Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 04-10-2005, 14.54.49   #1
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
"La verità è una bugia che non è ancora stata svelata"

Scusami nexus se ho dato come nome ad una discussione la tua firma, ma mi piacerebbe approfondire questo punto.

Qual'è il significato che tu attribuisci a questa frase? Se ho ben capito, tu ti reputi relativista a pieno?

Potresti entrare più nel merito e spiegarmi meglio ciò che pensi riguardo a questo tema?

Grazie
epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 04-10-2005, 15.25.42   #2
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: "La verità è una bugia che non è ancora stata svelata"

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
Scusami nexus se ho dato come nome ad una discussione la tua firma, ma mi piacerebbe approfondire questo punto.

Qual'è il significato che tu attribuisci a questa frase? Se ho ben capito, tu ti reputi relativista a pieno?

Potresti entrare più nel merito e spiegarmi meglio ciò che pensi riguardo a questo tema?

Grazie
epicurus
Mi spavento sempre un pò quando qualcuno (o io stesso) cerca di inserirmi in una data categoria o in una data filosofia... relativismo, dunque... la questione non è semplice, magari tu sai per filo e per segno cosa sostiene questa posizione, mentre io non lo so... magari lo approfondirò...
la frase dunque: appena l'ho sentita (per radio, ma è tratta dall'ultimo film di Salvatores credo...) mi ha subito colpito per la semplicità con la quale esprime un'intera filosofia e si avvicina molto a ciò che penso... ovvero che non esiste una Verità, ma tante verità, tante quanti sono gli esseri viventi nell'universo... questo è relativismo? non so, ma penso che non sia lontano da ciò.
E così tutti hanno ragione e tutti ugualmente torto? Beh sì non vedo, per il momento altra via di uscita (mi sono iscritto al forum proprio per trovarla, ma penso che non riuscirò!).
ognuno a un proprio punto di vista ed a volte questi coincidono, ma ciò non vuol dire: tutti i credenti sono uguali, tutti gli atei sono uguali, tutti i relativisti sono uguali, tutti i realisti sono uguali... ecc... mi è impossibile identificarmi pienamente in una concezione, così come mi è impossibile farlo in politica...
Ma allora non sono convinto di ciò che dico? Pragmatismo in questo caso... non posso dimostrare il contrario e nessuno ha ancora potuto.
nexus6 is offline  
Vecchio 04-10-2005, 15.33.35   #3
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
questa mia posizione non so se riuscirò a mantenerla per tutta la vita, ma penso che un atteggiamento del genere sia "vantaggioso" in quanto cerca di capire cosa pensano gli altri senza troppi pregiudizi... mi dirai ma il fatto che non esista la Verità è un pregiudizio!! Già, farne a meno è impossibile bisogna comunque scegliere una posizione! La mia è che non ci sono posizioni valide ragionevolmente, ne scelgo quindi una che non esclude le altre! Attendo attacchi ferali alla mia posizione!

Anche la tua firma comunque mi piace molto.

Ultima modifica di nexus6 : 04-10-2005 alle ore 15.38.43.
nexus6 is offline  
Vecchio 04-10-2005, 19.36.48   #4
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
x nexus6

Credi nella logica paradossale? Ti chiedo questo per ciò che concerne la verità...

Elia
Elijah is offline  
Vecchio 05-10-2005, 11.37.34   #5
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Sono sincero, non so che cosa sia la logica paradossale. In che senso paradossale? Che va contro l'opinione generale? Oppure logica che contiene evidenti paradossi? Beh... in quest'ultimo senso il mio discorso è pieno di paradossi... io ho la mia verità, che è mia in quanto necessariamente vera solo per me, diversa dalle altre verità tutte necessariamente vere.
nexus6 is offline  
Vecchio 06-10-2005, 11.56.22   #6
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Re: Re: "La verità è una bugia che non è ancora stata svelata"

Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
la frase dunque: appena l'ho sentita (per radio, ma è tratta dall'ultimo film di Salvatores credo...) mi ha subito colpito per la semplicità con la quale esprime un'intera filosofia e si avvicina molto a ciò che penso... ovvero che non esiste una Verità, ma tante verità, tante quanti sono gli esseri viventi nell'universo... questo è relativismo? non so, ma penso che non sia lontano da ciò.
E così tutti hanno ragione e tutti ugualmente torto? Beh sì non vedo, per il momento altra via di uscita

Sapevi di essere un Anti-Socrate e un Pro-Protagora?

Comunque, io credo nel relativismo etico ed estetico, ma nutro molti dubbi sul relativismo della verità.
Insomma, l'etica e l'estetica sono pareri soggettivi sul mondo, che dipendono da come il soggetto percepisce il mondo. Così divengono legittimi tutti i punti di vista etici ed estetici, proprio per il fatto che sono GIUDIZI.

Invece la verità, cioè la reltà, è qualcosa di assai OGGETTIVO. Il soggetto per descrivere la realtà deve fare quello che faceva Einstein, cioè mettere da parte i fattori soggettivi e individuare solo ciò che di oggettivo vi è negli eventi.

Quindi, a mio parere, si può anche dire che tu abbia una tua verità soggettiva nella testa che differisce dalla mia, ma rimarrà sempre una verità oggettiva che sarà più esatta delle nostre due verità.

Se l'uomo non può conoscere la verità oggettiva, se vede ovunque opinioni diverse, non può rifugiarsi nel dire che ogni opinione vale, solo perchè non è in grado di identificare quella oggettiva per eccellenza.

Tutto ciò che ho detto in questo messaggio, non è in me certezza, ma solo temporanea credenza.

Ultima modifica di Dunadan : 06-10-2005 alle ore 11.58.01.
Dunadan is offline  
Vecchio 06-10-2005, 12.14.29   #7
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: Re: Re: "La verità è una bugia che non è ancora stata svelata"

Comprendo perfettamente il tuo punto di vista però:
1. non voglio essere compreso in una categoria piuttosto che in un'altra poichè questa non è che sia un'operazione sbagliata in sè, ma perchè come te sono ancora alla ricerca...
2. la verità cioè la realtà è qualcosa di oggettivo... beh qui sta il nocciolo della questione! La tua posizione è condivisibile, ma non riesco ancora ad accettarla in toto... forse tra qualche anno!
3. mettiamo che esista la realtà in sè questa non sarebbe conoscibile... qui il linguaggio mostra tutta la sua fallacia, non riuscendo a specificare il significato dei termini in questione...
4. Cosa vuol dire "ciò che c'è di oggettivo negli eventi"? c'è veramente qualcosa di oggettivo? Se siamo realisti sì, ma questa non è l'unica posizione... chi sbaglia? Possiamo NOI deciderlo? NO! E' lecito da qui dire allora la Verità in sè non esiste? Boh... da un lato dico di no, d'altro dico sì e non ho mezzi certi che mi consentano di scegliere con sicurezza una posizione. Si agisce naturalmente come se esistesse una realtà in sè, lo fa la scienza lo facciamo noi tutti i giorni.
nexus6 is offline  
Vecchio 06-10-2005, 12.16.03   #8
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Re: Re: Re: "La verità è una bugia che non è ancora stata svelata"

Citazione:
Messaggio originale inviato da Dunadan
Se l'uomo non può conoscere la verità oggettiva, se vede ovunque opinioni diverse, non può rifugiarsi nel dire che ogni opinione vale, solo perchè non è in grado di identificare quella oggettiva per eccellenza.
il mio non è un rifugio... si rifugiano semmai quelli che affermano con certezza che esiste la Verità! Posso dire che il mio sistema di pensiero si muove su due piani: uno metafisico, dove sono un "relativista", "scettico" spinto all'estremo... ed un altro pratico dove non posso che essere un "realista". Sto cercando un qualcosa che concili i due piani.

Ultima modifica di nexus6 : 06-10-2005 alle ore 12.24.36.
nexus6 is offline  
Vecchio 06-10-2005, 13.53.07   #9
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Dunque che relativismo?
Ho letto un pò della discussione sul tuo forum Filosofia Analitica http://www.freeforumzone.com/viewmes...60179&idd= 11 che ho scoperto da poco; riprendo il tuo ultimo intervento. (Epicurus sei tu, giusto?).
Ti posso dire:
1. io non posso possedere la Verità assoluta come neanche tu. Esiste la Verità assoluta? Non lo so ed il linguaggio non ci dà una mano.
2. la mia posizione è estremamente soggettiva: io non pretendo che il relativismo sia una posizione assunta da tutti.
3. ogni proposizione sul mondo è vera (o falsa) solo relativamente ad una persona? Non lo so. Ma se una persona crede fermamente nel creazionismo, io non posso fare nulla per fargli cambiare idea, anche se vi sono IDEE più ragionevoli, come quelle scientifiche; il punto sta che siano più ragionevoli per me non per lui, dunque il creazionismo è la sua verità e lui vive benissimo così. Ciò vale sia nella spiegazione del mondo sia nella morale. Io non cerco di imporre idee come fa la scienza, come fa la fede ecc... come fanno tutti d'altronde (questa è pura volontà di potenza!); ogni idea che uno ha è giusta PER lui e ciò ha un significato ontologico e pratico. Tu non puoi dimostrare il contrario, come neanche io.
4. i principi della logica (e altri) non riguardano il mondo. Questo me lo devi spiegare.
5. il relativismo non ha ragione, come dici tu, in assoluto.
6. che il relativismo abbia contraddizioni e non sia logico è chiaro!
7. la MIA tesi relativista non vuole imporsi come verità condivisa; un atteggiamento relativista, però, in campo morale mi pare necessario.
8. Io assumo la relatività della mia posizione relativista, come dici tu, ma non vedo il perchè della distruzione. La posizione relativistica è contraddittoria nell'ambito della spiegazione della realtà, ma non vedo perchè non sia sostenibile, nel campo suddetto, come nella morale.

io caro Epicurus non voglio "quantificare", come dici tu sul tuo mondo, il mio relativismo non ha questa intenzione... quando dico "ogni proposizione è relativa", lo è per me, ma se tu non sei relativista questo non ti deve disturbare.

Ultima modifica di nexus6 : 06-10-2005 alle ore 14.04.29.
nexus6 is offline  
Vecchio 06-10-2005, 16.59.51   #10
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
in conclusione la Verità e le verità sono esclusivamente idee umane a cui mi riesce difficile attribuire un qualcosa di assoluto.
nexus6 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it