Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 15-12-2004, 05.24.35   #41
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: Re: a Mercurio

Citazione:
Messaggio originale inviato da Yam
Messaggio originale inviato da deirdre

...................

Allora, quando iniziamo l'Opera?

Bella domanda, non credo di poterti rispondere ora...e non credo sia neppure necessario dare risposta quì ed a te (come chiunque altro)....

La rosa sboccia alla luce del giorno, il suo agire non permette rumore, solo il silenzio è fedele compagno...


osservo, per ora...osservo

Ultima modifica di deirdre : 15-12-2004 alle ore 05.29.44.
deirdre is offline  
Vecchio 15-12-2004, 05.39.58   #42
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Quando citi con quel certo senso di disprezzo i maestri ed i mistici, non sai che stai parlando di cose che non conosci.
Quando citi con disprezzo i maestri, mostri di non aver capito, nonostante la fisica quantica, che esiste gente che può capire cose che tu non puoi... ma solo attraverso "certe" vie di apprendimento.
Quando citi con disprezzo i mistici, mostri di ignorare che la parola ha significati molto diversi, e che non li conosci tutti di sicuro.

Non credo sia disprezzo Mistico, forse dovremmo imparare a leggere ciò che altri dicono in modo asettico, accettare le informazioni che ci vengono date e valutare se quanto per altri è fondamento sia o possa essere per noi potenziale valore.

Non sono un fisico e quindi non posso giudicare quanto afferma Mercurio, posso semplicemente prendere quanto lui dice e vedere se nell'insieme delle mie idee può trovar spazio...

Credo che tutto sia semplice e complesso al medesimo tempo. Riporto una citazione che sta nella home page di questo sito e che molto esprime.

Possiamo dare infinite interpretazioni
ad un riflesso confuso nell'acqua.
Ma l'immagine che dà origine a quel riflesso,
è soltanto una.


Allora proviamo a vedere l'immagine, non limitiamoci solo al riflesso...e quando l'importanza personale torna a farsi sentire (e credimi, colpisce chiunque, dal luminare che cade in tentazione della sua stessa conoscenza al principiante)... mettiamola da parte...ciò che conta è riuscire a carpire quanto più sia possibile...

un bacio

Ultima modifica di deirdre : 15-12-2004 alle ore 05.42.33.
deirdre is offline  
Vecchio 15-12-2004, 07.11.32   #43
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Re: Re: X Mercurio

Citazione:
Messaggio originale inviato da rodi
...
chi può permettersi di fare l'arbitro?

ciascuno lo può fare solo per se

tu credi di riuscirci? di essere imparziale verso te stessa?
atisha is offline  
Vecchio 15-12-2004, 10.31.38   #44
Mercurio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 91
La vera manifestazione di disprezzo è ignorare, nel senso di non-udire non-sentire non-considerare non-approfondire evitare, il pensiero altrui.
Non disprezzo la filosofia orientale (passatemi questa espressione per semplificare) in quanto tale......tutt'altro. Essa è perfetta ed adatta per quei patrimoni genetici che si sono formati in quell'ambiente culturale. Ma è un sistema che invece non si confà alla nostra cultura. Rifugiarsi in essa, per un occidentale, è semplicemente una fuga...un modo facile per non affrontare il problema. Vivere da Mistici (sempre ammesso che un Vero Maestro Tibetano sia tale....ma francamente lo escludo categoricamente) significa fuggire....significa essere rinchiuso in una dimora ovattata, dove odori suoni immagini e sensazioni non sono condivisibili e trasferibili agli altri. Il Mistico gode di una Visione di cui non conosce il significato....e di cui non può rendere partecipe gli altri. Un Mistico non saprà mai se le sue esperienze sono una Manifestazione "Superiore trascendentale" o molto più banalmente una logica e, direi, naturale aberrazione della propria mente. La Mente mente, come qualcuno qui ha molto ben detto.
Vuoi vivere da Mistico? Bene, è una scelta. Vuoi diventare un Maestro? Bene, ma la strada non è quella "Imitativa" di un Maestro.
Non c'è disprezzo....forse solo un pò di tristezza nel vedere delle Menti che anelano la libertà, rinchiudersi a riccio nelle proprie esperienze interiori per la maledetta paura di salire almeno un gradino ed affrancarsi.
Sono tre le vie che conducono a Dio....ed una di esse è la Scienza. Se non ti piace questa Via, percorri quella dell'Amore...ma Amare non è facile, amico mio. E se anche questa non ti piace, allora procedi con la via imitativa....ma allora limitati ad osservare senza pretendere di convincere qualcuno che sia la scelta migliore.
Un'ultima cosa....i Condizionamenti....hai scoperto l'acqua calda cara amica mia.....se vuoi diventare veramente libera di pensare, abbi il coraggio di uscire dai tuoi schemi mentali e gettare sul rogo della tua Intelligenza tutti gli insegnamenti di Osho e Aurobindo....ma questo coraggio tu non l'hai...perchè senza questa piccola àncora, senza questo appoggio, tu ti scioglieresti come neve al sole. Se vuoi essere ermeticamente chiusa alla "ipnosi collettiva" formati da sola le tue idee....e poi dimmi se ci riesci. Tutto quello che tu sai o credi di sapere, è solo cibo già masticato da altri.
Fatta questa lunga dissertazione, c'è qualcuno che vuole realmente continuare ad affrontare l'argomento in modo (almeno inizialmente razionale), oppure volete continuare a confutare quanto detto senza argomentare?
Saluti.
Mercurio is offline  
Vecchio 15-12-2004, 10.45.23   #45
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mercurio
[b]La vera manifestazione di disprezzo è ignorare, nel senso di non-udire non-sentire non-considerare non-approfondire evitare, il pensiero altrui.
Non disprezzo la filosofia orientale (passatemi questa espressione per semplificare) in quanto tale......tutt'altro. Essa è perfetta ed adatta per quei patrimoni genetici che si sono formati in quell'ambiente culturale. Ma è un sistema che invece non si confà alla nostra cultura.

Massimo rispetto invece, ottimo lavoro.
Sull'oriente, ormai, la sintesi (l'incontro delle culture) e' gia' avvenuta*. Presto appariranno studi dell'ultima generazione...quelli definitivi. Ma qui siamo off-topic.

*Non e' pero' certo Capra il pioniere, anzi non si tratta di quello...
Yam is offline  
Vecchio 15-12-2004, 11.28.16   #46
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Pensi non sia possibile vivere da mistico ed Insegnare?
ecco dove cade la tua "convinzione"...nella separazione e quando si dimora in tale separazione non è possibile condurre nessuno ad una vera Unione, al Tutto (forse così capisci meglio)...
Citazione:
Ma è un sistema che invece non si confà alla nostra cultura. Rifugiarsi in essa, per un occidentale, è semplicemente una fuga...un modo facile per non affrontare il problema.


questa è un'altra delle tue "convinzioni" mi spiace...non per tutti è così... Il sistema cattolico fondamentalista ha fatto numerose "vittime" e spinto gli individui nel tempo a confrontarsi con il resto del mondo..attingendo dalle varie filosofie e placando quel senso di abbandono che la nostra madre chiesa in qualche modo ci aveva offerto...è storia vecchia... CHI nella Fede giusta saprà poi percorrere la strada del "ritorno" come la chiamo io...a ricongiungimento dell'oriente ed occidente...in effetti io come altri possiamo testiomoniare questo "evento" che tu neanche riesci a classificare...
Nessuno fugge a Se Stesso..se è "quello" che si cerca...certo è che, anzichè cercare Noi Stessi cerchiamo solo gli effetti speciali di noi stessi...ben venga solo un'unica Via..Quella occidentale è maestra!
Se tu riesci ad insegnare..dovresti anche sapere...diciamo conoscere ciò che significa in fondo il Misticismo e cosa contempla...e dovresti sapere se hai Realizzato realmente che la Trascendenza..l'Oltre la mente..è un Linguaggio Funzionale che porta dritti al Divino...ma forse a te, razionalmente non interessa.
Non puoi comunque negare ciò che non conosci...questo te lo rimpallo...
Mi spiace Amico..ti trovo ancora molto irritabile e separato per ritenerti un Maestro...diciamo che potrai pure insegnare come stai facendo, tutte le materie della mente ed anche quelle che si spingono a captare qualcosa di più come la Fisica quantistica...ma ti manca l'Esperienza finale... ti limiti alla visione del Super Uomo....
Fino a che non comprenderai sia l'insegnamento di Osho che tanto ti irrita, Krishnamurti, Gurdjieff, Aurobindo(che tra l'altro non ho mai portato a compimento),..e li potrai accettare e confrontare a quelli di Evola, Atkinson e Kremmerz o via dicendo...mai, dico mai potrai ritenerti a Casa o parlare di Spiritualità.

Citazione:
abbi il coraggio di uscire dai tuoi schemi mentali e gettare sul rogo della tua Intelligenza tutti gli insegnamenti di Osho e Aurobindo....


Credi non l'abbia ancora fatto? se ti parlo con forza è perchè realmente ho gettato tutto in pasto al tempo...e dimoro placidamente come acqua..i miei nuovi schemi mentali possono ora osservare dove tu e tanti altri siete fermi....ecco la mia "rabbia".. anche se So che è tutto volere Divino.
Ora continua pure la tua lezione...ho finito..ma ti ricordo che è un forum, non un'aula magna...

Ultima modifica di atisha : 15-12-2004 alle ore 11.33.26.
atisha is offline  
Vecchio 15-12-2004, 11.29.23   #47
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mercurio
La vera manifestazione di disprezzo è ignorare, nel senso di non-udire non-sentire non-considerare non-approfondire evitare, il pensiero altrui.
Non disprezzo la filosofia orientale (passatemi questa espressione per semplificare) in quanto tale......tutt'altro. Essa è perfetta ed adatta per quei patrimoni genetici che si sono formati in quell'ambiente culturale. Ma è un sistema che invece non si confà alla nostra cultura. Rifugiarsi in essa, per un occidentale, è semplicemente una fuga...un modo facile per non affrontare il problema. Vivere da Mistici (sempre ammesso che un Vero Maestro Tibetano sia tale....ma francamente lo escludo categoricamente) significa fuggire....significa essere rinchiuso in una dimora ovattata, dove odori suoni immagini e sensazioni non sono condivisibili e trasferibili agli altri. Il Mistico gode di una Visione di cui non conosce il significato....e di cui non può rendere partecipe gli altri. Un Mistico non saprà mai se le sue esperienze sono una Manifestazione "Superiore trascendentale" o molto più banalmente una logica e, direi, naturale aberrazione della propria mente. La Mente mente, come qualcuno qui ha molto ben detto.
Vuoi vivere da Mistico? Bene, è una scelta. Vuoi diventare un Maestro? Bene, ma la strada non è quella "Imitativa" di un Maestro.
Non c'è disprezzo....forse solo un pò di tristezza nel vedere delle Menti che anelano la libertà, rinchiudersi a riccio nelle proprie esperienze interiori per la maledetta paura di salire almeno un gradino ed affrancarsi.
Sono tre le vie che conducono a Dio....ed una di esse è la Scienza. Se non ti piace questa Via, percorri quella dell'Amore...ma Amare non è facile, amico mio. E se anche questa non ti piace, allora procedi con la via imitativa....ma allora limitati ad osservare senza pretendere di convincere qualcuno che sia la scelta migliore.
Un'ultima cosa....i Condizionamenti....hai scoperto l'acqua calda cara amica mia.....se vuoi diventare veramente libera di pensare, abbi il coraggio di uscire dai tuoi schemi mentali e gettare sul rogo della tua Intelligenza tutti gli insegnamenti di Osho e Aurobindo....ma questo coraggio tu non l'hai...perchè senza questa piccola àncora, senza questo appoggio, tu ti scioglieresti come neve al sole. Se vuoi essere ermeticamente chiusa alla "ipnosi collettiva" formati da sola le tue idee....e poi dimmi se ci riesci. Tutto quello che tu sai o credi di sapere, è solo cibo già masticato da altri.
Fatta questa lunga dissertazione, c'è qualcuno che vuole realmente continuare ad affrontare l'argomento in modo (almeno inizialmente razionale), oppure volete continuare a confutare quanto detto senza argomentare?
Saluti.

Le tue parole le avevo già sentite da Dion Fortune non solo, leggendo un testo che parlava di Tantra era esplicitamente citata l'impossibilità da parte di un individuo di acquisire quella conoscenza al di fuori dei luoghi d'origine della filosofia stessa, al momento la questione mi ha fatto rimaner basita in seguito ho compreso che il contesto culturale è una parte integrante per la crescita interiore.
La scienza è importante ma se non coadiuvata da quell'aspetto che molti chiamano spiritualità, diviene priva di senso ove con quest'ultima affermazione intendo dire che abbandonando l'aspetto animico si diviene come una sorta di pc che immagazzina dati (utile.. ovvio ma....).
Mi piacerebbe che continuaste e se mi è possibile entrerò nel discorso.

Mercurio, abbi pazienza alcuni aspetti non li conosco quindi preferisco leggere e riflettere per poi eventualmente esporre le domande che nascono.

ps: per chi ha voglia di capire...
un vero maestro o comunque chi è giunto alla consapevolezza non necessita dimostrazione e confronto, non ha bisogno d'ostentarlo e neppure di far valere le proprie idee... hehehheh.. vive..semplicemente, vive senza giudizio alcuno poichè la sua importanza personale è stata annullata...

Io non vedo maestri, non vedo saggi e neppure gente che può insegnare, vedo solo menti che hanno voglia di esprimere opinioni e provare ad evolvere...(chi più, chi meno) mettendo sul tavolo ciò che è in loro possesso....

Ultima modifica di deirdre : 15-12-2004 alle ore 11.37.36.
deirdre is offline  
Vecchio 15-12-2004, 11.49.18   #48
brunika
Utente bannato
 
Data registrazione: 21-11-2004
Messaggi: 165
"Il mio insegnamento,se vi piace chiamarlo così,
non ha copyright. Siete liberi di riprodurlo,
diffonderlo,interpretarlo,frai ntenderlo,distorcerlo,alterarl o.
Potete farne quel che vi pare,potete anche pretendere di essere voi gli autori,senza bisogno di chiedere né il mio consenso né il permesso di chiunque altro." U.G.

semi,solo semi nel vento
così è da sempre

bentornata dd

Bruny *
brunika is offline  
Vecchio 15-12-2004, 12.30.33   #49
Mercurio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 91
per Deirdre

La Scienza,senza quella che tu chiami Spiritualità, conduce solo a sezionare i fenomeni, ma non a comprenderli.....hai perfettamente ragione. La nostra Ragione, se si smuove smodatamente senza Amore e senza Intelligenza, determina lo stesso effetto di Medusa......pietrifichiamo eventi e fenomeni, riducendoli a pigre formulette matematiche. Sai quanto ci frega scoprire che tutto si regge su rapporti Aurei, sulla serie di Fibonacci od altro, se poi non siamo neanche capaci non dico di Amare, ma almeno di rispettare il nostro prossimo.
Io non sono un Maestro.....vorrei che qualcuno mi indicasse dove ho osato sostenerlo. Se fossi un Maestro, se avessi goduto di quella famigerata ma da tutti qui sconosciuta "Esperienza Finale", non sarei qui a starnazzare sui Massimi Sistemi....ciò non significa, però, che non abbia le mie idee e convinzioni che, forse con irritabile crudità, comunico ed ostento.
Qui dentro non c'è nessuno che veramente Sappia qualcosa.....sarebbe molto salutare rendersi conto di ciò, indipendentemente dalla Via seguita.
"Vedere dove gli altri sono fermi" ha il vago sapore di un'autocelebrazione e di un'accessiva considerazione di Se Stessi....
Chi sta più in alto ha il Dovere di guidare chi sta più in basso e che annaspa nel fango delle cose inutili.......ed allora deliziosa Atisha, ti prego senza retorica, dammi un solo motivo di riflessione che non sia solo una vuota critica priva di argomentazioni.
"Condurre ad una Vera Unione".....ma che significa?
Unione in cosa? Sapresti dell'esistenza di questa Espeirenza se altri prima di te non te ne avessero parlato? Direi di no.
Tu vuoi percorrere una Via senza sapere dove ti deve condurre....hai solo la cieca fiducia che una Unione in Qualcosa vi sarà..e conseguentemente adatti il tuo procedere, ed adotti il metodo per farlo, per giungere ad arrivare dove non sai.
Ma il Vero Mistico non ha fiducia.....il Vero Mistico ha Fede...cosa ben diversa.
Se tu vuoi aver Fede nell'esistenza di una "Esperienza Finale", in una "Redenzione", in una Con-fusione con il Tutto, in un Buon Dio che ti sta attendendo e che conduce surrettiziamente la tua evoluzione e la tua Volontà, ne sono lieto.... ma non si può esigere che tutti abbiano questa Fede.
Per molti la Fede non è innata......è una conquista..... è "Substantia di cose sperate".
Non si tratta del SuperUomo....si tratta dell'Uomo....essere Biologico, Diamante del Creato che ha il dono dell'Intelligenza. E l'Intelligenza va usata per comprendere e per formarsi una Coscienza Universale.
Comunque comprendo le resistenze.
Saluti.
Mercurio is offline  
Vecchio 15-12-2004, 12.42.04   #50
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Qui dentro non c'è nessuno che veramente Sappia qualcosa.....sarebbe molto salutare rendersi conto di ciò, indipendentemente dalla Via seguita.

Purtroppo credo che chi sa tace ma non per presunzione ma per non necessità di dire... c'è chi sostiene che sia inutile cercare un maestro, lui troverà te al momento giusto...così dicono...

Il mio discorso non voleva essere una critica, tutt'altro... come ho detto prima acquisire informazioni di qualsivoglia genere è sempre utile e apporta ricchezza..perciò, per favore... non abbandonare, ok?

ps: brunika grazie del bentornata))
deirdre is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it