Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 30-04-2004, 21.07.21   #21
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
.

X ObyWan
Citazione:
Parliamo un momento di dio:
è fondamentale un'ipotesi irrinunciabile, e cioè che dio esista.
Dall'ipotesi precedente il corollario: dio ha creato la vita.Ma mancando l'ipotesi iniziale, puramente soggettiva, il corollario seguente non ha nessuna validità.
Secondo me Dio non ha "creato la vita". La vita deve necessariamente essere eterna, e ciò significa che è sempre esistita ed esisterà eternamente. Questo fatto è logico, dato che se la vita non fosse eterna, dovrebbe essere sorta dal "nulla". Ma siccome un qualcosa non può nascere da "nulla", e la vita tuttavia esiste, deve quindi necessariamente essere eterna.
Citazione:
Personalmente non credo all'esistenza di un dio, o di più dei (sai che palle tutta un'eternità a giocare a dio da soli ... ) come non credo alla vita eterna, come non credo al fatto che l'essere umano sia diverso dalle altre specie animali presenti sulla terra, e non credo che, dopo la morte, ci sia un "qualcosa d'altro"...
Neanch´io credo che l'essere umano sia diverso dalle altre specie animali presenti sulla terra. In linea di massima siamo tutti uguali. Però non tutti si trovano sullo stesso gradino evolutivo. Gli animali vivono la loro vita basata sull´istinto e la loro intelligenza è ancora poca evoluta comparata con l´intelligenza dell´uomo. Ma attraverso le esperienze durante tante vite fisiche l´intelligenza degli animali si evolverà, e infatti anche gli animali diventeranno col tempo "uomini". Non è naturalmente solo l´intelligenza ma anche il sentimento che si sviluppa, sia nell´uomo che negli animali. Quindi gli animali sono i nostri "fratelli più giovani".
Citazione:
Credo piuttosto che l'unico scopo che il sistema natura ci abbia fornito sia quello di sopravvivere come genere, non come singoli individui.
Sappiamo per certo che il corpo muore, ma non vogliamo accettare il fatto che insieme al corpo muore anche l'individuo, poichè il suo disegno è completato, e non vogliamo accettare che possa non esserci alcun "proseguo" perchè questo comporterebbe l'accettare l'ineluttabile realtà oggettiva: l'ego razionale, l'IO, il concetto che ognuno di noi ha di se stesso è una pura formalità speculata dal dono maledetto di possedere un'intelligenza capace di astrarre e di immaginare.
Questo non è giusto, ed è contradetto dalla nostra comune esperienza della vita. Se osserviamo noi stessi, la nostra esperienza della vita, non si può infatti evitare notare che quello dentro di noi che osserva e vive la vita, non è identica all´oservazione o al "vivere". Tutto ciò che percepiamo sono impressioni sensoriali, che tramite il cervello ed il sistema nervoso, sono trasformati in energie più sottili, spirituali che vengono "registrati" o vissuti dall´"io", ma non sono quindi identiche all´io. L´io è qualcos´altro dell´esperienza della vita ed è dunque questo io che è il nucleo vivente dentro ogni esseri vivente; vegetale, animale o uomo ecc. Quindi lontano da essere "..una pura formalità speculata...", l´io è il fattore più evidente che esiste. Mentre tutte le esperienze di vari tipi sono cose temporane, l´io esiste al fuori il tempo e lo spazio. Il nostro "nucleo" più intima è quindi l´eternità. Noi stessi siamo dunque la soluzione dell´enigma della vita.
Citazione:
Come secoli addietro si pensava di essere al centro dell'universo, oggi si pensa di essere al centro di un qualche disegno divino. Reputo probabile che, magari tra qualche altro secolo, altre saranno le frontiere e che, probabilmente, si potrà davvero pensare ad una vita estremamente prolungata, quasi eterna, per soddisfare l'esigenza del proprio io, che non vuole capire di non esistere come entità a se.
L´io in ogni essere vivente è lo stesso io, ciò significa che esiste solo un unico io, ma viene percepito da ogni individuo come il centro nella sua vita. Se è così come dici tu, che l´io "non vuole capire di non esistere come entità a se", lo è perché ogni essere vivente intuisce, nel profondità della sua "anima", che è infatti eterno.
Ciao.

Ultima modifica di Rolando : 30-04-2004 alle ore 21.15.20.
Rolando is offline  
Vecchio 02-05-2004, 17.54.22   #22
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da Rolando
Ciao Marco e Dunadan ecc

"Credere ciecamente" significa accettare una dottrina o un´idea senza motivazione o spiegazione logiche, cioè senza riflettere o studiare in modo critico la dottrina in questione.

Si, ma noi vogliamo proprio dire che la tua motivazione non sta in piedi, è troppo fantasiosa.
Citazione:
Quindi io non credo ciecamente alla reincarnazione, ma basato su argomenti logici ho dovuto accettare che essa è una realtà fondamentale della vita. Come sapete ho provato di spiegare questa logica in parecchi interventi precedenti.
Penso che sia importante essere scettico, e non accettare spiegazioni non motivate logicamente.
Argomenti che te ritieni logici, ma il tuo senso del logico non è uguale a quello della scienza ufficiale.
Hai provato a spiegare questa logica, ma non sta in piedi se analizzata dalla scienza attuale, mi pare che tu parlassi del fatto che visto che tutto quello che muore poi si rigenera, sei sicuro che noi quando moriamo ci rigeneriamo, ma è un tuo modo di generalizzare un'idea che non è poi così sbagliata. Generalizzandola a questo modo però non riesci a tenerla in piedi con chi vuole da te delle risposte veramente scientifiche.

L'animale che muore concima la pianta e in un certo senso "rigenera la vita", giusto, ma l'utilizzare la fantasia pensando che la nostra anima rinascerà su un altro pianeta........

Citazione:
Ho l´impressione che tu, Dunadan, ti credi di "combattere" contro la "superstizione spirituale", e ciò sembra essere una cosa buona.
Ma "non si deve gettare fuori il bambino con l´acqua da bagno" come dice il proverbio.
Non ho mai sentito questo proverbio !!!!!!!!!!

Citazione:
La spiritualità è sempre stato un fattore cruciale nella vita dell´uomo e lo fará ancora di più nel futuro.

Ma allora non sarà basata sulla fede, ma sulla comprenzione e sulla conoscenza della realtà spirituale che esiste parallellemente con il mondo fisico. Ciao [/b]

Questa concezione che vuoi far passare per "logica", non può essere unanimemente ccettata, perchè tenti di sostenere una cosa indimostrabile come l'anima. Un vero LOGICO non fantastica dichiarando delle certezze al 100% se non ha delle dimostrazioni.
Io dichiaro certezza al 98% che una cosa che non è ne visibile, ne dimostrabile come L'ANIMA, non esiste. Che al 98% è una fantasia dell'uomo.

Ciao

Ultima modifica di Dunadan : 02-05-2004 alle ore 17.58.59.
Dunadan is offline  
Vecchio 02-05-2004, 21.12.18   #23
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
x Dunadan
Citazione:
Argomenti che te ritieni logici, ma il tuo senso del logico non è uguale a quello della scienza ufficiale.
Non pensi che abbia dei problemi se vuoi argomenti fisici, per spiegare qualcosa non fisico? Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 02-05-2004, 23.04.52   #24
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da Rolando
Non pensi che abbia dei problemi se vuoi argomenti fisici, per spiegare qualcosa non fisico? Ciao

Riformula la domanda, per favorrrr


Hai ragionato sul fatto che se parli di rinascita dell'anima applichi un'idea generale di rigenerazione a un caso particolare di cui non hai ne prove ne spiegazioni che siano accettabili dalla scienza ufficiale?


ciao
Dunadan is offline  
Vecchio 07-05-2004, 21.18.56   #25
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
x Dunadan
Se l´"anima" per definizione è invisibile agli occhi fisici, e se Dunadan accetta solo le cose visibile agli occhi fisici, Dunadan non può mai scoprire l´anima, malgrado il dato che lui stesso è un´anima che si esprime attraverso il suo corpo fisico. Non può neanche scoprire il fatto che lui stesso, sotto forma del suo io, esiste dietro l´"anima", cioè dietro la sua struttura psichica, che è composta di energie elettriche sottili.

Con prove "accettabili dalla scienza ufficiale" non si può naturalmente provare le realtà che esistono oltre i limiti della "scienza ufficiale" attuale.
Ma fortunatamente non è la realtà che deve adattarsi alla "scienza ufficiale", ma la "scienza ufficiale" che sarà costretta ad adattarsi alla realtà, e così deve fare anche Dunadan, in questa vita o nella prossima.

La dottrina o la superstizione materialistica non costituisce la verità ultima. La scienza come tutti gli altri fattori della vita si trova in un processo evolutivo e già ora si comincia a capire che la materia fisica è in un senso illusoria. Quello che oggi è "scienza ufficiale" sarà domani considerata come espressione di inconsapevolezza.

Qualcuno ha detto che la verosimiglianza che la vita sarebbe stata creata secondo la dottrina materialistica, cioè originata dal "caos" del "big bang", è altrettanto grande come la verosimiglianza che la Bibbia sarebbe stato creato attraverso un´esplosione in una stamperia.
L´imponente equilibrio dell´universo dipende da leggi universali.
Ciao

Ultima modifica di Rolando : 07-05-2004 alle ore 21.22.33.
Rolando is offline  
Vecchio 08-05-2004, 03.16.46   #26
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da Rolando
x Dunadan
Se l´"anima" per definizione è invisibile agli occhi fisici, e se Dunadan accetta solo le cose visibile agli occhi fisici, Dunadan non può mai scoprire l´anima, malgrado il dato che lui stesso è un´anima che si esprime attraverso il suo corpo fisico. Non può neanche scoprire il fatto che lui stesso, sotto forma del suo io, esiste dietro l´"anima", cioè dietro la sua struttura psichica, che è composta di energie elettriche sottili.

giusto, accetto solo le cose visibili, perchè sono le uniche che mi siano a portata di mano, le uniche su cui io possa esprimere dei giudizi.
Perchè anche te non puoi ragionare a questo modo?
La domanda: Perchè se non credi agli unicorni non visibili devi credere all'anima non visibile?

Citazione:
Con prove "accettabili dalla scienza ufficiale" non si può naturalmente provare le realtà che esistono oltre i limiti della "scienza ufficiale" attuale.
Esatto, non si può provare la FANTASIA UMANA.

Citazione:
Ma fortunatamente non è la realtà che deve adattarsi alla "scienza ufficiale", ma la "scienza ufficiale" che sarà costretta ad adattarsi alla realtà, e così deve fare anche Dunadan, in questa vita o nella prossima.
Parli di realtà, dando per scontato che la realtà sia che l'anima esiste, però non hai nessun modo di giustificarla con alcun metodo scientifico.
Io voglio capire perchè dentro di te dai per scontata l'esistenza dell'anima. FAMMI CAPIRE. QUALE STRUMENTO USI?
LA SCIENZA NON BASTA, QUINDI QUALE STRUMENTO USI?
PERCHè LA CHIAMI "REALTà" SENZA AVERE PROVE?

Giustificare il tutto col ragionamento del "dalla morte rinasce la vita" è un modo troppo grossolano di usare un concetto generale a un caso particolare "adattato a piacimento".

Citazione:
La dottrina o la superstizione materialistica non costituisce la verità ultima. La scienza come tutti gli altri fattori della vita si trova in un processo evolutivo e già ora si comincia a capire che la materia fisica è in un senso illusoria. Quello che oggi è "scienza ufficiale" sarà domani considerata come espressione di inconsapevolezza.
bene, ho compreso il tuo pensiero, la scienza la buttiamo nel cesso, allora dimmi quale METODO usi te per sostenere l'anima.


la scienza ufficiale è innegabilmente l'unico metodo "decente" per il momento, superiore a qualsiasi metodo basato sulla credenza o sul ragionamento GENERALIZZATo...
Dunadan is offline  
Vecchio 08-05-2004, 11.50.59   #27
laura2804
Ospite
 
L'avatar di laura2804
 
Data registrazione: 23-04-2004
Messaggi: 34
Mi è sembrato di capire che tu credi fermamente nella teoria dell'evoluzione darwiniana e non credi assolutamente nell'esistenza dell'anima in quanto non dimostrabile. Sbaglio?
Vorrei un paio di risposte:
Madre Teresa di Calcutta e Hitler sono due personevissute nello stesso secolo e verosimilmente allo stesso stadio evolutivo.
Se negli stadi precedenti si fossero evoluti solamente tanti Hitler, quanti di noi sarebbero qui oggi a discutere di evoluzione????
Se invece si evolvessero in futuro solo tante Madre Teresa....

Continui a non vedere l'anima????
laura2804 is offline  
Vecchio 08-05-2004, 12.37.37   #28
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Hitler diventa Dio
quando lo usi in questa maniera
non te ne accorgi ?

in realtà era un uomo
(sorprendente vero ?)
solo un uomo
e di certo non tra i peggiori
guardando al mondo di adesso
- avesse vinto la guerra
oggi sarebbe un eroe
tra gli eroi il più grande
ed il più giusto
ma non andò così
ed ecco che da un giorno all'altro
un uomo diventa
un mostro senz'anima
ah... davvero sorpendente

e Madre Teresa ?
un'altra divinità
da mettere sugli altarini
coi vari padre pio
o wanna marchi che siano...

e l'anima in tutto questo ?
l'anima
continua a non farsi vedere
proprio come il male assoluto
ed il bene assoluto

: Mai Visti !

<<<w.>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 08-05-2004, 13.52.39   #29
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
Messaggio originale inviato da laura2804
Mi è sembrato di capire che tu credi fermamente nella teoria dell'evoluzione darwiniana e non credi assolutamente nell'esistenza dell'anima in quanto non dimostrabile. Sbaglio?
"Non ci sono più dubbi ragionevoli sull'esistenza dell'evoluzione umana o dell'evoluzione in generale...E' difficile immaginare che oggi un biologo serio possa essere di sentimenti anti-evoluzionistici" (Isaac Asimov, Beve storia della Biologia)

Citazione:
Vorrei un paio di risposte:
Madre Teresa di Calcutta e Hitler sono due persone vissute nello stesso secolo e verosimilmente allo stesso stadio evolutivo.
Si
Citazione:
Se negli stadi precedenti si fossero evoluti solamente tanti Hitler, quanti di noi sarebbero qui oggi a discutere di evoluzione????
Se invece si evolvessero in futuro solo tante Madre Teresa....
Non ti è parso Laura che qui stessimo facendo un discorso serio?
Vabbè.
Hitler non era un essere molto differente da Madre Teresa, è solamente nato in un ambiente diverso con abitudini diverse, con ideologie diverse. Sarà si "diverso" ANCHE COME PERSONA FISICA, ma come dici te, SONO ALLO STESSO STADIO EVOLUTIVO, stessa razza, stessi meccanismi mentali.
Non esiste la Razza Hitler, non esistono gli Hitler e i Madre Teresa.

Comunque, per darti una risposta, mettiamo il caso che una razza più autodistruttiva avesse preso sopravvento su una più caritevole, ecco, l'evoluzione crudele avrebbe premiato il più "adatto". Questa è la natura, una lotta per l'esistenza. E' brutto da accettare? Lo so!
Spesso noi non ci rendiamo conto che ci sia questa lotta perchè siamo protetti dalla nostra "giustizia", ma basta guardare la regola generale della natura: "se mangi l'altro, sopravvivi".
Dio non poteva pensare a qualcosa di meno cruento ?



Se vuoi venire a distruggere l'evoluzionismo, rispondi alle prime domande che ho posto a inizio discussione.


Citazione:
Continui a non vedere l'anima????

Non vedo perchè le tue due domande debbano avere cambiato la mia opinione. C'è un ragionamento nascosto? Un lato che non si vede? Un rebus?
Dunadan is offline  
Vecchio 08-05-2004, 14.02.19   #30
laura2804
Ospite
 
L'avatar di laura2804
 
Data registrazione: 23-04-2004
Messaggi: 34
Non è mia intenzione elevare nessuno a Dio, nè in positivo nè in negativo .. come non discuto il Bene o il Male, ognuno trovi le proprie risposte.
Mettevo semplicemente in evidenza la loro diversità di esseri umani, le loro idee politiche o religiose non mi interessano.
O tu credi le parole sterminio e fratellanza siano sinonimi..?
laura2804 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it