Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 24-07-2007, 23.47.36   #11
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da ozner
Non c'è bisogno che mi fai nero, qui, in Ancona c'è un sole splendente in un mare stupendo. L'abbronzatura ce l'ho già.
A parte gli scherzi, anche se non condivido appieno tutto ciò che hai detto perchè io sono abbastanza ingenuo,tendenzialmente mi fido del prossimo, e solo raramente vedo l'inganno; infatti per me o il discorso regge o no; ma è inevitabile che qualcuno salga in cattedra, o vada alla lavagna a scrivere i nomi dei buoni e dei cattivi; a proposito mi è piaciuto molto il paragone con il maestro di scuola o la compagnia degli amici; ma se esamini bene anche lì come da tutte le parti e per tutto il mondo i personaggi sono molti e vari. Io mi ricordo la scuola, che per me è stata una grande maestra di vita, quanti ragazzi c'erano che mi stavano antipatici, magari perchè quello era bravo ma non faceva copiare, quell'altro era un capiscione di prima riga e guai a cotraddirlo, quell'altro ancora era un ruffiano, ma nella classe c'era sempre qualcuno con cui legavi anche se pochi,allora i primi li ignoravo per non scendere al loro livello, che tra l'altro mi avrebbe dato pure fastidio; così anche nelle compagnie di amici.
Tutto questo per dirti che non vale la pena prendersi le cose così a cuore, prendi solo ciò che ti piace e che condividi, l'altro lascialo per strada, perchè lascia il tempo che trova.
E' inutile in un forum aspettarsi che il singolo esca allo scoperto, tutti vogliamo apparire belli e bravi, però devo dirti che qualcuno lo è veramente, e intrattenerne un discorso può risultare interessante e utile.

ozner

Quoto questo bel intervento scritto con il cuore.
Yam is offline  
Vecchio 25-07-2007, 07.34.04   #12
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Maestri, maestrucoli, falsi illuminati e voltagabbana

Citazione:
Originalmente inviato da atisha

vorrei farti notare che la tua posizione del "non esiste nessuna illuminazione" e del "già è tutto illuminato così com'è naturalmente", equivale a ritenersi illuminati
ed equivale a professare nello stesso modo ciò che scioccamente da tempo combatti in noi..


Sarebbe ora di ammettere di non essere affatto illuminati.

L'ego vede il peccato, l'imperfezione, l'errore della natura o della divinita' ovunque....quella che tu credi essere illuminazione e' solo il punto di partenza per vivere la vita pienamente accettandola in tutte le sue manifestazioni. Allora qualcosa accade e contagia anche chi ci sta vicino.
Yam is offline  
Vecchio 25-07-2007, 09.40.20   #13
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Qual'è il perchè di tutto cio? Di questo treath ,,,,,,Uno hai bisogno che noi concordiamo sull'utilità dei maestri perchè tu ritieni siano necessari,,,
hai bisogno di questo? Parlane con il tuo maestro.....lui potrà aiutarti.....
Oppure voi tu essere nostro maestro...
Senza rancori.....ma con amore ti chiedo perchè? Non voglio una risposta , vorrei che tu pensassi a quanto ti ho detto.
MIMMO is offline  
Vecchio 25-07-2007, 09.59.58   #14
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Yam:Sarebbe ora di ammettere di non essere affatto illuminati.

Cosa importano le etichette?
Sarebbe ora di ammettere di essere cio' che si e' ,e di accettare l'altro per come riconosciamo di essere..col cuore e meno con l'ego...Quando ci riusciamo,chiaramente.Ma non giustifichiamo queste classificazioni..non aiutano a sentire l'altro,ma solo a distanziarlo..
Propongo a tutti di dimenticare,di togliere dal lessico spirituale quella parola inventata dall'ego..
Illuminato..non illuminato..ma a chi importa?
Noor is offline  
Vecchio 25-07-2007, 10.44.20   #15
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Yam:Sarebbe ora di ammettere di non essere affatto illuminati.

Cosa importano le etichette?
Sarebbe ora di ammettere di essere cio' che si e' ,e di accettare l'altro per come riconosciamo di essere..col cuore e meno con l'ego...Quando ci riusciamo,chiaramente.Ma non giustifichiamo queste classificazioni..non aiutano a sentire l'altro,ma solo a distanziarlo..
Propongo a tutti di dimenticare,di togliere dal lessico spirituale quella parola inventata dall'ego..
Illuminato..non illuminato..ma a chi importa?

Importa solo a chi non lo è... sia nell'affermare che esiste sia nel negarne l'esistenza.
A mio parere, proporre di dimenticare la parola "illuminazione" non cambia nulla.
L'ego ne inventerà sicuramente un'altra, pur di sopravvivere e proiettarsi in un futuro fatto di ambizione, nella fattispecie spirituale.
Non sono i Maestri il problema... ma la nostra vanità, orgoglio, presunzione, bisogno di classificazione, spirito di competizione... caratteristiche queste sostenute dall'ego stesso.


Ultima modifica di Mirror : 25-07-2007 alle ore 11.31.07.
Mirror is offline  
Vecchio 25-07-2007, 10.59.00   #16
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Propongo a tutti di dimenticare,di togliere dal lessico spirituale quella parola inventata dall'ego..
Illuminato..non illuminato..ma a chi importa?


allora noor faresti il gioco dell'ego...

mentre se entra in campo il non ego.. che uno si ritenga illuminato (o graziato)o non si ritenga illuminato.. non cambia di una virgola il Succo di ciò che realmente si scambia...

se io mi chiamo Mario e tu Francesco non è invertendo i nostri nomi che diveniamo più belli agli occhi degli altri.. è ciò che emaniamo semmai..
emaniamo dal Cuore.. dalla nostra energia...

non bisogna aver paura dei termini usati..
abbiamo ancora troppe paure.. paure che mascherano le nostre vecchie scottature.. ed allora neghiamo a noi stessi e agli altri per confermarci..

chi non vuole aver a che fare con alcune parole che scottano è affar suo.. se ancora è schiavo di alcune terminologie è affar suo.. dovrà vedersela da sè la sua paura!..

sinceramente a me non fa paura alcun lessico nè Maestro.. e riesco a confrontarmi con tutti, con quelli che si dichiarano ed anche con quelli che negano.. dichiarandosi allo stesso modo!..
guardo sempre il Succo di ciò che un individuo Mi trasmette.. oltre l'ego identificato (se ancora lo avesse a portata di mano ).. per lo meno ogni volta ci tento.. è un mio esercizio virtuale..
atisha is offline  
Vecchio 25-07-2007, 11.03.09   #17
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da Noor

Cosa importano le etichette?

Certo sono daccordo e non ho dubbi sulle persone.....ma si e' abusato e si abusa un po' troppo di quella parola....(senza tener conto di cosa dice la tradizione millenaria) basandosi su una forma di pensiero dominante autocreatasi molto velocemente in occidente.

Ultima modifica di Yam : 25-07-2007 alle ore 11.30.12.
Yam is offline  
Vecchio 25-07-2007, 11.04.35   #18
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
Qual'è il perchè di tutto cio? Di questo treath ,,,,,,Uno hai bisogno che noi concordiamo sull'utilità dei maestri perchè tu ritieni siano necessari,,,
hai bisogno di questo? Parlane con il tuo maestro.....lui potrà aiutarti.....
Oppure voi tu essere nostro maestro...
Senza rancori.....ma con amore ti chiedo perchè? Non voglio una risposta , vorrei che tu pensassi a quanto ti ho detto.

io direi di non aver premura e non saltare alle conclusioni..
ma di porre Attenzione sia alle parole che alle sfumature

non abbiate paura!!!

io resto in ascolto..
poi se dopo un po' non ne ricavo niente semmai me ne vado altrove
atisha is offline  
Vecchio 25-07-2007, 11.26.52   #19
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Più che focalizzare l’attenzione sui maestri, dei quali, in completa buonafede, non voglio metterne assolutamente in dubbio le capacità magico-spirituali, ho dedicato moltissimo tempo all’osservazione dei relativi discepoli.
Ho notato che più i maestri sono bizzarri più i relativi discepoli sono bizzarri. Tutto normale direte voi…ovvio…chi va con lo zoppo impara a zoppicare recitava un vecchio proverbio! I Saibabani tenderebbero a giocare con petali di rose, gli sciamanici a guarire attraverso imposizione delle mani e meglio non va ai Geoviti che nascono ed hanno la loro vita già scritta in un libro.
Generalmente i discepoli sono di una tristezza palpabile…la si può notare nei loro occhi, nelle loro parole e nelle loro azioni. In riferimento ai maestri orientali ho notato un attaccamento particolare al proprio guru e l’impressione che offrono di loro non è mai stata ai miei occhi una immagine positiva. Molti, se non tutti, escono da profonde crisi depressive o da momenti bui della loro esistenza e trovano nel maestro quella maniglia esterna alla quale far aggrappare saldamente il destino del loro futuro.
Non ci si avvicina ad un maestro o ad una pratica, ma anche ad una qualsiasi forma di spiritualità, se non ci sono stati gravi disturbi della coscienza. La spiritualità non è uno sport o un hobby…non ci si avvicina perché è piacevole ma perché è la medicina che guarisce l’anima. Quando si perde fiducia in ciò che è possibile ottenere dalla vita reale, il nostro inconscio comincia a lavorare per farci sottomettere volontariamente da qualcun altro. Appare così il maestro che ci allontanerà definitivamente dalla possibilità di realizzarci completamente e a lui affideremo tutte le nostre capacità. In psicologia si chiama transfert ed è appunto la patologia che ho notato nei seguaci di questo o di quello.
In realtà dal maestro non ci si staccherà più per tutta la vita. Chi pensa ad un certo punto del cammino spirituale di aver seguito quel tal maestro e di non averne ora più bisogno, sta mentendo a se stesso. Premesso che il danno psicologico è stato fatto in quanto il “paziente” è stato preso nel suo momento di massima debolezza, egli continuerà, fintantoché crederà nell’esistenza di qualche maestro, a vedere queste figure come “miti” da i-mitare.

maxim is offline  
Vecchio 25-07-2007, 11.29.33   #20
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Importa solo a chi non lo è... sia nell'affermare che esiste sia nel negarne l'esistenza.
A mio parere, proporre di dimenticare la parola "illuminazione" non cambia nulla. l
L'ego ne inventerà sicuramente un'altra pur di sopravvivere e proiettarsi in un futuro fatto di ambizione, nella fattispecie spirituale.
Non sono i Maestri il problema... ma la nostra vanità, orgoglio, presunzione...


Esatto, quindi affermare di essere illuminati, senza esserlo, e' un problema di vanita' e presunzione.
Per capire che l'illuminazione non esiste bisogna averla sperimentata, quindi e' un gatto che si morde la coda.
Yam is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it