Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 06-12-2006, 14.32.38   #101
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: Meditazione

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Questo lo sottolineava anche il Buddha e lo sottolinea ogni maestro serio.
Il problema e' che anche l'insegnamento di J.K. puo' divenire "convinzione", puo' cioe' divenire un oggetto della mente, una ideologia, una bandiera da sventolare.... e cosi qualsiasi insegnamento spirituale, anche i piu' informali...e questo e' sotto gli occhi di tutti.
Un buon maestro invita sempre all'autoconoscenza di se stessi, a capire come funzioniamo e questo e' un lavoro molto pratico, che ci si sieda a meditare o no, e' un lavoro di auto-osservazione....attraverso la pura coscienza di Se' o Consapevolezza.
Solo vedendo da quel particolare punto di vista, noi stessi...e non gli altri...accade spontaneamente una purificazione, uno svelamento......

Infatti ho detto che bisogna capire vivendo quello che dicono!
Per esempio , tu non sai nulla di tutti i discorsi del genere e ti dico , "noi viviamo rispondendo a cio che hai davanti tramite la memoria, in linea di massima noi siamo la nostra memoria e in essa ci identifichiamo"ok? Tu puoi capire intellettualmente cosa dico ma se non sperimenti praticamente non sarà mai una cosa di cui hai comprensione totale, sarà sempre un'idea che aumenta e rafforsa l'idea che hai di te. Per quello attenzione troppe nozioni non vissute creano un'idea che poi disturba e ostruisce la possibilità di realizzarla veramente.
Tutto qui......
da qui il detto
capire non è essere!
MIMMO is offline  
Vecchio 06-12-2006, 18.51.18   #102
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Meditazione

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
Infatti ho detto che bisogna capire vivendo quello che dicono!

Quello che dicono chi?

Citazione:
Per esempio , tu non sai nulla di tutti i discorsi del genere

Di quali discorsi...io non saprei nulla?

Citazione:
e ti dico , "noi viviamo rispondendo a cio che hai davanti tramite la memoria, in linea di massima noi siamo la nostra memoria e in essa ci identifichiamo"ok?
Questo lo dicono tutte le tradizioni.
La memoria e' una funzione dell'Anima...e la mia e' quasi vuota del tutto....e questo mi e' costato e mi costa dolore e fatica...perche' muoio ogni giorno a me stesso, ma dall'altra parte sorge una Gioia immensa e nuova, per cui sono perfettamente felice...di spogliarmi di ogni cosa.....tutto....anche i desideri che alla tua eta' sono particolarmente forti....anche quelli....scompaiono.
Cio' non significa che non vivo piu', ma che vivo le circostanze....e non nella mia fantasia o nella mia mente.....

Citazione:
Tu puoi capire intellettualmente cosa dico ma se non sperimenti praticamente non sarà mai una cosa di cui hai comprensione totale, sarà sempre un'idea che aumenta e rafforsa l'idea che hai di te. Per quello attenzione troppe nozioni non vissute creano un'idea che poi disturba e ostruisce la possibilità di realizzarla veramente.

Lo so molto bene, e' importante integrare tutte le nostre facolta', comprese quelle intellettuali ...o artistiche...e mi pare che quest'ultimo dono sia una tua peculiarita'...o sbaglio? Dipingi mi pare...se sei tu quello di cui ho visto i quadri, se sono tuoi sono molto belli, complimenti....se non sei tu fa lo stesso....
Yam is offline  
Vecchio 11-12-2006, 09.40.14   #103
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: Meditazione

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Quello che dicono chi?



Di quali discorsi...io non saprei nulla?


Questo lo dicono tutte le tradizioni.
La memoria e' una funzione dell'Anima...e la mia e' quasi vuota del tutto....e questo mi e' costato e mi costa dolore e fatica...perche' muoio ogni giorno a me stesso, ma dall'altra parte sorge una Gioia immensa e nuova, per cui sono perfettamente felice...di spogliarmi di ogni cosa.....tutto....anche i desideri che alla tua eta' sono particolarmente forti....anche quelli....scompaiono.
Cio' non significa che non vivo piu', ma che vivo le circostanze....e non nella mia fantasia o nella mia mente.....



Lo so molto bene, e' importante integrare tutte le nostre facolta', comprese quelle intellettuali ...o artistiche...e mi pare che quest'ultimo dono sia una tua peculiarita'...o sbaglio? Dipingi mi pare...se sei tu quello di cui ho visto i quadri, se sono tuoi sono molto belli, complimenti....se non sei tu fa lo stesso....


sono io Grazie!

a volte mi pare che tutti si pongano come obbiettivo sapere cosa fa e come vive un'altro,,,,,,,

non dico a te , io a volte sono il primo.......
io ho una visione della verità diversa dalla tua, ciò non implica necessariamente che io ho ragione e tu sbagli nè viceversa.......La verità è una non importa da dove la vivi,
l'importante e viverla nella sua totalità, ti auguro di farlo!
Auguri!
MIMMO is offline  
Vecchio 16-12-2006, 16.34.02   #104
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: Meditazione

Vorrei qui riportare un estratto di Krishnamurti sulla meditazione per arricchire ulteriormente il thread:

“C’era un uomo seduto a gambe incrociate in uno degli angoli remoti del prato [...]. Aveva gli occhi chiusi e le sue labbra si muovevano. [...] Completamente perduto al mondo, ai passanti e allo stridio dei pappagalli. Il suo corpo era immobile. Nelle sue mani c’era un rosario coperto da un panno. A parte le labbra, il solo movimento che si potesse scorgere era quello delle dita. [...] A chi lo interrogava rispondeva che stava meditando, ripetendo una preghiera o un mantra [...]. Vi trovava conforto dalla quotidiana monotonia della vita. Era solo sul prato. Alle sue spalle c’era un gelsomino in fiore; molti fiori spuntavano qua e là e la bellezza del momento lo circondava. Ma quella bellezza gli sfuggiva perché era perduto in una bellezza di sua fattura.

Meditare non è ripetere la parola, o sperimentare una visione, o coltivare il silenzio. Il rosario e la parola placano, è vero, il chiacchierio della mente, ma questa è una forma di autoipnosi. All’uopo andrebbe bene anche una pillola.
Meditare non è chiudersi in un pensiero ideale, nell’incanto del piacere. [...]
La meditazione non è l’essere assorti in qualche idea o immagine grandiosa: questa acquieta per il momento, come un bimbo tutto preso da un giocattolo è momentaneamente tranquillo. Ma, appena il giocattolo cessa di interessarlo, ricominciano i capricci. La meditazione non è la ricerca di un invisibile sentiero che porti a una qualche immaginata beatitudine. La mente meditativa è vedere – osservare, ascoltare, senza la parola, senza commento, senza opinione – tutto il giorno attentamente il movimento della vita in ogni suo rapporto. [...] Alla mente che osserva, ascolta il movimento della vita, [...] viene un silenzio che non è montato dal pensiero” (La sola rivoluzione, pp. 16-17).
individuo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it