Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 01-06-2008, 18.06.27   #81
Freemind
Ospite
 
Data registrazione: 29-05-2008
Messaggi: 3
Riferimento: Definire Dio

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
"L'amor che move il sole e l'altre stelle"
Dante

non esiste maniera migliore di questa per definire Dio
Freemind is offline  
Vecchio 01-06-2008, 19.41.12   #82
Anakreon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 297
I corni del dilemma.

Caro Luce,

affermi:

"La mente è pur sempre nello sfondo,e ne registra il ricordo.".

Ma il ricordo non è una definizione di qualche cosa ?.

Non mi pare che Tu sfugga al dilemma, ancorché imiti Proteo.


Caro Emme Ci:

annoti:

"non si possa, quindi, andare oltre questa asserzione: che l’assoluto è solo se non è definito né definibile cioè anche se può apparire inesistente".

Appunto, se è tale il dio, di che trattiamo ?:
è possibile solo tacere.

Dichiari:

"Mentre si dovrebbe essere grati a un tale Dio di rimanere nella sua immane distanza".


No, no, non ci siamo:
tacere e null'altro.

Concludi:

"Il punto nevralgico, quello che ha rappresentato la suprema conquista ma anche il più durevole sbaglio dell’homo sapiens, fu quando egli vide il bagliore dell’assoluto al di sopra delle foreste, delle cacce, dei mostruosi eventi del mondo.".

Mi pare Tu prenda lucciole per lanterne, come dice il proverbio.

Non sarebbe meglio trattare di cause prime o di fini ultimi ?:
a me tutto questo assoluto, infinito, inconoscibile sa molto di nulla vestito di mistero.


Caro Fiada,

domandi:

"Il cieco ha torto, noi lo sappiamo. Ma, mi chiedo, vale la stessa cosa per il razionalista rispetto all'assoluto?".


Non è poi vero che il cieco sia nel torto, perché di fatto per lui il colore non esiste.

Non altrimenti, se pur si dia codesto assoluto, benedetto e maledetto in una, mi domando che nesso abbia in fine con noi, che abbiamo avuto principio ed avremo fine.

Per altro, tutto ciò mi conferma sempre più nell'opinione che della natura divina convenga dubitare, perciò che o tacciamo affatto, stimandola fuori della nostra esperienza, oppure la definiamo, ma elucubrandola simile alla nostra:
qualunque dei due corni del dilemma apprendiamo, ci feriamo.

Anakreon.
Anakreon is offline  
Vecchio 01-06-2008, 19.46.46   #83
Anakreon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 297
Poesie ed eleganze.

Caro Mente Libera,

dichiari, circa il verso dell'Alighieri:

"non esiste maniera migliore di questa per definire Dio".

Molto poetico e molto Aristotelico, se non fosse per l'amore, il quale, per altro richiama Platone.

Possiamo chiudere così, con l'efficacia vaticinante della poesia, perché, a ben considerare, il dubbio è elegante, ma ha poco di poesia.

Anakreon.
Anakreon is offline  
Vecchio 01-06-2008, 22.37.09   #84
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: I corni del dilemma.

Citazione:
Originalmente inviato da Anakreon
[/i]
Ma il ricordo non è una definizione di qualche cosa ?.

Non mi pare che Tu sfugga al dilemma, ancorché imiti Proteo.

Il ricordo è un'immagine...ma non è quella "Cosa".
Noor is offline  
Vecchio 02-06-2008, 11.54.13   #85
Anakreon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 297
Immagini e definizioni.

Caro Luce,

affermi:

"il ricordo è un'immagine...ma non è quella "Cosa"".

Immagine di che ?; immagine del nulla ?; ma l'immagine del nulla è nulla !;
oppure immagine di qualche cosa ?; ma l'immagine di qualche cosa, non potrà non ritenere una qualche definizione, se pur incerta ed evanescente, affinché possa essere appellata immagine di qualche cosa.

Mi pare sia sempre più chiaro che, se affermiamo che dio non possa essere definito, la sola cosa che possiamo fare, affinché non cadiamo in contraddizione, sia tacerne.

Anakreon.
Anakreon is offline  
Vecchio 02-06-2008, 14.32.16   #86
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Immagini e definizioni.

Citazione:
Originalmente inviato da Anakreon
Immagine di che ?; immagine del nulla ?; ma l'immagine del nulla è nulla !;
oppure immagine di qualche cosa ?; ma l'immagine di qualche cosa, non potrà non ritenere una qualche definizione, se pur incerta ed evanescente, affinché possa essere appellata immagine di qualche cosa.

Mi pare sia sempre più chiaro che, se affermiamo che dio non possa essere definito, la sola cosa che possiamo fare, affinché non cadiamo in contraddizione, sia tacerne.
Parlo di un Profumo di una Rosa che non ha Nome.
Come descriverlo?
Del Gusto di un’Essenza che non è di questo mondo..
Come parlarne,dove indicarlo?
Parlo dell’Esperienza..e non certo di impossibili definizioni.
Certo che taccio…piuttosto,per Te,lascerò cantare i Poeti.

“Sto vivendo. Il mio sangue
sta consumando bellezza.
Vivendo. Il mio duplice sangue
sta esalando amore.
Sto vivendo. Il mio sangue
sta distillando coscienza.”
J .R. Jimenez
Noor is offline  
Vecchio 02-06-2008, 16.58.02   #87
Anakreon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 297
Consensi e conclusioni.

Caro Luce,

circa i poeti, consento pienamente e, perché è stato sopra citato l'Alighieri, si può concludere con lui, aspettando che il foro riapra ancora:

"O luce etterna che sola in te sidi,
sola t'intendi e da te intelletta
e intendente te ami e arridi.".

Anakreon.
Anakreon is offline  
Vecchio 28-09-2008, 15.29.55   #88
-Vito-
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-09-2008
Messaggi: 1
Riferimento: Definire Dio

Ci provo anche io,
Solitamente usiamo definire Dio contrapposto all'uomo: immortale-mortali, infallibile-spesso in errore (praticamente sempre).
La domanda che l'umanità si fa da sempre è chi è Dio e chi è uomo e probabilmente mai nessuna risposta sara esauriente.
Però posso tentare nel dire che ogni volta che uno degli attributi di Dio dovesse venir meno la sua divinità scomparirebbe rendendolo mortale...
Esempio: se dio non dovessere essere immortale, se dio non dovesse essere perfetto, risulterebbe a noi tutti come un uomo comune.
Ecco quello che penso:
permettendo agli uomini la scelta di poter fare del male invece di vivere senza scelta ma magari sempre nel bene e nella felicità Dio avrebbe errato perchè così ha permesso che si uccida in nome suo, ha permesso agli uomini di poter peccare e se per caso avesse lasciato la scelta agli uomini per rendergli piu libertà di sicuro avrebbe oscurato la felicità comune e ripeto, permettendogli di fare del male agli altri della propria specie.
Quindi dio dovendo scegliere se lasciarci la Libertà e la Felicità avrebbe scelto la libertà facendo si che la felicità sia una cosa da conquistare.
Facendo questo tipo di scelta ha però dimenticato di dare alla maggior parte degli uomini la tendenza a fare del bene e nn pensare alla propria di libertà solamente, cosa che ostacola quella degli altri facendo allontanare così quello stato di felicità che ci si aspetta di intravedere nel corso di ognuna delle nostre vite.
Questa difficile scelta probabilmente al momento della creazione dell'uomo nn è stata concepita perfettamente da dio con la conseguenza che non è ne infallibile ne perfetto e quindi non è dio.
-Vito- is offline  
Vecchio 02-10-2008, 20.35.54   #89
maxemil
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-01-2004
Messaggi: 96
Riferimento: Definire Dio

Come qualcuno ha già avuto modo di dire: Cercare Dio è come guardare se stessi in uno specchio, dove ognuno, naturalmente, vede una cosa diversa. Essendo una stampella più o meno necessaria per la nostra fugace appartizione sulla scena della vita, oserei dire che prende forme diverse anche a seconda delle situazioni e delle motivazioni per cui ne andiamo alla ricerca. Ad esempio: lo ricerchiamo perchè vogliamo qualcosa da lui (molto spesso) o perchè vorremmo dargli qualcosa (molto raramente)? Oltretutto, se la ricerca la facciamo ad occhi chiusi lo vediamo dappertutto, quando invece li apriamo, diventa molto più difficile averne una qualche immagine utile. (Che è la cosa che più ci interessa.)
maxemil is offline  
Vecchio 12-10-2008, 04.10.02   #90
conilmionome
Ospite
 
Data registrazione: 11-10-2008
Messaggi: 4
Riferimento: Definire Dio

Dal mio punto di vista l'unica definizione di Dio accettabile è quella di stampo spinoziano (perfettissimo, casua sui..) che è anche l'unica non contraddittoria tralaltro.
Basta fare qualche semplicissimo esempio per trovare la contraddizione performativa di altre definizioni di Dio. Le creature sono dio? Certo se no dio non sarebbe perfetto ma mancherebbe delle creature..

Quindi ne viene fuori che sto Dio è un concetto talmente perfetto che mi sa tanto da ritenerlo alquanto insensato. Infine il Dio di spinoza(il più logicamente coerente come definizione) non è altro che l'essere parmenideo e quindi parliamo dell'essere e basta no?

Poi alla fine questi sono sempre i classici argomenti spinosi (non nel senso spinoziani ma nel senso di pieni di spine ) e semplicemente preferisco essere ateo e non toccarli in quanto mi sembrano dibattiti alquanto sterili che non contribuiranno sicuramente a una miglior conoscenza del mondo da parte dell'uomo.
conilmionome is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it