Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 20-02-2007, 18.27.23   #111
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
"Saranno giudicati, per il bene che fanno e hanno sempre fatto, ma saranno anche giudicati, perche' hanno lasciato la Chiesa. Fondata e Voluta da Gesu' Cristo"

Dunque tu metti sullo stesso piano il bene fatto per il prossimo e la fedeltà ad una istituzione ? Perchè non rileggi i passi evangelici dove questa questione è affrontata da Gesù ?

Si ma non aveva ancora Fondato la Sua Chiesa, e non aveva ancora Conferito agli Apostoli ,il potere di rimettere i peccati!

Non credi che l'amore per il prossimo sia il messaggio base del cristianesimo ? Se così è, come puoi equiparare tale amore con la fedeltà alla CCR ?

Vedi dipende sempre da come noi (non Dio)... intendiamo il Bene e l'Amore!
Non ho mai detto che i Protestanti siano indegni del cielo...affatto !!
Ti ho anche scritto, che tra loro ci sara' sicuramente chi sorpassera' qualche Cattolico.
Ti ho parlato solo di chi rinnega Cristo e la Sua Chiesa.
Rinnega, non che non condivide, Rinnega!!!!!



Vedi, mentre io posso tranquillamente giudicare positivamente quei cattolici che si adoperano per l'umanità indipendentemente dalla loro fede, tu non puoi, perchè giudichi in maniera negativa coloro che amano il prossimo ma non sono cattolici, capisci la differenza ?



Andrea, io la differenza la capisco e la conosco, mi chiedo..Tu????
Tu sei cosi sicuro, di avere capito la differenza?
Sei cosi' sicuro, di avere afferrato il concetto?
Vedi, io ho parlato solo di rinnegamento, cioe' di quelli che con la Chiesa hanno chiuso da tempo e per sempre!
Quindi e' una loro scelta, non mia o tua...ma loro!
Loro lo hanno voluto, con tutte le fibre del loro essere! irrimediabilmente.
E di questi ti o detto piu' volte, che rischiano la dannazione, ma non che vadano per certo all'inferno, solo che rischiano.
Non sono Dio, che Giudica e scruta i cuori!
Io prego solo, per la Salvezza eterna di tutti.
Ma non facciamo di Dio,un burattino con la barba celeste che applaude dal Cielo,come un gongolone, solo perche' all'uomo va bene cosi', qualunque cosa faccia!
Fuori dai sacramenti, che fai di bello?
Ti confessi al vento?
O pensi Dio troppo intelligente, per non avere mai pensato ad una Chiesa!
E' mai esistito Cristo? Oppure sono tutte balle?
Se e' mai esistito, perche' accettare la qualunque,quando ci conviene, e scartare tutto il resto del bagaglio?
Grazie ..ma io saprei fare di meglio...quando Gesu' parlava di inferno lo faceva per gli Ebrei del suo tempo, idem quando parlava di peccati anche difficilmente perdonati,invece quando parlava di amore e di Misericordia, no!!! questo lo diceva anche per me!
Trovi che sia tutto giusto? Io personalmente dico di no!
Dammi dieci minuti, e ti distruggo una religione! Qualunque essa sia!
Anche noi, ci portiamo dietro un triste passato, fatto di massacri, di inquisizioni, di crociate...
Tutto giusto, ma e' un errore imperdonabile, pensare che questa sia sempre stata la Chiesa di Cristo.
La Chiesa di Cristo e' stata FONDATA sul Suo stesso Sangue, sul sangue dei Suoi Martiri e dei Suoi Santi, la Chiesa, ha saputo portare al mondo il Lieto Annunzio di Cristo, Via Verita' e Vita!
Ovvio che tra le verita' c'e' anche quella della dannazione e del rischio di allontanarsi da Dio per sempre, ma tienilo sempre a mente..con la nostra Volonta'!
Pero' ovviamente, chi Rinnega volontariamente la Chiesa e i Sacramenti,rischia molto ma molto di piu'!
E poi fino ad ora, non ti ho mai sentito giudicare positivamente, nessun Cattolico!











Io sono aperto alla pluralità delle fedi, tu invece rinneghi che una persona fuoriuscita dalla CCR sia gradita agli occhi di Dio per le sue meravigliose opere d'amore.



Anche qui..dipende sempre, cosa intendiamo per apertura alle fedi!
Te lo ripeto, non e' che a Dio piace, se uno gli volta le spalle!
Anche se poi in altre religioni fa tutte le opere degne del Cielo!
Perche' non le ha fatte nella sua di Religione?
Con Dio non si scherza, e Lui, ama prenderci davvero sul serio!
Oggi, va bene la legge del divorzio...non mi va piu' bene la donna o l'uomo, con cui ho condiviso una vita, e cosa faccio?....
La/Lo cambio!!!!!!!!!!
Ma e' giusto per Dio?


Ciao
Andrea


Ciao
Massimiliano
massylety is offline  
Vecchio 21-02-2007, 13.51.49   #112
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Caro Massimiliano,

continui a svicolare, a spostare la questione da un ambito all’altro dando risposte evasive. Ti ho già detto che stiamo parlando unicamente dei fuori usciti dalla CCR che hanno abbracciato per loro scelta il protestantesimo, dunque non continuare a ribadire che tu stai parlando di costoro perché anche io sto parlando solo di questi e mi sembra di essere stato chiaro nel mio esempio. Tutte le frasi che ho scritto si riferiscono a costoro.

Riassumendo, la domanda rimane sempre la solita, per te sono più importanti le azioni (amore per il prossimo, bontà, carità, fratellanza) o la fede nella CCR ?

Inutile rispondere entrambi perché significa che se manca uno dei due requisiti la persona comunque non si salverà, il che significa che costoro (sempre quelli del mio esempio) verranno dannati unicamente perché non credono alla CCR nonostante siano tra le persone più buone che ci siano su questo malvagio pianeta. Perchè non scrivi chiaro e tondo senza giri di parole che secondo te tutti quelli che escono dalla CCR non si salveranno ? Di fatto lo hai scritto più volte e poi subito dopo ti sei rifiugiato in altre frasi per ridimensionare la portata di cotanta condanna.

La questione è semplice, secondo te, per quanto possano essere buoni e amorevoli, coloro che escono dalla CCR verranno dannati. Io credo che ad oggi, una posizione del genere sia del tutto insostenibile perchè rinnega l'essenza stessa del cristianesimo.

Duqnue se ciò è errato ne consegue che anche coloro che escono dalla CCR possono salvarsi conducendo una vita virtuosa e mettendo dinnanzi a tutto l'amore per se stessi e per il prossimo.


Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 21-02-2007, 16.08.37   #113
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero
Caro Massimiliano,

continui a svicolare, a spostare la questione da un ambito all’altro dando risposte evasive. Ti ho già detto che stiamo parlando unicamente dei fuori usciti dalla CCR che hanno abbracciato per loro scelta il protestantesimo, dunque non continuare a ribadire che tu stai parlando di costoro perché anche io sto parlando solo di questi e mi sembra di essere stato chiaro nel mio esempio. Tutte le frasi che ho scritto si riferiscono a costoro.

Riassumendo, la domanda rimane sempre la solita, per te sono più importanti le azioni (amore per il prossimo, bontà, carità, fratellanza) o la fede nella CCR ?

Inutile rispondere entrambi perché significa che se manca uno dei due requisiti la persona comunque non si salverà, il che significa che costoro (sempre quelli del mio esempio) verranno dannati unicamente perché non credono alla CCR nonostante siano tra le persone più buone che ci siano su questo malvagio pianeta. Perchè non scrivi chiaro e tondo senza giri di parole che secondo te tutti quelli che escono dalla CCR non si salveranno ? Di fatto lo hai scritto più volte e poi subito dopo ti sei rifiugiato in altre frasi per ridimensionare la portata di cotanta condanna.

La questione è semplice, secondo te, per quanto possano essere buoni e amorevoli, coloro che escono dalla CCR verranno dannati. Io credo che ad oggi, una posizione del genere sia del tutto insostenibile perchè rinnega l'essenza stessa del cristianesimo.

Duqnue se ciò è errato ne consegue che anche coloro che escono dalla CCR possono salvarsi conducendo una vita virtuosa e mettendo dinnanzi a tutto l'amore per se stessi e per il prossimo.


Saluti
Andrea

Ciao Andrea.
Invece mi accorgo che Tu al contrario, continui ad evitare le domande che una dopo l'altra, ti pongo nei miei numerosi interventi.
Fatto questo, che tende a sottolineare, che non cerchi nessuno scambio di idee e quantomeno, un dialogo civile ed educato, fosse anche religioso o interreligioso come lo definisci Tu.
Rispondi prima alle domande che ti ho posto, e io poi, ti rispondero' quanto segue.
1) hai compreso il significato Rinnegare?
2) Gesu' e' presente nella Chiesa Cattolica..dove cercarlo allora, per chi era consapevole di questo?
3) Esistono i Sacramenti..quindi mi confesso al vento?
e tralascio tutte le altre, poiche' ci divulgheremmo, in sterili discussioni da bar.
4) per ultima cosa ti chiedo: ti ho forse detto, che i Protestanti andranno dannati, e se si, ricordi il perche'?
Penso che dovresti cominciare, a trovare rsiposte dentro di Te, poi potrai comprendere quelle degli altri.
Ciao, un caloroso abbraccio anche a Te..e una buona giornata.
massylety is offline  
Vecchio 21-02-2007, 17.11.53   #114
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Se non ho risposto è perchè le domande non c'entrano con il cuore della questione. Tuttavia se per te è fondamentale che io risponda lo faccio, mi auguro unicamente che non inizierai a disquisire delle mie risposte tralasciando il nocciolo della questione che è quello che ho esposto nel mio post precedente.

venendo alle tue domande:

"1) hai compreso il significato Rinnegare?"

Seguendo le tue parole, rinnega chi è stato battezzato nella CCR e poi da adulto in maniera cosciente decide di convertirsi ad un'altra religione, compreso il protestantesimo


"2) Gesu' e' presente nella Chiesa Cattolica..dove cercarlo allora, per chi era consapevole di questo?"

Se costui crede che Gesù sia meglio presente nel protestantesimo, facendo ciò non rinnega Cristo ma anzi lo cerca con tutto il cuore.

"3) Esistono i Sacramenti..quindi mi confesso al vento?"

La confessione è professata anche in alcune chiese protestanti

"4) per ultima cosa ti chiedo: ti ho forse detto, che i Protestanti andranno dannati, e se si, ricordi il perche'?"

Perchè secondo te uscendo dalla CCR hanno rinnegato Cristo, ma ti ho detto che secondo loro non lo hanno fatto, anzi si sono avvicinati di più al messaggio cristiano proprio uscendo dalla CCR. Non credi che sia davvero crudele quel Dio che danna i suoi figli perchè in cuor loro cercano di esserGli più vicino ??!

Ciao
Andrea

Ultima modifica di spirito!libero : 22-02-2007 alle ore 09.53.11.
spirito!libero is offline  
Vecchio 22-02-2007, 18.09.02   #115
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Inutile andare oltre.
Chi e' fuori,lo e', perche' ha fatto una scelta consapevole e definitiva, in maniera irrimediabile, parlo e mi riferisco solo a costoro.
Chi lo ha fatto, sapendo a cosa andava incontro, allora rischia davvero e tanto.
Se lo ha fatto nel suo cuore, per rinnegare la sua Chiesa!
Leggendo il Vangelo, notiamo anche queste Parole: "Il Figlio dell'uomo se ne va, secondo quanto e' scritto di Lui, pero' guai, a colui per il quale,il Figlio dell'uomo sara' tradito!"..."Sarebbe meglio per quell'uomo, non essere mai nato!"
massylety is offline  
Vecchio 22-02-2007, 20.05.36   #116
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Come sospettavo, mi hai proposto delle domande per evitare di rispondere direttamente.

Sai perchè non hai il coraggio di dire chiaramente ciò che pensi ? Perchè sai benissimo che è contro ogni buon senso, che è contro tutto ciò che ami del cristianesimo, ovvero la misericordia, la bontà, la fratellanza, dunque dover scrivere direttamente, nero su bianco, che secondo te agli occhi di Dio conta più la fedeltà ad una istituzione che le azioni d'amore nei confronti del prossimo, provoca in te una sorta di conflitto che nemmeno tu sai spiegare.

Bene, tale contraddizione interiore deriva dal fatto che la nostra sinderesi, ovvero la capacità intuitiva di comprendere cosa è bene e cosa è male, ti suggerisce continuamente che non vi è alcun torto in colui che ama il prossimo, che si prodiga per gli altri e che mette in pratica le parole di Gesù, mentre la tua formazione ecclesiastica (errata peraltro perchè la CCR ha abbandonato la tua posizione da anni), ti impone di dire che è fondamentale, ai fini della salvezza, essere cattolici.

Fortunatamente oggi abbiamo maturato una idea morale molto diversa da quella medievale, sappiamo cioè che è in errore solo chi sa di compiere azioni malvagie o errate. Chi invece è intimamente convinto di agire per il bene e per la giustizia e si adopera per il prossimo, non può in alcun modo essere considerato colpevole di alcunchè. Dunque se un cattolico crede fermamente che la CCR sbagli, che sia un'organizzazione di uomini, che non segua più il messaggio di Gesù, non solo fa benissimo a cambiare religione, ma diventa un suo dovere morale. Se poi costui è anche un uomo virtuoso, allora non solo sarà salvato, ma avrà un posto d'onore nel luogo in cui tutti andremo.

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 22-02-2007, 23.03.46   #117
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Citazione:
Originalmente inviato da massylety
Inutile andare oltre.
Chi e' fuori,lo e', perche' ha fatto una scelta consapevole e definitiva, in maniera irrimediabile, parlo e mi riferisco solo a costoro.
Chi lo ha fatto, sapendo a cosa andava incontro, allora rischia davvero e tanto.
Se lo ha fatto nel suo cuore, per rinnegare la sua Chiesa!
Leggendo il Vangelo, notiamo anche queste Parole: "Il Figlio dell'uomo se ne va, secondo quanto e' scritto di Lui, pero' guai, a colui per il quale,il Figlio dell'uomo sara' tradito!"..."Sarebbe meglio per quell'uomo, non essere mai nato!"

C'è una contraddizione, caro Massimiliano, che forse tu da credente non metti in conto.
Quella che il rinnegare qualcosa presuppone comunque l'azione di credere.
Evidentemente non è possibile allontanarsi consapevolmente da una fede che di fatto non è mai esistita.
Non penso che sia logico per un credente stabilire un giorno, di punto in bianco, di rinnegare qualcosa in cui crede per una specie di dispetto.
Verso chi? Verso la chiesa forse? E perche' mai dovrebbe farlo se solo intuisse che la chiesa rappresenta uno strumento voluto da Cristo?
Non mi convince.
Non credo che sia così; anzi al contrario penso che per alcuni la fede sia qualcosa di estremamente importante e che non vada nè confusa nè svilita con l'accettazione di compromessi.
Ci sono persone che preferiscono il rischio della dannazione all'ipocrisia, e credo vadano rispettate.
E forse nel loro operato rendono un servizio spirituale maggiore e puro, seppur svincolato da qualsiasi credo.

Non è cosa umana il giudizio - se esiste - divino.
cannella is offline  
Vecchio 23-02-2007, 06.58.16   #118
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Sbaglio o questi versetti sono pertinenti?


Romani 13:8 Non abbiate altro debito con nessuno, se non di amarvi gli uni gli altri; perché chi ama il prossimo ha adempiuto la legge.

Romani 13:9 Infatti il «non commettere adulterio», «non uccidere», «non rubare», «non concupire» e qualsiasi altro comandamento si riassumono in questa parola: «Ama il tuo prossimo come te stesso».

Romani 13:10 L'amore non fa nessun male al prossimo; l'amore quindi è l'adempimento della legge.


Romani 15:2 Ciascuno di noi compiaccia al prossimo, nel bene, a scopo di edificazione.
Lucio P. is offline  
Vecchio 23-02-2007, 07.35.57   #119
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Citazione:
Non è cosa umana il giudizio - se esiste - divino.
direi proprio il contrario
il giudizio è cosa umana
in Dio non può esistere nulla di tutto ciò
essendo al disopra di ogni umana debolezza
quale questa umanissima voglia di confrontare
e giudicare (il mio papà è migliore del tuo, il mio
bucato è più bianco etc.....)
Quando cade anche l'ultimo velo, quello del giudizio,
esiste solo amore incommensurabile, accoglienza al di là
e al di sopra di qualunque miseria e debolezza...
la stessa compassione è qualcosa di profondamente umano
che costringe i Maestri a tornare, a rinunziare alle gioie
del Nirvana per riimmergersi nella nostra dimensione.
Anche Gesù tornerà è scritto ed avverrà
ma certamente non potrà mai mettere piede su una terra così
divisa e maltrattata, penso proprio che se la divisione
non diverrà condivisione......dovremo aspettare ancora
qualche tempo.
paperapersa is offline  
Vecchio 23-02-2007, 10.31.05   #120
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Riferimento: Oggi si è adempiuta la scrittura che voi avete udita

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
direi proprio il contrario
il giudizio è cosa umana
in Dio non può esistere nulla di tutto ciò
essendo al disopra di ogni umana debolezza
quale questa umanissima voglia di confrontare
e giudicare (il mio papà è migliore del tuo, il mio
bucato è più bianco etc.....)
Quando cade anche l'ultimo velo, quello del giudizio,
esiste solo amore incommensurabile, accoglienza al di là
e al di sopra di qualunque miseria e debolezza...
la stessa compassione è qualcosa di profondamente umano
che costringe i Maestri a tornare, a rinunziare alle gioie
del Nirvana per riimmergersi nella nostra dimensione.
Anche Gesù tornerà è scritto ed avverrà
ma certamente non potrà mai mettere piede su una terra così
divisa e maltrattata, penso proprio che se la divisione
non diverrà condivisione......dovremo aspettare ancora
qualche tempo.

Infatti intendevo proprio questo, ovvero che il giudizio è umano; mi scuso per essermi spiegata male
cannella is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it