Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 07-11-2005, 11.42.31   #11
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
x marcobiagini.

Interessanti argomentazioni.

Non so, come tutti su questa terra, se esiste o meno l'anima.

Solo una domanda vorrei porti:

Se ogni essere umano prima di nascere non era nulla e dunque non aveva anima perchè, quando questo termina il corso della sua vita, dovrebbe invece continuare a vivere attraverso l'anima?
Chiunque può notare una grossa contraddizione.
alessiob is offline  
Vecchio 07-11-2005, 11.45.47   #12
marcobiagini
Ospite
 
Data registrazione: 03-11-2005
Messaggi: 35
Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
Ti è venuto in mente che esistono anche altre scienze oltre la Fisica, che non ne sono il necessario prodotto? Ti è venuto in mente che oltre un certo grado di organizzazione nella materia si possono esplicare una serie di leggi non necessariamente riducibili a quelle della fisica?


Tutte le scienze naturali sono subordinate alle leggi della fisica e sono solo il prodotto di approssimazioni e semplificazioni di tali leggi. Nessuno stato di aggregazione della materia può generare leggi non riconducibili alle leggi della fisica. Prova a fare un esempio di tale ipotetiche leggi e facilmente ti dimostrerò che si tratta solo di modelli approssimativi con cui si descrivono successioni di processi fisici elementari. Tali leggi, essendo solo modelli approssimativi, ossia astrazioni , non sono reali, ma sono solo concetti con cui descriviano la realtà. Tali concetti esistono solo nella nostra mente e possono esistere solo se esiste la nostra mente. L'esistenza della nostra mente è un presupposto per l'esistenza di un qualunque concetto. Poichè tutte le proprietà olistiche sono solo modelli approssimati, ossia astrazioni, è ovvio che l'esistenza della vita psichica non può essere spiegata come proprietà olistica. (vedi il mio articolo "Contraddizioni scientifiche nel materialismo" per una discussione più dettagliata delle proprietà olistiche).


Marco
marcobiagini is offline  
Vecchio 07-11-2005, 11.51.50   #13
marcobiagini
Ospite
 
Data registrazione: 03-11-2005
Messaggi: 35
Citazione:
Messaggio originale inviato da Lord Kellian
Marco, cosa ne pensi della vita stessa, allora?
Anche la vita non è calcolabile dalle interazioni degli atomi.
Secondo te è sempre il creatore a dare la vita?
O la vita è una delle nostre tante arbitrarie definizioni? In realtà non c'e nessuna differenza fra vivente e non vivente?

Dipende da cosa intendi per vita. Se per vita intendi la vita biologica, allora essa consiste solo in successioni di processi di processi fisici elementari di natura cinetica ed elettromagnetica, quindi non c'è alcuna sostanziale differenza tra vivente e non vivente. Ma se per vita intendi la via psichica, allora, la differenza c'è, poichè la vita psichica trascende le leggi della fisica.
La vita psichica è il vero evento che trascende l'universo.

Ciao,

Marco
marcobiagini is offline  
Vecchio 07-11-2005, 11.56.32   #14
marcobiagini
Ospite
 
Data registrazione: 03-11-2005
Messaggi: 35
Citazione:
Messaggio originale inviato da alessiob
x marcobiagini.

Interessanti argomentazioni.

Non so, come tutti su questa terra, se esiste o meno l'anima.

Solo una domanda vorrei porti:

Se ogni essere umano prima di nascere non era nulla e dunque non aveva anima perchè, quando questo termina il corso della sua vita, dovrebbe invece continuare a vivere attraverso l'anima?
Chiunque può notare una grossa contraddizione.

Non vedo alcuna contraddizione. Il fatto che l'anima trascenda la realtà fisica, e quindi la realtà biologica, mi farebbe ritenere più ragionevole l'idea che l'anima sopravviva alla morte del corpo. Naturalmente non penso che questo possa essere dimostrato; io credo alla soppravvivenza dell'anima, ma questo è un atto di fede.
Al contrario ritengo che credere all'esistenza dell'anima ed alla natura trascendente della vita psichica non sia un atto di fede, ma una verità a cui si possa giungere per via razionale e scientifica.

Ciao,

marco
marcobiagini is offline  
Vecchio 07-11-2005, 12.01.03   #15
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da marcobiagini
Nessuno stato di aggregazione della materia può generare leggi non riconducibili alle leggi della fisica. Prova a fare un esempio di tale ipotetiche leggi e facilmente ti dimostrerò che si tratta solo di modelli approssimativi con cui si descrivono successioni di processi fisici elementari. Tali leggi, essendo solo modelli approssimativi, ossia astrazioni , non sono reali, ma sono solo concetti con cui descriviano la realtà. Tali concetti esistono solo nella nostra mente e possono esistere solo se esiste la nostra mente. L'esistenza della nostra mente è un presupposto per l'esistenza di un qualunque concetto. Poichè tutte le proprietà olistiche sono solo modelli approssimati, ossia astrazioni, è ovvio che l'esistenza della vita psichica non può essere spiegata come proprietà olistica. (vedi il mio articolo "Contraddizioni scientifiche nel materialismo" per una discussione più dettagliata delle proprietà olistiche).
Non ti potrebbe venire in mente che anche le leggi della fisica sono solo modelli approssimativi, ossia astrazioni, non sono reali, ma sono solo concetti con cui descriviamo la realtà? Tali concetti esistono solo nella nostra mente e possono esistere solo se esiste la nostra mente. L'esistenza della nostra mente è un presupposto per l'esistenza di un qualunque concetto.... anche del concetto chiamato "psiche"...
nexus6 is offline  
Vecchio 07-11-2005, 12.04.36   #16
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Citazione:
[i]:
Sarebbe assurdo ipotizzare che per certe direzioni iniziali , le biglie si mettono a generare pensieri anzichè urti; infatti le leggi della fisica non prevedono il pensiero come possibile evento generato dalle palle di un biliardo.
Lo stesso discorso vale per i processi chimico-fiici che avvengono nel cervello; ipotizzare che tali processi generino la nostra vita psichica equivale ad ipotizzare che le palle del biliardo possano generare pensieri o emozioni.

Ciao,

marco [/b]

...Ciao Marco...cosa ne pensi del fenomeno della autoorganizzazione della materia?...klara
klara is offline  
Vecchio 07-11-2005, 12.08.32   #17
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Talking Rispondo io

L'autoorganizzazione o è prevedibile dalle leggi della fisica, o è solo un nostro concetto aribitrario.
Lord Kellian is offline  
Vecchio 07-11-2005, 12.12.51   #18
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Io ho perfettamente compreso il nocciolo della questione: la fisica, a cui tutte le altre scienze dovrebbero sottostare, non riesce a spiegare la psiche e non lo possono fare neanche le altre scienze poichè comunque si dovrebbero subordinare alla fisica, giusto? E dunque rimane un vuoto nella spiegazione della psiche, che tu giustamente colmi con dio.

Puoi fisicamente e ragionevolmente e necessariamente e definitivamente escludere un processo, legge o fenomeno che non rientri nelle spiegazioni della fisica? No non lo puoi fare visto che affermi di aver dimostrato che esiste dio, che non si subordina alle suddette leggi......... ma dunque non potrebbero esistere una serie di ALTRE leggi non fisiche e che dunque sfuggono alla fisica, che potrebbero permettere di spiegare la mente?

Il tuo discorso non regge... anzi dimostra che sono necessarie le altre scienze per studiare la mente... e dimostra pure l'esistenza di leggi NON fisiche...

Ultima modifica di nexus6 : 07-11-2005 alle ore 12.22.40.
nexus6 is offline  
Vecchio 07-11-2005, 12.33.38   #19
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
CITO dal sito di Marco:

"Il fatto che per tentare di spiegare la vita psichica si debba ricorrere a tali concetti (complessità, informazione, ecc.), estranei alle leggi della fisica, è una ulteriore dimostrazione del carattere trascendente della vita psichica rispetto alla realtà fisica. Nessun concetto estraneo alle leggi della fisica è infatti necessario per spiegare i processi chimici, biologici, neurologici o cerebrali; tali processi sono spiegati dalle sole leggi della fisica. Si può affermare che le leggi della fisica sono la causa di tutti i processi fisici, chimici e biologici.
Se la spiegazione della vita psichica richiede l'introduzione di principi estranei alla fisica, questo significa che tale fenomeno trascende le leggi della fisica, ossia che tale fenomeno non è fisico, a meno che non si cambino le equazioni della fisica.

Come ho spiegato, però, cambiare le leggi della fisica significa cambiare tutte le soluzioni di tali equazioni, perdendo quindi tutti quei miliardi di soluzioni corrette che le leggi della fisica ci hanno dato. Poiché le leggi della fisica sono il fondamento di tutte le scienze naturali, cambiare le leggi della fisica significherebbe fare crollare tutta la scienza moderna e ripartire da zero. Ipotizzare un cambiamento delle leggi della fisica significa uscire dall'ambito scientifico ed entrare in quello della filosofia puramente speculativa."


Ribadisco quanto detto nel post precedente; il tuo buon discorso dimostra solamente che esistono leggi non fisiche e che sono necessarie altre scienze per analizzarle...
E poi ipotizzare un cambiamento delle leggi fisiche è presente:
1. nella natura delle suddette leggi;
2. nel metodo scientifico;
3. nella ragionevolezza degli addetti ai lavori non SCIENTISTI che sanno che le loro teorie sono solo descrittive e NON possono in alcun modo esaurire la realtà o almeno non è possibile dimostrarlo necessariamente.


Ultima modifica di nexus6 : 07-11-2005 alle ore 12.34.39.
nexus6 is offline  
Vecchio 07-11-2005, 12.41.31   #20
nexus6
like nonsoche in rain...
 
L'avatar di nexus6
 
Data registrazione: 22-09-2005
Messaggi: 1,770
Citazione:
Messaggio originale inviato da marcobiagini
Tutte le scienze naturali sono subordinate alle leggi della fisica e sono solo il prodotto di approssimazioni e semplificazioni di tali leggi. Nessuno stato di aggregazione della materia può generare leggi non riconducibili alle leggi della fisica. Prova a fare un esempio di tale ipotetiche leggi e facilmente ti dimostrerò che si tratta solo di modelli approssimativi con cui si descrivono successioni di processi fisici elementari.
Questo, Marco, ... è dogmatismo allo stato PURO! Ed anche della peggior risma visto che viene applicato alla scienza, trasformandosi inevitabilmente in SCIENTISMO!

E poi dimostrare con questo scientismo l'esistenza di dio mi sembra il massimo. Tutto il conoscibile DOVREBBE, come dici, essere subordinato alle leggi fisiche e ciò che non è conoscibile no! Ciò che non è conoscibile sfugge alla fisica poichè sfugge alla nostra ragione e dunque con essa pretendi di aver dimostrato ragionevolmente l'esistenza di dio??

Mi sto scaldando... meglio che vado a mangiare...

Ultima modifica di nexus6 : 07-11-2005 alle ore 12.46.35.
nexus6 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it