Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 26-08-2006, 22.44.43   #61
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Indica la credenza nella pre-esistenza delle anime nella Teologia Cattolica.

Ho detto una cavolata. Probabilmente fu solo Origene a credere nella pre-esistenza delle Anime.
Yam is offline  
Vecchio 26-08-2006, 23.31.02   #62
Vale
Ospite abituale
 
L'avatar di Vale
 
Data registrazione: 06-11-2004
Messaggi: 191
Unhappy Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da sunday01
La mia teoria è che essendo l'anima proveniente da Dio, ed essendo Dio eterno, anche l'anima non ha nè principio nè fine... può avere un inizio solo rispetto a noi e alla vita di ciascuno di noi, ma qui si porrebbe un'altra domanda: in quale momento l'anima entrerebbe nel corpo??? Al concepimento, alla nascita, o quando????
Bella domanda!!!!! e risposta (eventuale) con grosse implicazioni anche di carattere etico-sociale.
Vale is offline  
Vecchio 27-08-2006, 20.28.44   #63
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Vale Non aizzare le anime pie! Se per un motivo o l’altro si decide di fare un aborto e l’anima è già là, tutta pronta ad iniziare un nuovo cammino, vuol dire che le toccava di fare quest’esperienza … alla persona che abbia abortito mentre l’anima “rifiutata” si lascerà guidata verso un altro canale. (chi sa se non mi sbaglio ? )

Un abbraccio
edali
edali is offline  
Vecchio 27-08-2006, 21.45.04   #64
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da sunday01
La mia teoria è che essendo l'anima proveniente da Dio, ed essendo Dio eterno, anche l'anima non ha nè principio nè fine... può avere un inizio solo rispetto a noi e alla vita di ciascuno di noi, ma qui si porrebbe un'altra domanda: in quale momento l'anima entrerebbe nel corpo??? Al concepimento, alla nascita, o quando????
Come esercizio dialettico provate a pensare che….. non è l’anima che entra nel corpo, (come potrebbe una cosa infinita entrare in un finita), ma è il corpo che si sovrappone, per un po, all’anima…. Può sembrare banale ma non è banale….

VanLag is offline  
Vecchio 28-08-2006, 00.37.02   #65
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Come esercizio dialettico provate a pensare che….. non è l’anima che entra nel corpo, (come potrebbe una cosa infinita entrare in un finita), ma è il corpo che si sovrappone, per un po, all’anima…. Può sembrare banale ma non è banale….


Scusa Van... ci sono un paio di cose che non mi tornano....
Perchè infinita? Se è infinita dovrebbe essere anche onnipresente... e se fosse così, per esempio perchè diciamo: "le tue parole hanno toccato la mia anima"?
Si c'è anche la versione sul cuore... ma anche quella sull'anima...
E se fosse infinita non esisterebbe l'anima individuale... sarebbe tutto un continuum... ma allora perchè parlare dell'anima che viene data ad ognuno di noi??


-------------------------------------------------------------------------------------
Parlando tra me e me... l'anima si "crea" al concepimento (come scintilla... in realtà è una scintilla che ha trovato l'ambiente giusto) del bambino e rimane bella tranquilla in forma-zione (si adatta al corpo del bambino) fino a circa tre mesi dopo la nascita.. (un anno completo con tutte le sue stagioni...) da quel momento inizia a tentare di interfacciarsi al corpo e allo Spirito... per far da ponte, raramente ci riesce completamente...
scappo... sento le sirene della neuro

Uno is offline  
Vecchio 28-08-2006, 09.24.42   #66
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Scusa Van... ci sono un paio di cose che non mi tornano....
Perchè infinita? Se è infinita dovrebbe essere anche onnipresente... e se fosse così, per esempio perchè diciamo: "le tue parole hanno toccato la mia anima"?
Si (probabilmente) è anche onnipresente, anche se, per via della sovrapposizione del corpo, ha coscienza solo della parte di spazio e di tempo che coprono i sensi fisici del corpo in ogni dato momento.
Nel qui ed ora, la nostra anima è dovunque arrivi la percezione dei nostri sensi fisici, così se guardiamo il cielo stellato, l’anima è ovunque nel cielo stellato, così se guardiamo una valle, o le montagne etc.
D’altra parte cosa rende "animato" il mondo che ci circonda se non la nostra anima?


Citazione:
Originalmente inviato da Uno
… ma allora perchè parlare dell'anima che viene data ad ognuno di noi??
Ma nessuno da niente a nessuno. Esiste solo la coscienza (cosmica), che per un attimo usa i limiti di un corpo-mente per sperimentare.
Come dire, la coscienza, che è la materia costituente dell’anima, indossa un paio di occhiali, (cioè il corpo), per vedere in modo diverso.

VanLag is offline  
Vecchio 28-08-2006, 09.33.51   #67
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Parlando tra me e me... l'anima si "crea" al concepimento (come scintilla... in realtà è una scintilla che ha trovato l'ambiente giusto) del bambino e rimane bella tranquilla in forma-zione (si adatta al corpo del bambino) fino a circa tre mesi dopo la nascita.. (un anno completo con tutte le sue stagioni...) da quel momento inizia a tentare di interfacciarsi al corpo e allo Spirito... per far da ponte, raramente ci riesce completamente...
scappo... sento le sirene della neuro


parlando tra me e me.. anch'io darei la stessa indicazione.. frutto non di letture ma di una mia logica del momento..

però.. poi.. alla fine... saperlo o non saperlo con certezza... non porta da nessuna parte..

atisha is offline  
Vecchio 28-08-2006, 10.03.49   #68
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Scusa Van... ci sono un paio di cose che non mi tornano....
Perchè infinita? Se è infinita dovrebbe essere anche onnipresente... e se fosse così, per esempio perchè diciamo: "le tue parole hanno toccato la mia anima"?
Si c'è anche la versione sul cuore... ma anche quella sull'anima...
E se fosse infinita non esisterebbe l'anima individuale... sarebbe tutto un continuum... ma allora perchè parlare dell'anima che viene data ad ognuno di noi??


-------------------------------------------------------------------------------------
Parlando tra me e me... l'anima si "crea" al concepimento (come scintilla... in realtà è una scintilla che ha trovato l'ambiente giusto) del bambino e rimane bella tranquilla in forma-zione (si adatta al corpo del bambino) fino a circa tre mesi dopo la nascita.. (un anno completo con tutte le sue stagioni...) da quel momento inizia a tentare di interfacciarsi al corpo e allo Spirito... per far da ponte, raramente ci riesce completamente...
scappo... sento le sirene della neuro


Quoto tutto e si potrebbe anche andare oltre, cioe' a come si forma lo Spirito Individuale da quello Universale.
Di questa faccenda ci sono, e sarebbe piu' attinente al 3d, diverse "visioni", alcune statiche e indifferenziate (Atman-Brahman), alcune dinamiche e differenziate (cioe' all'interno di una dimensione Spazio Temporale) (Tathagatagarbha del Buddismo Mahayana e anche l'Anima Cristiana o Ebraica) ecc. ecc.
E' sempre e solo di Coscienza che si parla...di diversi livelli di Coscienza, il Padre e' oltre la Coscienza, e anche qui troviamo diverse visioni, alcune che subordinano la Coscienza Individuale a quella Universale e la Coscienza Universale all'Assoluto Immanifesto....altre che considerano unitario e inscindibile l'aspetto trinitario.....ecc. ecc.
Come io sento tutta la faccenda?
Boh, non so.
Diciamo che protendo per l'osservazione diretta e quindi mi pare di assistere continuamente alla nascita di Coscienze Individuali da quella Universale e che in realta' non vi e' separazione alcuna, ma vi e'. (Quasi un Vishisthadvaita ...cioe' e' oltre la comprensione e la possibilita' di espressione del linguaggio ).
Yam is offline  
Vecchio 28-08-2006, 12.40.03   #69
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Si (probabilmente) è anche onnipresente, anche se, per via della sovrapposizione del corpo, ha coscienza solo della parte di spazio e di tempo che coprono i sensi fisici del corpo in ogni dato momento.
Nel qui ed ora, la nostra anima è dovunque arrivi la percezione dei nostri sensi fisici, così se guardiamo il cielo stellato, l’anima è ovunque nel cielo stellato, così se guardiamo una valle, o le montagne etc.
D’altra parte cosa rende "animato" il mondo che ci circonda se non la nostra anima?
Ma nessuno da niente a nessuno. Esiste solo la coscienza (cosmica), che per un attimo usa i limiti di un corpo-mente per sperimentare.
Come dire, la coscienza, che è la materia costituente dell’anima, indossa un paio di occhiali, (cioè il corpo), per vedere in modo diverso.


Cosa rende animato il mondo? "Forse" la sua anima... che dici Van? Mi sembra un pò antropocentrica la visione che io rendo animato tutto quello che vedo... e poi quando guardi tu? Si certo siamo la stessa cosa... ma sul palmo della mano, non sulle dita.
Il discorso, scusa se mi permetto, è che se usiamo termini occidentali dobbiamo usarli nel modo per cui sono nati, quindi c'è differenza tra Anima e Spirito, il secondo ha quelle qualità che dicevi della onnipresenza etc... l'Anima è gli occhiali dello Spirito... il corpo è il supporto dove appoggiarli.
Prova a pensare all'Anima come acqua in un vaso... ha la possibilità di spandersi nel mare e collegarsi a tutto ma per essere tizio è nel vaso... e lo Spirito versa acqua nel vaso... o se preferisci soffia la vita (pneuma)... in questo senso ci da... il che non significa che mi vedo staccato dallo Spirito..

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
parlando tra me e me.. anch'io darei la stessa indicazione.. frutto non di letture ma di una mia logica del momento..
però.. poi.. alla fine... saperlo o non saperlo con certezza... non porta da nessuna parte..

Neanche la mia è frutto di letture... e neanche semplice logica... la logica poi dopo ha incasellato il tutto perchè la mia mente potesse usare le parole.
Sono d'accordo, a questo livello di discorsi non serve a nulla se non come curiosità... ma dato che ho letto di tutto, mi sono divertito a nasconderci come stanno le cose... magari qualcuno per sbaglio ci cade sopra

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Quoto tutto e si potrebbe anche andare oltre, cioe' a come si forma lo Spirito Individuale da quello Universale.

Si potrebbe, ma bisognerebbe volerlo e non basta la no-zione, serve e-labor-azione che trasforma noi... e leggendo vari post in giro vedo solo la brama di riempirsi la testa... ok fine "polemica"


a tutti
Uno is offline  
Vecchio 28-08-2006, 15.41.34   #70
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: L’immortalità dell’anima.

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Il discorso, scusa se mi permetto, è che se usiamo termini occidentali dobbiamo usarli nel modo per cui sono nati, quindi c'è differenza tra Anima e Spirito, il secondo ha quelle qualità che dicevi della onnipresenza etc... l'Anima è gli occhiali dello Spirito... il corpo è il supporto dove appoggiarli.
Si avevo perso di vista la domanda iniziale del 3d che riguardava l’eternità dell’anima nella teologia cattolica.

In effetti mi stavo perdendo nella mia "comprensione" dell’anima che ha ben poco a che vedere con le definizioni cattoliche ed occidentali in genere.



P.S. vado in ginocchio sui ceci….
VanLag is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it