Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 19-11-2003, 13.41.50   #11
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Quanto libero arbitrio abbiamo dipende della nostra conoscienza delle leggi fondamentali della vita, ed in realtà il libero arbitrio può esistere solo perche queste leggi esistono.
Una fra queste leggi è la ”legge della causa ed effetto”, cioè karma, che fa sì che non possiamo sperimentare o vivere altro che gli effetti delle nostre azioni precedente.
Il problema è che noi vediamo soltanto una piccola parte del nostro destino, e non sappiamo l´origine delle energie che incontriamo nella vita quotidiano sotto forma di ”destino”. Anche se questo nostro destino attuale è spiacevole, è dunque risultato del libero arbitrio, cioè dalle azioni che habbiamo ”scelto volontariamente” nel passato.
Agendo in accordo con le leggi creiamo un destino felice mentre agendo contro le leggi creiamo un destino infelice.
La nostra volontà è dunque sempre libera, ma per creare un destino felice ci vuole connoscenza o esperienza sufficiente per sapere come creare questo destino felice. E questo si raggiunge semplicemente attraverso l´esperienza durante tantissime vite. Col tempo si capisce dunque che si deve manifestare oggi lo stesso tipo di atteggiamento che si vuole incontrare in altri uomini nel futuro. Qualcuno ha detto: “Ama il tuo prossimo come te stesso".
Ciao
Rolando is offline  
Vecchio 19-11-2003, 16.51.20   #12
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: A fragola

Citazione:
Messaggio originale inviato da osho
Che ne pensi delle influenze planetarie? Delle influenze tipo socie
tà, religione ecc.?
Siamo liberi da queste?

Non credo che quello di cui stessi parlando fosse quanto siamo "liberi" nelle nostre scelte. Ovviamente il nostro vissuto e la cultura in cui siamo immersi creano dei condizionamenti ma, seppure non completamente, da questi condizionamenti ci si può liberare mano a mano che se ne diventa consapevoli.
Le "influenze planetarie" rientrano un po' un quell'insondabile di cui parlo. Non ha molta importanza cosa ne penso io nè se io ci credo oppure no. Se esistono influenze planetarie, su di esse non ho alcuna possibilità di controllo e quindi posso solo prendere atto del fatto che "ci sono ... più cose in cielo e in terra..."

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 21-11-2003, 00.56.41   #13
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
L'uomo nella sua specie, con i suoi mezzi di sperimentazione, nella sua "Realtà", comprende e agisce nella stessa nel limite imposto dagli stessi mezzi.

Leggi universali, tutto ciò che governa l'Universo, come possono non influire su una parte infinitesiamle dello stesso?...la loro influenza è ovvia.

Qualsiasi essere difronte a due possibilità è in grado di scegliere; è qui che risiede la libertà.
Qualunque essere, essendo in grado di scegliere, è libero e in grado di influenzare il suo futuro.

Questo essere, infinitesima perte dell'universo, agendo nello stesso, non può non condizionarlo.

L'universo da parte sua, non è statico, e essendo quindi dinamico, "influenza" se stesso e quindi anche quella sua infinitasima parte chiamata Uomo.

L'uomo agisce direttamente influenzando il futuro della sua realtà e indirettamente riguardo quello dell'universo.

L'universo agisce direttamente influenzando il futuro della sua realtà e indirettamente riguardo quello dell'uomo.

Il limite dell'influenza dell'uomo nella sua vita, non può essere quindi definito, ma in considerazione del fatto che si può condizionare il futuro, la ragione impone l'Agire, in quanto questo è l'unico mezzo diretto e attuabile dall'uomo per migliorare il proprio futuro.

Coloro che non accettano di essere gli unici influenzatori diretti della loro vita, mettendo il loro futuro nelle mani di qualcuno o di qualcosa, illudendosi che sia tutto scritto, che nulla può essere cambiato, aspettando che qualcosa porti nella loro vita un po' di felicità, non fanno altro che illudersi e auto-frustrarsi.
Marco_532 is offline  
Vecchio 21-11-2003, 08.52.57   #14
rain
Ospite abituale
 
L'avatar di rain
 
Data registrazione: 08-05-2003
Messaggi: 187
Direi che l'ultimo intervento di Marco mi trova d'accordo e spiega molto bene come le leggi universali influenzino la vita dell'uomo ma come l'uomo, in fondo, si trovi sempre comunque ad unbivio in cui ha possibilità di scelta e di gestire gli eventi.
Insomma, anche io credo che non esistano destini, è molto affascinante la visiona karmica della vita, ma nonci credo fino in fondo, per me rimane una bella favola a cui si pensa sorridendo.
In ogni caso, anche Rolando mi trova d'accordo nel senso che se ci comportiamo bene in questa vita (a patto che altre passate e future esistano) non possiamo che ricevere del bene, sempre in QUESTA vita, ma semplicemente in ragione del fatto che come gli altri si pongono con noi dipende da come noi ci poniamo con loro.
Tutto qui.
Un abbraccio,
Rain
rain is offline  
Vecchio 22-11-2003, 21.23.20   #15
sarpina
luna e terra
 
L'avatar di sarpina
 
Data registrazione: 22-11-2003
Messaggi: 148
forse sembrerò molto ingenua, ma credo che il libero arbitrio per esistere debba presuppore delle leggi universali, divine, biologiche...quello che si vuole, sennò dove sta la libertà del libero arbitrio...la libertà non è un concetto che si può prendere come assoluto, credo, non in rapporto a qualcos'altro...comunque, penso che siano fondamentali entrambe, sia libero arbitrio che "legge universale"ed anche se la legge universale sembra apparentemente di minor peso e il presupposto da cui si parte...è pur vero che però nn si arriverebbe da nessuna parte senza libero arbitrio, quindi...50 e 50,credo.
ciao
sarpina is offline  
Vecchio 23-11-2003, 18.24.13   #16
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Smile emerso da meditazioni...

Sono un nuovo iscritto, vi saluto tutti e colgo l'occasione per esordire
su questo importantissimo argomento.

Finché crediamo di avere un libero arbitrio, viviamo ogni sorta di schiavitù e di impedimento, di illusione e sofferenza.
Quando invece “realizziamo”che realmente non abbiamo mai fatto niente in modo veramente libero, che non abbiamo fatto altro che reagire ad innumerevoli stimoli e condizionamenti interni ed esterni, mentali e fisici, inconsapevolmente, soltanto allora possiamo avere la grande Intuizione, la fondamentale Comprensione: il Vero Libero arbitrio, non é il “nostro”ma quello del TUTTO.
E’ sempre stato e sempre sarà così, nonostante ciò risulti molto sgradito al nostro Ego, immerso nel sonno di una presunta propria autonoma volontà.
Se riusciamo a lasciarci andare, a Viverci questa piena Arresa e identificazione con la Totalità, possiamo esprimere una volontà che é azione che non pretende di essere libera nella sua separazione, ma é "libera" solo nell’accettazione assoluta della "sua" interdipendenza, nella manifestazione necessaria all’ Armonia del Cosmo (Dio, UNO, Tao ecc.).
Solo la Consapevolezza osservante la fenomenologia della mente, coinvolta all’infinito in domande e risposte, é aldilà di qualsiasi concetto di libertà e schiavitù.
Allora si può Vedere oltre...si E’...Pura non Azione...Pura Coscienza del gioco cosmico.

Mirror is offline  
Vecchio 23-11-2003, 20.11.14   #17
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: emerso da meditazioni...

Messaggio originale inviato da Mirror
Citazione:
Finché crediamo di avere un libero arbitrio, viviamo ogni sorta di schiavitù e di impedimento, di illusione e sofferenza.

Il libero arbitrio eiste, in quanto è scelta, e la scelta non è nè un impedimento nè una sorta di schiavitù o illusione. La scelta, la possibilità di valutare le sue conseguenze, e la varietà del campo di azione di questa selta, è propria della natura umana, che a differenza di quella animale, non è dettata dal solo istinto. Quello che può considerarsi illusione è credere che questo libero arbitrio sia essere padrone di tutto ciò che ci circonda, ma questa visione a mio parere non è affatto comune, perlomeno oggi. L'illusione è per lo più dovuta alle conseguenze della scelta che di per se è inevitabile.

Citazione:
Quando invece “realizziamo”che realmente non abbiamo mai fatto niente in modo veramente libero, che non abbiamo fatto altro che reagire ad innumerevoli stimoli e condizionamenti interni ed esterni, mentali e fisici, inconsapevolmente, soltanto allora possiamo avere la grande Intuizione, la fondamentale Comprensione: il Vero Libero arbitrio, non é il “nostro”ma quello del TUTTO.

Questo è giusto in quanto non esiste la libertà assoluta : il libero arbitrio è la possibilità di scelta (lo dice la parola stessa ed è di questo che tratta la discussione).

Citazione:
Allora si può Vedere oltre...si E’...Pura non Azione...Pura Coscienza del gioco cosmico.

Il concetto che vuoi esprimenre è vero, ma ricorda che la non-azione non esiste, in quanto la scelta di non-agire implica l'agire verso quel fine : il non-agire deriva da una scelta, e quindi la conseguenza della scelta è solo agire. Tra due possibilità di comportamento, scegliendo il non-agire tra queste, si avrà l'agire in una terza possibilità di comportamento.

Ciao.
Marco_532 is offline  
Vecchio 24-11-2003, 08.53.12   #18
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Question Causa ed effetto...azione circolare

La non azione é azione fatta con la Consapevolezza di non essere l'agente personale, quindi senza Ego.
Un azione eseguita con la presunzione di essere causa della stessa, é frutto
di non comprensione di essere invece effetto.
La consapevolezza neutra, osservante del fenomento, resta distinta da tutto ciò: vede l'unità di causa ed effetto.
Mirror is offline  
Vecchio 24-11-2003, 10.23.54   #19
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
per Mirror

Tu parli di concetti assoluti quasi fossero caramelle.... dovresti sapere che l'uomo per comprendere dati aspetti necessita di materializzazione attraverso l'uso della simbologia o glifo.... di fatto, questo induce alla soggettiva comprensione di un concetto oggettivo in quanto assoluto. Inoltre, chi parla di tal argomenti, tendenzialmente..lo fa con cognizione di causa, ovvero, con l'ausilio di un'esperienza... dubito che tu conosca l'assoluto, in caso contrario non avresti necessità di confronto. sbaglio?
deirdre is offline  
Vecchio 24-11-2003, 11.13.12   #20
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: Causa ed effetto...azione circolare

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror
Un azione eseguita con la presunzione di essere causa della stessa, é frutto
di non comprensione di essere invece effetto.

Inconfutabile è che l'agire è una conseguenza "causa effetto", ma fino a prova contraria l'azione presuppone l'esistenza di un soggetto operante, di colui che sceglie cosa fare.
Quando agisco , cioè sempre, esiste una "causa" che fa si che io reagisca; il fatto che io sia portato ad agire è effetto della stessa causa, e non l'agire in generale, in quanto sono io che scelgo il come agire. Lo sviluppo delle mie azioni, pur in un contesto forzato, in cui si hanno determinate possibilità di scellta, è sempre dipendente da me, in quanto soggetto operante, soggetto che tra le varie opzioni effettua una scelta e agisce. L'azione quindi è l'effetto della causa che sono costretto ad agire per mia natura, ma l'azione specifica, il comportamento, la direzione presa, la scelta, è operata da Me, in base alle mie conoscenze e ai miei "pensati" effetti che il mio agire potrebbe implicare, cioè in base al "fine" che mi prefiggo con quella determinata azione, in base a ciò che potrebbe essere effetto del mio agire che in questo contesto diviene "causa".

Ultima modifica di Marco_532 : 24-11-2003 alle ore 11.15.19.
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it