Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 03-01-2007, 21.35.13   #121
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Vicario di Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Cosa intendi per gnosi?
Anche Gesù non ha usato alcuna intermediazione sacerdotale per "conoscere"
Dio ma ha praticato la "gnosi" personale, digiunando e pregando!
Quanto alla resurrezione della carne mi dispiace ma credo solo ad un Corpo
di Luce o di Gloria o Corpo Spirituale! Cosa in cui del resto crede anche san Paolo che lo descrive nelle sue Lettere!
Cosa vuoi dire con "vinse il corpo"'?
cRISTO TRASMUTO' TUTTE LE SUE CELLULE IN LUCE! ABBAGLIANTE!
Il suo Corpo di Luce era capace di attraversare la materia densa
Lui era ed è il suo SE', L'unico SE', ED HA RAGGIUNTO L'IMMORTALITA'
E CERTAMENTE TORNERA' DA DIMENSIONI CHE NOI NON VEDIAMO E NON CONOSCIAMO QUANDO CI SARA' IL REGNO DELL'AMORE E DELLA PACE
REALIZZATO SU QUESTO PIANETA RINNOVATO.


Caspita!!!!... sembra la saga di guerre stellari!
Tutto questo pero' avvenne in una galassia lontana lontana...tanti e tanti secoli fa!
Certo che con sti Cristi cosmici,galattici,esoterici alla fine ti scoppia il cervello!
Meno male che ritengo la Chiesa l'Unica Depositaria della verita' e meno male che lo ha ritenuto anche Cristo, ora capisco sempre di piu', perche' il Signore ha voluto e fondato una sola Chiesa!
Altrimenti sai che folla di Cristi e di Madonne galattiche rivestite di luce abbagliante e dall'aspetto cosmico-sciamanico!
Passo e chiudo astronave madre!
massylety is offline  
Vecchio 03-01-2007, 22.28.51   #122
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Vicario di Cristo

Citazione:
"rimango in attesa di documenti che attestino la non veridicità del fatto che Paolo si riferisse a Lino nella II lettera a Timoteo!"

Scusa ti degneresti di spiegarmi cosa implicherebbe questa omonimia ? Se anche fosse come dici tu, ancora devo capire cosa c'entri questo con il primato romano.

Citazione:
"se il giudice vuole le prove di quel che dico, gli basta andare nel luogo dove è seppellito il morto; vicino vi troverà seppellito un altro, quello a cui facciamo riferimento!"

Ancora ! Scusami ma allora ci fai ! Dimmi dove ho contestato che Pietro morì a Roma ?! La tomba di Pietro in Roma dimostra solo questo.

Citazione:
"resurrexit unus mortus"

Resurrexit unus mortuus. Si scrive con due u.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 04-01-2007, 00.00.24   #123
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Vicario di Cristo

Citazione:
"ma leggendo gli stessi si comprende molto bene di cosa si parla"

Certo, come no, infatti i teologi e gli esegeti si scannano da un paio di millenni per nulla, vero ?

Citazione:
"non vi è traccia di gnosi"

Falso, Giovanni è un vangelo protognostico e "tendenze" gnostiche si riscontrano anche nei sinottici.

Citazione:
"gli apocrifi non hanno nulla a che vedere con l'ebreo, l'Apostolo, o Gesù! si parte infatti dal III secolo"

Data assai controversa.

Citazione:
"non certo in palestina o Giudea dell'epoca!"

La gnosi era presente anche in giudea.

Citazione:
"per cui se credi a Cristo devi credere al vangelo"

Devi ?

Citazione:
"quello di cui si è beata nei secoli la maggior parte della conoscenza umana"

Invece i canonici e soprattutto l'interpretazione cattolica derivano direttamente da Dio via megafono.(il telegrafo e il telefono sono stati inventati dopo da questi stolti uomini)

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 04-01-2007, 08.57.02   #124
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Vicario di Cristo

[quote=joannes]papera ) : Cosa intendi per gnosi?
Anche Gesù non ha usato alcuna intermediazione sacerdotale per "conoscere"
Dio ma ha praticato la "gnosi" personale, digiunando e pregando!

joannes ) : mi sembra che Gesù conosceva già il padre da prima della creazione; il digiuno e la preghiera sono alla base della comunione con Dio, affinchè Dio esaudisca quel che lui sa essere bene per noi! prima di ogni cosa Gesù pregava il padre, cosi grazie al digiuno ci mettiamo all'ascolto dello Spirito, tralasciando il superfluo, quello che inganna la mente!


papera ) : Quanto alla resurrezione della carne mi dispiace ma credo solo ad un Corpo
di Luce o di Gloria o Corpo Spirituale! Cosa in cui del resto crede anche san Paolo che lo descrive nelle sue Lettere!

joannes ) : a si?:

.


se dobbiamo andare avanti a forza di scritture e sia!
paperapersa is offline  
Vecchio 04-01-2007, 09.17.29   #125
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Vicario di Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da joannes
papera ) : Cosa intendi per gnosi?
Anche Gesù non ha usato alcuna intermediazione sacerdotale per "conoscere"
Dio ma ha praticato la "gnosi" personale, digiunando e pregando!

joannes ) : mi sembra che Gesù conosceva già il padre da prima della creazione; il digiuno e la preghiera sono alla base della comunione con Dio, affinchè Dio esaudisca quel che lui sa essere bene per noi! prima di ogni cosa Gesù pregava il padre, cosi grazie al digiuno ci mettiamo all'ascolto dello Spirito, tralasciando il superfluo, quello che inganna la mente!


papera ) : Quanto alla resurrezione della carne mi dispiace ma credo solo ad un Corpo
di Luce o di Gloria o Corpo Spirituale! Cosa in cui del resto crede anche san Paolo che lo descrive nelle sue Lettere!

joannes ) : a si?:

Paolo, servo di Cristo Gesù, apostolo per vocazione, prescelto per annunziare il vangelo di Dio, che egli aveva promesso per mezzo dei suoi profeti nelle sacre Scritture, riguardo al Figlio suo, nato dalla stirpe di Davide secondo la carne, costituito Figlio di Dio con potenza secondo lo Spirito di santificazione mediante la risurrezione dai morti, Gesù Cristo, nostro Signore.

Fratelli, non dimenticate il vangelo che vi ho annunciato, lo stesso che avete accettato e sul quale fondate la vostra fede.
2 È per mezzo suo che siete salvati, se ancora lo conservate come io ve l'ho annunciato. Altrimenti avete creduto invano,
3 perché prima di tutto vi ho comunicato quello che ho ricevuto, cioè che Cristo morì per i nostri peccati, proprio come fu predetto nell'Antico Testamento,
4 che fu sepolto e che tre giorni dopo resuscito, come avevano predetto le scritture.


papera ) : Cosa vuoi dire con "vinse il corpo"'?
cRISTO TRASMUTO' TUTTE LE SUE CELLULE IN LUCE! ABBAGLIANTE!
Il suo Corpo di Luce era capace di attraversare la materia densa
Lui era ed è il suo SE', L'unico SE', ED HA RAGGIUNTO L'IMMORTALITA'
E CERTAMENTE TORNERA' DA DIMENSIONI CHE NOI NON VEDIAMO E NON CONOSCIAMO QUANDO CI SARA' IL REGNO DELL'AMORE E DELLA PACE
REALIZZATO SU QUESTO PIANETA RINNOVATO.

joannes ) : no papera sarà la milionesima volta che te lo dico ma è inutile; qualcosa a che vedere col peccato se ti ricordi! quel che volevo dire sta a base dello gnosticismo, fa conto che non lo abbia detto a quest'ora la stanchezza si fa sentire, soprattutto quando si fanno lunghi , sterili discorsi che non portano a nulla; no non mi riferivo a te, un bacio!


Se dobbiamo procedere a botte di scritture
dalla lettera di san Paolo ai Corinzi Capitolo 15
da 25 a fine lettera ove parla della resurrezione dei corpi
ove parla di corpi gloriosi.....
QUESTO VI DICO O FRATELLI CHE LA CARNE E IL SANGUE NON POSSONO EREDITARE IL REGNO DI dIO

Paolo era uno che usciva dal suo corpo esattamente come Padre PIO
E ALTRI CHE SANNO COME FARE E CHE OGGI ABBONDANO.
paperapersa is offline  
Vecchio 04-01-2007, 09.57.27   #126
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: Vicario di Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da joannes
Turaz ) : joannes hai citato cose scritte da altri e non da cristo...
indi per me validità pari a quella apocrifa

joannes ) : be caro Turaz, Cristo se per questo non ha scritto nemmeno i vangeli, ma leggendo gli stessi si comprende molto bene di cosa si parla; poi prosegui sempre con gli stessi apostoli con gli Atti sempre di Luca, ed anche li non vi è traccia di gnosi dottrina contro cui gli apostoli, Paolo si scaglavano (vedi ad esempio riguardo il matrimonio); è ovvio che per te la validità è apocrifa, ma gli apocrifi non hanno nulla a che vedere con l'ebreo, l'Apostolo, o Gesù! si parte infatti dal III secolo e non certo in palestina o Giudea dell'epoca!
per cui se credi a Cristo devi credere al vangelo; altrimenti è il solito lievito della gnosi che tratta di Cristo un po come gli piace, senza che vi sia peccato alcuno, gli eoni, la materia e quant'altro; quello di cui si è beata nei secoli la maggior parte della conoscenza umana; ma umana appunto!

falso.
il vangelo di giovanni (protognostico) fu scritto in antitesi con la corrente che diede vita al vangelo apocrifo di tommaso.
infatti è l'unico vangelo ove (chissà come mai) tommaso appare come il "testone non credente".

hai buona cultura dei sinottici (anche se citi solo ciò che ti fa comodo) ma non ne conosci appieno la storia e lo sviluppo.

Gesù non ha mai scritto nulla.
ci sarà un motivo no?

e allora perchè intestardirsi su parole...prendendo per buone solo quelle che ci fanno comodo?

questa è distorsione palese...
turaz is offline  
Vecchio 04-01-2007, 12.23.07   #127
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Vicario di Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Se dobbiamo procedere a botte di scritture
dalla lettera di san Paolo ai Corinzi Capitolo 15
da 25 a fine lettera ove parla della resurrezione dei corpi
ove parla di corpi gloriosi.....
QUESTO VI DICO O FRATELLI CHE LA CARNE E IL SANGUE NON POSSONO EREDITARE IL REGNO DI dIO

Paolo era uno che usciva dal suo corpo esattamente come Padre PIO
E ALTRI CHE SANNO COME FARE E CHE OGGI ABBONDANO.




Massy:

Ora, se si predica che Cristo è risuscitato dai morti, come possono dire alcuni tra voi che non esiste risurrezione dei morti? Se non esiste risurrezione dai morti, neanche Cristo è risuscitato! Ma se Cristo non è risuscitato, allora è vana la nostra predicazione ed è vana anche la vostra fede.


Ora, invece, Cristo è risuscitato dai morti, primizia di coloro che sono morti. Poiché se a causa di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà anche la risurrezione dei morti; e come tutti muoiono in Adamo, così tutti riceveranno la vita in Cristo. Ciascuno però nel suo ordine: prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta, quelli che sono di Cristo; poi sarà la fine, quando egli consegnerà il regno a Dio Padre, dopo aver ridotto al nulla ogni principato e ogni potestà e potenza. Bisogna infatti che egli regni finché non abbia posto tutti i nemici sotto i suoi piedi. L'ultimo nemico ad essere annientato sarà la morte, perché ogni cosa ha posto sotto i suoi piedi.


La morte è stata ingoiata per la vittoria.
Dov'è, o morte, la tua vittoria?
Dov'è, o morte, il tuo pungiglione?

Il pungiglione della morte è il peccato e la forza del peccato è la legge. Siano rese grazie a Dio che ci dà la vittoria per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo! Perciò, fratelli miei carissimi, rimanete saldi e irremovibili, prodigandovi sempre nell'opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore.

Perciò, o miei cari, fuggite l'idolatria. Parlo come a persone intelligenti; giudicate voi stessi quello che dico: il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse comunione con il sangue di Cristo? E il pane che noi spezziamo, non è forse comunione con il corpo di Cristo? Poiché c'è un solo pane, noi, pur essendo molti, siamo un corpo solo: tutti infatti partecipiamo dell'unico pane. Guardate Israele secondo la carne: quelli che mangiano le vittime sacrificali non sono forse in comunione con l'altare?

Che cosa dunque intendo dire? Che la carne immolata agli idoli è qualche cosa? O che un idolo è qualche cosa? No, ma dico che i sacrifici dei pagani sono fatti a demòni e non a Dio. Ora, io non voglio che voi entriate in comunione con i demòni; non potete bere il calice del Signore e il calice dei demòni; non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei demòni. O vogliamo provocare la gelosia del Signore? Siamo forse più forti di lui?

Nessuno si illuda. Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente; perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio. Sta scritto infatti:

Egli prende i sapienti per mezzo della loro astuzia.

E ancora:

Il Signore sa che i disegni dei sapienti sono vani.


Ciao e buona gioranata.

ps:




E a ciascuno è data una manifestazione particolare dello Spirito per l'utilità comune: a uno viene concesso dallo Spirito il linguaggio della sapienza; a un altro invece, per mezzo dello stesso Spirito, il linguaggio di scienza; a uno la fede per mezzo dello stesso Spirito; a un altro il dono di far guarigioni per mezzo dell'unico Spirito; a uno il potere dei miracoli; a un altro il dono della profezia; a un altro il dono di distinguere gli spiriti; a un altro le varietà delle lingue; a un altro infine l'interpretazione delle lingue. Ma tutte queste cose è l'unico e il medesimo Spirito che le opera, distribuendole a ciascuno come vuole.

Come infatti il corpo, pur essendo uno, ha molte membra e tutte le membra, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche Cristo.



Chi conosce i segreti dell'uomo se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Così anche i segreti di Dio nessuno li ha mai potuti conoscere se non lo Spirito di Dio. Ora, noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito di Dio per conoscere tutto ciò che Dio ci ha donato. Di queste cose noi parliamo, non con un linguaggio suggerito dalla sapienza umana, ma insegnato dallo Spirito, esprimendo cose spirituali in termini spirituali. L'uomo naturale però non comprende le cose dello Spirito di Dio; esse sono follia per lui, e non è capace di intenderle, perché se ne può giudicare solo per mezzo dello Spirito. L'uomo spirituale invece giudica ogni cosa, senza poter essere giudicato da nessuno.


massylety is offline  
Vecchio 04-01-2007, 13.52.28   #128
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Vicario di Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da massylety
Massy:

Ora, se si predica che Cristo è risuscitato dai morti, come possono dire alcuni tra voi che non esiste risurrezione dei morti? Se non esiste risurrezione dai morti, neanche Cristo è risuscitato! Ma se Cristo non è risuscitato, allora è vana la nostra predicazione ed è vana anche la vostra fede.


Ora, invece, Cristo è risuscitato dai morti, primizia di coloro che sono morti. Poiché se a causa di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà anche la risurrezione dei morti; e come tutti muoiono in Adamo, così tutti riceveranno la vita in Cristo. Ciascuno però nel suo ordine: prima Cristo, che è la primizia; poi, alla sua venuta, quelli che sono di Cristo; poi sarà la fine, quando egli consegnerà il regno a Dio Padre, dopo aver ridotto al nulla ogni principato e ogni potestà e potenza. Bisogna infatti che egli regni finché non abbia posto tutti i nemici sotto i suoi piedi. L'ultimo nemico ad essere annientato sarà la morte, perché ogni cosa ha posto sotto i suoi piedi.


La morte è stata ingoiata per la vittoria.
Dov'è, o morte, la tua vittoria?
Dov'è, o morte, il tuo pungiglione?

Il pungiglione della morte è il peccato e la forza del peccato è la legge. Siano rese grazie a Dio che ci dà la vittoria per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo! Perciò, fratelli miei carissimi, rimanete saldi e irremovibili, prodigandovi sempre nell'opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore.

Perciò, o miei cari, fuggite l'idolatria. Parlo come a persone intelligenti; giudicate voi stessi quello che dico: il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse comunione con il sangue di Cristo? E il pane che noi spezziamo, non è forse comunione con il corpo di Cristo? Poiché c'è un solo pane, noi, pur essendo molti, siamo un corpo solo: tutti infatti partecipiamo dell'unico pane. Guardate Israele secondo la carne: quelli che mangiano le vittime sacrificali non sono forse in comunione con l'altare?

Che cosa dunque intendo dire? Che la carne immolata agli idoli è qualche cosa? O che un idolo è qualche cosa? No, ma dico che i sacrifici dei pagani sono fatti a demòni e non a Dio. Ora, io non voglio che voi entriate in comunione con i demòni; non potete bere il calice del Signore e il calice dei demòni; non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei demòni. O vogliamo provocare la gelosia del Signore? Siamo forse più forti di lui?

Nessuno si illuda. Se qualcuno tra voi si crede un sapiente in questo mondo, si faccia stolto per diventare sapiente; perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio. Sta scritto infatti:

Egli prende i sapienti per mezzo della loro astuzia.

E ancora:

Il Signore sa che i disegni dei sapienti sono vani.


Ciao e buona gioranata.

ps:




E a ciascuno è data una manifestazione particolare dello Spirito per l'utilità comune: a uno viene concesso dallo Spirito il linguaggio della sapienza; a un altro invece, per mezzo dello stesso Spirito, il linguaggio di scienza; a uno la fede per mezzo dello stesso Spirito; a un altro il dono di far guarigioni per mezzo dell'unico Spirito; a uno il potere dei miracoli; a un altro il dono della profezia; a un altro il dono di distinguere gli spiriti; a un altro le varietà delle lingue; a un altro infine l'interpretazione delle lingue. Ma tutte queste cose è l'unico e il medesimo Spirito che le opera, distribuendole a ciascuno come vuole.

Come infatti il corpo, pur essendo uno, ha molte membra e tutte le membra, pur essendo molte, sono un corpo solo, così anche Cristo.



Chi conosce i segreti dell'uomo se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Così anche i segreti di Dio nessuno li ha mai potuti conoscere se non lo Spirito di Dio. Ora, noi non abbiamo ricevuto lo spirito del mondo, ma lo Spirito di Dio per conoscere tutto ciò che Dio ci ha donato. Di queste cose noi parliamo, non con un linguaggio suggerito dalla sapienza umana, ma insegnato dallo Spirito, esprimendo cose spirituali in termini spirituali. L'uomo naturale però non comprende le cose dello Spirito di Dio; esse sono follia per lui, e non è capace di intenderle, perché se ne può giudicare solo per mezzo dello Spirito. L'uomo spirituale invece giudica ogni cosa, senza poter essere giudicato da nessuno.


Ma chi è l'uomo spirituale?
Solo chi comprende e vive l'unità con il suo Sè spirituale.
E come si raggiunge questa unità''?
APRENDOSI ALLA DISCESA DELLO SPIRITO ATTRAVERSO
LA MEDITAZIONE E LA RICERCA DELL'INCONTRO

e tutti possono farlo?
tutti coloro che vogliono!
La via è la ricerca interiore, il dubbio, il deserto: il so di non sapere nulla
tranne che il desiderio di incontrare la verità dell Spirito, senza certezze dogmatiche o credenze, ma con l'umile desiderio dell'incontro.
In questo senso la sapienza e la scienza non servono a nulla
perchè l'incontro non è mentale , nè ossequioso di ciò che la dottrina ci impone, ma nasce dal desiderio intimo del cuore, dall'assurdità
di quello che ci vogliono far credere e dalla sincera ricerca dell'unità
del Tutto.
paperapersa is offline  
Vecchio 04-01-2007, 13.58.43   #129
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Vicario di Cristo

L'uomo "spirituale" è talmente al disopra che non giudica assolutamente nulla
é talmente Transpersonale, al di sopra di tutte le maschere e le rasppresentazioni che vede il mondo per quello che è e pensa solamente
a trasformare sè stesso e a dare il buon esempio
paperapersa is offline  
Vecchio 04-01-2007, 15.21.26   #130
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Vicario di Cristo

Caro Massimiliano,

questo atteggiamento apodittico, tipico del fedele che pone innanzi a tutto la fides piuttosto che la ratio, credo non serva davvero a nulla nei luoghi in cui ci si riunisce, sebbene virtualmente, per discutere della verità. Ne servono archimandriti telematici intenti a lanciare anatemi più o meno conditi con termini apocalittici, per esortarci ad abbracciare, belando, la “vera” fede della “vera” chiesa. Aveva forse ragione Spinoza quando sosteneva che è meglio lasciare al volgo l’illusione di un Dio antropomorfo che “punisce” onde permettere il rispetto delle regole morali ?

Il problema, con chi si atteggia in codesto modo, non sono le prove o gli argomenti, ma i presupposti stessi da cui dovrebbe partire il confronto.

E ti saluto, consapevole della mia illusione, con una frase che dovrebbe essere incisa nella mente di chiunque si appresti a confrontarsi dialogicamente:

"Vi è la massima differenza tra il presumere che un’opinione è vera perché, pur esistendo ogni possibilità di discuterla, non è stata confutata, e presumerne la verità al fine di non permetterne la confutazione” S. Mill

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it