Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-01-2003, 23.53.24   #51
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
Nulla di ciò che dici ha peso, mio buon respirazzurro, e mi fa un poco sorridere che non ti accorga da solo di tale auto-attribuzione di assenza di significato.
“Nulla al mondo è oggettivo” questo è lo slogan (viva la banalità)a cui hai deciso di adeguare ogni tuo pensiero ed ogni pensiero altrui. Nessuno te lo vieta, per carità.
Hai deciso che Popper sia il tuo lume; i gusti, quelli sì che sono “soggettivi”, e si vede…
Il problema molto serio che sta dietro a tutto questo è che io ho intenzione di dare un peso alle mie come alle tue parole, ai miei pensieri come a quelle di Catharsis, Steppenwolf o Firenze: tu no.
Nega ogni dato oggettivo, fallo pure; le certezze fanno vivere meglio, si dice: sì, ma quelle false soprattutto! non c’è niente di peggio invece che sapere che c’è qualcosa di certo nella nostra esistenza ma che per trovarlo, scoprirlo e approfondirlo occorre faticare, lavorare, studiare, meditare: pensare. Certo, la tua via è piuttosto comoda: “nulla è certo, nulla è oggettivo!” con quale enfasi, con quale convinzione o, peggio, CON QUALE CERTEZZA ASSERISCI CHE NULLA E’ CERTO !!!
Troppe contraddizioni, mi dispiace.
Non desidero farti cambiare idea, ritengo che ognuno abbia un percorso del tutto personale e che nessuno abbia il diritto di mettersi su un piedistallo e definirsi il custode della Verità, soprattutto se allo stesso tempo spieghi che la verità non esiste e che la tua affermazione è l’unica eccezione a questa regola….





Cercasi pensiero & coraggio disperatamente.
david is offline  
Vecchio 04-01-2003, 01.06.48   #52
Respirazzurro
RESPIRAZZURRO
 
Data registrazione: 19-12-2002
Messaggi: 24
Francamente mi deludi sempre più.Ho fatto l'ultimo tentativo ma,senza rancore davvero e con la sincerità che mi contraddistingue,ti trovo veramente poco intelligente e molto impreparato.
Tu non vuoi conoscere il pensiero,tu vuoi un certo tipo di pensiero,a buon mercato,da edicola,non sai ribattere a niente,parli di contraddizioni ma non sai quali,e ogni volta quello che dici è basato su nessuna conoscenza.Ma qui non si parla dell'ultimo cantante rock,qui devi dire cose che dimostrino intelligenza,non basta fare slogan senza fondamenta.Popper poi,non è il mio lume,ma uno degli autori che si adattava meglio a farti capire l'ignoranza e la partigianeria da quattro soldi in cui ti rifugi .Non so se è più facile vivere con la tranquilla convinzione di una certezza,o sopravvivere con l'angoscia di sapere che nulla è certo.
Mi sembri un quattordicenne che crede di essere rivoluzionario mettendo in discussione tutto,hai la stesso sguardo intellettivo,solo che un ragazzino è giustificato,tu no.
E l'assurdo è che dici di volere la conoscenza,quando appena ti si mette in crisi,scappi dicendo"No no,tu non sei nessuno".
Poi veramente molte volte dai proprio l'idea di non capire niente,sei un pò ottuso.M'innervosisco quando m'accorgo di perdere tempo.
A chiosa del mio intervento dico"Per quanto mi riguarda,poi è chiaro che se affermo l'inesistenza di una Verità,vuol dire che quando parlo ritengo quello che dico non la vera via da seguire,ma la Mia teoria,comunque attuale e in divenire.Non mi contraddirei cosi banalmente" e cosa rispondi tu?"Ritengo che nessuno abbia il diritto di mettersi su un piedistallo e definirsi il custode della Verità, soprattutto se allo stesso tempo spieghi che la verità non esiste e che la tua affermazione è l’unica eccezione a questa regola"...ma ci sei o ci fai?
Capisci da te che ben altro livello mi aspetto per stimolare la conoscenza,non un venditore di idee senza fondamento.
Anzi le puoi anche vendere le tue idee,ma che siano efficaci,non che abbiano buchi dovunque.
Non ti è venuto in mente come mai nessuno fin ora ti è stato d'aiuto nell'intento che ti sei proposto nel forum?
O sei un genio che esprime cose inarrivabili,e questo è quantomeno improbabile,o...
Buona continuazione,se non rimani solo.
Respirazzurro is offline  
Vecchio 04-01-2003, 02.01.52   #53
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
Rispondere alle mie provocazioni con simili offese, con giudizi così pesanti nei miei confronti non mi sembra corretto. Sinceramente.

Meschino e molto codardo è l’appellarsi a chi la pensa come te per sminuire ciò che affermo: ti è così difficile tollerare chi non si omologa alla tua opinione?

Sorrido al solo pensare che tu, da poche righe e qualche battuta su un forum, ti metta a giudicare la cultura e soprattutto l’intelligenza di un interlocutore con cui non sei d’accordo.

Se anche fossi il solo su questo forum a pensare che non sia folle ritenere fondamentale la realtà dell’oggettività e che anzi sia folle il pensarne l’assoluta impossibilità non cambierò opinione per un eccesso di solitudine…

La tua reazione è il miglior commento possibile alla tua persona; mi basta il giudizio che in questo modo dai a te stesso per non prendermela troppo…
david is offline  
Vecchio 06-01-2003, 00.41.43   #54
A.E.1879
Ospite
 
Data registrazione: 05-01-2003
Messaggi: 3
Exclamation ......R.E....

Non è colpa tua...Se non capisce....................2 sono le cose infinite, l' universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima. Albert Einstein
A.E.1879 is offline  
Vecchio 10-01-2003, 00.08.41   #55
Arsello Trepalle
Ospite
 
Data registrazione: 07-01-2003
Messaggi: 16
Soluzione


questo è il mio primo post qua salve a tutti

secondo me l'unica via e lo scontro e la fusione tra questi due mostri:

la relatività etica deve avere una logica morale di fondo.

A presto raga
bello sto forum
Arsello Trepalle is offline  
Vecchio 10-01-2003, 19.09.32   #56
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
Smile ciao e benvenuto

prova a spiegare meglio cosa intendi, potrebbe essere interessante.

david is offline  
Vecchio 16-01-2003, 19.30.31   #57
Arsello Trepalle
Ospite
 
Data registrazione: 07-01-2003
Messaggi: 16
L’hai voluta te
Penso che il relativismo etico sia utile per allargare i confini della logica morale e per far riconoscere a tutti questa “Unica logica morale “ la quale non si dovrebbe prendere più spazio di quello che gli tocca ,cioè deve tutelare il bene dell’uomo ma non influire su questioni periferiche o non direttamente contigue a ciò, d’altra parte se la relatività morale non sottostà alla legge di logica morale va esonerata dal prendere la decisione.

Come un padre che lascia al figlio la libertà di scegliere su :
studi ,sesso ,passioni etc ma non su certi problemi come: crimine,suicidio,violenza,ille galità etc.

come il potere del nostro governo e le libertà di autogoverno di una regione.

Se sono stato chiaro avete assistito a u miracolo.

Ciao
Arsello Trepalle is offline  
Vecchio 16-01-2003, 23.56.59   #58
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
mmmmmhh,

vediamo un po' di capirci: seguendo il tuo sentiero potremmo vedere
la logica morale come una sorta di "costituzione", un testo base in qualche modo riconosciuto da tutti perchè riguardante temi, tanto per capirci, vitali;
Il relativismo etico come una sorta di federalismo individuale che permette un ambito più o meno vasto di libertà.

Potremmo essere anche su un sentiero buono: il fatto che possano coesistere entrambi i princìpi non è per niente una contraddizione, a patto però che si riesca a distinguere con una certa precisione gli ambiti sottostanti; mi spiego meglio:

quando si parla di LIBERTA' DI PENSIERO si dice una cosa a mio parere assolutamente vera, ma i fraintendimenti in merito sono molti:
siamo LIBERI di esprimere un'opinione, un'idea, ma non UN pensiero, bensì IL pensiero: il sentimento è individuale, tutto ciò che è inerente al nostro modo personale di "sentire", le nostre passioni. Ma il PENSIERO, inteso cioè come collegamento tra la nostra capacità individuale di vedere la realtà e la realtà stessa, può essere più o meno limitato, più o meno preciso: ma la realtà resta oggettiva.

Mai e poi mai la realtà può essere relativa a qualcosa d'altro da essa.

UN pensiero può essere tale perchè parte DEL PENSIERO, del LOGOS. Non è possibile avere un pensiero impreciso: quella è un'opinione, un'ipotesi, un pensiero in fieri, oppure un sentimento mascherato da pensiero (al giorno d'oggi è questa la forma più diffusa tra tanti finti pensatori...).

Se quindi il PENSIERO rappresenta, usando la tua metafora, la costituzione, i SENTIMENTI rappresentano il FEDERALISMO: ci si può attenere più o meno alla costituzione ma il testo resta quello.

david is offline  
Vecchio 20-01-2003, 01.41.43   #59
Arsello Trepalle
Ospite
 
Data registrazione: 07-01-2003
Messaggi: 16
Mmh bello

devo dissentire però
il pensiero è individuale come il sentimento e la realtà non possiamo localizzarla al millimetro purtroppo visto che ognuno ha la sua.

allora come fare?

basta seguire l'esempio del Cristo.
ciao
Arsello Trepalle is offline  
Vecchio 20-01-2003, 20.15.38   #60
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
Sul seguire le orme del Cristo dipende quale conoscenza abbiamo del Cristo stesso: per come lo intendo io sono d'accordo.

Sul fatto che la realtà non sia conoscibile al millimetro e che quindi sia un fenomeno personale non sono d'accordo: per te il triangolo ha tre angoli o quattro? Esistono a mio parere percezioni "oggettive" che il genere umano ha conquistato con la fatica e l'ingegno ( la storia della matematica e della geometria ne sono un esempio) e che sono inconfutabili e che quindi dimostrano la possibilità dell'oggettività.
Il nostro pensiero fa parte di quel mondo cristallino, e per quello lo comprende. I nostri sentimenti e le nostre opinioni sono invece il nostro mondo soggettivo: la comprensione dell'altro può essere grandissima ma mai perfetta.
david is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it