Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 03-01-2004, 11.49.34   #31
viandanteinattuale
Ospite abituale
 
L'avatar di viandanteinattuale
 
Data registrazione: 15-07-2003
Messaggi: 131
ho letto...

alcune risposte senza senso...ma avete mai letto un libro di teologia?
come fate a rispondere se non avete idea dell'argomento in questione?
forse è bello dar fiato alle trombe...

viandanteinattuale is offline  
Vecchio 03-01-2004, 13.05.14   #32
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
da che pulpito giunge la predica ...madò...
deirdre is offline  
Vecchio 03-01-2004, 14.27.11   #33
viandanteinattuale
Ospite abituale
 
L'avatar di viandanteinattuale
 
Data registrazione: 15-07-2003
Messaggi: 131
vuoi dire

che scrivo frasi senza senso??? non mi piacciono le mezze frasi...spiegati meglio.
viandanteinattuale is offline  
Vecchio 03-01-2004, 20.40.20   #34
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
no, non intendevo darti dello stupido..ma invitarti ad un minimo di moderazione, nel senso... puoi non condividere le idee altrui.. ma non è carino dire che altri dicono frasi senza senso..se qualcuno parla, lo fa perché consapevole di quanto afferma..
deirdre is offline  
Vecchio 03-01-2004, 23.52.15   #35
Giordano Bruno
Ospite
 
L'avatar di Giordano Bruno
 
Data registrazione: 29-12-2003
Messaggi: 3
Post Quelle parole denotano soltanto una grande superficialità.

IL CAMMINO DI FEDE
Prima di parlare (e scrivere!), bisogna capire. Con quello che scrivete dimostrate solo una grande confusione e di non esservi mai presi la briga di "andare in profondità" per scoprire i fondamenti del pensiero cristiano: per quello che "io" ho potuto capire, vanno molto al di là di certe rivendicazioni, lontanto da inferno e paradiso, dall'espungere qua e là frasi fatte per usarle a piacimento o quant'altro!!!
Quelle parole denotano soltanto una grande superficialità.

Se poi voi tutti voleste veramente cercare di capire, consiglio di incominciare a considerare di più le persone che ogni giorno vi circondano e magicamente questi discorsi non li fareste più; perchè solo "partendo dagli altri" si può incontrare Dio.

IL CAMMINO DELLA SCIENZA
La conoscenza della natura, la scoperta delle Leggi fisiche, chimiche, i processi di evoluzione della specie dati da Darwin e tutte le altre scoperte nel campo della cosmologia, dell' astrofisica hanno permesso all' Essere Uomo di accrescere le sue conoscenze intellettuali. Anche l' Arte e la Letteratura hanno seguito da vicino queste scoperte e molte raffigurazioni e concetti sono stati presi ed adattati in relazione ed in funzione di queste "geniali" scoperte scientifiche. Oggi giorno, molte scoperte si sussegguono ad un ritmo sempre piu' veloce, la possibilita' di poter trasferire le conoscenze in tempo-reale ci permette di poter divulgare e addentrarci in branchie della scienza sempre nuove ed inesplorate. Questi mutevoli cambiamenti hanno portato a credere di essere ormai vicini al poter vedere "Il grande disegno di Dio", ma questo non e' ancora successo.

UN MODELLO DI VITA
Anche se la scienza e' oggi in grado di rispondere a molte delle domande che in millenni molti uomini si sono posti senza una "concreta" risposta, la Filosofia e' ancora una scienza attuale, e la piu' grande filosofia e' la RELIGIONE. In tutte le sue variegate forme, mi stupisce che si attacchi una in particolare: quella Cristiana e il suo Dio in particolare, non il ruolo della Chiesa...ma il ruolo di Dio...che strano, tra l'altro una delle piu' equilibrate che non richiede ne' troppi "sacrifici" come quella mussulmana ne' pochi segni ma tanti divieti come quella ebraica. La FILOSOFIA e' un MODELLO DI VITA, non da risposte ad agomento di carattere scientifico. La Religione Cristiana in particolare, usa la finzione letteraria delle Parabole per spiegare, attraverso fatti di facile comprensione, argomenti assai complessi e vari. NESSUN FATTO NARRATO puo' dirsi realmente accaduto, ma tutti i fatti hanno un fondo di verita' e racchiudono le "conoscenze" dei popoli Egizi, Babilonesi e delle popolazioni nomadi come quelle del popolo ebraico e giudaico.
Da risposte ad argomenti di carattere affettivo, interpersonale; da certezze a quei momenti della nostra vita in cui si hanno meno certezze sul proprio futuro (prossimi al generare una nuova vita, prossimi al perdere la nostra, e innumerevoli altre tappe). Fa forza sui sentimenti (veri o presunti) di tutti noi esseri pensanti. Ci spinge a sbilanciarci, all'uscire allo scoperto, al riconoscere di essere vulnerabili e poi appena lo facciamo ci infonde fiducia, ci rassicura. Tutte le fedi fanno questo, cercano di "mostraci la via, il giusto cammino...che non e' un semplice uniformarsi alla massa dei fedeli ma e' il perseguire i Sani Principi su cui si fonde il genere umano"; ma chiedono in cambio la riconoscenza e devozione verso un Essere Superiore: Santone o Padre Eterno che sia. Un atto di fede vero e proprio, con riti e preghiere. Noi vi ci affidiamo non per capire il MONDO ma per capire e riuscire a dominare NOI STESSI e i NOSTRI SENTIMENTI.
A questo servono BENE e MALE che sono INSITI in ciascuno di NOI...siamo noi che dobbiamo riconoscere BENE e MALE.... siamo noi che siamo LIBERI di scegliere BENE e MALE siamo infine noi che ACCETTIAMO il BENE ed il MALE che ci viene dagli ALTRI.

Con questo concludo e alla prossima.
Giordano Bruno is offline  
Vecchio 04-01-2004, 01.40.24   #36
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: Quelle parole denotano soltanto una grande superficialità.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Giordano Bruno
IL CAMMINO DI FEDE
Con quello che scrivete dimostrate solo una grande confusione e di non esservi mai presi la briga di "andare in profondità" per scoprire i fondamenti del pensiero cristiano

Io sono qua per essere illuminato da chi conosce più di me la religione. Sto cercando chi mi illumini, ma non riesco a trovare nessuno che mi fornisca delle tesi accettabili. Nessuno che riesca a convincermi. Sono qua per imparare.
Per quanto mi riguarda mi sono soltanto limitato a discutere con Rolando, e ho sostenuto che, secondo certi ragionamenti, non possiamo essere certi della reincarnazione solo per il fatto che le cose nell'universo si rigenerano.
-nessuna offesa.
-nessuna invenzione di teorie spacciate cristiane.
-nessuna pretesa, solo voglia di sentire la voce di chi crede alla reincarnazione, a Dio, per confrontarmi.


Citazione:
: per quello che "io" ho potuto capire, vanno molto al di là di certe rivendicazioni, lontanto da inferno e paradiso, dall'espungere qua e là frasi fatte per usarle a piacimento o quant'altro!!!
Quelle parole denotano soltanto una grande superficialità.
E' molto, molto facile arrivare tardi nel mezzo di una discussione e criticare SENZA PUNTUALIZZARE I PUNTI CRITICATI.
Lei è arrivato tardi, se vuole criticare i punti, li elenchi e si confronti. SI CONFRONTI. Siamo qua per ricercare.

Citazione:
Se poi voi tutti voleste veramente cercare di capire, consiglio di incominciare a considerare di più le persone che ogni giorno vi circondano e magicamente questi discorsi non li fareste più; perchè solo "partendo dagli altri" si può incontrare Dio.
Io considero le persone che ho attorno, mi ci confronto, questo mi allontana da Dio, MOLTO.
Al contrario, più rimango solo, più sento necessità di Dio.
Più vedo altri, vedo che non sono anime eterne, ma esseri venuti direttamente dalla scimmia, più mi allontano da Dio.
Il mio è un ragionamento semplicistico, che sarebbe da riflettere meglio.


Citazione:
UN MODELLO DI VITA
Anche se la scienza e' oggi in grado di rispondere a molte delle domande che in millenni molti uomini si sono posti senza una "concreta" risposta, la Filosofia e' ancora una scienza attuale, e la piu' grande filosofia e' la RELIGIONE.
Mi spiace, la mia concezione di Filosofia non si avvicina neppure alla RELIGIONE, è ESATTAMENTE L'OPPOSTO.
La vera filosofia è RICERCA, continua ricerca del VERO. Amore per il sapere.
La religione è la fine di questa ricerca, è dire "LE COSE STANNO COSì, POSSIAMO STARE TRANQUILLI, DIO CI PROTEGGE, LE RISPOSTE SONO QUESTE, LA RICERCA STESSA DI SAPERE PUò DIVENIR ANCHE PECCATO, SUPERBIA NEI CONFRONTI DI DIO. NON DOBBIAMO RICERCARE RISPOSTE, LE RISPOSTE SONO NEI VANGELI".


Concordo con il resto delle cose che hai detto. La religione che CI DA TANTO e in cambio vuole che siamo devoti al Dio.
Io vedo la religione come un atto di "protezione", un modo "di viver sereni". Ma in quanto il mio modello è la filosofia, non posso seguirla, PERCHè LA FILOSOFIA NON è "ACCETTAZIONE DI UNA SERENITà, DI UNA PROTEZIONE". LA FILOSOFIA è "RICERCA" DI QUESTA PROTEZIONE, DI QUESTA RISPOSTA".

QUANDO LA RISPOSTA ARRIVA E LA ACCETTIAMO COMPLETAMENTE(IL MESSAGGIO DI DIO AD ESEMPIO) LA FILOSOFIA CESSA DI ESISTERE.

La religione non è filosofia. è l'opposto.


Ciao
non critiche, confronto.
Dunadan is offline  
Vecchio 04-01-2004, 09.24.54   #37
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Sono sconcertata. Premetto, non voglio difendere alcuno e neppure accusare, sono certa che la libertà di pensiero ed azione stia alla base di una società civile ed evoluta (anche se questi concetti sono relativamente applicabili... non per volontà ma per imposizioni superiori).

Sono anche convinta che manifestare il dissenso nei confronti di un credo che si ritiene castrante e non confacente al proprio modo d'esistere..sia cosa lecita, oltremodo fattibile e non assoggettabile a critiche provenienti dal pensiero umano. Ora, detto questo... voglio aggiungere un solo, misero, piccolo appunto per gli ultimi arrivati.

Giordano Bruno, nick pesante direi.
Bene, ti chiedo...
Una volta compreso il pensiero ed il fondamento cristiano, a che serve se nella realtà lo stesso clero che dovrebbe dare esempio agisce in antitesi a quanto indicato dal dogma?
Che razza d'insegnamento posso trarre da chi predica bene e razzola male?
Ti faccio un esempio... molto banale se vuoi...
Io sono un'insegnante, impongo ai miei alunni di mantenere un dato comportamento in aula, calma, tranquillità ecc..poi, al primo problema che insorge nella classe, comincio ad urlare e mi agito come una pazza...
A tuo dire.. che opinione potrebbero avere di me gli studenti? sarebbe in linea con quanto predico oppure in completa contrapposizione?
Devi ammettere che se si stabilisce che un dogma debba essere ragion di vita, allora, le parole vanno bene quando correlate a fatti che seguono la medesima linea... ovvio che se questi aspetti distano dalle parole, allora, la fiducia decade.

Caro il mio Giordano bruno (perdonami ma ammiro molto quel personaggio e doverti chiamare con il medesimo nome.. mi suona alquanto pretenzioso) sono certa che le critiche mosse nei confronti di un clero che dista dall'insegnamento, non solo, una casta che ha assunto potere temporale quale unico scopo d'esistenza..sia più che lecito.
Tu dici d'osservare le persone... mi spiace dover ammettere che il pensiero anomalo, meglio, la diffidenza nei confronti della cristianità..nasce proprio dall'osservazione di quanto avviene attorno a me...
La falsità di una massa che segue un credo perchè cosi è dovuto..senza porre in essere quesiti che di fatto permettono l'evoluzione di pensiero...a me non interessa.

No.. mi dispiace, scendi dal pulpito e ammetti la tua umanità senza imporre vaghi insegnamenti che non hanno né capo, né coda. Il rispetto si ottiene con il rispetto...la comprensione con la comprensione... non certo con il giudizio e l'azione tipicamente umana...
con questo.. ti saluto.

Ultima modifica di deirdre : 04-01-2004 alle ore 09.28.04.
deirdre is offline  
Vecchio 04-01-2004, 15.03.24   #38
Giordano Bruno
Ospite
 
L'avatar di Giordano Bruno
 
Data registrazione: 29-12-2003
Messaggi: 3
x Dunadan
Citazione:
Io considero le persone che ho attorno, mi ci confronto, questo mi allontana da Dio, MOLTO.
Al contrario, più rimango solo, più sento necessità di Dio.
Più vedo altri, vedo che non sono anime eterne, ma esseri venuti direttamente dalla scimmia, più mi allontano da Dio.
C'e' chi ritiene che non vi sia il bisogno di incontrare altri credenti per trovare la fede e "vedere" il Cristo (ad esempio chi intraprende il cammino monacale e di clausura, "la preghiera perpetua", senza parlare dei digiuni spirituali e le letture e studio sulle "interpretazioni" della Bibbia).
Altri ritengono che il vero potere della fede Cristiana sia nel suo spirito di Unita' e di Fratellanza che unifica le genti e le persone a prescindere dal colore della pelle, dal credo e dallo status sociale. In fondo e' grazie alla Chiesa che dopo aver riconosciuto alcuni sbagli del passato, tra cui l'inquisizione, ha incominciato un lavoro di predicazione verso l'amarsi come fratelli. Secondo una nuova interpretazione della fede che mette il prossimo in mezzo al nostro cammino, e lui che dobbiamo amare e rispettare come faremmo verso Dio.
Poi, nella vita quotidiana il fratello prossimo magari ci puo' rubare che so' il portafolio e telefonino...ma cio' non toglie che noi dobbiamo "perdonarlo" perche' sbagliare e' umano. Questo e' quello che dice la Chiesa nella sua interpretazione delle Sacre Scritture (senza fare distinzioni ovviamente).
Se guardiamo gli altri pensando solo alla loro breve esistenza...alla bassezza della realta' umana...ALLORA LA VITA E' UNA GRANDE FREGATURA!! Finiamola pure di fare figli...lasciamo che l'ottimismo abbia la peggio sulla saggezza del nulla (della non procreazione). Rischiamo di essere autolesionistici, non credi?


x Deirdre
Citazione:
Giordano Bruno, nick pesante direi.
Caro il mio Giordano bruno (perdonami ma ammiro molto quel personaggio e doverti chiamare con il medesimo nome.. mi suona alquanto pretenzioso)

Non vedo nulla di pesante nell'usare un Nickname o Avatar uguale al nome di un filosofo "illuminato" come Giordano Bruno, ritenuto eretico solo perche' fermamente convinto delle sue idee, anche se in contrasto con quelle imposte dalla S.Chiesa romana.
Non che io aspiri a tanto, ne tanto meno mi ritenga tale.
Egli era un cristiano con idee chiare sia sul ruole di Dio che sul ruolo della Chiesa nella cristianita', era questo suo modo di andare contro corrente che faceva paura. La Chiesa voleva fermare le sue idee.
Vedi, mi fa piacere che anche tu, come me lo ammiri. Io ho solo usato un nick uguale per richiamarmi a lui (per agevolare i richiami che avrei intenzione di usare ad ogni mio reply in questo forum).
E secondo me non avrebbe avuto senso o "non si sarebbe capito" se avessi usato un nick come "Il Cavagliere Maskarato" o "Mortadella", per citarne solo due che avrei potuto usare. Dove stanno queste citazioni? Beh, nella mia firma per esempio.
Se questa mia risposta non ti soddisfa, e continui ad essere sconcertata, ti consiglio di scrivere ai curatori del forum o di leggere le FAQ in alto di questa pagina.

Citazione:
Una volta compreso il pensiero ed il fondamento cristiano, a che serve se nella realtà lo stesso clero che dovrebbe dare esempio agisce in antitesi a quanto indicato dal dogma?
Che razza d'insegnamento posso trarre da chi predica bene e razzola male?
Potresti essere piu' precisa? Parli in generale, o di scandali apparsi a piu' ripresi ed insabbiati in fretta dalla Chiesa, come quelli di pedofilia di alcuni preti (specie nei paesi del Terzo Mondo)? O ti riferisce ai sarmoni che ogni tanto qualche prete ha ancora il coraggio di fare, tipo sui valori della famiglia e altri casi del genere?
Non avendo altri indizi, posso risponderti in modo generale. Mi chiedi a cosa serva comprendere il pensiero e i fondamenti su cui si basa il cristianesimo, giusto? Ma allora non ci siamo capiti, SERVONO A TE!!! A chi se no? I preti hanno il solo ruolo di diffondere le "idee" di Cristo. Che poi non siano capaci di farlo o che anzi diano il cattivo esempio, beh francamente, a me questo non interessa, sono dei poveracci delle piccole fetecchie ambulanti per usare un eufemismo.

Citazione:
No.. mi dispiace, scendi dal pulpito e ammetti la tua umanità senza imporre vaghi insegnamenti che non hanno né capo, né coda. Il rispetto si ottiene con il rispetto...la comprensione con la comprensione... non certo con il giudizio e l'azione tipicamente umana...
con questo.. ti saluto.
Sul pulpito credo di non essere mai salito. Non faccio prediche, do il mio giudizio su cio' che avete scritto...ma la liberta' di critica e' un diritto di tutti gli iscritti al forum, anche tuo e mio.
Ricambio i saluti, grazie per il dialogo costruttivo che stai apportando alla discussione, Giordano Bruno.
Giordano Bruno is offline  
Vecchio 04-01-2004, 18.05.20   #39
EvaJ
Ospite abituale
 
L'avatar di EvaJ
 
Data registrazione: 28-12-2003
Messaggi: 49
Oeee!! Che cavolo succede !! Frena.
A Giorda', che casino mi stai combinando? Faccio fatica a comprendere le tue parole (e forse non sono il solo). C'è da impazzire a starvi dietro.

Mi piace lo spirito combattivo, ma vorrei invitarvi a riprendere la discussione iniziale, altrimenti qui non ci si raccapezza più.
Io avevo posto delle domande in apertura a cui non ho ancora avuto risposta. L'unico che ci ha provato è stato Dunadan, che tra l'altro a quanto sembra non crede .
Dunadan ha detto che avrei dovuto porre "domande più efficaci". Intanto lo esorto a tirarle fuori lui stesso, ma vorrei anche che si riflettesse su quelle che come dice Deirdre sono state discusse migliaia di volte, perchè possono sembrare banali ma io non credo affatto che lo siano. Mi piacerebbe che un qualche credente tentasse di rispondere a queste domande, senza evadere, perchè qui si parla di semplice logica, non di dogmi. Vorrei che voi tutti cercaste di lasciar da parte ogni tipo di credo e valutaste la validità di questi dubbi, senza pregiudizi. Sono fondati? se no perchè? se sì c'è qualcuno che vuole aggiungere o precisare qualcosa?

Quello che voglio dire è che la Bibbia descrive un dio che secondo me non può esistere. Chi crede si è mai posto questi quesiti? Se sì come si è risposto?

Voglio provare a riavviare il discorso riallacciandomi alle parole di Dunadan:
Citazione:
Ospitare tutti in paradiso sarebbe uno spreco, vedi, il cristianesimo vede la vita sulla terra solo come UN METTERE ALLA PROVA LE ANIME, che così saranno divese tra buone e non buone. Mettere tutti in paradiso non ha senso, bisogna che si soffra, si combatta e alla fine si sarà stati messi alla prova.
Siamo partiti dal presupposto che Dio conosca il futuro, quindi ha poco senso parlare di una prova, per chi? Dal momento in cui Dio ci mette su questa terra sa già come andrà a finire (ma anche da prima in realtà). Se questa è una prova per la nostra anima, significa che l'anima esiste da prima che venga al mondo (almeno credo), e se è così come mai non c'è segno di ciò che è stato prima?

Per ora mi fermo qui. A voi la parola.

Saluti a tutti.
EvaJ is offline  
Vecchio 04-01-2004, 19.46.21   #40
Giuliano
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-12-2003
Messaggi: 270
Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
no, non intendevo darti dello stupido..ma invitarti ad un minimo di moderazione, nel senso... puoi non condividere le idee altrui.. ma non è carino dire che altri dicono frasi senza senso..se qualcuno parla, lo fa perché consapevole di quanto afferma..


ho visitato,il tuo sito,non e' che tu sia un po' narcisista deirdre?
Giuliano is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it