Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 10-05-2007, 10.55.51   #61
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Scienza e religione

Per spirito libero

Citazione:
Il metodo empirico non è affatto un dogma. Per ora è il migliore e più rigoroso metodo che abbiamo per indagare la realtà, e l’esperienza, per ora, ci ha dato ragione. Se un domani si trovasse un metodo migliore nessuno verrebbe scomunicato per aver cambiato metodo.
Shopenauer affermava che un qualsiasi nuovo concetto filosofico doveva essere eleborato fuori delle università con il metodo empirico, altrimenti, sarebbe andato a ricalcare i pensieri dei potenti dell'epoca o dei direttori dell'università.

Mentre Niezche scriveva, che prima di formulare un pensiero filosofico non bisognava leggere libri di altri filosofi, altrimenti il pensiero stesso veniva influenzato.

katerpillar afferma: ma se l'empirismo ha più valore degli insegnamenti escogitati dall'uomo, come le università o i libri, da dove provengono le informazioni empiriché per la formulazione di tali concetti?

Cosa si vuole affermare: che l'uomo ha già in se dei patrimoni a cui attingere, e che sono più validi di quelli da lui stesso escogitati?

Non mi sembra una riflessione strampalata. Cosa ne pensi?

katerpillar is offline  
Vecchio 10-05-2007, 17.25.06   #62
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Scienza e religione

“se l'empirismo ha più valore degli insegnamenti escogitati dall'uomo, come le università o i libri, da dove provengono le informazioni empiriché per la formulazione di tali concetti?!”

Ci sono delle cose che sono auto-evidenti. Se non si accetta questo assunto si cade nello scetticismo radicale o nel solipsismo. Una di queste auto-evidenze è assumere che ciò che percepiamo con i sensi sia reale.

Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 14-05-2007, 22.51.57   #63
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Scienza e religione

Per Spiritolibero
Citazione:
Ci sono delle cose che sono auto-evidenti. Se non si accetta questo assunto si cade nello scetticismo radicale o nel solipsismo. Una di queste auto-evidenze è assumere che ciò che percepiamo con i sensi sia reale.
katerpillar. Non credo di aver ben compreso se condividi che nell'empirismo vi siano dei patrimoni superiori ai metodi escogitati dall'uomo: ma se sì: questo non entra in contraddizione con tutto il resto?
Ovvero: continuiamo a sbagliare nel non approfondire questo pensiero, per sapere se vi sono questi patrimoni cui attingere e da cosa sono formati?

Giancarlo.
katerpillar is offline  
Vecchio 15-05-2007, 09.41.01   #64
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Scienza e religione

Citazione:
“condividi che nell'empirismo vi siano dei patrimoni superiori ai metodi escogitati dall'uomo”

Se mi spiegassi a quali esattamente ti riferisci potrei analizzare la cosa.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 15-05-2007, 22.30.06   #65
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Scienza e religione

Per spirito!libero
Citazione:
katerpillar
Shopenauer affermava che un qualsiasi nuovo concetto filosofico doveva essere eleborato fuori delle università con il metodo empirico, altrimenti, sarebbe andato a ricalcare i pensieri dei potenti dell'epoca o dei direttori dell'università.

Mentre Niezche scriveva, che prima di formulare un pensiero filosofico non bisognava leggere libri di altri filosofi, altrimenti il pensiero stesso veniva influenzato.

katerpillar afferma: ma se l'empirismo ha più valore degli insegnamenti escogitati dall'uomo, come le università o i libri, da dove provengono le informazioni empiriché per la formulazione di tali concetti?

Cosa si vuole affermare: che l'uomo ha già in se dei patrimoni a cui attingere, e che sono più validi di quelli da lui stesso escogitati?
Non mi sembra una riflessione strampalata. Cosa ne pensi?

Citazione:
Spiritolibero
Se mi spiegassi a quali esattamente ti riferisci potrei analizzare la cosa.

Rileggendo il tutto mi sembra che la domanda sia completa, altrimenti la riformulo.

katerpillar is offline  
Vecchio 16-05-2007, 14.18.55   #66
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: Scienza e religione

Ragazzi

capisco che tra Credenti si duella a suon di versetti Bibblici, ma vedo che tra Scienziati si duella a suon di Teorie, Leggi e Filosofie:
............... Shopenauer affermava
............... Niezche scriveva

katerpillar. “se l'empirismo ha più valore degli insegnamenti escogitati dall'uomo, come le università o i libri, da dove provengono le informazioni empiriché per la formulazione di tali concetti?!”

Spirito. Ci sono delle cose che sono auto-evidenti. Se non si accetta questo assunto si cade nello scetticismo radicale o nel solipsismo. Una di queste auto-evidenze è assumere che ciò che percepiamo con i sensi sia reale.

katerpillar. Non credo di aver ben compreso se condividi che nell'empirismo vi siano dei patrimoni superiori ai metodi escogitati dall'uomo: ma se sì: questo non entra in contraddizione con tutto il resto?
Ovvero: continuiamo a sbagliare nel non approfondire questo pensiero, per sapere se vi sono questi patrimoni cui attingere e da cosa sono formati?

Vuoi vedere che c'è lo zampino dello Spirito Santo?

Non sono forse "INTUIZIONI" umane di singole persone che portano alla formulazione di "Teorie, Leggi e Filosofie", e se così è nessuno può dimostrare che non sia opera dello Spirito Santo, oltre tutti non è dimostrato il contrario anzi non si sà da cosa dipenda tale capacità dell'uomo, certo non dai sensi che danno solo informazioni al nostro cervello ed è quest'ultimo che le elabora dandone un risultato reale o irreale a seconda sempre del singolo individuo.
Se 100 persone guardano un bicchiere quante di queste diranno che è mezzo pieno e quante mezzo vuoto?

"Ovvero: continuiamo a sbagliare nel non approfondire questo pensiero, per sapere se vi sono questi patrimoni cui attingere e da cosa sono formati?"

Siamo arrivati ad uno "stallo" scacchistico, nessuno vince e nessuno perde bisogna solo aspettare che qualcuno abbia la giusta Intuizione per una buona Filosofia, che dia origine ad una Teoria, da trasformare in Legge.
A ciò potrebbe pensarci la Religione visto che entriamo nel campo di pura non-fisicità, qualcosa che riguarda il nascosto delle potenzialità umane e pertanto l'intimo essere di ogni individuo, l'Intuizione non è facoltà di tutti ma solo di alcuni forse più recettivi di altri.

Saluto
hetman is offline  
Vecchio 16-05-2007, 15.02.17   #67
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Scienza e religione

Io credo che tu voglia dire che il metodo empirico soggiace a sua volta a leggi superiori. Ma questo è ovvio, ed è la legge della logica e della percezione umana. Questi due assunti sono imprescindibili per le scienze empiriche.

L'empirismo è figlio della logica rigorosa e parte dal presupposto che ciò che percepiamo sia reale.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 16-05-2007, 23.23.51   #68
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Scienza e religione

Per Ethman
Citazione:
capisco che tra Credenti si duella a suon di versetti Bibblici, ma vedo che tra Scienziati si duella a suon di Teorie, Leggi e Filosofie:
............... Shopenauer affermava.
............... Niezche scriveva.
katerpillar

Ognuno di noi cerca di comprendere il mondo che ci circonda con i mezzi che ha a disposizione.

Citazione:
katerpillar. “se l'empirismo ha più valore degli insegnamenti escogitati dall'uomo, come le università o i libri, da dove provengono le informazioni empiriché per la formulazione di tali concetti?!”
katerpillar

Una bella domanda non c'è che dire.

Citazione:
Spirito.
Ci sono delle cose che sono auto-evidenti. Se non si accetta questo assunto si cade nello scetticismo radicale o nel solipsismo. Una di queste auto-evidenze è assumere che ciò che percepiamo con i sensi sia reale.

Citazione:
Ehteman
A ciò potrebbe pensarci la Religione visto che entriamo nel campo di pura non-fisicità, qualcosa che riguarda il nascosto delle potenzialità umane e pertanto l'intimo essere di ogni individuo.

katerpillar

Perché fino ad oggi non ci ha pensato?

Citazione:
Ehteman
'Intuizione non è facoltà di tutti ma solo di alcuni forse più recettivi di altri.

katerpillar


L'intuizioni possono arrivare a tutti. Ovvero: a tutti coloro che si mettono alla ricerca di qualcosa, col fine di darsi delle risposte. Molte volte cerchiamo le risposte andando verso Sud, ed ecco che da tutt'altra strada arriva l'intuizione giusta.

katerpillar is offline  
Vecchio 16-05-2007, 23.54.46   #69
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: Scienza e religione

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Io credo che tu voglia dire che il metodo empirico soggiace a sua volta a leggi superiori. Ma questo è ovvio, ed è la legge della logica e della percezione umana. Questi due assunti sono imprescindibili per le scienze empiriche.

L'empirismo è figlio della logica rigorosa e parte dal presupposto che ciò che percepiamo sia reale.

Saluti
Andrea

Ciao Andrea

Logica, bella parola, cosa è la logica se non qualcosa di assolutamente diverso in ogni singolo individuo, dovuto a quanto da ognuno appreso nella sua esistenza, dai diversi approcci a stesse situazioni.
Immaginiamo una partita di scacchi, pura logica direi, noteremmo che ogni individuo giocando la stessa partita avrà infinite varianti tutte logiche e tutte che portano alla fine della partita che è la realtà del gioco.
Se trasferiamo questo concetto alla vita di tutti i giorni ci ritroveremo nella stessa situazione della partita di scacchi solo che la fine della partita è la morte, cosa vorrebbe la logica a questo punto? Che la partita continui in eterno.
Mi ricordo un film, di cui non ricordo il titolo, in cui un ragazzo inizia una partita col computer del pentagono, una partita di guerra termonucleare, alla fine il computer si ferma solo perche ha iniziato a giocare un'altra partita con se stesso a tris, un gioco che se giocato logicamente non si può assolutamente vincere e continuerebbe ha dare stallo.
Secondo me se dovessimo essere solo logici finiremmo per trovarci solo ed esclusivamente in stallo, sarebbe una non vita, meglio viverla con i sentimenti questa nostra breve vita, sbagliando ed imparando, soffrendo e sperando, questa è la natura dell'uomo fatta di logica e di sentimenti.

Se la Scienza è Logica, la Religione è Sentimento.
hetman is offline  
Vecchio 17-05-2007, 00.12.11   #70
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Scienza e religione

Caro Hetman

Citazione:
“Logica, bella parola, cosa è la logica se non qualcosa di assolutamente diverso in ogni singolo individuo, dovuto a quanto da ognuno appreso nella sua esistenza, dai diversi approcci a stesse situazioni.”

La logica è esattamente l’opposto di quello che hai scritto. Vai su qualsiasi sito e leggi qual è la definizione di logica classica, cosa sia il principio di non contraddizione e quello del terzo escluso, ti sorprenderai nell’apprendere che la logica è universale.

Citazione:
“Immaginiamo una partita di scacchi, pura logica direi, noteremmo che ogni individuo giocando la stessa partita avrà infinite varianti tutte logiche e tutte che portano alla fine della partita che è la realtà del gioco.”

Non sono tutte “logiche” sono tutte “permesse” dalle regole che è diverso. Inoltre gli scacchi sono un gioco di “strategia” più che di logica, la quale sta alla base di tutti i ragionamenti, o almeno dovrebbe.

Citazione:
“Se la Scienza è Logica, la Religione è Sentimento”

Questa definizione è sensata.

Ciao
Andrea
spirito!libero is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it