Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 02-07-2003, 00.46.56   #61
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile in passato credevo anch'io

d'essere più unico che raro
in questo mondo di violentatori
e mi sentivo una degenerazione
nel tessuto del virus-umano

Poi mi son parlato davanti allo specchio :

"Sai che non è così.
Tu sei un mistico - un artista
un essere troppo sensibile
per non capire che
se un'onda distruttiva
si abbatte sulla tua spiaggia
non è la fine di tutto... anzi...
quando poi si ritira,guarda...
quante conchiglie di forme e colori
e pietre argentate
come frammenti di Luna
da raccogliere dopo...
quando tutto passa...
No,non è come dici,caro me stesso
e nessuno potrà mai strapparti
la capacità d'amare
finchè saprai ancora innamorarti
d'uno stercorario,una vipera,un riccio..."

E funziona,funziona
"...sarà come camminare sulla spiaggia dopo l'alta marea"
avendo pazienza e sapendo amare
tutto funziona

dawoR (k)
dawoR(k) is offline  
Vecchio 02-07-2003, 23.11.02   #62
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Sì. dawoR (k)

funziona.

Niente è fuori posto nel mondo in cui viviamo. Tutto serve per imparare.

Ma la lezione più importante è apprendere l'amore.
E' come riconoscere l'alfabeto della vita. Quando conosci vocali e consonanti ti si apre un mondo immenso davanti. Una biblioteca, la più grande del mondo.

L'amore che è capace di amare il ragno ed il gabbiano, la lucertola e il coccodrillo. L'amore che ama le montagne e il mare, l'amore che ama senza chiedersi il perché. L'amore che può dare e ricevere solo se stesso.

Forse che quando il delfino nuota dice: questo mare sì, quest'altro no?!!
Egli nuota nell'oceano e non distingue le acque come facciamo noi. Chiamiamo Oceano Pacifico o Indiano un luogo ma dimentichiamo che le acque sono sempre una sola cosa.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 04-07-2003, 02.00.33   #63
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile ...parole che probabilmente neppure servirebbero

Delfini e squali lo sanno
ma nemmeno tu
ti discosti poi tanto
dall'apertura di chi sa
che non c'è vita senza amore.

Non sarà facile qui
come in nessun altro posto
ma quelli-come-noi
sono abituati a muoversi tra la gente
così come tra i loro frammenti.

Adoro sempre chi propone
e chi ride
perchè così è l'Amore
nella sua essenza : energia
che muove il cosmo
producendo l'infinito.

Così siamo Noi
alla faccia di quelli che strisciano
al di sotto dell'immagine
che lo Specchio gli riflette.

Guardo la goccia di rugiada
con la naturalezza di chi - volendo
può entrarci dentro.

Ti vedo
ogni volta che vedo il mare.
E' così da sempre.
E' una religione che non sa d'esserlo
e nemmeno se ne preoccupa.

C'è bisogno di costruire templi ?

Sotto un cielo stellato
come in un verde labirinto di rami
o sulle pietraie del Carso.

No,non servono chiese.

E nessun folletto
sarà mai troppo invisibile
per chi non ha bisogno degli occhi
per <vedere>.

Io vedo perchè guardo
e la mia anima è una terra
che dà quello che può dare
generosa come ogni terra.

Squali e delfini,nuotano e vedono
e non danno alcun nome ai mari
e non si curano di misurare l'universo

Lo sapevo che c'eri.
Sorpresa che non mi sorprende
pesce da non pescare.

Siamo troppi
perchè questo mondo possa non cambiare.

Delfini,ah,delfini...
la mia anima è un mare azzurro

dawoR (k)
dawoR(k) is offline  
Vecchio 04-07-2003, 21.59.49   #64
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Caro dawoR (k)

è come se tu trasformassi i miei pensieri in dolci poesie.

Non sdolcinante, ma saporite e fresche poesie.

Mi chiedo quanti possano essere ad avere la capacità di specchiarsi in una goccia di rugiada, e guardare negli occhi un canarino, e parlare ad un ragno.

Ma anche se fossimo tanti quanto le dita di una mano, l'universo sarebbe pieno. Se una sola condela può quarciare il velo della notte, quanto può fare una persona che diventa amore?!!!

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 09-07-2003, 19.20.59   #65
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile Tutto !

Una persona che diventa Amore
è all'apice della libertà !
M'impenno
e ridoooooooooo.... !!!

Nulla cambia mai veramente
non c'è un prima,né un dopo
solo rosse impronte
sul candido delle nostre anime.

Scalcio nel nulla.
Sguazzo nel molto di te.
Nubi in perenne trasformazione.
Vanno e vengono,onde
dello stesso mare.

Continueremo a chiamarlo amore ?
Libertà per Tutti !!!

Tu sei una sveglia potente
se la mia Coscienza dorme
al brusio di certe argomentazioni...

Bravissima !!! davoR (k)
dawoR(k) is offline  
Vecchio 09-07-2003, 23.08.01   #66
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Caro dawoR(k)
sai cosa pensavo oggi?!

Un tempo ero un elefante e andavo in cerca di ali potenti.

Guardavo gli uccelli e volevo le loro ali.

Quanto ho cercato e camminato per trovarle.

Se oggi ho le ali o no, non lo so. Ma neppure mi importa più.

Oggi so che per avere le ali devo divenire un gabbiano, e per avere una proboscide devo restare elefante. So che il gabbiano non trova nulla di straordinario nelle sue ali. Così come l'elefante non trova niente di strano ad avere una proboscide. Strano sarebbe un uccello senza ali ed un elefante senza proboscide.

Quando diventi quel che sei il mondo cambia ai tuoi occhi.
Tutto è esattamente come deve essere. Ciascuno posside tutto quello di cui ha bisogno.

E' incredibile quanto questo mondo possa trasformarsi davanti ai nostri occhi senza mutare il suo incessante cambiare.

Noi poveri esseri umani vogliamo imprigionarlo, fermarlo, plasmarlo, schiavizzarlo. E non ci rendiamo conto che questa realtà è come una farfalla che se imprigionata muore.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 10-07-2003, 14.11.51   #67
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile La felicità illumina !

Ieri notte
mi sono ritrovato
in una nuvola di lucciole
...ce n'erano dappertutto
e la mia anima ammortizzava a stento
la meraviglia che trattenevo
insieme al respiro...
Magia...
come la musica
come l'Africa
come sognare e viaggiare e vivere

...e poi
mi è del tutto indifferente
avere la proboscide o potenti ali
ciò che solamente conta
è essere felice
ed io lo sono
davvero
in profondità
continuamente
= easy =
dawoR(k) is offline  
Vecchio 10-07-2003, 21.08.59   #68
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Sì, la felicità illumina.

La felicità non la si può nascondere. Come non si può celare una candela accesa nella notte.

Felicità è essere quel che si è.
E' comprendere che non vi sono estranei in questo mondo.
Che siamo tutti frutti e foglie di un unico albero.

Mi viene in mente che moltissimi anni fa mi incavolai terribilmente con una persona (a me molto cara) che mi stava parlando di reincarnazione. Dissi piena di rabbia che io non potevo accettare di divenire, in un'altra vita, un uccello o un topo o una formica. Che era assurdità il solo pensarlo. Che un essere umano non poteva ritrovarsi dentro un animale.

Quanto mi sbagliavo allora. Ora so che la reincarnazione è parte della mia realtà. E so che se tornassi su questa terra qualsiasi forma andrebbe bene: un albero, un filo d'erba, una formica, un ragno, una mosca, un serpente, un condor...... mi fermo con i termini. Ma so che io sono in tutto, e tutto è in me.
E se accetto me stessa non posso fare a meno di accettare l'intero universo.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 20-08-2003, 22.49.57   #69
uLm1879
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-05-2003
Messaggi: 39
la capacità di proiezione multipla mentale permette la manifestazione, semplicemente illusoria-psicologica, di una fatidica appartenenza ad alcunchè (un albero, un filo d'erba, una formica, un ragno, una mosca, un serpente, un condor...... mi fermo con i termini. Ma so che io sono in tutto, e tutto è in me.)

rimaniamo con l'idea di non averne...
sarebbe tutto più "facile".

siamo ciò che siamo... ciò che rin.neghiamo...
e NON ciò che vorremmo(crediamo) che fossimo.
o che ne vorremmo di.venire (ma dove ?)

anche se ognuno si fa del male come meglio crede!
uLm1879 is offline  
Vecchio 26-08-2003, 03.38.05   #70
Sté-detonator
SiamoUniciPezzi di N.. :D
 
L'avatar di Sté-detonator
 
Data registrazione: 23-08-2003
Messaggi: 426
Smile anima-li (li chiamarono così, poveri loro)

salve gente. Come per il messaggio che ho messo nella sezione spiritualità, mi va di intervenire anche qui. Mi coplimento ancora una volta per l'obbiettività che si sente qui. Ho messo quel titolo perché potrebbe essere la parola stessa a fregarci. animali...qualcuno li chiamò così già assumendo per loro una cosa della 'cultura' che non è Natura. e siamo sempre noi con la mente duale e separativa struttura di pensiero che ci abroghiamo il diritto di inventare e addirittura appiccicare a chi non avrebbe nessun interesse (le creature naturali) le nostre etichette. lo facciamo con noi stessi, coi nostri corpi (che non sono 'nostri', CVD, ahahah) e ci si sorprende se adesso tutto è snaturato. Come per le altre cose di questo tipo, è la domanda stessa, che tutt'altro che sciocca, dovrebbe però bruciare se stessa. Voglio dì, quando si comprende che ogni domanda è un 'giro pesco' (circolo vizioso) il pensiero rientrando nel suo ritmo naturale e funzionale smetterebbe di attivarsi per domande inutili e che, appunto, portano solo in vicoli ciechi. Noi abbiamo un anima? Dov'è quest'anima? Da quando l'uomo si è messo in testa che ha trovato in se un' auto-coscienza o altre cose del tipo 'anima' 'spirito' si è separato (col pensare infatti che non seguiva più la funzionalità di natura) dal suo ritmo di vita corretto. Allora spaventandosi da solo ha cercato altri suoi simili (altrettanto spaventati) che rispondessero a tali questioni. Ma è chiaro che se si pensa al COME vivere, non si VIVE. E poi saremo sempre condizionati e dipendenti da questi supposti 'pensatori più maestri noi'. Gli esseri della Terra sono come sono, punto. Inutile pedersi, ora, in queste questioni. Una volta poste, perché ormai è normale, interessante è vedere che non c'era bisogno di porle. Come ho suggerito nel messaggio di cui ho detto all'inizio, visto che mi ritrovo in molto di ciò che provate voi da come vi esprimete, se posso darvi un'indicazione, cercate su google "U.G.". In quest'omino (Uppaluri Gopala Krishnamurti, non è quel Jiddu conosciuto da tutti, ma se vedrete, ci ha avuto a che fare)che sono andato a conoscere in Svizzera è riassunto la sintesi estrema dell'espressione, anche verbale, di un essere che senza nulla fare si è trovato a vivere col suo corpo in uno 'Stato Naturale'. Lo dico perché non è l'ultimo maestro anti-maestro, neppure questo, è proprio una cosa a se. Nei suoi discorsi (finché non si può vederlo dal vero) c'è molto di chiarificatorio su questo tema in particolare. Il bello è che lui stesso è il primo a insistere tutte le volte che non c'è bisogno di comprendere, e che ogni tentativo in questo senso,a un certo punto, ci si accorge che è inutile. Ma è prorpio qui, come succede, che inizia qualcosa di nuovo, e sorprendente, naturale!
-alle prossime-
Sté-detonator is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it