta la direzione, il mondo reale riempie continuamente di senso quell'indicazione.
Un'idea come un'altra
lobelia is offline  
Vecchio 21-01-2006, 19.00.34   #44
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da lobelia
Io di quel cavallo posso sentirne la ruvidezza del pelo sotto le dita, il molle movimento del naso, sentire il fruscio della coda che sbatte sulle cosce ed anche l'odore. Ma non sempre.
Sospettavo che molti riuscissero a richiamare immagini mentali molto più vivide e realistiche di quello che faccio io. Credo, ma in questo potrei sbagliare, che, in questa visualizzazione, riescano meglio le donne degli uomini.
Citazione:
Messaggio originale inviato da lobelia
Io non sono in grado di affrontare la discussione sulle basi fino a qui formulate. Ma se posso dire la mia - Il mondo delle idee è la freccia che indica ogni volta la direzione, il mondo reale riempie continuamente di senso quell'indicazione -
Hai detto una bellissima metafora…. E meno male che dici di non essere in grado di affrontare la discussione sulle basi fino a qui formulate.

Faccio una piccola precisazione per chi sta seguendo il 3d……. Non credo che Platone e Socrate riferendosi al mondo delle idee intendessero i contenuti della memoria, ma è interessante conoscere il modo di sperimentare degli altri, che magari diamo per scontato ed invece è diverso da come noi pensiamo che sia.

VanLag is offline  
Vecchio 21-01-2006, 19.30.12   #45
lobelia
Utente bannato
 
Data registrazione: 28-07-2005
Messaggi: 448
Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Sospettavo che molti riuscissero a richiamare immagini mentali molto più vivide e realistiche di quello che faccio io. Credo, ma in questo potrei sbagliare, che, in questa visualizzazione, riescano meglio le donne degli uomini.

Hai detto una bellissima metafora…. E meno male che dici di non essere in grado di affrontare la discussione sulle basi fino a qui formulate.

Faccio una piccola precisazione per chi sta seguendo il 3d……. Non credo che Platone e Socrate riferendosi al mondo delle idee intendessero i contenuti della memoria, ma è interessante conoscere il modo di sperimentare degli altri, che magari diamo per scontato ed invece è diverso da come noi pensiamo che sia.


Eh sì, sono parecchie le cose che si danno per scontate...d'altronde il mondo delle idee è molto potente quando prende la sua forza dalla nostra esperienza personale.
Chi può dargli torto del tutto?
lobelia is offline  
Vecchio 21-01-2006, 23.40.41   #46
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Peccato che nessuno si senta stimolato a confrontare le diverse immagini mentali che riusciamo a formare, per capire se esse derivano dalla memoria, dall’iperuranio, dall’inconscio collettivo, dalla consapevolezza o da qualche altra parte?

P.S. Dalla consapevolezza l’ho aggiunto per fare numero….. “si può essere consapevoli di un’immagine mentale, ma non si può attribuire alla consapevolezza la sua origine…. Oh Si?”

e buona notte..... Vado a dormirci sopra.

Ultima modifica di VanLag : 21-01-2006 alle ore 23.42.15.
VanLag is offline  
Vecchio 22-01-2006, 12.03.40   #47
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag


P.S. Dalla consapevolezza l’ho aggiunto per fare numero….. “si può essere consapevoli di un’immagine mentale, ma non si può attribuire alla consapevolezza la sua origine…. Oh Si?”



Pare di si.....prova a pensare al sogno....
Yam is offline  
Vecchio 22-01-2006, 12.08.37   #48
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Pare di si.....prova a pensare al sogno....
Senza riflettere mi viene da farti una domanda...... Che rapporto c'è, secondo te, tra la consapevolezza e la memoria?

VanLag is offline  
Vecchio 22-01-2006, 12.19.44   #49
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Il mondo ideale è più o meno significativo del mondo reale?

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag

Qualcuno ha qualche idea in merito?
Poi al di là di Socrate, qualcuno vede come me un contrasto tra il mondo delle idee e la realtà?


Più che contrasto, direi un diverso piano. E anche una diversa intensità. Il piano archetipico ha una sua specifica realtà che è per assurdo più densa e più ricca di senso per piano oggettivo.

Chi dopo Socrate? Che so, uno a caso: Jung?
Fragola is offline  
Vecchio 22-01-2006, 12.27.53   #50
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Il mondo ideale è più o meno significativo del mondo reale?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Fragola
Più che contrasto, direi un diverso piano. E anche una diversa intensità. Il piano archetipico ha una sua specifica realtà che è per assurdo più densa e più ricca di senso per piano oggettivo.

Chi dopo Socrate? Che so, uno a caso: Jung?
Il mio sospetto è che gli archetipi, siano ancora memoria la quale è, diciamo, - una registrazione della realtà –
Non ne ho certezza, chiaramente, è solo ciò che oggi sarei portato a pensare, anche perché, come ho espresso sopra, per me l’immagine mentale è sempre più sfocata della realtà. Anche per quello ero incuriosito dal diverso modo che ciascuno ha sull’intensità della visualizzazione delle immagini e chiedevo confronti in quel senso.

P.S. Se sono un po’ confuso ci tornerò sopra, ma non ora che devo staccare.

VanLag is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it