Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 23-04-2004, 16.32.35   #1
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
X Gli Scettici Dell'evoluzione

Vorrei chiedere a voi scettici della teoria dell'evoluzione se credete a questi punti ormai accettati da tutti:

- La selezione artificiale esiste, ne sono la prova le diverse razze canine. (e non solo)

- Ogni tanto nelle popolazioni degli esseri viventi nascono delle variazioni genetiche. (se ne parla anche nei telegiornali).

QUINDI è INNEGABILE CHE LE POPOLAZIONI POSSANO MUTARE.

Dopo questi 2 punti che sono INNEGABILI, vi invito a prendere atto di queste possibilità:

Un ulteriore passo avanti:
- la variazione genetica che risulta vantaggiosa permette a questi esseri detti "varianti" di sopravvivere e riprodursi meglio degli altri normali individui. Trasmettendo così i loro geni modificati.

- nel corso di milioni di anni, queste piccole modifiche affiancate alla selezione naturale + selezione sessuale possono portare a una notevole evoluzione.


Saluti
Dunadan is offline  
Vecchio 25-04-2004, 20.49.57   #2
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Dunadan scrive:
Citazione:
Vorrei chiedere a voi scettici della teoria dell'evoluzione se credete a questi punti ormai accettati da tutti:...
Se sono "ormai accettati da tutti", perché si deve credere?
Rolando is offline  
Vecchio 25-04-2004, 22.29.25   #3
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Che simpatico
Comunque si, ho fatto un piccolo errore logico.
Diciamo però che, specialmente nel linguaggio parlato, è un modo di dire che usa...
Hai mai detto a un tuo amico, che magari aveva paura di fare qualcosa, una frase del tipo: "maddai, lo fanno tutti"


Tornando all'argomento:
Diciamo che, quei punti sono ormai chiari se uno ci pensa, ma poco chiari a chi non ci pensa.
Che vengono dimenticati quando uno dichiara di essere un FISSISTA delle specie.

Quindi, vorrei chiedere agli scettici dell'evoluzione se credono a questi punti ormai accettati dalle persone che aprono gli occhi e guardano.

E' un invito a guardare cosa passa davanti ai loro occhi prima di dire di non credere all'evoluzione.

ciao
Dunadan is offline  
Vecchio 27-04-2004, 10.39.33   #4
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Almeno la metà della gente del forum è anti-evoluzionista, è creazionista, e non c'è nessuno che si faccia avanti?
Dunadan is offline  
Vecchio 27-04-2004, 13.20.49   #5
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Thumbs down io...

non lo so...
mi cadono le braccia
- addirittura
vogliono togliere Darwin
dall'educazione scolastica
(e lo faranno)
ed io...
non trovo un solo motivo
per impegnarmi ancora
a difendere la verità

-- Crepi pure il mondo !

<<<w>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 27-04-2004, 21.13.36   #6
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Per il momento la Moratti resta silenziosa e non risponde a chi la interroga su quell'argomento. Evidentemente si vergogna.

Pensa che la Chiesa stessa vuole evitare che Darwin venga tolto!!!!! Per mantenere equilibri di rapporti con l'istruzione laica.

Non ci resta che aspettare che tutti i paesi con centro destra al governo (ex Aznar, Berlusconi, Bush) seguano la scia spagnola. Ciò sembra inevitabile.


PER NON ANDARE FUORI TEMA, PREGO GLI SCETTICI DELL'EVOLUZIONE, DI FARSI AVANTI.
Dunadan is offline  
Vecchio 28-04-2004, 02.21.31   #7
ObyWan
Tamagochi
 
L'avatar di ObyWan
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 151
Se può consolare ...

George Bush e Ronald Reagan, negli anno '80, decretarono che "in ogni scuola ove si insegni il darwinismo, si debba anche insegnare il creazionismo"

E fino a qui, tutto sommato, essendo la fede bandiera di molti ma virtù di pochi, può anche stare bene, ma quando per creazionismo si intende quello di Ussher, allora le cose cambiano leggermente ....


Ciao!
ObyWan is offline  
Vecchio 28-04-2004, 08.48.57   #8
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Secondo me non ci sia contradizione fra l´"evoluzione" e la "creazione".
Dio sta "creando" l´uomo e tutti gli altri esseri viventi attraverso l´evoluzione. Attraverso innumerevole vite l´individuo sviluppa la coscienza ed il sentimento ecc e infine arriverà allo stato in cui è all´"imagine di Dio".
Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 28-04-2004, 09.15.04   #9
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile

Ma chi te l'ha detto ?
- - -
io non capirò mai
come fate a parlare
di questo signor dio
come se fosse
un individuo esistente...

mah...

<<<w.>>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 28-04-2004, 09.36.41   #10
ObyWan
Tamagochi
 
L'avatar di ObyWan
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 151
x Rolando

Parliamo un momento di dio:

è fondamentale un'ipotesi irrinunciabile, e cioè che dio esista.

Dall'ipotesi precedente il corollario: dio ha creato la vita.

Ma mancando l'ipotesi iniziale, puramente soggettiva, il corollario seguente non ha nessuna validità.

Personalmente non credo all'esistenza di un dio, o di più dei (sai che palle tutta un'eternità a giocare a dio da soli ... ) come non credo alla vita eterna, come non credo al fatto che l'essere umano sia diverso dalle altre specie animali presenti sulla terra, e non credo che, dopo la morte, ci sia un "qualcosa d'altro".

Credo piuttosto che l'unico scopo che il sistema natura ci abbia fornito sia quello di sopravvivere come genere, non come singoli individui.

Sappiamo per certo che il corpo muore, ma non vogliamo accettare il fatto che insieme al corpo muore anche l'individuo, poichè il suo disegno è completato, e non vogliamo accettare che possa non esserci alcun "proseguo" perchè questo comporterebbe l'accettare l'ineluttabile realtà oggettiva: l'ego razionale, l'IO, il concetto che ognuno di noi ha di se stesso è una pura formalità speculata dal dono maledetto di possedere un'intelligenza capace di astrarre e di immaginare.

Come secoli addietro si pensava di essere al centro dell'universo, oggi si pensa di essere al centro di un qualche disegno divino. Reputo probabile che, magari tra qualche altro secolo, altre saranno le frontiere e che, probabilmente, si potrà davvero pensare ad una vita estremamente prolungata, quasi eterna, per soddisfare l'esigenza del proprio io, che non vuole capire di non esistere come entità a se.

Ciao!
ObyWan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it