Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 11-10-2006, 00.08.37   #71
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Forse mi sbaglio ma quello che ho potuto capire da quelle tue poche parole mi rattrista alquanto, tu hai espresso sensazioni e pensieri di chi ha sofferto molto per qualche cosa, di chi pensa di non avere più un futuro ma soprattutto di che rimpiange il suo passato: tutti stati negativi dell'essere che se motivati ( forse tra le righe si percepisce una freddezza dei tuoi genitori sin dall'infanzia) hanno bisogno di essere inquadrati in uno scopo, ad esempio credendo in un dio, e che sappia ridarti la fiducia in te stesso e faccia riacquistare importanza a tutto ciò che hai fatto, ma soprattutto che farai; invece se questi stati negativi sono solo il frutto della tua fantasia faresti bene ad osare di fare quello che non hai mai fatto, per analizzare le reazioni degli altri, in modo che la realtà ti si presenti come non ti si è mai presentata: nella forma più genuina.
Ciao e coraggio, la disperazione con la relativa indifferenza è come la polvere, non agitarti e comincia ad ordinare e pulire la "tua casa" perche è lì che devi dimorare per tutta la vita.
Ozner .
ozner is offline  
Vecchio 11-10-2006, 09.40.12   #72
luca468
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

No, i miei genitori non sono mai stati freddi e no la religione sarebbe solo un altra scusa per giustificare il vero motivo dei miei errori, la verità è che solo io posso portare il peso dei miei errori non esiste altro colpevole, inoltre non sarebbe coerente con quello in cui credo veramente. E' invece vero che provo rimpianto, non puoi nemmeno immaginare cosa si provi a rendersi conto che ogni tua scelta è stata il frutto della tua codardia, che sei un debole e non poter fare nulla per cambiare il passato, puoi solo aspettare e sperare che finisca infretta.

Infondo è quello che un codardo si merita.
luca468 is offline  
Vecchio 11-10-2006, 13.22.29   #73
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Scusa, Luca, ma la tua situazione non mi sembra tanto drammatica.

Hai un pochino della vita sociale discutendo su questo forum, no?

Sei capace spiegare molto bene la tua situazione, no? Allora sai communicare.

Potresti provare alcune cose, non tanto difficili. Per esempio per imarare a ralazionarsi, potresti comprarti un gatto o un cane. Non dovrai spiegare niente a loro, ci acetterano come sei, puoi carezzarli e vedere se ti viene voglia di scambiare delle carezze anche con un essere umano.

Tu sei come un principe addormentato che dopo molti anni ha aperto un pochino un occhio per vedere se vale la pena svegliarsi.
Non si può vedere così. Si deve fare un piccolo sforzo e provare alcune cose. Se non va bene, puoi addormentarti di nuovo.
Lucy is offline  
Vecchio 11-10-2006, 16.12.00   #74
luca468
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Citazione:
Originalmente inviato da Lucy
Scusa, Luca, ma la tua situazione non mi sembra tanto drammatica.

Hai un pochino della vita sociale discutendo su questo forum, no?

Sei capace spiegare molto bene la tua situazione, no? Allora sai communicare.

Potresti provare alcune cose, non tanto difficili. Per esempio per imarare a ralazionarsi, potresti comprarti un gatto o un cane. Non dovrai spiegare niente a loro, ci acetterano come sei, puoi carezzarli e vedere se ti viene voglia di scambiare delle carezze anche con un essere umano.

Tu sei come un principe addormentato che dopo molti anni ha aperto un pochino un occhio per vedere se vale la pena svegliarsi.
Non si può vedere così. Si deve fare un piccolo sforzo e provare alcune cose. Se non va bene, puoi addormentarti di nuovo.

Be di gatti ne ho già 5 e da molto tempo, per me sono molto importanti, poco tempo fa me ne morto uno che avevo da oltre 14 anni, quel animale era il mio miglior amico, so bene quello che dici, ma nel mio caso non è sicuramente sufficente, non è quello che mi blocca. La verità è che da quando ho compreso chiaramente che sono l'unico colpevole di come ho vissuto fino ad ora, non riesco a sopportare il peso di tutti i miei atti di codardia, il rimorso è troppo forte e penso che nulla può cambiare il passato. Ormai sono così. Il mondo ha dei meccanismi sottili, non dichiarati a cui tutti in un modo o nel altro si adattano e nel farlo ci mettono una dose crescente di coraggio man mano che crescono. Io ne sono stato incapace, sono stato debole, adesso ne devo pagare il prezzo, non serve continuare a credere, come ho fatto fino a poco tempo fa, che ci siano stati dei "fattori attenuanti" per come sono, erano solo scuse che mi ero creato per nascondermi e sopportare la realtà, sono un timido e un codardo se ci pensi bene puoi negare che sia giusto che viva per quello che sono?

Tu mi rispondi di provare a fare nuove esperienze, ma queste esperienze possono cancellare il passato? Cosa ti fa pensare che meriti di farle se fino ad ora non ci sono riuscito? E soprattutto come posso farle senza confrontarmi con quello che sono?

Vedo esempi dei miei fallimenti in ogni luogo forse anche dove non dovrei ed è un peso continuo, proprio ieri sentivo dei deputati italiani che hanno bloccato un servizio giornalistico che dimostrava che 1 su 3 facesse uso di droghe, ora io non avrei dicerto voluto aver fatto uso di droghe in vita mia, ma come dovrei sentirmi a pensare che chi è al vertice della società, chi si può considerare il più forte, prima va in pubblico a dire che la droga va vietata per legge e poi nel suo privato ha il coraggio di evadere dalle regole per farsi i comodi suoi? Se questo è quello che fanno i forti, dal momento che io ho vissuto in modo contrario posso sicuramente considerarmi il debole e non ho scuse che tengano.
luca468 is offline  
Vecchio 11-10-2006, 19.02.37   #75
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Il passato, non si lo può cambiare, è vero.
Però si può cambiare il futuro.

Perché pensi che la vita che hai vissuta fino all´ora deve restare per sempre la stessa?
Questo non capisco.
Basta decidere di cominciare una vita nuova, no?
Tu sei consapevole del tuo problema, (per colpa mia non ho provato di cambiare la vita mia e per questa ragione era una vita piuttosto triste), ma non decidi di cambiare le cose. Perpetui allo stesso modo trovando un´ altra scusa che non è vera: "oggi è troppo tardi, sono bloccato per sempre".

Hai una idea che cosa potrebbe debloccarti (finire il blocco)?
Lucy is offline  
Vecchio 12-10-2006, 00.09.52   #76
Daniele99
Ospite
 
Data registrazione: 11-10-2006
Messaggi: 33
Smile Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Ciao bello!!!!
Sono nuovo di questo forum!!!
Ho letto il tuo thread... non preoccuparti, non è un problema!!!
Hai solo imbarazzo ad approcciare una ragazza, ti sei abituato a rinunciare e il fisico si autodifende eliminando la libido...
E' chiaro... secondo te potevi essere eccitato sessualmente per diciamo 10 anni?
Il corpo segue la mente, le due cose sono fuse insieme...

Secondo me quando vedi una ragazza che ti piace, và da lei e comincia a parlarle di qualsiasi cosa ti viene in mente... e non preoccuparti gli approcci funzionano per solo il 50 % a tuo merito....
La sessualità non è una cosa concettuale, ma anzi istintiva, emozionale....
Credo nessuno possa provare eccitazione e attrazione a comando!!!
Nel momento in cui troverai una bella ragazza che ti sfiorerà la bocca con la sua... vedrai che ti si apreranno tutti i sensi e i sentimenti!!!

Anch'io sono stato tardivo nel approccio con le ragazze, un pò per timidezza e un pò per vari casini adolescenziali...
La fame vien mangiando.....
Daniele99 is offline  
Vecchio 12-10-2006, 00.10.02   #77
luca468
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Be io credo che per essere completamente a posto con me stesso dovrei riuscire a raccontare tutto alla donna in questione, tutta la mia codardia, le scelte da codardo che ho fatto, tutte le volte che ho strisciato e il mio inventarmi scuse per nascondere la verità a me stesso, non posso accettare di ingannare anche la persona a cui dovrei tenere di più come ho fatto per tutto questo tempo con me e non posso nemmeno accettare che lei per amore nei miei confronti accetti di vivere con un fallito, quindi dovrei fare qualche azione che possa compensare tutta la codardia che ho avuto nei miei ultimi 11 anni prima di potermi permettere di raccontargli tutto, solo che oltre essere improbabile che mi si presenti un' occasione del genere, ho paura che la sprecherei di nuovo, come sempre ho fatto in vita mia. A voi potra sembrare banale, forse il problema non è nemmeno trovare la donna che mi possa accettare per quello che sono, ma io non riesco proprio nemmeno a pensare di relazionarmi anche solo col mio prossimo se prima non riesco a pagare per tutta la mia codardia, per tutte le volte che sono scappato e ritrovare il mio onore.

Riuscissi a fare questo forse potrei dimenticare il passato, ma mi sembra impossibile.
luca468 is offline  
Vecchio 12-10-2006, 00.15.59   #78
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Citazione:
Originalmente inviato da luca468
Be di gatti ne ho già 5 e da molto tempo, per me sono molto importanti, poco tempo fa me ne morto uno che avevo da oltre 14 anni, quel animale era il mio miglior amico, so bene quello che dici, ma nel mio caso non è sicuramente sufficente, non è quello che mi blocca. La verità è che da quando ho compreso chiaramente che sono l'unico colpevole di come ho vissuto fino ad ora, non riesco a sopportare il peso di tutti i miei atti di codardia, il rimorso è troppo forte e penso che nulla può cambiare il passato. Ormai sono così. Il mondo ha dei meccanismi sottili, non dichiarati a cui tutti in un modo o nel altro si adattano e nel farlo ci mettono una dose crescente di coraggio man mano che crescono. Io ne sono stato incapace, sono stato debole, adesso ne devo pagare il prezzo, non serve continuare a credere, come ho fatto fino a poco tempo fa, che ci siano stati dei "fattori attenuanti" per come sono, erano solo scuse che mi ero creato per nascondermi e sopportare la realtà, sono un timido e un codardo se ci pensi bene puoi negare che sia giusto che viva per quello che sono?

Tu mi rispondi di provare a fare nuove esperienze, ma queste esperienze possono cancellare il passato? Cosa ti fa pensare che meriti di farle se fino ad ora non ci sono riuscito? E soprattutto come posso farle senza confrontarmi con quello che sono?

Vedo esempi dei miei fallimenti in ogni luogo forse anche dove non dovrei ed è un peso continuo, proprio ieri sentivo dei deputati italiani che hanno bloccato un servizio giornalistico che dimostrava che 1 su 3 facesse uso di droghe, ora io non avrei dicerto voluto aver fatto uso di droghe in vita mia, ma come dovrei sentirmi a pensare che chi è al vertice della società, chi si può considerare il più forte, prima va in pubblico a dire che la droga va vietata per legge e poi nel suo privato ha il coraggio di evadere dalle regole per farsi i comodi suoi? Se questo è quello che fanno i forti, dal momento che io ho vissuto in modo contrario posso sicuramente considerarmi il debole e non ho scuse che tengano.

Nonostante le tue parole, traspare una personalità con un potenziale di sensibilità e profondità non comuni.
Fa male saperti chiuso in un giro vizioso di sensi di colpa, che di fatto non ti permette di esprimerti.
Fai qualcosa per uscirne, cerca prima di tutto di farti aiutare per comprendere cosa ti ha portato alla rinuncia e all'evitamento.
A 24 anni si è davvero giovani.
cannella is offline  
Vecchio 12-10-2006, 00.48.59   #79
luca468
Ospite abituale
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 46
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Citazione:
Originalmente inviato da Daniele99
Ciao bello!!!!
Sono nuovo di questo forum!!!
Ho letto il tuo thread... non preoccuparti, non è un problema!!!
Hai solo imbarazzo ad approcciare una ragazza, ti sei abituato a rinunciare e il fisico si autodifende eliminando la libido...
E' chiaro... secondo te potevi essere eccitato sessualmente per diciamo 10 anni?
Il corpo segue la mente, le due cose sono fuse insieme...

Secondo me quando vedi una ragazza che ti piace, và da lei e comincia a parlarle di qualsiasi cosa ti viene in mente... e non preoccuparti gli approcci funzionano per solo il 50 % a tuo merito....
La sessualità non è una cosa concettuale, ma anzi istintiva, emozionale....
Credo nessuno possa provare eccitazione e attrazione a comando!!!
Nel momento in cui troverai una bella ragazza che ti sfiorerà la bocca con la sua... vedrai che ti si apreranno tutti i sensi e i sentimenti!!!

Anch'io sono stato tardivo nel approccio con le ragazze, un pò per timidezza e un pò per vari casini adolescenziali...
La fame vien mangiando.....

Anche riguardo a questo è meglio che smetta di nascondere la verità, quando ho detto che non mi masturbo più da anni ho mentito, in realtà lo faccio regolarmente per cercare di annullare il desiderio, ma poi me ne vergogno, non per problemi spirituali, io non sono credente, ma perchè è un altro simbolo dei miei fallimenti.
luca468 is offline  
Vecchio 12-10-2006, 00.55.45   #80
Daniele99
Ospite
 
Data registrazione: 11-10-2006
Messaggi: 33
Riferimento: Uomo vergine a 24 anni

Nooo, ascoltami usando la ragione perfavore, e metti da parte il tuo cuore per un momento...
Vuoi chiedere perdono ad un'altra persona per aver fatto del male a te stesso, per essere troppo severo con te stesso....?
Codardia? Conosci tanti eroi?

Ma neanche per sogno, è la cosa più bella del mondo emozionarsi quando si và da una ragazza...
Senti ... hai il diritto di non sapere, hai il diritto di aver paura, hai il diritto di sbagliare!!
Hai il dovere e diritto di prenderti cura di te stesso, della mente, del corpo e dell'anima... e delle persone a cui vuoi bene...
Hai il dovere di dare una possibilità alle persone, cosi come loro hanno il dovere di rispettarti per quello che sei...

Il tuo dilemma nasce da una errata percezione di eventi mai affrontati....
I rapporti sociali sono basati sull'arte dell'improvvisazione e PRATICA....
Tu potrai rimuginare sulla teoria e le varie possibilità... calcolare tutto filo e per segno e poi .... andrà completamente diverso dalle tue aspettative...
E sai una cosa? E' proprio questo che ti darà maggiore piacere!!!!!
Prevedere le cose, rendono la vita noiosa e grigia....
Ecco perchè è bello condividerla in due, perchè non tutto dipende da te!!!

Sai come ho fatto io? Un bel giorno ho smesso di rimuginare .. ho visto una ragazza e sono andato da lei... beh è andata benissimo... ma ti posso assicurare che cmq vada ti sentirai meglio
Quando sei nel dubbio... O la và o la spacca!!!!
Và e basta!!! Quello che succede.. succede!!!
Daniele99 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it