Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 08-02-2007, 17.11.00   #1
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

IN DIFESA DELLA FEDE
Evoluzione o Creazione?


Sai che ci vuole molta più fede per dichiararsi atei piuttosto che credenti? (articolo quasi completo)

““ C’erano una volta tre elementi: Protoni, Neutroni, Elettroni, questi elementi fondamentali dell’universo, come siano venuti fuori non lo sappiamo! Forse parliamo di trenta o quaranta miliardi di anni or sono. Comunque tempo fa essi iniziarono a moltiplicarsi. Dunque questo ammasso di protoni, neutroni e elettroni ha dato origine all’esistenza dell’uomo che noi oggi conosciamo. Una gran quantità si ammassò formando così la terra, un’altra massa formò il sole, la luna, i pianeti.
Fu per caso che il sole andò a piazzarsi ad una distanza precisa facendo in modo che sulla terra gli elettroni, i protoni e neutroni, da morti divenissero vivi. Poi arriva l’acqua, come si è formata? Forse per caso? Quindi si svilupparono i primi esseri monocellulari. Siamo vivi! Esclamarono. Chissà perché gli esseri umani hanno una sorte diversa! Prima nascono e poi muoiono, noi da morti diventiamo vivi, per poi però morire ancora, non è che nasciamo come succede a loro! Noi siamo morti, inorganici, spenti; poi viviamo! Insomma, come definirlo:
Un vero spasso monocellulare! Dunque questi esseri inorganici, monocellulari hanno detto:
Perché non diventare pluricellulari? Fu così, per caso, che si svilupparono organismi con più cellule. Il “ caso”, chissà quanto si sarà dato da fare e dopo molti miliardi di anni di lavoro incessante, esperimenti, fallimenti e sconfitte, ad un certo punto spunta la cellula animale. Orbene, una cellula della pelle che ancora non sapeva di essere tale, decide di diventare globulo rosso; l’altro di essere un globulo bianco. Sapete quanto ci è voluto a trasformarvi dice il caso? Perlomeno due o tre miliardi di anni! Ma ecco, qualcuno si fa avanti: sono i cromosomi della famiglia del DNA! Ogni volta che una cellula voleva prendere una iniziativa personale, arriva lui il re della “famiglia” DNA, e con prepotenza esclama: tu devi essere unghia! Insomma, un gran pandemonio in questi miliardi di anni; in cui il “caso” l’ha fatta da padrone.

Vasi sanguigni, cellule cerebrali, articolazioni, un gran da fare per far sorgere il capolavoro per eccellenza: “l’uomo”. Non è stato facile dargli intelligenza, dargli lo spirito! Per caso ci saranno voluti almeno otto o forse dieci miliardi di anni perché imbroccasse la strada giusta, ma alla fine c’è là fatta. Quaranta miliardi di anni per compiere casualmente un’opera d’arte.
L’uomo ha preso una forma definita, non cambia, e a un certo punto le cellule, che prima si organizzavano, finiscono per perdere la loro intraprendenza; hanno finito di generarsi autonomamente. Non hanno cioè generato un altro cuore, neanche la terza mano, anzi quelli che hanno un cromosoma in più o in meno finiscono per avere seri problemi.

Dunque, le cose possono cambiare da sole e svilupparsi secondo una propria legge di funzionamento? E’ forse un caso oppure una discussione democratica che a un certo punto gli atomi o elettroni decisero di:
“Vogliamo divenir ferro”, “Vogliamo divenir azoto” o ancora, “Vogliamo divenire idrogeno”? Fu poi semplicemente per caso che il volume dell’azoto fu quattro volte il volume dell’ossigeno, rendendo così possibile la vita animale e vegetale, o anche questa fu una discussione democratica degli elementi che compongono la materia?
E’ generalmente nota la legge secondo la quale, la materia riscaldata si dilata e raffreddata si restringe. Ma esiste una eccezione rappresentata dall’acqua, la quale si dilata a una temperatura di quattro gradi sotto zero e galleggia in superfice sotto forma di ghiaccio. Ciò permette ai pesci e alle piante acquatiche di sopravvivere sul fondo là dove, se così non fosse sarebbero schiacciati e perirebbero se il ghiaccio fosse stato più pesante dell’acqua. Come spiega questi fenomeni colui che si ritiene ateo, colui che vuole ignorare l’Iddio Creatore?
Forse che all’inizio l’acqua vedendo la monotona uniformità della legge della dilatazione e della contrazione disse a se stessa di voler cambiare? Fu così che la legge universale venne mutata per accondiscendere ai desideri dell’acqua? Oppure quest’alterazione, di cui beneficiano tante creature viventi nell’acqua avvenne anch’essa per puro caso?
Tutti sanno che la combinazione di H2O forma l’acqua che è fonte inesauribile. Essa è indispensabile agli esseri umani e alle cose viventi. Furono forse gli atomi dell’idrogeno e dell’ossigeno commossi dinanzi a tale necessità di noi uomini, animali e piante; quindi conoscendo la chimica, decisero di unirsi nelle giuste proporzioni fornendo così, acqua in abbondanza?
Sappiamo che fra l’asse intorno al quale la terra compie il movimento di rivoluzione e l’Equatore esiste una differenza di ventitre gradi e mezzo, questa differenza rende possibili le quattro stagioni e l’alternarsi del giorno e della notte, vitali per la presenza della vita sul pianeta. La materia che forma la terra si inclinò spontaneamente del giusto angolo regolando così la velocità della propria rotazione a quella esattamente voluta, in previsione dei nostri bisogni? O ancora una volta il “caso”, l’ha fatta da padrone?

L’ingenuità e la presunzione conducono l’uomo ad un concetto sull’universo avvilente, dove l’essere umano è il centro di tutto. Questo pensiero abbracciato anche dalla New-Age o Nuova Era, è l’inganno più grande che Satana abbia mai perpetrato ai danni dell’uomo. Il miserabile lotta per dimostrare le sue teorie, chi conosce Dio esplora voracemente il creato.
La mentalità umana è intrisa, per cause spirituali, di messaggi contrari a Dio, alla Verità e alle sue leggi.
Il cervello ha creato delle sinapsi su convinzioni false, che la Bibbia chiama “efficacia d’errore”

2Tessalonicesi 2:11 E per questo Dio manderà loro efficacia di errore, perché credano alla menzogna,


L’unica via di scampo per l’uomo è l’accantonamento dell’orgoglio, del proprio “IO”. Egli deve modificare con una attenta analisi le circostanze; quindi con spirito di preghiera chiedere a Dio di demolire e sostituire le convinzioni false radicate nel proprio cuore.
Perché ostinarsi dunque, e non voler accettare ciò che la Bibbia dice a riguardo della creazione?

Salmi 19:1 <<Al maestro del coro. Salmo di Davide.>> I cieli raccontano la gloria di Dio e il firmamento dichiara l'Opera delle sue mani.
Salmi 104:5 Egli ha fondato la terra sulle sue basi; essa non sarà mai smossa in eterno,

Salmi 104:13 Dalle sue stanze superiori egli dà acqua ai monti; la terra è saziata col frutto delle tue opere.

Salmi 147:17 Getta la sua grandine come a pezzi; chi può resistere al suo freddo?

Giobbe 37:10 Al soffio di Dio si forma il ghiaccio e la distesa delle acque si ritira.

Romani 1:20 Infatti le sue qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, essendo evidenti per mezzo delle sue opere fin dalla creazione del mondo, si vedono chiaramente, affinché siano inescusabili.

Amico-amica, alla luce di quanto hai letto ti rendi conto fino a che punto poni fede nel “caso”?
Non persistere nella tua cecità spirituale, ma afferra per fede ciò che la Bibbia dice.””

Che il Signore sia con tutti voi

Ciao da Lucio

Torino, 08/02/07
Lucio P. is offline  
Vecchio 09-02-2007, 13.17.32   #2
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

L’uomo fisico è la risultante di miliardi di anni di evoluzione. Nel lungo corso dell’evoluzione il rivestimento si è progressivamente affinato fino a essere idoneo all’azione dello Spirito. Il processo dell’incarnazione ha avuto dapprima lo scopo di organizzare e sviluppare i corpi, fisico, astrale e mentale, al fine di preparare gli strumenti per la manifestazione dello Spirito.
Organizzati e sviluppati i corpi, astrale e mentale, nasce nell’uomo il corpo di coscienza. È il corpo spirituale che dovrà svilupparsi anch’esso per proseguire il suo cammino evolutivo oltre l’uomo.

La spinta evolutiva.
La vita è una scuola. Gli uomini non vengono sulla terra per manifestare le proprie qualità, per godersi la vita o per altro simile motivo, ma vengono per imparare attraverso le esperienze.
L’evoluzione non avrebbe senso e continuità senza la legge di causa e di effetto e senza l’esistenza di un “ quid “ trascendente la materia ( anima ) reincarnatesi nelle diverse forme sempre più organizzate e sempre più tendenti a organizzarsi.
La mèta dell’evoluzione è la formazione e lo sviluppo della coscienza.
Il compimento dell’evoluzione sulla terra avverrà quando l’uomo avrà realizzato l’Amore.

L’evoluzione è legge di vita.
Lo scopo della vita è il perfezionamento attraverso l’evoluzione: per questo si nasce, a questo fine si vive e si muore, e, si può aggiungere, che per questo si soffre, mentre si attua la necessaria trasformazione di sé che ci fa divenire migliori.

Gesù ha detto: “Siate perfetti come il Padre, ecc…” e come si farebbe a divenirlo senza un progressivo cambiamento di noi stessi, cioè evolvendo? Non si potrebbe davvero pretendere di divenire migliori senza eliminare da noi ciò che è negativo per acquistare quando vi è di più positivo. Ma ciò porta con sé, nella trasformazione, momentanea sofferenza.

Si evolve prendendo coscienza del Principio divino che è in noi, l’Io spirituale, la Scintilla divina “l’angelica farfalla” che deve ritornare là, dove partì; “senza schermi” liberata da veicoli (il corpo fisico, astrale e mentale) di cui si servi nel suo viaggio per le vie dei mondi.

L’uomo vive in vari piani di esistenze attraverso l’evoluzione.
Questi piani non sono luoghi, ma stati di coscienza.
L’evoluzione è individuale, personale di ciascuno.
Evoluzione significa anche RINASCITA .

Gesù nel Vangelo non mancò di accennare più volte a questa Verità per chi avesse avuto “ le orecchie per intendere “ Le fece esplicitamente nel caso di Elia, reincarnato in Giovanni Battista.
“ E se lo volete accettare, è lui quell’Elia che deve venire. Chi ha orecchie da intendere intenda “ (Matteo, 11,14-15).
Anche altri dicevano di Giovanni Batista: “ E’ Elia “ (Mc. 6,15)
“ Ma vi assicuro che Elia è gia venuto, è non l’hanno riconosciuto, ma lo hanno trattato come hanno voluto, cosi anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire da parte loro.” “ allora i discepoli compresero che aveva parlato di Giovanni Battista. “ ( Matteo, 17,11 )

Quando Gesù chiese ai suoi discepoli : “ che dicono gli uomini che io sia? “ Essi risposero: “chi dice Giovanni Batista, chi Elia, e chi uno dei profeti ”. ( Mc. 8,27-28.)
Dunque anche il popolo credeva che i profeti potessero tornare a rinascere.
Mi fermo qui.


Ciò che per il bruco è la fine del mondo
Per il resto del mondo è una bella farfalla.
Lao-tzu
salvatoreR is offline  
Vecchio 09-02-2007, 13.57.07   #3
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

corpo astrale, mentale e spirituale che addirittura si ritrovano nella tradizione egizia (da cui a mio avviso derivano più o meno tutte le "branche" successive)

qualcuno addirittura arrivò a dire che ognuno può arrivare a sperimentare l'ultimo grado qui.

beh io la ritengo molto "verosimile"
ma che tutto ciò senza "amore"non porta a nulla e non è nemmeno realizzabile.

Ciao
turaz is offline  
Vecchio 09-02-2007, 17.41.50   #4
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

Citazione:
Originalmente inviato da salvatoreR
L’uomo fisico è la risultante di miliardi di anni di evoluzione. Nel lungo corso dell’evoluzione il rivestimento si è progressivamente affinato fino a essere idoneo all’azione dello Spirito. Il processo dell’incarnazione ha avuto dapprima lo scopo di organizzare e sviluppare i corpi, fisico, astrale e mentale, al fine di preparare gli strumenti per la manifestazione dello Spirito.
Organizzati e sviluppati i corpi, astrale e mentale, nasce nell’uomo il corpo di coscienza. È il corpo spirituale che dovrà svilupparsi anch’esso per proseguire il suo cammino evolutivo oltre l’uomo.

La spinta evolutiva.
La vita è una scuola. Gli uomini non vengono sulla terra per manifestare le proprie qualità, per godersi la vita o per altro simile motivo, ma vengono per imparare attraverso le esperienze.
L’evoluzione non avrebbe senso e continuità senza la legge di causa e di effetto e senza l’esistenza di un “ quid “ trascendente la materia ( anima ) reincarnatesi nelle diverse forme sempre più organizzate e sempre più tendenti a organizzarsi.
La mèta dell’evoluzione è la formazione e lo sviluppo della coscienza.
Il compimento dell’evoluzione sulla terra avverrà quando l’uomo avrà realizzato l’Amore.

L’evoluzione è legge di vita.
Lo scopo della vita è il perfezionamento attraverso l’evoluzione: per questo si nasce, a questo fine si vive e si muore, e, si può aggiungere, che per questo si soffre, mentre si attua la necessaria trasformazione di sé che ci fa divenire migliori.

Gesù ha detto: “Siate perfetti come il Padre, ecc…” e come si farebbe a divenirlo senza un progressivo cambiamento di noi stessi, cioè evolvendo? Non si potrebbe davvero pretendere di divenire migliori senza eliminare da noi ciò che è negativo per acquistare quando vi è di più positivo. Ma ciò porta con sé, nella trasformazione, momentanea sofferenza.

Si evolve prendendo coscienza del Principio divino che è in noi, l’Io spirituale, la Scintilla divina “l’angelica farfalla” che deve ritornare là, dove partì; “senza schermi” liberata da veicoli (il corpo fisico, astrale e mentale) di cui si servi nel suo viaggio per le vie dei mondi.

L’uomo vive in vari piani di esistenze attraverso l’evoluzione.
Questi piani non sono luoghi, ma stati di coscienza.
L’evoluzione è individuale, personale di ciascuno.
Evoluzione significa anche RINASCITA .

Gesù nel Vangelo non mancò di accennare più volte a questa Verità per chi avesse avuto “ le orecchie per intendere “ Le fece esplicitamente nel caso di Elia, reincarnato in Giovanni Battista.
“ E se lo volete accettare, è lui quell’Elia che deve venire. Chi ha orecchie da intendere intenda “ (Matteo, 11,14-15).
Anche altri dicevano di Giovanni Batista: “ E’ Elia “ (Mc. 6,15)
“ Ma vi assicuro che Elia è gia venuto, è non l’hanno riconosciuto, ma lo hanno trattato come hanno voluto, cosi anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire da parte loro.” “ allora i discepoli compresero che aveva parlato di Giovanni Battista. “ ( Matteo, 17,11 )

Quando Gesù chiese ai suoi discepoli : “ che dicono gli uomini che io sia? “ Essi risposero: “chi dice Giovanni Batista, chi Elia, e chi uno dei profeti ”. ( Mc. 8,27-28.)
Dunque anche il popolo credeva che i profeti potessero tornare a rinascere.
Mi fermo qui.


Ciò che per il bruco è la fine del mondo
Per il resto del mondo è una bella farfalla.
Lao-tzu



Torino, 09/02/07

Ciao Salvatore, ho letto il tuo post cercando di capire cosa tu volessi dire ma, francamente e onestamente ho capito ben poco.
Parli di evoluzione, reincarnazione, corpo astrale, mentale ecc.; ma non hai dato una spiegazione logica e razionale secondo cui l’uomo e l’universo intero si siano formati dal nulla o dal caso.
In quello che affermi c’è un miscuglio di tale irrazionalità da far paura, altro che fede. Non ho nemmeno ancora afferrato se sei un credente oppure no. Ma tu credi in Dio, essere creatore dei cieli e della terra? Fai forse parte di quella filosofia mistica orientale?
Scusami, ma per me essere razionale significa rendersi conto della impossibilità che la creazione si avvenuta per caso. C’e voluto un Creatore , non “IL CASO”.
Riporto un sunto del post iniziale:

“ L’ingenuità e la presunzione conducono l’uomo ad un concetto sull’universo avvilente, dove l’essere umano è il centro di tutto. Questo pensiero abbracciato anche dalla New-Age o Nuova Era, è l’inganno più grande che Satana abbia mai perpetrato ai danni dell’uomo. Il miserabile lotta per dimostrare le sue teorie, chi conosce Dio esplora voracemente il creato.
La mentalità umana è intrisa, per cause spirituali, di messaggi contrari a Dio, alla Verità e alle sue leggi.
Il cervello ha creato delle sinapsi su convinzioni false, che la Bibbia chiama “efficacia d’errore”

2Tessalonicesi 2:11 E per questo Dio manderà loro efficacia di errore, perché credano alla menzogna,

L’unica via di scampo per l’uomo è l’accantonamento dell’orgoglio, del proprio “IO”. Egli deve modificare con una attenta analisi le circostanze; quindi con spirito di preghiera chiedere a Dio di demolire e sostituire le convinzioni false radicate nel proprio cuore.
Perché ostinarsi dunque, e non voler accettare ciò che la Bibbia dice a riguardo della creazione? “.



E’ ancora ciò che l’apostolo Paolo afferma:

1Corinzi 1:18 Poiché la predicazione della croce è pazzia per quelli che periscono, ma per noi, che veniamo salvati, è la potenza di Dio;

1Corinzi 1:21 Poiché il mondo non ha conosciuto Dio mediante la propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione.

1Corinzi 1:23 ma noi predichiamo Cristo crocifisso, che per i Giudei è scandalo, e per gli stranieri pazzia;

1Corinzi 1:25 poiché la pazzia di Dio è più saggia degli uomini e la debolezza di Dio è più forte degli uomini.


1Corinzi 2:14 Ma l'uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio, perché esse sono pazzia per lui; e non le può conoscere, perché devono essere giudicate spiritualmente.

1Corinzi 3:19 perché la sapienza di questo mondo è pazzia davanti a Dio. Infatti è scritto:
«Egli prende i sapienti nella loro astuzia»;

Ma dove leggi che Giovanni il Battista è la reincarnazione di Elia? Mi limito solo brevemente nel commentare questo passo di Matteo:

Giovanni era davvero un profeta , il quale proclamava il messaggio di Dio sulla necessità del pentimento. Ma, allo stesso tempo, era più che profeta, perché, come è scritto in Malachia 3:1, egli era il messaggero o precursore di Gesù. Marco, nel suo Evangelo ( cap. 1:2,3) unisce questa profezia di Mal. 3:1 alla profezia di Isaia 40:3 riguardante colui che avrebbe dovuto preparare…la via di Gesù. Il regno aveva dovuto patire delle violenze e uomini malvagi cercavano di impadronirsene con la forza (Matteo 11:12). I capi religiosi del tempo di Gesù (i violenti) si opponevano alla corrente di pensiero di Giovanni, di Gesù e degli apostoli. Essi volevano un regno ma non quello di Gesù. Così resistevano al messaggio e cercavano di stabilire un governo proprio. Ma il messaggio di Giovanni era vero e se la nazione lo avesse accettato e, di conseguenza accettato Gesù, Giovanni avrebbe adempiuto le profezie di Elia. Solo se avessero accettato il messaggio, Giovanni il Battista sarebbe stato l’Elia che doveva venire (Malachia 4:5). Dato che la nazione respingeva il Messia, la venuta di Elia era ancora lontana confronta: (Malachia con Atti 3:21).

Dunque non interpretiamo la Scrittura estrapolando versetti qua e là per sostenere pensieri di reincarnazione che la Bibbia non menziona affatto. Essa ci parla di risurrezione è, quella di Cristo, ne è dimostrazione assoluta. Scoprire le profondità di Dio?
Quello che tu definisci “processo di evoluzione” riferendoti alla perfezione, nella Bibbia si chiama “santificazione”. Più si è attaccati, per fede a Dio, più riusciamo in questo processo evolutivo come tu lo hai definito. Amare? Certo! E’ uno dei comandamenti del Signore. Ma noi riusciamo ad amare nella misura in cui abbracciamo, per fede, Gesù nel nostro cuore. Egli è l’amore perfetto. Ciao Lucio
Lucio P. is offline  
Vecchio 09-02-2007, 21.15.09   #5
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

Ok, ecco un altro che cerca di affermare l'intuibile, facile, semplice, piacevole donatrice di grande speranza che da un senso al mondo che regola i destini, che risponde ai grandi perchè: La teoria creazionista.
Al posto della logica, difficile, complessa, spiacevole, colpevole di grande frustazione che non da senso al mondo, non regola i destini e non risponde alle grandi domande: La teoria evoluzionistica.


TI risponderò in tutti i passi principali da te citati:
"Sai che ci vuole molta più fede per dichiararsi atei piuttosto che credenti?"

Ti risponderò in questo modo: Se l'ateismo fosse una religione la salute sarebbe una malattia. Spero tu abbia compreso.

"Fu per caso che il sole andò a piazzarsi ad una distanza precisa facendo in modo che sulla terra gli elettroni, i protoni e neutroni, da morti divenissero vivi."

Ah... ah... Questo è il classico vecchio giochetto che di solito si dice a un ignorante che non ha un idea di cosa sia l'universo. Vi prego di risparmiarci questa solita monotona storiella, non siamo cosi stupidi....
Sappiamo benissimo che non eiste un sole ma MILIARDI di soli, 200 miliardi solo nella nostra galassia, senza contare le altre cento galassie dell'universo osservabile.... Numeri che nessuno qui dentro può nemmeno sognarsi di immaginare lontanamente. Mi pare quindi che di tentativi ve ne erano parecchi, e guarda caso la matematica mi dice che parecchi soli si trovavano alla giusta distanza, tanti da non essere, appunto nemmeno immaginabili.

"Chissà perché gli esseri umani hanno una sorte diversa! Prima nascono e poi muoiono"

Se conoscessi la fisica tutto nasce e muore, ma detto così è assolutamente riduttivo, in realtà tutto muta, continuamente.

"Fu così, per caso, che si svilupparono organismi con più cellule. Il “ caso”, chissà quanto si sarà dato da fare e dopo molti miliardi di anni di lavoro incessante, esperimenti, fallimenti e sconfitte, ad un certo punto spunta la cellula animale."

Qui ti rispondi da solo. Dopo miliardi di anni di tentativi qualcosa poteva accadere, ed è accaduta. Del resto noi nei soli ultimi 50 anni di tentativi per conoscere il mondo lo abbiamo completamente cambiato. figurarsi in miliardi di anni. Hai un idea di cosa significhi?...

"Ogni volta che una cellula voleva prendere una iniziativa personale, arriva lui il re della “famiglia” DNA, e con prepotenza esclama: tu devi essere unghia!"

Qui nei tuo toni riduttivistici si vede chiaramente che non hai la più pallida idea di cosa significhi evoluzione, e io non ho vaglia di spiegartela quindi informati meglio.

"L’uomo ha preso una forma definita, non cambia, e a un certo punto le cellule, che prima si organizzavano, finiscono per perdere la loro intraprendenza; hanno finito di generarsi autonomamente. Non hanno cioè generato un altro cuore, neanche la terza mano, anzi quelli che hanno un cromosoma in più o in meno finiscono per avere seri problemi."

Da questa affermazione capisco definitivamente che stai letteralmente sparando a zero...... basterebbe questo per capire che ciò che dici non sta in piedi.... Chi ti ha detto che noi non cambiamo? Il tuo soggettivismo.
Guardi il mondo per quello che è semplicemente perchè tu hai vissuto in un posto che non cambiava...... che oscenità! Che soggettivismo aberrante!
L'uomo ha impiegato 10 milioni di anni per trasformarsi da scimmia in quello che è, e tu pretendevi un cambiamento in....non so 10.000 anni?
Fra 10 milioni di anni tu credi veramente che l'uomo (se non si estinguerà prima) sarà uguale.....ad adesso? PErdonami ma ciò mi fa letteralmente ridere, mio cugino di 13 anni sa bene che non è così......

"E’ generalmente nota la legge secondo la quale, la materia riscaldata si dilata e raffreddata si restringe. Ma esiste una eccezione rappresentata dall’acqua, la quale si dilata a una temperatura di quattro gradi sotto zero e galleggia in superfice sotto forma di ghiaccio. Ciò permette ai pesci e alle piante acquatiche di sopravvivere sul fondo là dove, se così non fosse sarebbero schiacciati e perirebbero se il ghiaccio fosse stato più pesante dell’acqua. Come spiega questi fenomeni colui che si ritiene ateo, colui che vuole ignorare l’Iddio Creatore?"

Mamma mia..... ancora discorsi estremamente soggettivistici...
Ma ancora non hai capito che le creature si sono evolute ADATTANDOSI all'ambiente circostante? Non è stato l'ambiente ad adattarsi ai pesci che non cerano!!!!!!!! MA sono stati i pesci a evolversi per divenire agili il quella cosa che si era creata chiamata acqua. Sono stati gli uccelli ad evolversi in quella cosa chiamata aria e gli animali in quella cosa chiamata terra!
Se non esisteva l'aria ma solo metano magari esistevano esseri che respiravano metano!
E Di così difficile comprensione questo? E cosi terribilmente difficile?


"Sappiamo che fra l’asse intorno al quale la terra compie il movimento di rivoluzione e l’Equatore esiste una differenza di ventitre gradi e mezzo, questa differenza rende possibili le quattro stagioni e l’alternarsi del giorno e della notte, vitali per la presenza della vita sul pianeta. La materia che forma la terra si inclinò spontaneamente del giusto angolo regolando così la velocità della propria rotazione a quella esattamente voluta, in previsione dei nostri bisogni? O ancora una volta il “caso”, l’ha fatta da padrone?"

Ma...ancora? Ancora non capisci che se l'asse non avesse le quattro stagioni probabilmente sarebbero nate creature diverse da noi adattabili ad un unica stagione? Pensa agli animali che vanno in letargo per esempio che vivono solo in una stagione, oppure agli esseriu umani in antartide che hanno 6 mesi di sole continuo. E sempre la stessa storia. Siamo NOI che ci siamo adattati all'ambiete!!! La tastiera che tu stai usando per scrivere... anche quella credi si sia evoluta da sola senza logica? oppure si è "Adattata all'ambiente" ossia si è adattata alla forma delle tue mani affichè tu potessi scrivere!

"L’ingenuità e la presunzione conducono l’uomo ad un concetto sull’universo avvilente, dove l’essere umano è il centro di tutto. Questo pensiero abbracciato anche dalla New-Age o Nuova Era, è l’inganno più grande che Satana abbia mai perpetrato ai danni dell’uomo. Il miserabile lotta per dimostrare le sue teorie, chi conosce Dio esplora voracemente il creato.
La mentalità umana è intrisa, per cause spirituali, di messaggi contrari a Dio, alla Verità e alle sue leggi."

Ma questo non è vero! non è vero! Perchè dici falsità!! L'intera europa e l'america grazie alle secolarizzazione hanno aumentato incredibilmente il tasso dei non credenti, eppure sono i paesi dove si vive meglio al mondo!!
Quelli che ancora credono fanaticamente alle religioni sono sottosviluppati, Non la guardi la televisione? Non vedi ogni giorno persone che si fanno saltare in aria uccidendo donne e bambini? Credi che siano così diversi da noi?
No. Non lo sono. Anche noi eravamo così centinaia di anni fa. ERAVAMO UGUALI a loro. UGUALI. Oggi siamo cambiati. E anche loro cambieranno, fra qualche decina di anni abbandoneranno le pratiche religiose e diventeranno come siamo noi oggi.

Rispondi a questa domanda: Perchè tu vuoi che tutto l'occidente torni ad essere come l'attuale palestina? cosa ti porta a considerare ciò?
La storia non insegna nulla? Il medioevo non ha insegnato nulla? Milioni, milairdi di morti non hanno nulla da dire? Sono muti? E il presente? Non ti dice nulla il presente? non è così lampane l'idea che noi atei viviamo molto meglio dei credenti? Perchè? PErchè quando scegliamo di fare una cosa cerchiamo la logica e non delle parole scritte da chissa chi in un testo vecchio di migliaia di anni.
alessiob is offline  
Vecchio 10-02-2007, 10.32.29   #6
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

Citazione:
Oggi siamo cambiati. E anche loro cambieranno, fra qualche decina di anni abbandoneranno le pratiche religiose e diventeranno come siamo noi oggi
Non lo darei così tanto per scontato, potrebbe essere che le condizioni cambino in modo tale da riportare noi allo stadio superstizioso e irrazionale ….
I segnali ci sarebbero anche … e comincio anche a pensare che debba avere una qualche funzione adattativa finalizzata alla sopravvivenza … come sia possibile che un kamikaze o un irrazionale serva alla sopravvivenza non me lo so spiegare, … oppure ora come ora le condizioni stanno cambiando verso l’autoestinzione attiva?

Citazione:
"L’ingenuità e la presunzione conducono l’uomo ad un concetto sull’universo avvilente, dove l’essere umano è il centro di tutto
Questa è esattamente la visione creazionista nella quale si vede nell’uomo il fine dell’evoluzione e la creazione dell’universo da parte di dio al solo fine che vi si sviluppasse la vita umana.
La_viandante is offline  
Vecchio 10-02-2007, 23.45.02   #7
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

Per Alessio
Torino, 10/02/07


Torino, 10/02/07

Ok, ecco un altro che cerca di affermare l'intuibile, facile, semplice, piacevole donatrice di grande speranza che da un senso al mondo che regola i destini, che risponde ai grandi perchè: La teoria creazionista.
Al posto della logica, difficile, complessa, spiacevole, colpevole di grande frustazione che non da senso al mondo, non regola i destini e non risponde alle grandi domande: La teoria evoluzionistica.


ALESSIO <Ok, ecco un altro che cerca di affermare l'intuibile, facile, semplice, piacevole donatrice di grande…>

LUCIO <Caro amico Alessio, penso proprio di trovarmi di fronte a un grande cervellone, quel tuo “OK” iniziale dimostra con quanta aria di sufficienza e arroganza rispondi ad un quesito da me posto sperando di demolire con questo tuo parlare di evoluzionista materialista la fede in una creazione che noi cristiani accettiamo da parte di un Dio creatore. Abituale filosofia evoluzionista materialista che non vuole piegarsi all’Iddio della Bibbia.
Logica, razionalità, ……….E’ proprio per questo che noi cristiani accettiamo per fede l’irrazionale, poiché nella nostra semplicità sappiamo che all’origine c’è voluta una mente creatrice, un progettista; che noi chiamiamo Dio.>
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ALESSIO <Ah... ah... Questo è il classico vecchio giochetto che di solito si dice a un ignorante che non ha un idea di cosa sia l'universo. Vi prego di risparmiarci questa solita monotona storiella, non siamo cosi stupidi....
Sappiamo benissimo che non eiste un sole ma MILIARDI di soli, 200 miliardi solo nella nostra galassia, senza contare le altre cento galassie dell'universo osservabile.... Numeri che nessuno qui dentro può nemmeno sognarsi di immaginare lontanamente. Mi pare quindi che di tentativi ve ne erano parecchi, e guarda caso la matematica mi dice che parecchi soli si trovavano alla giusta distanza, tanti da non essere, appunto nemmeno immaginabili.>
LUCIO <Il sole: L’interrogativo non era quanti soli ci sono nella galassia infinita, grazie dunque per averci illuminato con la tua conoscenza della galassia.
Esso era: "Fu per caso che il sole andò a piazzarsi ad una distanza precisa facendo in modo che sulla terra gli elettroni, i protoni e neutroni, da morti divenissero vivi.?"
Quindi la luce, il calore, hanno fatto sì che questi organismi da morti divenissero vivi (un progetto ben preciso).
Materia eterna o Dio eterno? Questo il dilemma.
I materialisti ridicolizzano spesso l’idea di un Dio eterno, pur affermando essi stessi l’eternità della materia. Ma è facile confutare tale teoria sulla base delle scoperte della scienza moderna. Il sole, ad esempio, perde di peso al ritmo di sei milioni di tonnellate al secondo. Questo processo in corso dall’eternità? In tal caso deve esservi stato un tempo in cui il sole era infinitamente grande, riempiendo tutto lo spazio!
Inoltre, i sole e tutti i miliardi di stelle che compongono il nostro universo sono estremamente caldi, mentre lo spazio fra gli astri è estremamente freddo. Ma il mantello caldo (o qualsiasi altra materia) non può conservare indefinitamente il proprio calore nell’acqua fredda. E’ questione di tempo, ma la materia perviene ad una temperatura uniforme uguale. Quindi se l’universo fosse infinitamente vecchio, tutta la materia avrebbe raggiunto un equilibrio di calore. Così non è; la materia non può essere infinitamente vecchia o eterna.
Oppure prendiamo ad esempio gli elementi radioattivi come l’uranio ed il torio. Questi si decompongono continuatamene; qualsiasi x quantità si dimezzerà diciamo in tanti “x anni”. Un numero x di anni or sono, v’era quindi nel mondo il doppio della quantità ora esistente di uranio; anni fa v’era il quadruplo della quantità…. fino alla notte dei secoli. Giungiamo così alla conclusione cge una eternità di anni or sono, deve essere esistita una quantità infinita di quel solo elemento! Questo è impossibile. Tutto addita in maniera schiacciante un avvenimento preciso, o una serie di avvenimenti, la creazione. Avvenuta in un momento o in un altro, in un tempo non infinitamente remoto.
L’esistenza eterna di Dio non presenta tuttavia tali ostacoli logici alla mente. Ecco come l’esprime la Bibbia:

“Avanti che i monti fossero nati e che tu avessi formato la terra e il mondo, anzi, ab eterno, tu sei Dio…
Perché mille anni, agli occhi tuoi, sono come il giorno di ieri quand’è passato”. E ancora:
“Tu fondasti ab antico la terra, e i cieli sono l’opera delle tue mani. Essi periranno, ma tu rimani; tutti si logoreranno come un vestito; tu li muterai come una veste e saranno mutati.
Tu sei sempre lo stesso, e gli anni tuoi non avranno mai fine”.
E difficile credere ciò?


Alessio < Se conoscessi la fisica tutto nasce e muore, ma detto così è assolutamente riduttivo, in realtà tutto muta, continuamente.>


Lucio <scusa la mia ignoranza della fisica, ma tu cerca di rispondere in modo adeguato e con intelligenza a ciò che leggi. La domanda o interrogativo anche qui è: “nascere dal nulla, per caso”? E non mutazione>


Alessio < Qui ti rispondi da solo. Dopo miliardi di anni di tentativi qualcosa poteva accadere, ed è accaduta. Del resto noi nei soli ultimi 50 anni di tentativi per conoscere il mondo lo abbiamo completamente cambiato. figurarsi in miliardi di anni. Hai un idea di cosa significhi?... >

Lucio < Credo di aver già risposto a tal riguardo, sei tu che ancora una volta non rispondi per le rime.
Non il caso, non dal nulla, ma tutto ha un senso logico; solo che tu non lo vedi, sei cieco alle cose di Dio>.


Alessio <Qui nei tuo toni riduttivistici si vede chiaramente che non hai la più pallida idea di cosa significhi evoluzione, e io non ho vaglia di spiegartela quindi informati meglio.>


Lucio <Tanto di cappello di fronte a cotanta illuminazione scientifica evoluzionistica. In realtà non sai cosa rispondere; sei annichilito dal tuo sapere, dal tuo “IO”.


Alessio <Da questa affermazione capisco definitivamente che stai letteralmente sparando a zero...... basterebbe questo per capire che ciò che dici non sta in piedi.... Chi ti ha detto che noi non cambiamo? Il tuo soggettivismo.
Guardi il mondo per quello che è semplicemente perchè tu hai vissuto in un posto che non cambiava...... che oscenità! Che soggettivismo aberrante!
L'uomo ha impiegato 10 milioni di anni per trasformarsi da scimmia in quello che è, e tu pretendevi un cambiamento in....non so 10.000 anni?
Fra 10 milioni di anni tu credi veramente che l'uomo (se non si estinguerà prima) sarà uguale.....ad adesso? PErdonami ma ciò mi fa letteralmente ridere, mio cugino di 13 anni sa bene che non è così......


Lucio <L’uomo, una scimmia? Ridi pure. Sai come immagino io L’inferno? Che ognuno di noi, siccome raccoglierà ciò che ha seminato essendo questa una legge oltre che terrena, anche celeste, ognuno dicevo, andrà a vivere con la specie dalla quale credeva di essere proceduto. I credenti godranno le promesse del Signore e vivranno con Lui; gli altri, con le teorie di Darwin…… E’ una nostra scelta!
Con la recente scoperta del DNA il darwinismo comincia a sembrare un grosso labirinto senza uscita dove tutto il pensare scientifico ha vagato senza meta per circa un secolo e mezzo.
Se crediamo di discendere dagli animali o da una cellula, non lamentiamoci quando l’uomo si comporta come una bestia. Non il mio soggettivismo mi conferma che l’uomo non cambia, ma la mia razionalità che a quanto sembra a te manca. Ridi pure, ma questo non cambierà la storia; che tu ci creda o meno è una tua scelta; e sulla base di essa dovrai risponderne.



Alessio <Mamma mia..... ancora discorsi estremamente soggettivistici...
Ma ancora non hai capito che le creature si sono evolute ADATTANDOSI all'ambiente circostante? Non è stato l'ambiente ad adattarsi ai pesci che non cerano!!!!!!!! MA sono stati i pesci a evolversi per divenire agili il quella cosa che si era creata chiamata acqua. Sono stati gli uccelli ad evolversi in quella cosa chiamata aria e gli animali in quella cosa chiamata terra!
Se non esisteva l'aria ma solo metano magari esistevano esseri che respiravano metano!
E Di così difficile comprensione questo? E cosi terribilmente difficile?>


segue.....
Lucio P. is offline  
Vecchio 10-02-2007, 23.48.32   #8
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

Torino, 10/02/07

Per Alessio (seconda parte)

Lucio <Mi sorprende constatare la tua mancanza di osservazione nel leggere ciò che è scritto.

"E’ generalmente nota la legge secondo la quale, la materia riscaldata si dilata e raffreddata si restringe. Ma esiste una eccezione rappresentata dall’acqua, la quale si dilata a una temperatura di quattro gradi sotto zero e galleggia in superfice sotto forma di ghiaccio. Ciò permette ai pesci e alle piante acquatiche di sopravvivere sul fondo là dove, se così non fosse sarebbero schiacciati e perirebbero se il ghiaccio fosse stato più pesante dell’acqua. Come spiega questi fenomeni colui che si ritiene ateo, colui che vuole ignorare l’Iddio Creatore?"

Anche qui la domanda da porsi era:
Se il ghiaccio non galleggia, le specie animali e vegetali sarebbero sopravvissute? E’ forse per caso che tutto ciò che ci circonda sia manovrato da una mente suprema? E difficile credere questo? Pare proprio di si; per colui che ottenebrato dal proprio orgoglio non vuole accettare l’idea di un Creatore.



Alessio <Ma...ancora? Ancora non capisci che se l'asse non avesse le quattro stagioni probabilmente sarebbero nate creature diverse da noi adattabili ad un unica stagione? Pensa agli animali che vanno in letargo per esempio che vivono solo in una stagione, oppure agli esseriu umani in antartide che hanno 6 mesi di sole continuo. E sempre la stessa storia. Siamo NOI che ci siamo adattati all'ambiete!!! La tastiera che tu stai usando per scrivere... anche quella credi si sia evoluta da sola senza logica? oppure si è "Adattata all'ambiente" ossia si è adattata alla forma delle tue mani affichè tu potessi scrivere!>


Lucio <Io capisco benissimo una cosa, che all’origine c’è stato un architetto.
Le case sono progettate e costruite dagli architetti, ma l’architetto non è la casa. Solo mediante il buon senso e l’esperienza deduciamo che la casa è stata progettata e costruita da un architetto, ma non riusciamo a trovarlo in essa. L’universo è stato creato da Dio, ma l’universo non è Dio, né Dio l’universo. Anche analizzando tutta la materia dell’universo, non si potrebbe sperare di Trovar Dio. Tuttavia Egli è nell’universo e possiamo trovarlo, non con mezzi materiali ma spirituali. Non il caso dunque, ci circonda ma l’amore di Dio. Non dal caso o dal nulla procediamo noi, ma da un architetto geniale che è Dio.



"L’ingenuità e la presunzione conducono l’uomo ad un concetto sull’universo avvilente, dove l’essere umano è il centro di tutto. Questo pensiero abbracciato anche dalla New-Age o Nuova Era, è l’inganno più grande che Satana abbia mai perpetrato ai danni dell’uomo. Il miserabile lotta per dimostrare le sue teorie, chi conosce Dio esplora voracemente il creato.
La mentalità umana è intrisa, per cause spirituali, di messaggi contrari a Dio, alla Verità e alle sue leggi."

Alessio <Ma questo non è vero! non è vero! Perchè dici falsità!! L'intera europa e l'america grazie alle secolarizzazione hanno aumentato incredibilmente il tasso dei non credenti, eppure sono i paesi dove si vive meglio al mondo!!
Quelli che ancora credono fanaticamente alle religioni sono sottosviluppati, Non la guardi la televisione? Non vedi ogni giorno persone che si fanno saltare in aria uccidendo donne e bambini? Credi che siano così diversi da noi?
No. Non lo sono. Anche noi eravamo così centinaia di anni fa. ERAVAMO UGUALI a loro. UGUALI. Oggi siamo cambiati. E anche loro cambieranno, fra qualche decina di anni abbandoneranno le pratiche religiose e diventeranno come siamo noi oggi.>



Lucio <Ahimé, hai appena citato una grande profezia di Gesù a proposito degli ultimi tempi:
Gesù disse che quando la carità dei giusti si sarebbe raffreddata cioè spenta, allora verrà la fine. Intendeva proprio più o meno quello che hai affermato quando parli dell’aumento dei non credenti; dell’aumentarsi di persone che si saranno completamente all’allontanate da Dio e dal suo piano meraviglioso di grazia.
Caro amico, forse noi saremo come tu dici “sottosviluppati”, ma di certo non siamo sciocchi. Solo uno stolto andrà avanti caparbiamente seguendo insegnamenti umani provenienti da teorie altrettanto sciocche come colui che le ha inventate. Moltissimi scienziati oggi, hanno abbandonato le teorie sul darwinismo poiché come già accennato, con la scoperta del DNA si sono dovuti ricredere ammettendo la propria incapacità nel proporre teorie che vanno al di fuori della creazione.



Alessio <L'intera europa e l'america grazie alle secolarizzazione hanno aumentato incredibilmente il tasso dei non credenti, eppure sono i paesi dove si vive meglio al mondo!!>


Lucio <”….sono i paesi dove si vive meglio……..” E sarei io quello che non guarda la televisione?
Ma ti rendi conto di quanto affermi? La corsa al materialismo, all’appagamento incondizionato dei sensi, sta sempre più generando una insoddisfazione perenne; l’egoismo sacrifica ancor più gli affetti naturali. Intorno a noi vediamo spegnersi l’amicizia, rapporti fra coniugi, fra genitori e figli; stiamo realizzando la crisi finale predetta dalla Bibbia.

2Timoteo 3:1 Or sappi questo: che negli ultimi giorni verranno tempi difficili,
2Timoteo 3:2 perché gli uomini saranno amanti di se stessi, avidi di denaro, vanagloriosi superbi, bestemmiatori, disubbidienti ai genitori, ingrati, scellerati,
2Timoteo 3:3 senza affetto, implacabili, calunniatori, intemperanti, crudeli, senza amore per il bene,
2Timoteo 3:4 traditori, temerari, orgogliosi, amanti dei piaceri invece che amanti di Dio,
2Timoteo 3:5 aventi l'apparenza della pietà, ma avendone rinnegato la potenza; da costoro allontanati.

Questo secondo te è vivere meglio?

Il punto cruciale del problema è costituito dal fatto che la realtà, cioè lo spirito, è interamente diversa dalla materia. Non vi sono scienziati intelligenti che cercheranno di studiare i fossili con un telescopio e le stelle con un piccone. Lo studio della storia richiede metodi completamente diversi da quelli impiegati per la fisica. Tuttavia i materialisti hanno completamente trascurato ritenendo che il metodo che ha avuto buon esito nello studio della materia, sarà ugualmente utile nello studio delle cose spirituali e soprannaturali. Non essendo riusciti a trovare Dio nel sistema astronomico, e nella scala atomica, concludono che Egli non esiste. Una persona che non ha alcuna esperienza di microscopi potrebbe concludere che i batteri non esistono poiché non riesce a vederli ad occhio nudo; noi sorridiamo di questo folle pensiero, ma non meno insensato è il materialista che nega Iddio invece di cercarlo attraverso la Bibbia.

segue...
Lucio P. is offline  
Vecchio 10-02-2007, 23.50.38   #9
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

Per Alessio (terza ed ultima pg.)

Torino, 10/02/07

Alessio <Rispondi a questa domanda: Perchè tu vuoi che tutto l'occidente torni ad essere come l'attuale palestina? cosa ti porta a considerare ciò?
La storia non insegna nulla? Il medioevo non ha insegnato nulla? Milioni, milairdi di morti non hanno nulla da dire? Sono muti? E il presente? Non ti dice nulla il presente? non è così lampane l'idea che noi atei viviamo molto meglio dei credenti? Perchè? PErchè quando scegliamo di fare una cosa cerchiamo la logica e non delle parole scritte da chissa chi in un testo vecchio di migliaia di anni.


Lucio <scusa ma non ho capito il senso di questa domanda, io non ho mai affermato quello che tu stai dichiarando; e quello che dici non ha senso pertinente con ciò che si sta discutendo.
Ma rispondo e finisco, lasciando a Dio di dire la sua:

“Apocalisse 21:1 Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra, perché il primo cielo e la prima terra erano passati, e il mare non c'era più.
Apocalisse 21:2 E io, Giovanni, vidi la santa città, la nuova Gerusalemme, che scendeva dal cielo da presso Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo.
Apocalisse 21:3 E udii una gran voce dal cielo, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Ed egli abiterà con loro; e essi saranno suo popolo e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio.
Apocalisse 21:4 E Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e non ci sarà più la morte né cordoglio né grido né fatica, perché le cose di prima son passate».
Apocalisse 21:5 Allora colui che sedeva sul trono disse: «Ecco, io faccio tutte le cose nuove». Poi mi disse: «Scrivi, perché queste parole sono veraci e fedeli».
Apocalisse 21:6 E mi disse ancora: «È fatto! Io sono l'Alfa e l'Omega, il principio e la fine; a chi ha sete io darò in dono della fonte dell'acqua della vita.
Apocalisse 21:7 Chi vince erediterà tutte le cose, e io sarò per lui Dio ed egli sarà per me figlio.
Apocalisse 21:8 Ma per i codardi, gl'increduli, gl'immondi, gli omicidi, i fornicatori, i maghi, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno che arde con fuoco e zolfo, che è la morte seconda”.


P.S. <Testo vecchio di migliaia d’anni?> L’hai detto:

LA SUA PRESERVAZIONE MIRACOLOSA
Il fatto stesso che abbiamo oggi una Bibbia è un miracolo incredibile. Quando consideriamo la storia di opposizione e persecuzione della Bibbia, ci meravigliamo che è stata veramente preservata. Non solo degli uomini malvagi hanno cercato la sua escoriazione, ma è stata fortemente odiata da Satana e le potenze del maligno. Eppure considerate il libro adesso. È chiaramente il più diffuso libro del mondo.
La storia racconta che per secoli l'odio dell'umanità di questo libro è stato risoluto e inesorabile. Ogni sforzo è stato fatto per consegnarlo all'oblio. È stato il libro più di tutti i libri del mondo che l'uomo ha cercato di distruggere completamente e annientare. Ogni mezzo di distruzione che l'odio umano ha prodotto è stato usato contro le Scritture. Eppure nonostante una tale persecuzione senza paralleli, la Bibbia rimane oggi come mai prima.
Dobbiamo ricordarci che nessun esercito ha mai difeso la Bibbia, né ha qualsiasi nazione combattuto contro i suoi nemici. A volte sembrava che quasi tutti i saggi, i grandi e i potenti della terra fossero schierati contro la Bibbia. Molte città del passato furono illuminate da falò di Scritture che stavano bruciando. E per alcuni secoli, fu un crimine essere colto a leggere la Bibbia. Un imperatore romano, Domiziano, dedicò una parte della sua vita allo sterminio del libro. E distrusse così tante copie, e fece morire così tanti Cristiani, che fece stampare una medaglia proclamando che il cristianesimo non esisteva più.
Dietro tutta questa opposizione umana c'è stato l'odio di Satana. Nei suoi consigli diabolici ha progettato la distruzione della Bibbia. I suoi schemi hanno cercato di estinguere completamente le Scritture. Ma contro un tale nemico c'è sempre stata la promessa di Dio Onnipotente che "la mia Parola non passerà". Questa è la spiegazione della preservazione della Bibbia.
Considera gli ostacoli che la Bibbia ha dovuto superare per sopravvivere. Ci doveva essere l'esclusione di libri indegni dal canone sacro. Moltissimi libri hanno cercato di essere inclusi. Alcuni erano storicamente veri. Alcuni avevano un'alta moralità. Ma siccome non avevano il marchio dell'ispirazione, Dio li ha respinti e ha preservato la purità della sua divina Parola.
L'antichità vide i giudizi di Dio sugli Ebrei nella forma di sconfitta e cattura. Come conseguenza del loro peccato furono portati in cattività, e c'era il pericolo che i preziosi manoscritti della Bibbia sarebbero stati persi. Ci fu un'altra crisi quando, dopo la morte di Cristo, la città di Gerusalemme fu distrutta e i suoi tesori bruciati. Ma la mano di Dio sorvegliò sulle Scritture.
Dopo la distruzione di Gerusalemme venne la persecuzione romana. Poi nel medioevo ci furono delle Bibbie, ma erano imprigionate nelle chiese e monasteri. La civilizzazione retrocedette, e senza dubbio una causa era l'incarcerazione delle Scritture. Ma poi ci fu la Riforma, e con essa la liberazione della Parola di Dio. La stampa, appena inventata, iniziò il suo compito gioioso di fornire il libro dei libri a tutti i popoli del mondo.
Ma l'attacco continuò, e questa volta dall'interno. Nuovi nemici sorsero che dichiararono che era un libro indegno. Usando nuove tecniche di critica distruttiva, cercarono di sfiduciare le persone nell'ispirazione e nell'autenticità delle Scritture. Affermarono falsamente che si basava su miti, che sbagliava riguardo alla storia, e che non era veritiera.
Degli eroi moderni, però, difesero la Bibbia. Con delle vite spese nello studio approfondito, dimostrarono la sua veracità e credibilità. Archeologi, scavando nelle rovine antiche, aggiunsero conferma dopo conferma delle affermazioni bibliche. Ripetutamente la Bibbia fu rivendicata!
La storia della preservazione della Bibbia prosegue tutt'oggi. È ancora il libro più venduto nel mondo. È stata stampata in più di mille lingue, e centinaia di traduttori la stanno traducendo proprio adesso in altre lingue ancora. Delle società bibliche stanno stampando milioni di copie per cercare di soddisfare l'immensa domanda per la Bibbia - ed ancora non c’è ne sono abbastanza. Quale è il motivo per questa popolarità nonostante l'odio e la persecuzione? È che Dio ha deciso che tutti i popoli del mondo sentiranno la storia del suo amato Figlio.
Caro Alessio, come vedi la storia è piena di persone che come te vorrebbero far sparire e sminuire il concetto di creazione e di eternità provenienti da Dio. Molti come te hanno tentato di distruggere e soffocare il messaggio che da esso ne deriva; molti vorrebbero distruggere questo “vecchio libro” come tu lo hai definito; questo prima o poi accadrà realmente. Ma sarà solo perché Dio avrà voluto che così sia. Ciao Lucio
Lucio P. is offline  
Vecchio 11-02-2007, 00.49.42   #10
Lucio P.
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-02-2007
Messaggi: 274
Riferimento: IN DIFESA DELLA FEDE - Evoluzione o Creazione?

Per Alessio (terza ed ultima pag.)Alessio <Rispondi a questa domanda: Perchè tu vuoi che tutto l'occidente torni ad essere come l'attuale palestina? cosa ti porta a considerare ciò?
La storia non insegna nulla? Il medioevo non ha insegnato nulla? Milioni, milairdi di morti non hanno nulla da dire? Sono muti? E il presente? Non ti dice nulla il presente? non è così lampane l'idea che noi atei viviamo molto meglio dei credenti? Perchè? PErchè quando scegliamo di fare una cosa cerchiamo la logica e non delle parole scritte da chissa chi in un testo vecchio di migliaia di anni.


Lucio <scusa ma non ho capito il senso di questa domanda, io non ho mai affermato quello che tu stai dichiarando; e quello che dici non ha senso pertinente con ciò che si sta discutendo.
Ma rispondo e finisco, lasciando a Dio di dire la sua:

“Apocalisse 21:1 Poi vidi un nuovo cielo e una nuova terra, perché il primo cielo e la prima terra erano passati, e il mare non c'era più.
Apocalisse 21:2 E io, Giovanni, vidi la santa città, la nuova Gerusalemme, che scendeva dal cielo da presso Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo.
Apocalisse 21:3 E udii una gran voce dal cielo, che diceva: «Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini! Ed egli abiterà con loro; e essi saranno suo popolo e Dio stesso sarà con loro e sarà il loro Dio.
Apocalisse 21:4 E Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e non ci sarà più la morte né cordoglio né grido né fatica, perché le cose di prima son passate».
Apocalisse 21:5 Allora colui che sedeva sul trono disse: «Ecco, io faccio tutte le cose nuove». Poi mi disse: «Scrivi, perché queste parole sono veraci e fedeli».
Apocalisse 21:6 E mi disse ancora: «È fatto! Io sono l'Alfa e l'Omega, il principio e la fine; a chi ha sete io darò in dono della fonte dell'acqua della vita.
Apocalisse 21:7 Chi vince erediterà tutte le cose, e io sarò per lui Dio ed egli sarà per me figlio.
Apocalisse 21:8 Ma per i codardi, gl'increduli, gl'immondi, gli omicidi, i fornicatori, i maghi, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno che arde con fuoco e zolfo, che è la morte seconda”.


P.S. <Testo vecchio di migliaia d’anni?> L’hai detto:

LA SUA PRESERVAZIONE MIRACOLOSA
Il fatto stesso che abbiamo oggi una Bibbia è un miracolo incredibile. Quando consideriamo la storia di opposizione e persecuzione della Bibbia, ci meravigliamo che è stata veramente preservata. Non solo degli uomini malvagi hanno cercato la sua escoriazione, ma è stata fortemente odiata da Satana e le potenze del maligno. Eppure considerate il libro adesso. È chiaramente il più diffuso libro del mondo.
La storia racconta che per secoli l'odio dell'umanità di questo libro è stato risoluto e inesorabile. Ogni sforzo è stato fatto per consegnarlo all'oblio. È stato il libro più di tutti i libri del mondo che l'uomo ha cercato di distruggere completamente e annientare. Ogni mezzo di distruzione che l'odio umano ha prodotto è stato usato contro le Scritture. Eppure nonostante una tale persecuzione senza paralleli, la Bibbia rimane oggi come mai prima.
Dobbiamo ricordarci che nessun esercito ha mai difeso la Bibbia, né ha qualsiasi nazione combattuto contro i suoi nemici. A volte sembrava che quasi tutti i saggi, i grandi e i potenti della terra fossero schierati contro la Bibbia. Molte città del passato furono illuminate da falò di Scritture che stavano bruciando. E per alcuni secoli, fu un crimine essere colto a leggere la Bibbia. Un imperatore romano, Domiziano, dedicò una parte della sua vita allo sterminio del libro. E distrusse così tante copie, e fece morire così tanti Cristiani, che fece stampare una medaglia proclamando che il cristianesimo non esisteva più.
Dietro tutta questa opposizione umana c'è stato l'odio di Satana. Nei suoi consigli diabolici ha progettato la distruzione della Bibbia. I suoi schemi hanno cercato di estinguere completamente le Scritture. Ma contro un tale nemico c'è sempre stata la promessa di Dio Onnipotente che "la mia Parola non passerà". Questa è la spiegazione della preservazione della Bibbia.
Considera gli ostacoli che la Bibbia ha dovuto superare per sopravvivere. Ci doveva essere l'esclusione di libri indegni dal canone sacro. Moltissimi libri hanno cercato di essere inclusi. Alcuni erano storicamente veri. Alcuni avevano un'alta moralità. Ma siccome non avevano il marchio dell'ispirazione, Dio li ha respinti e ha preservato la purità della sua divina Parola.
L'antichità vide i giudizi di Dio sugli Ebrei nella forma di sconfitta e cattura. Come conseguenza del loro peccato furono portati in cattività, e c'era il pericolo che i preziosi manoscritti della Bibbia sarebbero stati persi. Ci fu un'altra crisi quando, dopo la morte di Cristo, la città di Gerusalemme fu distrutta e i suoi tesori bruciati. Ma la mano di Dio sorvegliò sulle Scritture.
Dopo la distruzione di Gerusalemme venne la persecuzione romana. Poi nel medioevo ci furono delle Bibbie, ma erano imprigionate nelle chiese e monasteri. La civilizzazione retrocedette, e senza dubbio una causa era l'incarcerazione delle Scritture. Ma poi ci fu la Riforma, e con essa la liberazione della Parola di Dio. La stampa, appena inventata, iniziò il suo compito gioioso di fornire il libro dei libri a tutti i popoli del mondo.
Ma l'attacco continuò, e questa volta dall'interno. Nuovi nemici sorsero che dichiararono che era un libro indegno. Usando nuove tecniche di critica distruttiva, cercarono di sfiduciare le persone nell'ispirazione e nell'autenticità delle Scritture. Affermarono falsamente che si basava su miti, che sbagliava riguardo alla storia, e che non era veritiera.
Degli eroi moderni, però, difesero la Bibbia. Con delle vite spese nello studio approfondito, dimostrarono la sua veracità e credibilità. Archeologi, scavando nelle rovine antiche, aggiunsero conferma dopo conferma delle affermazioni bibliche. Ripetutamente la Bibbia fu rivendicata!
La storia della preservazione della Bibbia prosegue tutt'oggi. È ancora il libro più venduto nel mondo. È stata stampata in più di mille lingue, e centinaia di traduttori la stanno traducendo proprio adesso in altre lingue ancora. Delle società bibliche stanno stampando milioni di copie per cercare di soddisfare l'immensa domanda per la Bibbia - ed ancora non c’è ne sono abbastanza. Quale è il motivo per questa popolarità nonostante l'odio e la persecuzione? È che Dio ha deciso che tutti i popoli del mondo sentiranno la storia del suo amato Figlio.
Caro Alessio, come vedi la storia è piena di persone che come te vorrebbero far sparire e sminuire il concetto di creazione e di eternità provenienti da Dio. Molti come te hanno tentato di distruggere e soffocare il messaggio che da esso ne deriva; molti vorrebbero distruggere questo “vecchio libro” come tu lo hai definito; questo prima o poi accadrà realmente. Ma sarà solo perché Dio avrà voluto che così sia. Ciao Lucio
Lucio P. is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it