Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 19-01-2005, 10.43.14   #41
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole


Il fatto che la terra non venga usata nei calcoli (che poi oggi sono la brutta fotocopia di quello che era) non significa che non partecipi... anzi...
forse quando in estate percepiamo i 30 gradi che ci fanno sudare li riceviamo dirtettamente dal sole?
Il problema della scienza (e non solo anche della visione umana comune) è sempre cercare di capire le cose dal punto di vista contrario di come sarebbero.
Lo stesso vale per l'emissione dei pianeti... chi nei testi antichi ha mai parlato di emissione?
L'assorbimento è la chiave....

Sono vere entrambe le cose...ma il discorso conduce troppo lontano.
Comunque, brevemente, è vero che la temperatura del Pianeta non è direttamente determinata dalla radiazione solare, ma senza il Sole, la Terra non avrebbe nulla da assorbire e da restituire.
E ciò esattamente come fanno i pranoterapeuti (il Sole) i quali non si limitano a dare energia al malato (Terra), ma stimolano anche l'endogeno assorbimento dell'energia ed incrementano il sistema immunitario (sistema linfo-vegetativo).
Quando gli Alchimisti parlavano della "magnesia", si riferivano anche alla capacità che ha il nostro organismo di "attrarre" (cioè di assorbire) l'energia circostante. L'energia scorre nell'Uomo a spirale. Si può incrementare il potere attrattivo della "nostra magnesia", incrementando contestualmente il potere "emittente" del nostro organismo. Si può accumulare l'energia solo per brevi momenti, con l'effetto di renderci "incandescenti" (come esempio eclatante vedi Gesù sul Monte Tabor.....opera alchemica, denominata "al bianco"). Raramente questo fenomeno può avvenire involontariamente...ma quando ciò avviene può comportare una sorta di autocombustione spontanea.
Ma ciò non esclude che vi sia anche una diretta interazione tra l'energia solare e la materia da essa colpita...tant'è che è la radiazione solare a determinare, ad esempio, la pigmentazione della pelle....non certo la radioattività del Terra.
Tutto, ad ogni livello e per ogni manifestazione dell'Universo, funziona secondo il principio della respirazione ritmica......"assorbire ed emettere".....e ciò a partire dal livello atomico (formazione ed annichilimento delle particelle sub-nucleari)... ..nell'energia è possibile osservare questo continuo "ribollire", dove compaiono e scompaiono le particelle...ma sempre secondo una costante universale....quindi in modo ritmico. La stessa cosa, ovviamente, avviene nei campi elettromagnetici nei quali, però, il continuo ritmo di comparsa-scomparsa delle particelle avviene rispettando non solo un ritmo, ma anche delle specifiche simmetrie....tant'è che la materia formata (quale ad esempio il nostro corpo) appare solido e privo di spazi, eppure a livello sub-nucleare le particelle effettuano questa continua "danza" ritmica. Se per assurdo questa danza venisse condotta all'unisono da ogni particella, e se ne potessimo rallentarne il movimento, vedremmo tutta la massa di un corpo comparire e scomparire....comparire e scomparire.
Non si può poi sottacere la circostanza che anche il Tempo subisca una contrazione in qualche modo connessa a questa continua "respirazione" dell'energia....molti esperimenti scientifici, e questo per gli scettici, hanno dimostrato come il Tempo sia una dimensione che è condizionata dalla velocità e dal moto (per i razionali e gli scettici si legga il libro "Genesi e Big Bang", per gli intuitivi si mediti sul c.d. esperimento "Philadelphia" condotto dalla marina americana negli anni 60-70 mi pare).
Se il Tempo non è una costante universale ma locale, allora si può anche iniziare supporre che anche il fenomeno di interazione magnetica ed elettromagnetica non sia tale.
Mi sa che ho un pò trasceso, ma avevo un pò di tempo a disposizione.
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 19-01-2005, 16.30.29   #42
bert
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-06-2004
Messaggi: 105
Voglio ricordare una cosa a scanso di equivoci, in modo tale da creare qualche punto fermo.

Signori, per indurre modificazioni strutturali a livello molecolare è necessario molto energia, e quindi parliamo sicuramente almeno di frequenze nel campo dell'ultravioletto. Ora, sia che i pianetti assorbano o emettano frequenze, non penso proprio che il povero giove emetta raggi ultravioletti così potenti da arrivare non attenuati sulla terra, superando indenni lo strato di ozono che il buon Dio ci ha dato per ripararci dagli (appunto) dannosi raggi UV.

Cito testualmente quello che tu dici, giorgio

Non si può poi sottacere la circostanza che anche il Tempo subisca una contrazione in qualche modo connessa a questa continua "respirazione" dell'energia....molti esperimenti scientifici, e questo per gli scettici, hanno dimostrato come il Tempo sia una dimensione che è condizionata dalla velocità e dal moto (per i razionali e gli scettici si legga il libro "Genesi e Big Bang", per gli intuitivi si mediti sul c.d. esperimento "Philadelphia" condotto dalla marina americana negli anni 60-70 mi pare).

Condivido assolutamente quello che dici sul tempo, infatti la relatività generale, la teoria che sottende ai fenomeni gravitazionali, ci dice che esiste una precisa relazione tra struttura dello spazio-tempo, masse in gioco e velocità relative.

Tuttavia un campo elettromagnetico non ha di questi problemi, essendo la sua velocità pari a quella della luce, e quindi le particelle portatrici del campo, i fotoni appunto, possiedono massa nulla. Quindi la relatività entra in gioco solo nella determinazione delle traiettorie percorse dalle onde stesse (dette geodetiche).
bert is offline  
Vecchio 19-01-2005, 16.53.05   #43
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Rispondo a Giorgio

Io per quanto gia off topic mi stavo riferendo all'astrologia, anche se il discorso può essere allargato all'economia energetica universale globale.
Ovviamente posso assorbire direttamente dal sole, però se vagassi nello spazio senza strutture particolari di sostegno i 30 gradi li sognerei. (in condizioni "normali")
E' la madre terra che ci supporta almeno finchè non riuscissimo a fare un salto di qualità, ma non andiamo fuori discorso.
Riprendo questo punto
Citazione:
Forse, ma dico forse, questa memorizzazione viene "richiamata" da un'onda elettromagnetica avente la medesima frequenza. E' come quando cerchiamo nella nostra mente un ricordo...cerchiamo di ricomporre quel ricordo lentamente riportando alla mente tutti i particolari che lo caratterizzavano....ad esempio se mi devo ricordare il nome di uno che ho incontrato, inizio a pensare dove mi trovavo, in che condizione emotiva mi trovavo, la faccia del tipo, etc etc....ecco che ...zac...il nome torna alla mente....in realtà in tutto quel pensare abbiamo lentamente ricomposto ed emesso una particolare onda elettromagnetica che ha "richiamato" per sintonia tutto ciò che avevamo memorizzato in quella occasione.
Ecco penso che al momento del concepimento accada una cosa simile.......

Prova a pensare il contrario.... pensa allo scultore che toglie quello che c'è in più...
Pensiamo che al concepimento siamo come un pezzo di marmo (potrei dire una pietra forse ti stimola...) bello integro a cui l'influsso dei pianeti ,(ma percepito dalla terra che sicuramente ha una massa in grado di captare meglio di un misero, ma neanche tanto, esserino che deve plasmarsi) toglie.... ma meglio spegne (attraverso il campo di forze, che non definisco per evitare problemi, dell' esserino) ciò che è in più.... (e questo richiede molta meno, ma tanta meno... energia che passare un'informazione che non esiste)
Sostituiamo il pezzo di marmo con l'archetipo dell'Uomo... l'uomo perfetto a cui non manca niente..... solo che dal concepimento a tutto il resto della sua vita.... finchè non si sveglia.... non attua... determinati meccanismi... è in balia di questi "influssi" esterni che come hai giustamente detto non sono limitati ai pianeti ma anche alla relazione con altri esseri o addirittura oggetti..... e che lo rendono incompleto gli "spengono" delle parti.... da questo punto di vista è importante ai fini dei calcoli astrologici stabilire se farli dal concepimento o alla nascita.... ma dal punto di vista della comprensione del meccanismo non ce ne può fregare di meno....

Per chiarire meglio (spero) il sole è indispensabile è da ciò che trasforma a sua volta
che traiamo nutrimento... ma lui irraggia in ogni direzione, se c'è qualcosa o qualcuno che assorbe (e qualcosa/qualcuno c'è sempre) bene altrimenti amen.... un professore in aula insegna alla stessa maniera a tutti gli studenti, ma c'è chi "assorbe" di più e chi di meno.... (ho evitato Maestro.... ma ci sarebbe da pensare)

Ultima modifica di Uno : 19-01-2005 alle ore 17.00.46.
Uno is offline  
Vecchio 19-01-2005, 16.59.28   #44
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da bert

Condivido assolutamente quello che dici sul tempo, infatti la relatività generale, la teoria che sottende ai fenomeni gravitazionali, ci dice che esiste una precisa relazione tra struttura dello spazio-tempo, masse in gioco e velocità relative.


Ti dirò che non sono in grado di entrare in termini tecnici più di tanto ma la teoria della relatività sarà sorpassata... non so se saremo ancora qua.... non dico che non abbia una sua validità, ma dei limiti senz'altro....
Uno is offline  
Vecchio 19-01-2005, 17.20.18   #45
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
giorgio e bert

Grazie, ho "fermato" qualcosa in più ... la vostra discussione è stata nutriente!
kri is offline  
Vecchio 19-01-2005, 17.24.33   #46
bert
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-06-2004
Messaggi: 105
non credo proprio:

1) dal momento che viene regolarmente insegnata nelle facoltà di fisica di tutto il mondo;

2) dal momento che, benchè non ancora quantizzata, ha un livello predittivo strabiliante: un caso per tutti: il fenomeno delle lenti gravitazionali predetto da Einstein e verificato molto anni dopo grazie al telescopio spaziale Hubble!

La relatività generale ha sicuramente dei limiti (nonj è, ad esempio una teoria quantizzata, e dovrebbe esserlo) ma certo per adesso funziona molto bene.

Citazione:
Messaggio originale inviato da GiraSole
Ti dirò che non sono in grado di entrare in termini tecnici più di tanto ma la teoria della relatività sarà sorpassata... non so se saremo ancora qua.... non dico che non abbia una sua validità, ma dei limiti senz'altro....
bert is offline  
Vecchio 19-01-2005, 18.25.57   #47
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Bert, tu dici:
"Signori, per indurre modificazioni strutturali a livello molecolare è necessario molto energia, e quindi parliamo sicuramente almeno di frequenze nel campo dell'ultravioletto. Ora, sia che i pianeti assorbano o emettano frequenze, non penso proprio che il povero giove emetta raggi ultravioletti così potenti da arrivare non attenuati sulla terra, superando indenni lo strato di ozono che il buon Dio ci ha dato per ripararci dagli (appunto) dannosi raggi UV."
Questa affermazione mi sembra discutibile.....le alte energie scompaginano integralmente il DNA...non per niente ad esempio alcuni tumori cutanei si possono generare per l'eccessiva esposizione agli UV....frequenze inferiori, invece, sembrano incidere delicatamente sul DNA.....non ti voglio dire: "E' così, punto"...ma se analizzi quell'esperimento sulle cellule staminali, dovresti trovarne un indizio di fondatezza.
Benchè sembri non attinente a questo argomento, la stessa vituperata fusione a freddo (alla quale credo fermamente) si realizza praticamente a temperatura ambiente.
Non è necessario spaccare un atomo, bombardandolo con particelle ad alta energia, per ottenere la sua energia......basta sfogliarlo come un carciofo (passami l'esempio).

Poi, sempre tu bert, aggiungi: "Tuttavia un campo elettromagnetico non ha di questi problemi, essendo la sua velocità pari a quella della luce, e quindi le particelle portatrici del campo, i fotoni appunto, possiedono massa nulla. Quindi la relatività entra in gioco solo nella determinazione delle traiettorie percorse dalle onde stesse (dette geodetiche)."

Sarebbe interessante iniziare una discussione su questa affermazione....soprattutto per chiarire con parole semplici da parte di chi è ferrato sull'argomento, come sia compatibile, con la nota formula einsteiniana, la massa nulla del fotone in moto.
Ciò in cui comunque credo, invece, è che la velocità della luce sia superabile.

Per Girasole.
Non ho detto che quello che dici non sia vero.... tutt'altro....condivido e sottoscrivo.... dico solo che entrambe le cose sono vere.
Non saprei come spiegarmi meglio...utilizzo il tuo esempio: il modellamento per "sottrazione" sgrossa la pietra.....il modellamento per "diretta influenza" la cesella. Il "cesellamento" riguarda gli aspetti genetici legati alla personalità, al carattere, al temperamento e simili. Almeno questo è quello in cui credo, anche se sono disponibile a cambiare idea.
Comunque se rileggi il mio ultimo post, noterai che ho esattamente scritto sostenuto quello che affermi qui:
"Ovviamente posso assorbire direttamente dal sole, però se vagassi nello spazio senza strutture particolari di sostegno i 30 gradi li sognerei. (in condizioni "normali")
E' la madre terra che ci supporta almeno finchè non riuscissimo a fare un salto di qualità, ma non andiamo fuori discorso.
Riprendo questo punto".
....e qui:
"Per chiarire meglio (spero) il sole è indispensabile è da ciò che trasforma a sua volta
che traiamo nutrimento... ma lui irraggia in ogni direzione, se c'è qualcosa o qualcuno che assorbe (e qualcosa/qualcuno c'è sempre) bene altrimenti amen.... un professore in aula insegna alla stessa maniera a tutti gli studenti, ma c'è chi "assorbe" di più e chi di meno...."
Senza l'energia radiante del Sole, la Terra sarebbe fredda come un blocco di ghiaccio e l'Uomo non esisterebbe.
Nel tuo ultimo esempio, prova a sostituire alla parola "studenti" la parola Terra......così vedrai che ci capiamo.

La verità è che forse bisognerebbe ribaltare completamente il punto di vista, ma ciò mischierebbe troppo le carte.
Ciò da cui bisogna partire è l'idea che se è vero che se altero in qualche modo una massa, ne modifico contestualmente il suo campo elettrico....e vero anche il contrario....e cioè che un campo elettrico che viene alterato è in grado di indurre una modificazione alla massa che lo genera........soprattutto se questa è organica. Da ciò si potrebbe ad esempio dedurre che qualsiasi malattia tumorale potrebbe essere vinta....ma su ciò non mi soffermo.
Ciò che conta, comunque, è sempre e solo il campo elettrico.
L'argomento è molto semplice, ma è difficile da trattare qui.
Mi limito solo a qualche spunto di ulteriore riflessione:
1) Nella profondità degli oceani, nelle prefondità di alcune cavità sotterranee, la vita esiste....semplice, essenziale, ma esiste. Eppure in quelle profondità senza luce, dove poche radiazioni vi giungono in quanto schermate, l'evoluzione genetica è totalmente assente....vi è solo la perpetuità della medesima specie che si replica nello stesso modo. Questo significa che le modificazioni genetiche sono determinate dalle radiazioni elettromagnetiche.
2) Nessuno sa veramente cosa contenga il DNA....il 96% del DNA umano viene considerato alla stregua di un contenitore di rifiuti....e nessuno sa veramente come di duplichi il DNA e perchè, nella fase di duplicazione, possa avvenire un errore di copia. Non lo sa nessuno, perchè se la scienza lo sapesse avrebbe già trovato la cura a tutte le malattie (genetiche e non).

3) ultimo spunto di riflessione che, in realtà, può fornire una spiegazione ai due precedenti.
Il pericolo che si corre in occasione dei trapianti di organi, è il rigetto. Subito dopo il trapianto, il beneficiato viene trattato con sostanze che abbattono la sua risposta immunitaria la quale, diversamente, determinerebbe il rigetto dell'organo. E' per questo che si cerca soprattutto la compatibilità genetica tra donatore e ricevente. Eppure recenti esperimenti (anch'essi pubblicati....se qualcuno è interessato, posso dare le coordinate per trovarli) hanno dimostrato che esiste una miglior se non assoluta compatibilità tra due individui che si amano, piuttosto che tra due individui del medesimo ceppo genetico.
Strano, no? beh...è strano per coloro che non sanno che tra due che sia amano veramente si forma un campo elettrico....il campo elettrico dell'Amore.

A bientot.

p.s. ho letto solo ora i vs ultimi messaggi....sono perfettamente d'accordo con Girasole per quanto concerne il futuro della "relatività".
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 19-01-2005, 18.40.43   #48
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ho scritto sorpassata non gettata come la fisica di Newton ha il suo campo di validità ma i suoi limiti

Citazione:
Messaggio originale inviato da bert
non credo proprio:

1) dal momento che viene regolarmente insegnata nelle facoltà di fisica di tutto il mondo;

Sai dal momento che non sono uno studente di fisica la cosa mi lascia abbastanza indifferente... non lo giudico un metro risolutivo

Citazione:
Messaggio originale inviato da bert
2) dal momento che, benchè non ancora quantizzata, ha un livello predittivo strabiliante: un caso per tutti: il fenomeno delle lenti gravitazionali predetto da Einstein e verificato molto anni dopo grazie al telescopio spaziale Hubble!
Come ti ho scritto sopra non sono un esperto e oltremodo non ho sottomano i dati effettivi, tu li hai?
O è come l'osservazione di Eddington che l'ha portata alla consacrazione mondiale ma di cui nessuno ha i dati effettivi in mano?

Niente di personale Bert... e ciò non significa che scarto la scienza, anzi la osservo sempre (nella mia ignoranza) ma non do niente per scontato.
E un pò mi dispiace quando lo scienziato bolla l'esoterista come buio, quando lui in mano non ha ancora nessuna esattezza e soprattutto di prima mano cosa che invece è possibile nell'esoterismo.
Ripeto a scanso di equivoci... niente di personale... ho approfittato
Uno is offline  
Vecchio 20-01-2005, 00.42.13   #49
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Talking Adesso a noi due

Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio

Benchè sembri non attinente a questo argomento, la stessa vituperata fusione a freddo (alla quale credo fermamente) si realizza praticamente a temperatura ambiente.
Non è necessario spaccare un atomo, bombardandolo con particelle ad alta energia, per ottenere la sua energia......basta sfogliarlo come un carciofo (passami l'esempio).

Sono d'accordo

Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio

Ciò in cui comunque credo, invece, è che la velocità della luce sia superabile.

Anche qui... anche se da un'altro punto di vista potremmo dire che lo spazio non esiste.... almeno come lo intendiamo noi.... comunque è uguale



Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio

Non saprei come spiegarmi meglio...utilizzo il tuo esempio: il modellamento per "sottrazione" sgrossa la pietra.....il modellamento per "diretta influenza" la cesella. Il "cesellamento" riguarda gli aspetti genetici legati alla personalità, al carattere, al temperamento e simili. Almeno questo è quello in cui credo, anche se sono disponibile a cambiare idea.

No io non parlo di vera sottrazione ma di spegnimento...(e accensione come dei led) vedi il dna come mero codice binario che a seconda dell'informazione che contiene crea (e modifica) caratteri sia fisici che psichici... lo so che secondo la concezione attuale te lo becchi alla nascita e così rimane.... ma chissà se faremo in tempo a sentire le novità......


Citazione:
Messaggio originale inviato da SonoGiorgio


La verità è che forse bisognerebbe ribaltare completamente il punto di vista, ma ciò mischierebbe troppo le carte.
Ciò da cui bisogna partire è l'idea che se è vero che se altero in qualche modo una massa, ne modifico contestualmente il suo campo elettrico....e vero anche il contrario....e cioè che un campo elettrico che viene alterato è in grado di indurre una modificazione alla massa che lo genera........soprattutto se questa è organica. Da ciò si potrebbe ad esempio dedurre che qualsiasi malattia tumorale potrebbe essere vinta....ma su ciò non mi soffermo.
Ciò che conta, comunque, è sempre e solo il campo elettrico.
L'argomento è molto semplice, ma è difficile da trattare qui.
Mi limito solo a qualche spunto di ulteriore riflessione:
1) Nella profondità degli oceani, nelle prefondità di alcune cavità sotterranee, la vita esiste....semplice, essenziale, ma esiste. Eppure in quelle profondità senza luce, dove poche radiazioni vi giungono in quanto schermate, l'evoluzione genetica è totalmente assente....vi è solo la perpetuità della medesima specie che si replica nello stesso modo. Questo significa che le modificazioni genetiche sono determinate dalle radiazioni elettromagnetiche.
2) Nessuno sa veramente cosa contenga il DNA....il 96% del DNA umano viene considerato alla stregua di un contenitore di rifiuti....e nessuno sa veramente come di duplichi il DNA e perchè, nella fase di duplicazione, possa avvenire un errore di copia. Non lo sa nessuno, perchè se la scienza lo sapesse avrebbe già trovato la cura a tutte le malattie (genetiche e non).

3) ultimo spunto di riflessione che, in realtà, può fornire una spiegazione ai due precedenti.
Il pericolo che si corre in occasione dei trapianti di organi, è il rigetto. Subito dopo il trapianto, il beneficiato viene trattato con sostanze che abbattono la sua risposta immunitaria la quale, diversamente, determinerebbe il rigetto dell'organo. E' per questo che si cerca soprattutto la compatibilità genetica tra donatore e ricevente. Eppure recenti esperimenti (anch'essi pubblicati....se qualcuno è interessato, posso dare le coordinate per trovarli) hanno dimostrato che esiste una miglior se non assoluta compatibilità tra due individui che si amano, piuttosto che tra due individui del medesimo ceppo genetico.
Strano, no? beh...è strano per coloro che non sanno che tra due che sia amano veramente si forma un campo elettrico....il campo elettrico dell'Amore.

Mi sembra che con quello che ho scritto siamo in sintonia.....
Al limite terrei in considerazione la forza debole che se più conosciuta spiegherà ciò a cui l'elettromagnetica non arriva
Uno is offline  
Vecchio 20-01-2005, 09.38.11   #50
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
A questo punto credo che bert avrà già chiamato il 118....credeva di intavolare una discussione costruttiva ed invece si è trovato a pranzo con due matti.

".. anche se da un'altro punto di vista potremmo dire che lo spazio non esiste.... almeno come lo intendiamo noi.... comunque è uguale"...

già.....quello che francamente non capisco è come la Scienza ufficiale, almeno quella divulgativa, sul punto taccia o nicchi.
Eppure, basterebbe fermarsi un attimo a pensare al fenomeno dell'espansione dell'Universo.
La velocità non solo contrae il tempo, ma contrae anche lo spazio...che dici?

"No io non parlo di vera sottrazione ma di spegnimento...(e accensione come dei led) vedi il dna come mero codice binario che a seconda dell'informazione che contiene crea (e modifica) caratteri sia fisici che psichici... lo so che secondo la concezione attuale te lo becchi alla nascita e così rimane.... ma chissà se faremo in tempo a sentire le novità......"

Inizio a sospettare che diciamo la stessa cosa.
Il nostro DNA si modifica continuamente.......certo, bisognerebbe sapere qualocosa di più su cosa sia la memorizzazione........ ..su come vengono immagazzinati i ricordi....sul punto la Scienza ha solo vaghe teorie tutte lacunose.....

Ciao Kri.
SonoGiorgio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it