Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 18-10-2007, 12.52.23   #21
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Scusa Koan,

come ti spieghi allora che qualsiasi starnuto che provenga dal vaticano non ha la minima influenza sugli altri stati europei contrariamente a quanto accade in Italia? I politici che non accettano l'etica religiosa sono quindi immorali ?
E poi dove è dimostrato che i principi etici della religione siano i migliori ? Se è una tua convinzione personale non è detto che sia valida anche per me.
Eretiko is offline  
Vecchio 18-10-2007, 18.14.49   #22
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Citazione:
Originalmente inviato da daniele tolu
La chiesa a modo suo,interpretando la giusta via o la parola di Cristo,stà in tutti modi cercando di frenare o di limitare quest'accrescimento(animalesco ) smisurato della società.Ovviamente a noi può sembrare che adoperino dei metodi troppo antiquati e decisamente contro corrente....

ma chi sà! avranno ragione?

siamo noi che abbiamo scelto la via sbagliata?

Non capisco cosa intendi per "accrescimento (animalesco) smisurato della società", di conseguenza non capisco cosa la chiesa stia cercando di limitare e/o frenare. Mi sembra che tutto sommato non viviamo in un'epoca tanto fosca come spesso qualcuno la dipinge.
Eretiko is offline  
Vecchio 18-10-2007, 23.07.09   #23
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Citazione:
Originalmente inviato da daniele tolu
La chiesa a modo suo,interpretando la giusta via o la parola di Cristo,stà in tutti modi cercando di frenare o di limitare quest'accrescimento(animalesco ) smisurato della società.Ovviamente a noi può sembrare che adoperino dei metodi troppo antiquati e decisamente contro corrente....

ma chi sà! avranno ragione?

siamo noi che abbiamo scelto la via sbagliata?


scusami tanto, non riesco a vedere dove sta l'interpretazione della giusta via. Probabilmente ci sarà ma io no riesco a vederla. O la tengono nascosta e segreta e mostrano solo quella sbagliata che loro percorrono?

In quanto all'accrescimento animalesco smisurato della società se ti riferisci al mancato controllo delle nascite sono pienamente d'accordo con te, i guaio è che la chiesa invece di porre un freno un controllo incentiva la procreazione in tutti i modi possibili.

Se invece ti riferisci al sesso, i primi sono loro a farne largo uso.

Se la chiesa seguisse davvero e umilmente la via indicata da Gesù sarei la prima a ritornare sui miei passi, a ridiventare cattolica.

Quel che mi fa più male è l'ipocrisia, la mancanza di amore, di rispetto, di tolleranza, di compassione, di perdono, di pietà.
Mary is offline  
Vecchio 19-10-2007, 10.28.15   #24
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Nella sua cronica sessuofobia e denigrazione dela donna, la chiesa continua imperterrita a propagandare il falso mito della "castità". Se proprio non si riesce in questa virtù, allora si utilizzi il sesso all'esclusivo fine della procreazione.
La verità è che probabilmente la chiesa "desidera" che ci siano molti "nati" soprattutto nelle aree povere del mondo: povertà e sofferenza (degli altri) sono da sempre "valori" intrinseci del cristianesimo.

Un mondo senza povertà e senza sofferenza non avrebbe bisogno probabilmente di alcuna religione e tantomeno di una chiesa.
Eretiko is offline  
Vecchio 19-10-2007, 14.31.20   #25
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Eretiko suvvia non siamo così eretici ..

Ti pongo una domanda non di carattere religioso:

secondo te, può l'essere umano progredire nel proprio essere, sviluppando la propria natura, capacità ed essenza ( se mai ne possedesse una ):
facendo un po' come gli pare ( sempre nel rispetto altrui ); o individuando dei Principi di Vita superiori al sé e a cui rapportarsi ?

Ti pongo un esempio.
Ci sono diverse fasi della crescita umana: infanzia ( prima, seconda e terza ), adolescenza, maturità, senilità.
Quale tra queste reputi possa ritenersi 'matura' .. ?
Attento però ad una considerazione, anche l'infante 'rispetto a sé' ( ovvero rispetto a quanto comprende ) può ritenere di essere maturo ( magari trattasi di una persona incredibilmente inteligente ).
Su cosa si misura/giudica la maturità di una persona secondo te... sull'intelligenza, sulle abilità fisiche, sulla capacità critica, sulla capacità di realizzare, sulla sicurezza di sé .. ?

Molti possono essere i punti di vista a riguardo, nessuno dei quali dover prendere sotto gamba ( a parte eventualmente - o magari per te - quello relativo alla "religione"; che significa "raccogliere [ nei millenni ] per mettere insieme/ricongiungere"... )

Le Religioni e la Legge sono "tutori" di quanto diversamente condurrebbe l'uomo e la donna ad una condizione animale e di inciviltà...
Inoltre esistono dei Principi e non solo degli istinti, per quanto umani siano.

Ma dimmi anche tu la tua ..

Ciao
koan is offline  
Vecchio 19-10-2007, 14.48.26   #26
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Adversus non ecclesiam, sed malum sum.

Citazione:
"Le Religioni e la Legge sono "tutori" di quanto diversamente condurrebbe l'uomo e la donna ad una condizione animale e di inciviltà..."

Che la religione sia tutore di un qualcosa che condurrebbe l'umanità ad una condizione animale è tutto da dimostrare. A mio avviso è la razionalità insieme al sentimento di compassione (che ha basi biologiche vedi i neuroni specchio) che distinguono l'uomo dall'animale. (in verità alcuni ritengono che anche gli animali provino qualcosa di simile alla compassione)

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 19-10-2007, 15.23.34   #27
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Ciao Koan,

l' etica "naturale" alla quale accenni tu (quella religiosa, per intenderci) non è forse quella che ha giustificato su basi teologiche lo schiavismo ? E non è la stessa che giustifica tuttora (vedi il catechismo) la pena di morte ?
E' stata se non sbaglio la stessa etica che ha giustificato l'antisemitismo, le guerre sante, la soppressione dei diversi, l'inquisizione, l'emarginazione e sottomissione della donna, la persecuzione degli "altri".

La stessa etica che nel passato ha "abbruciato" sulle graticole uomini e donne per maggior gloria di dio. Un' etica che mette al primo posto un presunto e quantomai improbabile dio al posto dell'uomo.

Certo, oggi l'atteggiamento della religione in occidente è diverso: l'illuminismo non è passato invano; ma l'eredità culturale di quel voler imporre l'etica religiosa a tutti i costi è rimasta integra (e si è trasferita nel peggior modo nell' Islam).

Io ho l'impressione, del tutto soggettiva, che non esistano "principi naturali rivelati" e con questa affermazione ti dico come la penso in proposito. La storia dell'umanità insegna che siamo in grado di costruirci un'etica completamente svincolata da qualsiasi pressione religiosa.

E qui mi associo con Spirito!Libero: la ragione è l'unica che può dettare leggi etiche; l'irrazionale ed il trascendente hanno sempre partorito mostri ben peggiori di quelli che volevano debellare.
Eretiko is offline  
Vecchio 19-10-2007, 15.47.25   #28
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Adversus non ecclesiam, sed malum sum.

Che la religione sia tutore di un qualcosa che condurrebbe l'umanità ad una condizione animale è tutto da dimostrare. A mio avviso è la razionalità insieme al sentimento di compassione (che ha basi biologiche vedi i neuroni specchio) che distinguono l'uomo dall'animale. (in verità alcuni ritengono che anche gli animali provino qualcosa di simile alla compassione)

ma certo...

La civiltà si è sviluppata anche attraverso la religione, la quale è passata da naturale a filosofica.
L'animale differisce dall'Uomo per il fatto, ritengo, di non possedere una coscienza / un giudizio che lo riprenda - decidendolo - sulle sue azioni .. Inoltre non ricerca quanto con cui non interagisce direttamente.
L'essere umano possiede una Coscienza soggettiva e collettiva che lo rende non solo parte 'cosciente' del tutto, ma anche 'trascendente' ( da qui lo strumento della "religione" nel suo reale significato, partendo da quello etimologico ) ..

Senza lo Spirito - che preferisco scrivere maiuscolo - l'uomo/donna si comporterebbero, da prima o a lungo andare, come degli animali.
Smentitemelo ..
koan is offline  
Vecchio 19-10-2007, 18.37.17   #29
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Sulla religione non dico nulla ma sul fatto che
Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
La storia dell'umanità insegna che siamo in grado di costruirci un'etica completamente svincolata da qualsiasi pressione religiosa.
sono molto dubbioso.

A mio giudizio la storia insegna proprio il contrario e cioè che senza ancorarci a Dio (lasciamo stare il Dio delle religioni) siamo sballottati tra un idolo (potere, sesso, etc.) e l'altro.

A volte l'umanità becca qualche sano ideale (libertè, egalitè, fraternitè)ma.........dura poco: nel volgere di una breve stagione (magari lunga centinaia di anni ma destinata comunque a perdersi) si dimentica di tutto.

A ben guardare, eticamente parlando, non vedo nulla di realmente stabile nella storia.
freedom is offline  
Vecchio 20-10-2007, 17.53.26   #30
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Tutti contro la Chiesa.Ma perche?

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Nella sua cronica sessuofobia e denigrazione dela donna, la chiesa continua imperterrita a propagandare il falso mito della "castità". Se proprio non si riesce in questa virtù, allora si utilizzi il sesso all'esclusivo fine della procreazione.
La verità è che probabilmente la chiesa "desidera" che ci siano molti "nati" soprattutto nelle aree povere del mondo: povertà e sofferenza (degli altri) sono da sempre "valori" intrinseci del cristianesimo.

Un mondo senza povertà e senza sofferenza non avrebbe bisogno probabilmente di alcuna religione e tantomeno di una chiesa.


Un mondo senza povertà e sofferenza non avrebbe bisogno di "questa" religione cristiana o islamica che sia. Ma andrebbe incontro ad una religione più spiritualmente sana.

La chiesa da sempre impone (oggi con meno risultati) l'obbedienza cieca, la sottomissione, la povertà (degli altri non del clero), la sofferenza (degli altri non loro), la castità (sempre degli altri non loro).

Dimenticando che Gesù, tolta la flagellazione e la crocefissione , aveva vissuto bene. Non nell'opulenza ma ha sempre partecipato a banchetti, ha sfamato la gente affamata, ha guarito le malattie, ha parteggiato per la salute non certo per la sofferenza. E' stato per l'onestà e la ribellione alle ingiustizie. Per questo ha sempre bacchettato i farisei, ipocriti fino all'osso chiamandoli "sepolcri imbiancati".

Tutti contro la chiesa? certo, perchè oggi non veniamo più bruciati sul rogo o torturati per le nostre idee. Se chiesa equivale a una associazione che spinge l'uomo verso il proprio annientamento, sì tutti contro la chiesa.

Chiesa che ha ripreso in pieno l'eredità dei farisei ampliandola e rinforzandola.

Oggi che la società è riuscita con immani sforzi a togliere il potere di morte e distruzione che la chiesa un tempo aveva, abbiamo il dovere di farlo.

Accettare passivamente le ingiustizie i sopprusi che continua a perpetrare a danno dell'umanità e solo per i propri scopi equivale ad un concorso di colpa. Ne diveniamo complici.

Gesù ha mai parlato di castità? ha mai detto qualcosa contro il controllo delle nascite? Ai suoi tempi non c'era il problema, ma oggi il problema è di vitale importanza. E pur di non perdere proseliti la chiesa è disposta a tutto anche alla distruzione del Pianeta.

Gesù aveva pietà della sofferenza degli uomini, la chiesa per nulla. Mai avuto pietà, non sa neppure cosa sia la pietà.

Questo non toglie assolutamente che all'interno della chiesa vi siano persone buone, persone straordinarie (vedi il gesuita De Mello i cui libri sono stati messi all'indice) persone veramente spirituali, persone sagge, altruiste, capaci di pietà e di amore. Non so in che percentuali, ma ve ne sono.

Ed io non sono contro la chiesa a prescindere, io sono contro l'uso perverso che fa del potere spirituale che possiede sulle menti bisognose di sostegno e di guida.
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it