Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 17-11-2007, 23.28.17   #21
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
Riferimento: precariato sentimentale

Citazione:
Originalmente inviato da kore
Non sei costretta a far sempre bene per "interesse" o per "utilità".
L'amore è una delle poche cose, oggi, che sfuggono alla logica dell'utilità, dell'interesse, del profitto. Tanto non lo scegli tu di chi innamorarti, e una volta che ti sei innamorata e sei corrisposta fai bene, per puro piacere di far bene, e dai, per il puro piacere di dare, e con lui ci starai tutto il tempo che ti sarà possibile starci, e sarà più forte di te, che duri tanto o che duri poco.
Da questo punto di vista, il mondo meno male che continua ad essere strano!

Il mio era un io figurato (non un io/io)

Apprezzo il tuo entusiasmo e il tuo punto di vista, ma tra il bianco (dell'amore che vedi tu) e il nero (del non amore in senso assoluto) ci sono molti grigi: la discussione aperta trovo ne costituisca un esempio...
Non tutti danno per il piacere di dare o fanno per il piacere di far bene, purtroppo...
nevealsole is offline  
Vecchio 18-11-2007, 09.00.28   #22
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: precariato sentimentale

Citazione:
Originalmente inviato da kore
Non sei costretta a far sempre bene per "interesse" o per "utilità".
L'amore è una delle poche cose, oggi, che sfuggono alla logica dell'utilità, dell'interesse, del profitto. Tanto non lo scegli tu di chi innamorarti, e una volta che ti sei innamorata e sei corrisposta fai bene, per puro piacere di far bene, e dai, per il puro piacere di dare, e con lui ci starai tutto il tempo che ti sarà possibile starci, e sarà più forte di te, che duri tanto o che duri poco.
Da questo punto di vista, il mondo meno male che continua ad essere strano!


Giusto, ma vedi il guaio è che l'amore oggi non si sa bene cosa sia.

Se ne fa un gran parlare ma di sostanza, di vero amore, ce ne ritroviamo ben poco e ben mimetizzato.

L'apparente o reale precariato sentimentale-lavorativo-esistenziale in cui viviamo ci può facilmente trascinare via, come un fuscello strappato dalla corrente va dove non vuole e dove non sa, mentre solo un albero dalle profonde e salde radici resisterà ad ogni tempesta, ad ogni inondazione.

Ma oggi tutto impedisce alle nuove generazione di ramificare salde radici.

Il sesso fra amici è il modo per andare in cerca, per tentare di ritrovare le radici salde e profonde dell'amore. Per interrogarci.

Una amicizia così profonda e vera e reale che ti può permettere di fare ANCHE sesso (se entrambi sono pronti), dovrebbe essere uno stimolo alla ricerca dei veri sentimenti.
Come cercare di riuscire a distinguere una pianta di prezzemolo da una di cicuta per uno che di erboristeria non ne sa un tubo.
Mary is offline  
Vecchio 18-11-2007, 15.23.26   #23
senzanome
Ospite abituale
 
L'avatar di senzanome
 
Data registrazione: 17-04-2006
Messaggi: 163
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da iudichetta
Un amico/ca per considerarli veri amici devono avere certe caratteristiche? Ma se una persona che consideriamo amico/ca
se capita che si fà sesso.......che spiegazione vi date?

io molto semplicemente penso che la differenza tra l'amicizia, quella vera e profonda, e l'amore sia il sesso.
sono convinta che nell'amicizia esiste una sorta di innamoramento e poi di amore, basta semplicemente aggiungere il sesso e si diventa una coppia, nel significato poi che ognuno gli vuole dare, ma coppia per me significa due persone che si vogliono bene e condividono la vita secondo modalità che la coppia stabilisce di comune accordo.
senzanome is offline  
Vecchio 19-11-2007, 10.34.41   #24
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da senzanome
io molto semplicemente penso che la differenza tra l'amicizia, quella vera e profonda, e l'amore sia il sesso.
sono convinta che nell'amicizia esiste una sorta di innamoramento e poi di amore, basta semplicemente aggiungere il sesso e si diventa una coppia, nel significato poi che ognuno gli vuole dare, ma coppia per me significa due persone che si vogliono bene e condividono la vita secondo modalità che la coppia stabilisce di comune accordo.

Perfettamente d'accordo.

Intervengo anche sul discorso "cosa è l'amore oggi" aprendo solo una parentesi per non andare OT.

Mi chiedevo se, di fatto, l'amore viene appreso. E se oggi non sappiamo amare perché sono sempre meno gli "insegnanti d'amore".

Provo a spiegarmi.

I primi insegnanti di amore che abbiamo sono i nostri genitori. I nostri genitori, per una parte importante della nostra vita, sono i nostri modelli. Non solo come singole persone, ma anche e soprattutto come rapporti tra due persone.

Se i nostri genitori non sanno amarsi, dubito che noi possiamo imparare a nostra volta ad amare, a meno di venire per altre vie in contatto con l'amore.

Sarei curioso di conoscere i risultati di un ipotetico sondaggio/ricerca sull'interpretazione dell'amore tra figli di famiglie "felici", di famiglie "problematiche", di famiglie "sfasciate", di single. Questo per capire se effettivamente l'amore si apprende (la mia è solo un'ipotesi da uomo della strada, non da esperto).

La mia sensazione è che per motivi che più o meno tutti conosciamo (consumismo in primis), i circoli virtuosi che "tramandavano" l'amore di generazione in generazione si sono per lo più rotti. La conflittualità individuale è aumentata, e la capacità di ascoltare l'altro e faticare per raggiungere una posizione comune e condivisa è sempre più rara.
griago is offline  
Vecchio 19-11-2007, 11.26.54   #25
_TheGreatGigInTheSky
Ospite
 
Data registrazione: 18-11-2007
Messaggi: 3
Arrow Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Esiste una serie infinita di maniere per manifastare tutto il proprio attaccamento, o gratitudine, o affetto nei confronti di un amico..
Al di là di ogni principio moralista, secondo la mia modesta opinione, questo è un modo di attribuire al sesso un significato diverso rispetto a quello che ha per sua natura.
Il rapporto sessuale è la cosa più bella tra le belle, il gesto più elevato di cui disponiamo per esprimere un sentimento talmente grande di amore verso l'altro, riguardo a cui non siam capaci di "trasumanar per verba". Il sesso, inoltre, risponde al recondito desiderio di possedere l'altro, nella sua interezza fisica e psichica..il desiderio di "possesso" di un amico e un pò come una presunzione (a meno che non sussista un autentico amore reciproco che i due vogliono scoprire a poco a poco) poichè spesso culmina con il desiderio di limitare la libertà dell'altro. Il ciò non è cosa sana, in quanto spesso e volentieri diviene motivo di spaccatura nella relazione di amicizia. Perciò, il sesso e la "filìa" sono due valori incompatibili se si tratta di un amico al quale teniamo molto (in quanto tale). Non confondiamo il ruolo dei nostri gesti, poichè ognuno di essi è l'espressione di ciò che veramente proviamo..

_theGreatGigInTheSky


"il piacere è la perfezione dell'atto" S.Tommaso
_TheGreatGigInTheSky is offline  
Vecchio 19-11-2007, 12.57.21   #26
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da griago
Perfettamente d'accordo.

Intervengo anche sul discorso "cosa è l'amore oggi" aprendo solo una parentesi per non andare OT.

Mi chiedevo se, di fatto, l'amore viene appreso. E se oggi non sappiamo amare perché sono sempre meno gli "insegnanti d'amore".

Provo a spiegarmi.

I primi insegnanti di amore che abbiamo sono i nostri genitori. I nostri genitori, per una parte importante della nostra vita, sono i nostri modelli. Non solo come singole persone, ma anche e soprattutto come rapporti tra due persone.

Se i nostri genitori non sanno amarsi, dubito che noi possiamo imparare a nostra volta ad amare, a meno di venire per altre vie in contatto con l'amore.

Sarei curioso di conoscere i risultati di un ipotetico sondaggio/ricerca sull'interpretazione dell'amore tra figli di famiglie "felici", di famiglie "problematiche", di famiglie "sfasciate", di single. Questo per capire se effettivamente l'amore si apprende (la mia è solo un'ipotesi da uomo della strada, non da esperto).

La mia sensazione è che per motivi che più o meno tutti conosciamo (consumismo in primis), i circoli virtuosi che "tramandavano" l'amore di generazione in generazione si sono per lo più rotti. La conflittualità individuale è aumentata, e la capacità di ascoltare l'altro e faticare per raggiungere una posizione comune e condivisa è sempre più rara.

L'amore non si apprende, l'amore è un sentimento, a mio parere, naturale.
Ma se cresci in una famiglia problematica, l'unico modo di sopravvivere senza impazzire è ritirare il proprio amore, con la conseguenza che la capacità di amare rimane poco sviluppata, a uno stadio infantile, e allora si vive in uno stato continuo di carenza, di fame, i bisogni superano la capacità di dare.
Chi ha ritirato il proprio amore vive in una prigione interiore, fatta di profonda solitudine, difficile da sopportare. Ma è altrettanto difficile uscirne, avere il coraggio di aprirsi ancora e di venire inevitabilmente feriti, traditi dalle persone che amiamo.
Il sogno romantico del prigioniero è quello di inciampare in una persona, nel famoso insegnante d'amore, che possa aiutarlo a sfondare i muri della prigione. Ma questo è un film americano.
kore is offline  
Vecchio 19-11-2007, 15.42.53   #27
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Se è vero che l'amore non si apprende è vero che ci deve essere l'insegnamento dei "gesti" e delle "manifestazioni" dell'amore. Come sarà da grande, che adulto diventerà quel bambino che ha avuto la madre o entrambi i genitori poco o niente affettuosi? Ha tantissime probabilità di essere tale e quale come loro.

E non pensate che anche facendo un grande lavoro su se stessi, quando si acquisisce consapevolezza della propria incapacità o della difficoltà che si ha a lasciarsi andare a manifestazioni affettive e amorose, le cose magicamente cambino. Ciò che apprendiamo sin dalla più piccola età rimane profondamente radicato dentro di noi e da adulti il primo impulso che proviamo è sempre quello dato dall'imprinting. Io ne sono un triste esempio.. .. C'è sempre difficoltà ad aprire le braccia, a lasciarsi andare a dare e ricevere.... si sente un immenso bisogno di questo e si deve intervenire sempre , in una piccolissima frazione di tempo, con la ragione, per ricordare a noi stessi che si può essere diversi da come ci hanno insegnato...
pallina is offline  
Vecchio 19-11-2007, 20.08.31   #28
senzanome
Ospite abituale
 
L'avatar di senzanome
 
Data registrazione: 17-04-2006
Messaggi: 163
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da pallina
Se è vero che l'amore non si apprende è vero che ci deve essere l'insegnamento dei "gesti" e delle "manifestazioni" dell'amore. Come sarà da grande, che adulto diventerà quel bambino che ha avuto la madre o entrambi i genitori poco o niente affettuosi? Ha tantissime probabilità di essere tale e quale come loro.

E non pensate che anche facendo un grande lavoro su se stessi, quando si acquisisce consapevolezza della propria incapacità o della difficoltà che si ha a lasciarsi andare a manifestazioni affettive e amorose, le cose magicamente cambino. Ciò che apprendiamo sin dalla più piccola età rimane profondamente radicato dentro di noi e da adulti il primo impulso che proviamo è sempre quello dato dall'imprinting. Io ne sono un triste esempio.. .. C'è sempre difficoltà ad aprire le braccia, a lasciarsi andare a dare e ricevere.... si sente un immenso bisogno di questo e si deve intervenire sempre , in una piccolissima frazione di tempo, con la ragione, per ricordare a noi stessi che si può essere diversi da come ci hanno insegnato...

sono molto d'accordo, specie sull'ultima parte.
la realtà però è che questo discorso è vero anche per chi diciamo non ha subito traumi infantili.
ognuno di noi riceve dalle figure significative un esempio su cosa significa essere amato, amare, su cosa significa essere donna ed essere uomo, e su cosa significa essere coppia, e questo al di là dei traumi che si possono più o meno aver avuto.
spesso e volentieri si cerca inconsapevolmente un compagno o una compagna che sia simile al genitore del sesso opposto, oppure dissimile, all'opposto.
certo, laddove l'amore era malato, ovvero inquinato da dinamiche intrapsichiche non sane, il bambino non ha gli strumenti cognitivi per comprendere che quello non era un amore sano. poi però ognuno interagisce con altri, scopre altri mondi, altri uomini e altre donne, altre coppie, scopre se stesso, e può scegliere ma, come dice pallina, deve intervenire la ragione a dirci che si può essere diversi da come ci hanno insegnato.
senzanome is offline  
Vecchio 19-11-2007, 22.37.19   #29
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da kore
L'amore non si apprende, l'amore è un sentimento, a mio parere, naturale.
Ma se cresci in una famiglia problematica, l'unico modo di sopravvivere senza impazzire è ritirare il proprio amore, con la conseguenza che la capacità di amare rimane poco sviluppata, a uno stadio infantile, e allora si vive in uno stato continuo di carenza, di fame, i bisogni superano la capacità di dare.
Chi ha ritirato il proprio amore vive in una prigione interiore, fatta di profonda solitudine, difficile da sopportare. Ma è altrettanto difficile uscirne, avere il coraggio di aprirsi ancora e di venire inevitabilmente feriti, traditi dalle persone che amiamo.
Il sogno romantico del prigioniero è quello di inciampare in una persona, nel famoso insegnante d'amore, che possa aiutarlo a sfondare i muri della prigione. Ma questo è un film americano.


Esatto. Terribilmente esatto.

Ed è per questo che, una volta scoperto il segreto dell'amore, una volta che sei riuscito a riprenderti quel che ti appartiene senza più alcun timore, e trovando una persona che sente come te, che ama come te, che sa cosa voglia dire amore a quel punto il fare sesso è solo uno "scambio" non un possesso.
La sessualità come dono è un atto di amore espresso con i fatti, con gli strumenti corporei.

Per me l'amore è uno solo diviso in una serie molto vasta di sfaccettature.

Quello che si esprime nella coppia difficilmente resta puro e incontaminato dal possesso. Mentre nell'amicizia potrebbe restare tale.

Ovviamente parlo per ipotesi, non avendo mai sperimentato (e non credo di poterlo fare in questa vita) una amicizia di altissimo livello che possa permettere l'esprimersi di un rapporto sessuale.
Mary is offline  
Vecchio 20-11-2007, 11.04.37   #30
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Credo che per proseguire abbiamo bisogno di definire i due termini in oggetto: amore ed amicizia.

Definite "amore" e definite "amicizia". Visto che ci siamo definite anche "sesso".

Una volta chiarito cosa intendiamo con ciascuna di queste parole possiamo capire (o perlomeno provarci, consapevoli che stiamo parlando tutti lo stesso linguaggio) tutto il resto.
griago is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it