Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 13-12-2004, 17.09.39   #11
Mercurio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 91
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre

Potrei dire che, essendo tutto vibrazione... è possibile andare ad interagire con queste energie mediante la mente. Allora, pensiero=movimento movimento= elettricità che genera un campo magnetico... se osserviamo sotto questo punto di vista forse è possibile andare ad interferire con il campo magnetico generato dalla cellula al cui interno sappiamo esserci elettroni in movimento... (se sto dicendo fesserie dimmelo... sto andando a naso...)


Nulla si crea e nulla si distrugge, tutto si trasforma.. proviamo a ragionare... dunque... credo che la materia possa assumere forma dissimile ma il contenuto, per quanto evoluto dal precedente conserva in sé le fondamenta di quanto stava all'origine. Evolvendo muta se stessa quindi, la composizione potrebbe rimanere la stessa (arricchita da infomrmazioni che la rendono dissimile dall'antecedente per forma).

ps: grazie....mi hai messo in difficoltà e non immagini quanto l'apprezzi. [/b]

Non volevo certo metterti in difficoltà...anzi cercavo di seguirti nel tuo schema.
Ho letto con attenzione le tue risposte....posso solo dire: "Ottimo!".
Non ho molto da aggiungere senza entrare in dettagli che potrebbero essere male interpretati, o forse interpretati troppo bene.
Mi limito a questo:
Opera al Nero: preparazione della materia (catarsi)
Opera al Bianco: Spiritualizzazione del Corpo
Opera al Rosso: Corporificazione dello Spirito.
e per gli amanti del simbolismo alchemico: Opera al Giallo (citrinitas): fase intermedia tra le due ultime fasi, ben descritta dal Kremmerz quando dice che il corpo del Maestro, dopo alcune operazioni, ha un colore giallo e profuma di pane cotto.
Tutto questo è descritto nella Tavola di Smeraldo e nel Pentacolo di Khunrath. Ovviamente c'è scritta la teoria........ma manca la chiave per metterla in pratica.
Ovviamente ci sarà qualche adepto Taosita, Buddista, oriental-filosofo che riderà di quanto detto. Ma d'altronde non per tutti è il potere di sollevare il velo ad Iside.
Saluti.
Mercurio is offline  
Vecchio 13-12-2004, 17.15.04   #12
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Rispetto al topic...

Non è vero che solo gli iniziati massonici ne sono al corrente.... tu lo sei DD? Beh anche se fosse io no...
Magari la Comprensione è limitata.... non solo ai massonici però... qualsiasi tradizione seppur con termini diversi ha il suo corrispondente....
Delle religioni ne abbiamo già parlato e lo trovo nel discorso fuorviante nel senso che lo allarga e non lo concentra sul punto....
Certo che avviene in ogni istante della nostra vita finche saremo sotto il Sole e la Luna (non solo in senso metaforico) ma la differenza è esserne coscienti e sapere come cambiare le informazioni che al solve fanno seguire un coagula con uno scopo ben preciso
Uno is offline  
Vecchio 13-12-2004, 17.42.10   #13
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mercurio

Opera al Nero: preparazione della materia (catarsi)
Opera al Bianco: Spiritualizzazione del Corpo
Opera al Rosso: Corporificazione dello Spirito.
e per gli amanti del simbolismo alchemico: Opera al Giallo (citrinitas): fase intermedia tra le due ultime fasi, ben descritta dal Kremmerz quando dice che il corpo del Maestro, dopo alcune operazioni,

Dipende dalle tradizioni.... in certe il Giallo è il "regime al Giallo" e poi c'è anche la fase al Verde.(tra nero e bianco)... hai visto che ho dovuto pure "studiare" alchimia... che tocca fa pe campà
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mercurio

ha un colore giallo e profuma di pane cotto.

Saluti.

é soggettivo dall'olfatto di chi sente.. a me ricorda più qualcosa di simile all'olio di oliva... certo con questa affermazione rischio di creare un analogia con "unto del signore" chissà che non sia tanto sbagliata
Uno is offline  
Vecchio 13-12-2004, 18.17.51   #14
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mercurio
Non volevo certo metterti in difficoltà...anzi cercavo di seguirti nel tuo schema.
Ovviamente ci sarà qualche adepto Taosita, Buddista, oriental-filosofo che riderà di quanto detto. Ma d'altronde non per tutti è il potere di sollevare il velo ad Iside.
Saluti.


... ...
atisha is offline  
Vecchio 13-12-2004, 18.22.55   #15
Mercurio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 91
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Dipende dalle tradizioni.... in certe il Giallo è il "regime al Giallo" e poi c'è anche la fase al Verde.(tra nero e bianco)... hai visto che ho dovuto pure "studiare" alchimia... che tocca fa pe campà


é soggettivo dall'olfatto di chi sente.. a me ricorda più qualcosa di simile all'olio di oliva... certo con questa affermazione rischio di creare un analogia con "unto del signore" chissà che non sia tanto sbagliata

Tanto la fase al Verde, quanto quella al Giallo, sono state "abbandonate" nell'insegnamento in quanto non ritenute essenziali e significative. Mi spiego...sono sfumature...è come guardare una bella Vetrata di Chartres....vedi le sfumature di tutti i colori dell'Opera....le sentirai su te stesso, le vivrai, ma se devi insegnarle ad altri ti limiti a descrivere quelle fondamentali.
Condivido solo in parte quello che dici sull'aspetto soggettivo dell'olfatto....anche qui sono sfumature....certi odori sono oggettivamente inconfondibili, altri solo soggettivamente definibili.
Tra quelli inconfondibili certamente c'è l'odore di pane e l'odore di Sepolcro...l'odore di Zolfo e per ultimo l'odore di Rose.
Per quello che riguarda l'olio di oliva, senza voler trasformare questa dissertazione in una discussione culinaria, è possibile una trasudazione della pelle con quelle caratteristiche.
Saluti.
Mercurio is offline  
Vecchio 13-12-2004, 18.55.42   #16
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: Rispetto al topic...

Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Non è vero che solo gli iniziati massonici ne sono al corrente.... tu lo sei DD? Beh anche se fosse io no...
Magari la Comprensione è limitata.... non solo ai massonici però... qualsiasi tradizione seppur con termini diversi ha il suo corrispondente....
Delle religioni ne abbiamo già parlato e lo trovo nel discorso fuorviante nel senso che lo allarga e non lo concentra sul punto....
Certo che avviene in ogni istante della nostra vita finche saremo sotto il Sole e la Luna (non solo in senso metaforico) ma la differenza è esserne coscienti e sapere come cambiare le informazioni che al solve fanno seguire un coagula con uno scopo ben preciso

Non ho mai detto che taluni aspetti sono predominio degli adepti di una quasivoglia setta massonica, ho detto che veniva oscurato il tutto per diversi motivi, se da un lato può esser visto come un danno poichè tende a far rimanere la gente nell'ignoranza, dall'altro è stato un bene poiché la conoscenza data in pasto agli stolti diviene pericolosa ed ho citato l'esempio delle lettere di Crowley nelle quali diffidava la persona alla quale scriveva dal dare ascolto a Ron Hubbard che pare fosse stato in contatto con lui.

Credo che esistano trasmutazioni consce ed inconsce...tutto sommato noi siamo vibrazione e come tale in continua variazione anche se molti aspetti di noi permangono fissi all'apparenza.

Citazione:
Opera al Nero: preparazione della materia (catarsi)
Opera al Bianco: Spiritualizzazione del Corpo
Opera al Rosso: Corporificazione dello Spirito


Dunque... in pratica una sorta di "svuotamento" Katarsi,
"risalita" e "discesa"...... ... devo riflettere....
ps: grazie Mercurio
deirdre is offline  
Vecchio 13-12-2004, 19.07.20   #17
Mercurio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 91
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre


Dunque... in pratica una sorta di "svuotamento" Katarsi,
"risalita" e "discesa"...... ... devo riflettere....

Ottimo Deirdre!
Gli altri, ma non mi riferisco a Girasole, lasciali pure ridere....Evola è stato illuminante nel descrivere gli sciocchi.
Saluti.
Mercurio is offline  
Vecchio 13-12-2004, 19.07.50   #18
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mercurio
Tanto la fase al Verde, quanto quella al Giallo, sono state "abbandonate" nell'insegnamento in quanto non ritenute essenziali e significative. Mi spiego...sono sfumature...è come guardare una bella Vetrata di Chartres....vedi le sfumature di tutti i colori dell'Opera....le sentirai su te stesso, le vivrai, ma se devi insegnarle ad altri ti limiti a descrivere quelle fondamentali.

mah ti dirò... per chi non lo sa specifico che sono contro tutte le catalogazioni.... però hanno un lorò perchè... magari il Verde può essere tranquillamente riassorbito dal Bianco... ma il Giallo è una parte del percorso che di solito non è rapidissima (non si può far di tutta l'erba un fascio.... ma di solito...) prima che impari il segreto delle due cotture ci vuole "di solito" il suo tempo... forse tu sei più bravo.... però non saresti qui ci sarebbe qualcuno al posto tuo se segui la tradizione

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mercurio
Condivido solo in parte quello che dici sull'aspetto soggettivo dell'olfatto....anche qui sono sfumature....certi odori sono oggettivamente inconfondibili, altri solo soggettivamente definibili.
Tra quelli inconfondibili certamente c'è l'odore di pane e l'odore di Sepolcro...l'odore di Zolfo e per ultimo l'odore di Rose.
Per quello che riguarda l'olio di oliva, senza voler trasformare questa dissertazione in una discussione culinaria, è possibile una trasudazione della pelle con quelle caratteristiche. [/b]

Vale quello sopra forse io sono arrivato solo all'olio di oliva... come qualcuno confonde le rose con le violette.... però non l'ho letto l'ho sentito con il mio naso.....
Ciao

P.s. sulla trasudazione ti confermo... è quello il modo con cui + o - "vengono" fuori gli odori .
Uno is offline  
Vecchio 13-12-2004, 19.19.25   #19
Mercurio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 91
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
mah ti dirò... per chi non lo sa specifico che sono contro tutte le catalogazioni.... però hanno un lorò perchè... magari il Verde può essere tranquillamente riassorbito dal Bianco... ma il Giallo è una parte del percorso che di solito non è rapidissima (non si può far di tutta l'erba un fascio.... ma di solito...) prima che impari il segreto delle due cotture ci vuole "di solito" il suo tempo... forse tu sei più bravo.... però non saresti qui ci sarebbe qualcuno al posto tuo se segui la tradizione



Vale quello sopra forse io sono arrivato solo all'olio di oliva... come qualcuno confonde le rose con le violette.... però non l'ho letto l'ho sentito con il mio naso.....
Ciao

P.s. sulla trasudazione ti confermo... è quello il modo con cui + o - "vengono" fuori gli odori .

Anch'io sono contrario alle catalogazioni, ma rilevo che servono per aprire un discorso.
Si...è vero la fase al Giallo non è immediata però è una trasformazione che avviene nell'ambito di quella al Bianco...comunque effettivamente poco importa.
La penso diversamente a proposito dell'odore di violetta...reputo che quel profumo riguardi un altro fenomeno del quale non credo sia il caso di parlare. Ma l'odore di Rosa è inconfondibile per un Buon giardiniere.
Saluti
Mercurio is offline  
Vecchio 13-12-2004, 19.22.05   #20
Mercurio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 91
per Deirdre

Non trascurerei le interessanti implicazioni della c.d. Fusione a freddo.
Salve.
Mercurio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it