Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 25-07-2007, 15.29.47   #31
crepuscolo
viandante
 
Data registrazione: 19-11-2006
Messaggi: 199
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Siete tutti fantastici !!
Maestri e discepoli ...oddio diventa faticoso sul web perchè è come essere entrati in un harem 20 maestri e 2 discepoli, è dura mamma mia...intendo per i discepoli, ma se non perdono la fiducia in Sè (in chi senò?) anche in un forum si coglie ciò che serve, magari se ne esce scorticati, ma è sempre colpa nostra, perchè se ascoltiamo le Sirene si sa come va a finire...il filo dei bla bla alla fine sa farsi ascolto a chi ha orecchie e cuore aperto
crepuscolo is offline  
Vecchio 25-07-2007, 15.31.29   #32
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Forme/pensiero

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Certo quoto, ma che fatica poi cambiare forma pensiero!
Dopo aver fatto girare un po' quel software si presumeva ci fossero un certo numero di individui pronti e invece bisogna farlo girare ancora...ufff.. che noia!

è il ciò che E'..
se il gioco non ha aspettative non ci si annoia affatto

io non m'annoio e no che non m'annoio... tempo!
atisha is offline  
Vecchio 25-07-2007, 15.37.16   #33
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

UNO
Citazione:
Se vuoi diventare un grande tennista prima provi i movimenti in tutte le salse, ti rifai alle esperienza del maestro del tuo allenatore che vede dove sbagli e dove sei forte, poi quando vai in partita sei tu il tennista... il coach non c'è più, non imiti lui ma utilizzi il tuo stile, anche se il gioco prevede comunque che mandi la palla dall'altro lato, dentro la riga etc etc....

bella, bella!!!
mi piace questa descrizione.. è perfetta secondo me..
ti spiace se te la rubo un po'?
la metto nel mio archivio (mente) degli aforismi !!
atisha is offline  
Vecchio 25-07-2007, 16.58.03   #34
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Cumpà... pure qui ti trovo? Quasi quasi apro un rapporto epistolare con te

Le tue considerazioni sono precise ma peccano (mancano) in due punti,
primo: parli comunque non per tue esperienze, e se lo sono vuol dire che non hai trovato quello che fa per te.
secondo: quelli che hai osservato non sono discepoli ma persone che rientrano nella tua precisa analisi.
E' altresì giusta la considerazione che avvicinandosi ad un qualsiasi percorso in uno stato di bisogno si rischia e di brutto... ma dimmi quanta gente vedi che non ha bisogno di nulla?
Non nego che in un discepolato vero ci sia un percorso
legno > burattino > bambino
Nel nostro libero arbitrio, per quanto incoscienti possiamo scegliere se morire legno, "farci fregare" rimanendo burattini o tentare di diventare bambini.
Non è possibile da legno diventare direttamente bambino.
Se vuoi diventare un grande tennista prima provi i movimenti in tutte le salse, ti rifai alle esperienza del maestro del tuo allenatore che vede dove sbagli e dove sei forte, poi quando vai in partita sei tu il tennista... il coach non c'è più, non imiti lui ma utilizzi il tuo stile, anche se il gioco prevede comunque che mandi la palla dall'altro lato, dentro la riga etc etc....
Comunque non potrai mai andare a Wimbledon di punto in bianco.
Non dirmi però che se fai un punto, se sei stanco o che altro sia un crimine girarti verso la tribuna dove sai che lui sta seguendo la partita... questo è il rapporto che può rimanere tra un vero Maestro ed un vero Discepolo, stima, rispetto ed affetto (per non dire amore) e reciproci, sia che l'allievo rimanga ad un livello inferiore sia che superi il Maestro.
Non ci vedo nulla di disdicevole.
Potremmo disquisire sui termini tipo ammaestramento e addestramento e vedere quanto si usano in maniera errata e a sproposito, ed altri tecnicismi vari, ma ritengo siano cose non inerenti al thread.


E vero…mi ero ripromesso di non scrivere più in questa sezione ma è più forte di me.
Sono stato abbandonato dal mio socio Visechi come un segugio viene scaricato lungo l’autostrada del sole nella calura d’agosto e quando trovo compagnia "fedele"…ehm!…pardon…compagnia "razionale", allora mi riprende la voglia di dir la mia!

Io non posso fare altro che osservare ciò che mi circonda e metterlo a confronto con tutto il resto…ciò che ne deriva viene riposto a confronto con il tutto e ne traggo un'opinione che non ha nessuna pretesa di essere quella più corretta.
Di certo…se qualcuno afferma che può vedere nelle tenebre, che non ha paura della morte, che è illuminato e che non soffre il caldo perché esso non esiste, non posso fare altro che confrontare queste tesi con le mie esperienze ed osservare ciò che mi circonda. Io non sono mai stato in Australia per esempio, però mi fido sul fatto che mi si dica che essa esiste veramente. Diversamente, se qualcuno mi dice che con la pratica vede la luce quando essa non c’è, allora sono indeciso sul fatto che egli mi stia prendendo per il c….o che stia prendendo per il c…..se stesso. Quando leggo che in questa sezione nessuno parrebbe aver paura della morte e lo confronto con i dati che ho a disposizione accorgendomi che non ho mai riscontrato realtà simile, mi sale quell’improvvisa voglia di comprendere il motivo per il quale mi si sta prendendo per il c…. o meglio ancora, cercare di comprendere il motivo psicologico che induce una persona a prendersi per il c….
Sui maestri, tema della presente discussione, volevo portare una mia esperienza. Se parlassi per sentito dire farei lo stesso errore di chi si prende per il c…. quindi se riporto una mia versione significa che quanto meno quella situazione l’ho sperimentata. Più uno è Guru e più il grado di sbrindellamento che gli ruota attorno è alto. Ho partecipato a convegni di guru, più o meno famosi, ove il grado di bizzarria dei maestri era direttamente proporzionale al grado di tristezza dei loro adepti. Purtroppo il modello di riferimento è quello relativo al comportamento di una persona adatta al nostro tipo di società che bada bene, non prendo come esempio da seguire ma solo come modello di comportamento medio adatto alla società in cui si convive con i propri simili. Estraniarsi dalla massa potrebbe essere sicuramente positivo ma se nelle azioni di questi “fedeli” noto qualcosa di particolare che mi da quella sensazione di profonda sofferenza, allora significa che non ci siamo.

Per cortesia…non ditemi che accanto ai grandi maestri non avete notato spesse volte un degrado umano o una certa tara di ragionamento.
Se uno fosse già più o meno felice nella sua condizione di “vivere” pre-guru o quantomeno non volesse ricercare la felicità a tutti i costi, non avrebbe bisogno di nessuno!

Rivolgo io una domanda a lor signori adepti…che ne pensate di coloro che non hanno mai avuto “problemi” spirituali e non abbisognano di alcun maestro?...pensate siano degli sfigati? Li compatite perché vivono nella loro totale inconsapevolezza di esistere?...che tanto prima o poi dovranno fare i conti?...che voi siete stati fortunati?...che siete molto più felici di loro?

maxim is offline  
Vecchio 25-07-2007, 18.00.25   #35
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Maxim:che ne pensate di coloro che non hanno mai avuto “problemi” spirituali e non abbisognano di alcun maestro?...pensate siano degli sfigati? Li compatite perché vivono nella loro totale inconsapevolezza di esistere?...che tanto prima o poi dovranno fare i conti?...che voi siete stati fortunati?...che siete molto più felici di loro?


Ad ognuno la sua fame...ho sempre pensato solo questo..
Noor is offline  
Vecchio 25-07-2007, 18.28.13   #36
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Rivolgo io una domanda a lor signori adepti…che ne pensate di coloro che non hanno mai avuto “problemi” spirituali e non abbisognano di alcun maestro?...pensate siano degli sfigati? Li compatite perché vivono nella loro totale inconsapevolezza di esistere?...che tanto prima o poi dovranno fare i conti?...che voi siete stati fortunati?...che siete molto più felici di loro?


io rivolgo una domanda a te.. e devi essere sincero..

cosa ti ha spinto a partecipare ai seminari di vari guru alla moda ?

non dirmi la curiosità perchè è una menzogna..
ho molti amici razionalpopolari come te e mai si sognerebbero di venire ad ascoltare qualcuno..
ne andrebbe della loro salute psicofisica...

attendouna risposta sincera.. poi ti dico la mia..
atisha is offline  
Vecchio 25-07-2007, 19.03.30   #37
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
E vero…mi ero ripromesso di non scrivere più in questa sezione ma è più forte di me.
Sono stato abbandonato dal mio socio Visechi come un segugio viene scaricato lungo l’autostrada del sole nella calura d’agosto e quando trovo compagnia "fedele"…ehm!…pardon…compagnia "razionale", allora mi riprende la voglia di dir la mia!

Io non posso fare altro che osservare ciò che mi circonda e metterlo a confronto con tutto il resto…ciò che ne deriva viene riposto a confronto con il tutto e ne traggo un'opinione che non ha nessuna pretesa di essere quella più corretta.
Di certo…se qualcuno afferma che può vedere nelle tenebre, che non ha paura della morte, che è illuminato e che non soffre il caldo perché esso non esiste, non posso fare altro che confrontare queste tesi con le mie esperienze ed osservare ciò che mi circonda. Io non sono mai stato in Australia per esempio, però mi fido sul fatto che mi si dica che essa esiste veramente. Diversamente, se qualcuno mi dice che con la pratica vede la luce quando essa non c’è, allora sono indeciso sul fatto che egli mi stia prendendo per il c….o che stia prendendo per il c…..se stesso. Quando leggo che in questa sezione nessuno parrebbe aver paura della morte e lo confronto con i dati che ho a disposizione accorgendomi che non ho mai riscontrato realtà simile, mi sale quell’improvvisa voglia di comprendere il motivo per il quale mi si sta prendendo per il c…. o meglio ancora, cercare di comprendere il motivo psicologico che induce una persona a prendersi per il c….
Sui maestri, tema della presente discussione, volevo portare una mia esperienza. Se parlassi per sentito dire farei lo stesso errore di chi si prende per il c…. quindi se riporto una mia versione significa che quanto meno quella situazione l’ho sperimentata. Più uno è Guru e più il grado di sbrindellamento che gli ruota attorno è alto. Ho partecipato a convegni di guru, più o meno famosi, ove il grado di bizzarria dei maestri era direttamente proporzionale al grado di tristezza dei loro adepti. Purtroppo il modello di riferimento è quello relativo al comportamento di una persona adatta al nostro tipo di società che bada bene, non prendo come esempio da seguire ma solo come modello di comportamento medio adatto alla società in cui si convive con i propri simili. Estraniarsi dalla massa potrebbe essere sicuramente positivo ma se nelle azioni di questi “fedeli” noto qualcosa di particolare che mi da quella sensazione di profonda sofferenza, allora significa che non ci siamo.

Per cortesia…non ditemi che accanto ai grandi maestri non avete notato spesse volte un degrado umano o una certa tara di ragionamento.
Se uno fosse già più o meno felice nella sua condizione di “vivere” pre-guru o quantomeno non volesse ricercare la felicità a tutti i costi, non avrebbe bisogno di nessuno!

Rivolgo io una domanda a lor signori adepti…che ne pensate di coloro che non hanno mai avuto “problemi” spirituali e non abbisognano di alcun maestro?...pensate siano degli sfigati? Li compatite perché vivono nella loro totale inconsapevolezza di esistere?...che tanto prima o poi dovranno fare i conti?...che voi siete stati fortunati?...che siete molto più felici di loro?


Hai solo due opzioni nella tua rosa: ti prendono per il c.... si prendono (ci prendiamo) per il c... tutto il resto è noia parafrasando il cantante.....
Per quanto mi riguarda sono io lo sfigato (secondo i parametri comuni) se esistesse la fortuna sarei stato più fortunato ad usare le mie capacità per fare una barca di soldi, modestamente ne sarei capace... invece sono un cretino che ne sfrutta il minimo indispensabile per andar dietro a quelle che Maxim definisce stupidaggini
E non posso neanche dire di crederci... sarò fuori no?

Se uno sta comodo dove sta ci rimanga... dia retta ad uno stupido


Si è tutto vero quello che hai scritto sulle corti, ma non far mai di tutta l'erba un fascio, comunque ai miei occhi per un campo serve il sole ed anche la pioggia.
Se ti fermi ad osservare l'esterno di una casa potresti perderti un salone stupendo dentro una bicocca....

Se io fossi un Maestro uno come te non lo farei mai entrare finchè sei così, poi potresti pensare che lo farei perchè ho paura che tu scopri gli altarini, o per chissà quale motivo... ma me ne fregherei e ti lascerei osservare quello che tu vuoi osservare cioè la corte di esagitati.
Ma io non sono un maestro.

Uno is offline  
Vecchio 25-07-2007, 19.19.23   #38
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
che ne pensate di coloro che non hanno mai avuto “problemi” spirituali e non abbisognano di alcun maestro?...pensate siano degli sfigati? Li compatite perché vivono nella loro totale inconsapevolezza di esistere?...che tanto prima o poi dovranno fare i conti?...che voi siete stati fortunati?...che siete molto più felici di loro?

(Premettendo che NON sono un' "adepta"):

I <problemi> sono materiali e/o mentali.
La spiritualità non è un <problema>.


Per cui.. Chi sente di non aver bisogno di maestri è -a mio avviso- perché li ha <trascesi> sintetizzando
dentro sé ciò che semplicemente gli abbisognava: tutti hanno più o meno dei <maestri>, ovvero degli iniziali
punti di riferimento mentali dai quali imparare od usare come contrasto e sviluppo.. E questo in ogni campo umano..(!!!) ma si parla di percorsi mentali..! Non c'è al di fuori di sé alcun percorso spirituale, c'è la spiritualità. Il percorso è esperienziale e mentale.
E' nella mente e nel corpo che possono esserci <problemi>
Il non sentire particolare interesse verso figure o tematiche spirituali non è indice di assenza di spiritualità
né di una mente calma o agitata.. è solo una differente risposta interiore alla vita (allo <spirituale> )
Essere <inconsapevoli di esistere> è impossibile.. Esistono solo visioni mentali differenti di ciò che chiamiamo vita. Ed <i conti> di certo li facciamo tutti.. con noi stessi in prima istanza, però.. Questo comunque esula dal tema inserendosi specificatamente nella problematica esistenziale umana, se vuoi <filosofica> o mentale che si voglia.

Riguardo il <degrado umano>.. di sicuro ad ogni <cerchia> la sua luce e la sua ombra..!
<Coltivare> in sé la propria interiorità non presuppone l'iscrizione alle file di qualche pseudo-santone illuminato di turno (!).. Detto questo.. detto tutto!

Dividi et impera -anche se non amo un granché il latino, è d'uopo..
traduz. non letterale: <Distingui per Comprendere>



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 25-07-2007, 20.21.54   #39
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Non ci si avvicina ad un maestro o ad una pratica, ma anche ad una qualsiasi forma di spiritualità, se non ci sono stati gravi disturbi della coscienza.

Che presunzione che ci sta dietro una affermazione del genere!

Questa, per me, è proprio una frase infelice, penosa...
Oltre tutto non vera.
Proviene da una visione limitata e limitante dell'essere umano.
Non è mai corretto generalizzare...


Ultima modifica di Mirror : 26-07-2007 alle ore 00.11.01.
Mirror is offline  
Vecchio 25-07-2007, 20.26.03   #40
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Maestri, maestri, bla bla bla

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
io rivolgo una domanda a te.. e devi essere sincero..

cosa ti ha spinto a partecipare ai seminari di vari guru alla moda ?


Sincero sincero?

Ero anch'io un illuminato...

Per il resto quando scrive UNO è come scrivessi io...

maxim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it