Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 25-11-2007, 01.27.04   #41
Dasein
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2007
Messaggi: 192
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Non ci sarebbe nulla di male, certo se gli amici dovessero diventare molti allora il sesso scivolerebbe come semplice atto di piacere fisico.
Quindi dipende sostanzialmente da come si vede il sesso.
Dasein is offline  
Vecchio 13-12-2007, 15.54.13   #42
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Cerco,secondo la mia opinione di rispondere alle domande di Griago.
L'amicizia,la vera amicizia ha come fondamento basilare un sentimento d'amore. Si è amici e si desidera la felicità dell'amico,al limite si potrebbe anche fare sesso per dare e darsi questa felicità.
Purtroppo il sesso,(se vogliamo vivere nalla fede delle tradizioni e delle Sacre Scritture) ha come suo fine importante la procreazione,e questo comporta etica ed amore per la società di cui tutti facciamo parte.Quindi due amici che si vogliono bene,dovrebbero capire se il loro amore,(e quì sta il rebus)è così solido da poter essere duraturo tanto da permettere loro di darsi una meta da raggiungere con il reciproco ausilio,fondare quindi una famiglia,(Colonna portante della nostra società)solo a questo punto si dovrebbe cominciare con il sesso procreatore.Non so se sbaglio!!!
Non si può pretendere sempre, la botte piena e la moglie ubriaca.
Anche se terra terra,spero di essere riuscito a farmi capire. Ciao Griago. mi piace molto il tuo modo di esprimerti.
espert37 is offline  
Vecchio 14-12-2007, 00.54.33   #43
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da espert37
L'amicizia,la vera amicizia ha come fondamento basilare un sentimento d'amore. Si è amici e si desidera la felicità dell'amico,al limite si potrebbe anche fare sesso per dare e darsi questa felicità.

Purtroppo il sesso,(se vogliamo vivere nalla fede delle tradizioni e delle Sacre Scritture) ha come suo fine importante la procreazione,e questo comporta etica ed amore per la società di cui tutti facciamo parte.Quindi due amici che si vogliono bene,dovrebbero capire se il loro amore,(e quì sta il rebus)è così solido da poter essere duraturo tanto da permettere loro di darsi una meta da raggiungere con il reciproco ausilio,fondare quindi una famiglia,(Colonna portante della nostra società)solo a questo punto si dovrebbe cominciare con il sesso procreatore.


Spero di non risultare particolarmente odiosa, ma devo dirti Espert che, mentre su sesso e amicizia stringo con più amore l'idea che avevo da sola perchè sennò mi confondo, il tuo pensiero mi è risultato di rara chiarezza e concretezza per valutare come mai prima d'ora il ruolo di quella "fede delle tradizioni e delle Sacre Scritture" che, invece, da sola non apprezzo mai abbastanza.

Ripercorro all'indietro i due capitoli per quanto mi sembra di aver compreso:

- se non ci fosse il riferimento nella "fede delle tradizioni e delle Sacre Scritture"... potremmo teoricamente avere un mondo umano che vagamente somiglia al settore "macachi" dello zoosafari di Fasano di Brindisi (l'avete mai visto?...decisamente conturbante nel suo piccolo!): le simpatiche scimmiette , nel branco in libertà, non fanno altro che saltare, mangiare, grattarsi, correre e .......! Di continuo! Una scimmietta scende dal ramo attratta da una qualunque cosa... mentre viene a prenderla può fermardsi un attimo perchè incontra l'altra scimmietta per una copulina velox, poi continua la corsa e viene a prendere la nocciolina, e mentre torna verso il ramo, se incontra un'altra scimmietta... nulla osta a una velocissima e ulteriore copulina velox... tutto così... tutte così... E dunque, se fossimo inclini alla stessa condotta, ben venga quella fede!... (Poi c'è molta gente che non passa per quella fede ed arriva a risultati uguali o anche migliori.... MA.... anche dalla tendenza generale manifestatasi in questa discussione.... forse... meglio quella fede che ...Niente!).
In questo senso, dunque, ti sono grata senza alcuna ironia per avermi fatto toccare con mano e nel concreto la valenza sociale della fede di cui trattasi.

- sul sesso in sè per sè e sui suoi rapporti con l'amicizia, però,.... mi ti sei ripreso tutte le certezze , comprese quelle più antiche e semplici!
Se fosse vero che ad arginare lo sconfinamento dell'amicizia nel sesso fosse il rispetto di tradizione e Scritture, giacchè altrimenti - nella tua visione - nulla osta.... ti prego spiegami:
1) se a me che son donna... non tocca reprimermi PER NULLA nel non accarezzare una mia amica.... vuol dire che non è abbastanza amica?
2) lo stesso vale per te che sei uomo: se sei etero.... vuol dire che vuoi bene solo alle amiche femmine? E se sei omo... vuol dire che vuoi bene solo ai tuoi amici maschi???
3) il dubbio più grande , però, riguarda i nostri "migliori amici"! Chi non ha mai pensato di gratificare e autogratificarsi.... col proprio amatissimo cane o gatto .... è opportuno che si chieda se non lo ama abbastanza?

O forse ... non sarà che... dando al Sesso tutt'altro spessore e profondità (che poi equivale a dargli PIU' dignità e, appunto, a non confonderlo con una stretta di mano o con una pacca sulla spalla)... tutto torna meravigliosamente DA SE' .... e persino senza passare affatto per tradizione e Sacre Scritture

donella is offline  
Vecchio 14-12-2007, 12.33.21   #44
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da espert37
Si è amici e si desidera la felicità dell'amico,al limite si potrebbe anche fare sesso per dare e darsi questa felicità.
Purtroppo il sesso,(se vogliamo vivere nalla fede delle tradizioni e delle Sacre Scritture) ha come suo fine importante la procreazione,e questo comporta etica ed amore per la società di cui tutti facciamo parte.
Tutto credo dipenda da che cosa si intenda per "sesso", o meglio ancora, che cosa sia il "sesso", quale sia il Senso del cosiddetto "fare sesso" ..
Perché unirmi completamente ad un'altra persona, al fine di divenire - in termini biblici - "una sola carne" ?
Il problema è:
può avere più significati il "fare sesso" ?
Prendendo ancora spunto - non in termini assolutistici, ma solo come spunto al discorso che intendo fare - dalla Bibbia, il "fare sesso" è visto anche come una forma di "conoscenza" .. tutto sta nel decretarne il bene ed il male in tali termini...
Mi chiedo: è sbagliato quello che si fa o il modo - interiormente - in cui lo si fa ?
Esempio particolare:
trovo che l'amore sia più forte della morte ..
ci si può suicidare per - generico - disprezzo della vita, come si può dare la vita per amore .. trattasi sempre di suicidio o no ?
Che cosa si deve intendere nella "conoscenza" attraverso il "fare sesso" ?
Un amico/a con cui si fa sesso è uguale ad un amico/a con cui non si fa sesso ?
Cambia qualcosa il "fare sesso" con una persona ?
Perché "fare sesso" ?
Ci si aspetta/si realizza qualcosa dopo l'aver "fatto del sesso" o finisce tutto lì ?
Si può "fare sesso" per pura "conoscenza di sé" ?
Esistono differenti "fasi di crescita" e "conoscenze" attraverso differenti modi - esteriormente - di "fare sesso" ?

In sostanza, ha un senso/significa specifico/particolare per la "conoscenza" di sé/della persona umana il "fare del sesso", a seconda di che cosa si fa, del modo e del fine .. ?

L'amicizia, per me, viene inevitabilmente compromessa dal "fare sesso" reciprocamente .. perché, per me, il "fare sesso" con sentimento instaura un legame anche fisico e non solo spirituale o puramente mentale, mentre il "fare sesso" senza subire un coinvolgimento sentimentale dovrebbe poter essere definito in termini di "conoscenza" a livello umano e non solo personale ..
Il "modo" per me oltrepassa "quello che si fa", ma tutto deve rispondere ad un reale/tangibile senso... Comprendo inoltre che: non tutto ciò che si ritiene "non avere senso" o che si ritiene "avere senso", ha realmente "senso" ..
Quanto siamo condizionati dal nostro "non senso" o "senso" delle cose ?
koan is offline  
Vecchio 14-12-2007, 12.41.34   #45
griago
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Spero sia chiaro che i miei ragionamenti non hanno come base le sacre scritture o cose simili, ma sono più legate all'osservazione di quel che avviene in natura con un tentativo di spruzzatina di logica qui e lì.

Possiamo provare a fare una serie di ragionamenti che prescindono dalle scritture per capire che la finalità e/o la conseguenza del sesso a lungo andare è la procreazione. Il piacere, l'orgasmo è solo l'espediente per spingere a fare sesso senza per questo dover avere la consapevolezza che quell'atto potrebbe portare alla nascita di un nuovo essere. Non credo che gli animali fanno sesso consapevoli che così facendo diverranno genitori. Presumibilmente è la piacevolezza dell'atto a spingerli a continuarlo fino alla fine. Se non ci fosse il piacere, se ci pensate, l'atto non avrebbe ragione di esistere: è scomodo, alle volte anche faticoso, e tutto sommato qualcuno che non l'ha mai provato (ad esempio un bambino) potrebbe trovarlo anche ridicolo ed insensato.

Poi è anche vero che la capacità umana di vedere i legami tra atti e conseguenza degli stessi complica le cose rispetto al modo di procedere degli animali.

Comunque sono convinto che le religioni, e quindi le sacre scritture, fanno tesoro dell'esperienza millenaria dell'uomo e creano (o forse sarebbe più corretto scrivere "traggono") principi etici e morali per salvaguardare le società in cui questi principi nascono e si affermano.

Le società con principi non utili alla loro stessa sopravvivenza sono destinate a scomparire lasciando il posto a società più solide da questo punto di vista.

Quel che ha cambiato il rapporto umano col sesso è stata la contraccezione. Grazie a questa ed alla consapevolezza umana, l'uomo per la prima volta nella sua storia ha la possibilità di "sganciare" il sesso dalla procreazione, voluta o accidentale che sia.

Il sesso comincia ad essere visto come fonte di divertimento, senza effetti collaterali. Almeno così sembra.

Ma io mi chiedo se sia effettivamente così. OK, abbiamo svincolato il sesso dalla procreazione. A livello fisico. Ma a livello psichico, l'abbiamo sganciato? L'uso della pillola o del profilattico ha annullato in pochi anni meccanismi mentali frutto si decine di migliaia di anni di evoluzione umana? Non credo.

Spero di sbagliarmi, ma ho paura che stiamo sconvolgendo importanti equilibri interiori. E, a costo di sembrare maschilista, credo sia soprattutto la donna a farlo. Perché credo che per la donna l'atto sessuale ha una valenza psichica molto maggiore che per l'uomo, per tutte le ragioni che ho esposto altrove.

Gli ultimi decenni stanno portando a mascolinizzare sempre più la donna da un punto di vista comportamentale. E' chiaro che i vecchi equilibri si stanno rompendo. Probabilmente andremo verso nuovi equilibri. Ma questi avranno un prezzo che dobbiamo pagare. Vedremo quale sarà il prezzo da pagare.
griago is offline  
Vecchio 14-12-2007, 14.37.39   #46
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Ho letto sia Koan che Griago... e penso che commettiamo tutti (cominciando da me che parlo di "spessore e profondità") lo stesso errore... che è poi quello di cercare di inquadrarlo - a priori o a posteriori - attraverso categorie e dimensioni che... a ben guardare.... al Sesso non necessitano affatto, perchè se è Sesso ... vive beatamente di suo, di una sua perfetta e calda rotondità...ecco: il Sesso non è una visione nè un contenuto.... io lo vedo come una Temperatura che plasma visioni e contenuti....(oltretutto per i Fini più diversi tra loro! E' Sesso anche quello con la prostituta, ....altrochè o sbaglio?...)

Letta così (ditemi se sbaglio) ....Sesso è quello che si può vivere in QUALUNQUE rapporto (senza che abbia alcuna utilità indagarne le ragioni o le finalità)... è Sesso perchè c'è Calore. Stop.

E dov'è non c'è Calore... ma come si fa a parlare di Sesso

Calore e tepore son due cose TROPPO diverse... e con l'Amico c'è Tepore....

La chiamereste fonduta... quella mantenuta nel pentolino a "temperatura ambiente"

E' fondamentalmente per questo che mi fa tanta tristezza l'idea del sesso con l'amico (salvo che non sia improvvisamente esploso un Incendio....dopo il quale... qualunque cosa sia di ciascuno dei due e anche se non formassimo un "noi" sociale neanche per un giorno...dovrebbe esser certo che ci farebbe ridere dirci solo "amici"...... ma di questo davvero non ho esperienza.... e comunque resterebbe che il Sesso , se è Sesso, anche da solo soppianta l'amicizia.... ma come farà MAI ad accompagnarla? ....Beh...Giusto se... , anzichè Sesso, è "sesseggiare giusto per...." invece di giocare a carte.......)
donella is offline  
Vecchio 14-12-2007, 16.26.49   #47
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Carissimo griago.circa l'amicizia ed il sesso,capisco che tu parli non con il fondamento delle Sacre scritture.(Quasi quasi,potrebbe sembrare un assurdo tirarLe in campo,non hai torto.)Ma io per ogni mio ragionamento,per poter raggiungere qualche concretezza,parto sempre da due punti che sono in comune a tutta l'umanità, Un punto di partenza che è l'io perchè TUTTO esiste perchè l'io E'.Ed un punto di arrivo che è la felicità,la soddisfazione, il paradiso o come meglio Tu lo voglia chiamare.ed anche questo per me è una ricerca universale.Qualora,con le nostre discussioni riuscissimo ad individuare il tragitto più equo,migliore, tra questi due punti sono certo che saremmo sulla via della Verità.E' per questo motivo probabilmente che io mi appello spesso alle Tradizioni.Non so se sono riuscito a farmi capire.
Sono con Te quando affermi,(ed io aggiungo:Purtroppo) che l'avvento dei sistemi moderni contraccettivi, sono riusciti a sganciare il sesso dalla procreazione alterando così l'equilibrio instauratesi nella mente umana in millenni di evoluzione, lasciando molte menti nel caos. D'altra parte però se andiamo ad ossevare l'altro lato della medaglia dobbiamo notare che per le menti maturate nel materialismo e consumismo odierno,la regolamentazione delle nascite è cosa impellente per tentare di mantenere un po' più a lungo un carto tenore di vita,coadiuvato questo,sopratutto dalla donna perchè con la scarsissima educazione morale che ci troviamo lei viveva una condizione di pesante andicap. Senz'altro per l'alterazione di questo equilibrio, e non solo di questo perchè di equilibri naturali ne stiamo alterando tanti,i nostri posteri avranno un prezzo da pagare.Quanto? A loro l'ardua sentanza.

Ne approfitto per dire due parole anche a Koan e Donella.
Secondo me la vera amicizia è fondata sull'amore,il quale è colui che fa proseguire il mondo. Il sesso è solo un suo piccolo complemento,per cui non fasciamoci tanto la testa, facciamolo pure quando ci pare,ma purtroppo,siccome è a fondamento della procreazione, non stiamo ad usare solo il cuore,come,e sopratutto le donne sono propense a fare,usiamo anche l'intelletto e ci troveremo senz'altro sulla retta via. Ciao a tutti
espert37 is offline  
Vecchio 14-12-2007, 19.06.14   #48
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da espert37
Cerco,secondo la mia opinione di rispondere alle domande di Griago.
L'amicizia,la vera amicizia ha come fondamento basilare un sentimento d'amore. Si è amici e si desidera la felicità dell'amico,al limite si potrebbe anche fare sesso per dare e darsi questa felicità.
Purtroppo il sesso,(se vogliamo vivere nalla fede delle tradizioni e delle Sacre Scritture) ha come suo fine importante la procreazione,e questo comporta etica ed amore per la società di cui tutti facciamo parte.Quindi due amici che si vogliono bene,dovrebbero capire se il loro amore,(e quì sta il rebus)è così solido da poter essere duraturo tanto da permettere loro di darsi una meta da raggiungere con il reciproco ausilio,fondare quindi una famiglia,(Colonna portante della nostra società)solo a questo punto si dovrebbe cominciare con il sesso procreatore.Non so se sbaglio!!!
Non si può pretendere sempre, la botte piena e la moglie ubriaca.
Anche se terra terra,spero di essere riuscito a farmi capire. Ciao Griago. mi piace molto il tuo modo di esprimerti.

Potrei anche essere d'accordo con la tua opinione, ma non posso condividerla totalmente perchè hai fatto rientrare nell'argomento la religione.

Quel """se vogliamo vivere nalla fede delle tradizioni e delle Sacre Scritture)"""
mi porta ad altre piccole considerazioni.
Vivere nella fede e nelle tradizioni non so se si sia riusciti o meno a farlo, la sola certezza è che millenni di questa bandiera hanno portato solo all'autodistruzione dell'umanità. Vuol dire, se riusciamo a gestire bene la nostra intelligenza, che c'è qualcosa di basilare che non va.

C'è una falla da qualche parte e credo che per il momento dovremmo uscire dalla barca della religione per meglio vedere dove sta la falla o tante piccole o grandi falle. Chiudersi nella cabina di prima classe o turistica non ci salva dall'affondamento.

Ciò non c'entra molto con sesso e amicizia, ma un pochino credo di sì.

Se nell'amicizia che, secondo me, è il valore più alto fra due individui dopo l'amore materno (quello vero) l'amore venisse affrontato senza le reti imprigionanti di religioni e tradizioni, saremmo sulla strada maestra della spiritualità più alta.

L'amore, quello vero, quello alto, quello che redime ogni essere umano, non può avere vincoli, regole, condizionamenti, limiti se non quelli che trova in se stesso.

L'amore può vivere solo nella libertà assoluta, e quasi sempre nelle coppie sposate, fidanzate, conviventi si dissolve come neve al sole. Il sole in questo caso è egoismo, possessività, bisogni, immaturità ecc.ecc.
Mary is offline  
Vecchio 30-12-2007, 09.16.51   #49
espert37
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2007
Messaggi: 498
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:Spero sia chiaro che i miei ragionamenti non hanno come base le sacre scritture o cose simili, ma sono più legate all'osservazione di quel che avviene in natura con un tentativo di spruzzatina di logica qui e lì.

Possiamo provare a fare una serie di ragionamenti che prescindono dalle scritture per capire che la finalità e/o la conseguenza del sesso a lungo andare è la procreazione. Il piacere, l'orgasmo è solo l'espediente per spingere a fare sesso senza per questo dover avere la consapevolezza che quell'atto potrebbe portare alla nascita di un nuovo essere. Non credo che gli animali fanno sesso consapevoli che così facendo diverranno genitori. Presumibilmente è la piacevolezza dell'atto a spingerli a continuarlo fino alla fine. Se non ci fosse il piacere, se ci pensate, l'atto non avrebbe ragione di esistere: è scomodo, alle volte anche faticoso, e tutto sommato qualcuno che non l'ha mai provato (ad esempio un bambino) potrebbe trovarlo anche ridicolo ed insensato.

Poi è anche vero che la capacità umana di vedere i legami tra atti e conseguenza degli stessi complica le cose rispetto al modo di procedere degli animali.
Carissimo Griago,scusami il ritardo,ma desidero comunque trasmettere la mia opinione.Innanzi tutto,nel regno animale ed in quello vegetale,il sesso ha quale fondamento primario,la continuazione della specie,per cui la sua funzione principale è la procreazione,quindi dove non c'è intelletto il motivo principale è questo.Gli animali all'esterno di periodi prestabiliti dalla natura,rifiutano il sesso,mentre al contrario,l'uomo,avendo volutamente alterato questo sistema naturale,con i vari tabù ed imposizioni,(per assurdo anche l'essersi coperto),ha fatto sì che il sesso divenisse grande fattore di desiderio.(Se vuoi aumentare il desiderio di una cosa;Proibiscila).In parte ne ho avuto la conferma,frequentando dei campi naturisti,ebbene,dopo circa una settimana di promiscua fraquentazione,lo stimolo sessuale va in calo e si avvicina a quello naturale animale,cioè semplice attrazione nel periodo fisiologico.Per cui,sempre secondo me,(non voglio sputare sentenze) questo attuale desiderio di sesso,è stato fortemente alterato da fattori esterni.
La vara felicità,ci arriva dal grande e vero AMORE,il sesso,senza togliergli nulla de suo valore,è solo uno dei suoi tanti complementi
Ho detto la mia opinione,non so se condividi. Ciao e buon anno. espert37
espert37 is offline  
Vecchio 07-01-2008, 18.49.58   #50
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: si può essere amici e fare sesso

Citazione:
Originalmente inviato da espert37
Carissimo Griago,scusami il ritardo,ma desidero comunque trasmettere la mia opinione.Innanzi tutto,nel regno animale ed in quello vegetale,il sesso ha quale fondamento primario,la continuazione della specie,per cui la sua funzione principale è la procreazione,quindi dove non c'è intelletto il motivo principale è questo.Gli animali all'esterno di periodi prestabiliti dalla natura,rifiutano il sesso,mentre al contrario,l'uomo,avendo volutamente alterato questo sistema naturale,con i vari tabù ed imposizioni,(per assurdo anche l'essersi coperto),ha fatto sì che il sesso divenisse grande fattore di desiderio.(Se vuoi aumentare il desiderio di una cosa;Proibiscila).In parte ne ho avuto la conferma,frequentando dei campi naturisti,ebbene,dopo circa una settimana di promiscua fraquentazione,lo stimolo sessuale va in calo e si avvicina a quello naturale animale,cioè semplice attrazione nel periodo fisiologico.Per cui,sempre secondo me,(non voglio sputare sentenze) questo attuale desiderio di sesso,è stato fortemente alterato da fattori esterni.
La vara felicità,ci arriva dal grande e vero AMORE,il sesso,senza togliergli nulla de suo valore,è solo uno dei suoi tanti complementi
Ho detto la mia opinione,non so se condividi. Ciao e buon anno. espert37


Condivido, se avessero lasciato il sesso libero da una religione eternamente ipocrita, un falso e sempre ipocrito moralismo avremmo una straordinario mezzo per elevarci spiritualmente e materialmente.

Hanno fatto del sesso e dell'amore un elemento perverso e diabolico.

Visto con la mentalità millenaria di sesso=peccato, la sola idea di permetterlo in una amicizia diventa fonte di disagio e di scandalo.

Le religioni monoteistiche per poter dominare l'uomo e schiavizzare la donna avevano bisogno di farli sentire in colpa e quale elemento accomuna tutti? il sesso. Hanno avuto gioco facile.
Come dire: bere l'acqua è peccato!
mangiare le mele è peccato!

Ovviamente proibire di bere o mangiare o dormire sarebbe stato molto difficile da controllare. Ma il sesso era ottimo come elemento di controllo.

Guardate sino al giorno d'oggi una clero che proclama astinenza e castità e poi fa sesso con i bambini

Il sesso è un mezzo per procreare, giustissimo ma.....
Forse che l'essere umano è rimasto in balia di madre natura? è ancora un fedele suddito della natura?

Di tutto quel che ci è stato dato sta a noi fare la differenza nel bene o nel male dall'uso attraverso l'uso che ne viene fatto.

Così fare sesso nell'amicizia potrebbe portare una grande ricchezza, come pedofilia e stupro la miseria più nera.
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it