Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-05-2007, 15.51.02   #91
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: La Fede Bahà'ì

aggiungo che "il battesimo" per yeshouah o il "buco nero" per bahaullah rappresentano in entrambi i casi la "rinascita" nello spirito che in ognuno di noi avviene nel momento in cui lasciamo andare parti egoiche di noi stessi e ci rivestiamo di luce.
turaz is offline  
Vecchio 15-05-2007, 09.56.53   #92
Shahruz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2007
Messaggi: 46
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
sta proprio qui "l'essenza" delle manifestazioni.
ognuno le interpreta secondo la propria esperienza e la propria consapevolezza.
più la consapevolezza si espande più si comprende probabilmente.
un abbraccio a voi

Infatti,
è l'idea che hanno anche i Bahà'ì molto spesso.
Un testo Sacro può essere interpretato in infiniti modi, ma se questi non sono in contraddizione è possibile che siano tutte interpretazioni corrette solo a piani differenti.
Dipende dalla persona che li legge, se ha una formazione più spirituale, più materiale, più allegorica ecc...e la stessa persona rileggendo i testi cambia man mano la sua visione dello Scritto evolvendosi.
Mi ricordo il caso di un ex-membro della Casa Universale di Giustizia (era cmq uno studioso dei testi sacri) che aveva letto il "Libro della Certezza" di Bahà, oltre 40 volte, e alla quarantesima ebbe un cambio nel suo modo di vedere il testo nella sua interezza. Poi ci sono le 7 valli, postate da Hetman, dove il percorso è ciclico. Si passa dalla prima alla settima ma dopo si ricomincia dalla prima ad un livello superiore, anche nella lettura.
Per questo mi dispiaccio quando persone accusano le interpretazioni Bahà'ì di dire solo quello che ci fa comodo, poichè dopo costoro si rinchiudono in una visione della totalità molto ridotta e spesso limitata ad un solo significato.
Tanto per fare un esempio il Bàb una volta, sotto richiesta di sfida da parte sei Mullah, iniziò a commentare una sura del corano. Solo per la prima "lettera" di apertura rivelò per ore ininterrottamente versi di commento e spiegazione del significato di quella lettera per quantitativo pari ad 1/3 di tutto il Corano.

Ciao
Shahruz
Shahruz is offline  
Vecchio 15-05-2007, 13.00.41   #93
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da Shahruz
Più che altro mi verrebbe da chiedermi da osservatore:

perchè non tutti gli uomini sono stati come Loro?
Perchè nonostante abbia la strada spianata davanti ancora non so essere almeno come Loro, e in un tempo più lungo?
A dire il vero, per bravi che fossero, non ho mai conosciuto nè sentito di persone paragonabili a queste numericamente limitate Figure per i miei parametri.
Quello che non mi torna è il perchè oggettivo di tutta questa differenza tra gli uomini comuni e le Manifestazioni. Come mai noi dobbiamo andare ancora a scuola nel 2000 e loro non ne avevano bisogno.
Lo stesso Maometto era un analfabeta ma le dava di santa ragione ai grandi letterati arabi che si sfidavano a suon di versetti poetici e aulici.
Qui non ha risonanza perchè il Corano è tradotto, ma l'originale è forse l'opera letteraria più imponente che esista come qualità intrinseca nello stile.

L'opera che sta editando Hetman è "le 7 valli" che Bahà'u'llàh rivelò prima di dichiarare la Sua missione e quando si trovava coi sufi in isolamento. Dalla critica non Bahà'ì è considerato uno scritto filosofico non sacro per ovvie ragioni, tuttavia è ritenuto stilisticamente e per contenuti un capolavoro scritto in una lingua che Bahà non aveva mai studiato.

Non è tanto cosa io ho di simile a Bahà o Gesù che mi domando, ma da dove si capisce che siamo simili se nessuno ha fatto quel che fanno Lui e poche persone che si annunciavano l'Uno con l'Altro da una religione all'altra.
Hai una risposta per me?

Faccio un elenco di cose che non si riscontrano negli uomini comuni:

unire un popolo con l'amore; conoscenza innata che precorre i tempi; gente che vive e muore in loro nome e per amore loro; generare una civiltà ex-novo.


Ciao
Shahruz

OK ma in realtà , almeno gesù, non sappiamo neppure se sia esistito, tutti i racconti sono mitizzati...........altri magari se pur più grandi non sono nemmeno conosciuti...
MIMMO is offline  
Vecchio 15-05-2007, 13.16.17   #94
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da hetman

Quale "COSCIENZA"? Perchè vogliamo continuare a IMMAGINARE che DIO sia un essere umano, con degli attributi umani? L'uomo deve trovare in sè la coscienza di essere, essere inteso come esistente sia materiale che spirituale;
DIO non ha bisogno di questa coscienza inquanto E' non ha bisogno di sapere di essere, Era, E', E' sarà.
Vorrei che si capisse che Dio non è comprensibile agli uomini,

sull'ultima frase , ti dico che dici ciò perchè lo ha detto il tuo profeta, non può sapere cosa è comprendibile ad un altro o no, se non lo hai compreso tu!
Per il resto hai espresso il concetto che volevo esprimerti io , di non è come un uomo, non ragiona, se ne frega della sofferenza dell'uomo o del suo piacere, l'uomo che dice di aver compreso dio e l'uomo che ha compreso la verità della realtà, quella è dio , non è un essere cosciente di sè, non prende decisioni, non ha idee, non ha neppure coscienza di se.....è semplicemente è........punto è basta......
l'uomo si illude che dio "pensi" solo per attribuirsi una speranza......dio è semplicemente la spinta, la forza, l'enegia dell'esistenza......la perfezione.....tutto cio che vive........
il resto è solo "credenza"!
MIMMO is offline  
Vecchio 15-05-2007, 13.24.47   #95
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
aggiungo che "il battesimo" per yeshouah o il "buco nero" per bahaullah rappresentano in entrambi i casi la "rinascita" nello spirito che in ognuno di noi avviene nel momento in cui lasciamo andare parti egoiche di noi stessi e ci rivestiamo di luce.

Posso essere daccordo con Te, ma restiamo nell'ambito personale ed invece dobbiamo uscire fuori ad affrontare le sfide che la civiltà d'oggi ci pone e lavorare per una civiltà diversa che sarà la soluzione per una definitiva pace mondiale.

Saluto
hetman is offline  
Vecchio 15-05-2007, 16.52.51   #96
Shahruz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2007
Messaggi: 46
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
OK ma in realtà , almeno gesù, non sappiamo neppure se sia esistito, tutti i racconti sono mitizzati...........altri magari se pur più grandi non sono nemmeno conosciuti...

Sì ho capito. Non sappiamo se sia esistito oppure no, anche se adesso molti stanno iniziando a voler dimostrare che anche Muhammad non sia esistito. Questa è politica e basta, se fai caso non risolve di una virgola la questione che ho sollevato.
Spiego meglio.
Partivo dal presupposto che nella storia poche persone fossero molto oltre a persone 'normali', ma che siano esistite o meno non mi cambia niente perchè è cmq stato concepito un messaggio in ogni epoca storica di portata elevatissima per gli standard del tempo.
Alcuni dicono :"Che ne sai che i 10 comandamenti li ha dettati davvero Dio?Poteva esserseli inventati Mosè." E cosa cambierebbe? Mosè sarebbe un genio, visto che ha unfluenzato tutto il resto del mondo.
Che ci siano stati altri personaggi ancora più grandi di Cristo ma rimasti sconosciuti per me è ancora più utile da sapere, perchè ci mette ancora più di fronte ad un divario enorme tra due categorie di persone.
Che poi una persona davvero eccezionale difficilmente rimane sconosciuto.

Per me il fatto che storicamente sia esistito Bahà'u'llàh, testimoniato dalle cronache e conosciuto da ambasciatori di ogni dove ed orientalisti nonchè scrittori occidentali, tutti col medesimo parere positivo (le divergenze riguardavano solo aspetti politici che Lui avrebbe causato con la sua presenza), mi basta a dar corpo a quello che si dice di Lui nei testi Sacri, che i miracoli non mi interessano. Quindi mi rende del tutto ininfluente il dubbio sull'esistenza di Cristo perchè tanto c'è cmq Bahà'u'llàh e allora può esserci stato anche Cristo.
Vorrei far presente che anche essere come Cristo oggi non è più sufficiente, gli standard richiesti sono stati innalzati.

Ciao
Shahruz
Shahruz is offline  
Vecchio 15-05-2007, 17.18.18   #97
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da Shahruz
Sì ho capito. Non sappiamo se sia esistito oppure no, anche se adesso molti stanno iniziando a voler dimostrare che anche Muhammad non sia esistito. Questa è politica e basta, se fai caso non risolve di una virgola la questione che ho sollevato.
Spiego meglio.
Partivo dal presupposto che nella storia poche persone fossero molto oltre a persone 'normali', ma che siano esistite o meno non mi cambia niente perchè è cmq stato concepito un messaggio in ogni epoca storica di portata elevatissima per gli standard del tempo.
Alcuni dicono :"Che ne sai che i 10 comandamenti li ha dettati davvero Dio?Poteva esserseli inventati Mosè." E cosa cambierebbe? Mosè sarebbe un genio, visto che ha unfluenzato tutto il resto del mondo.
Che ci siano stati altri personaggi ancora più grandi di Cristo ma rimasti sconosciuti per me è ancora più utile da sapere, perchè ci mette ancora più di fronte ad un divario enorme tra due categorie di persone.
Che poi una persona davvero eccezionale difficilmente rimane sconosciuto.

Per me il fatto che storicamente sia esistito Bahà'u'llàh, testimoniato dalle cronache e conosciuto da ambasciatori di ogni dove ed orientalisti nonchè scrittori occidentali, tutti col medesimo parere positivo (le divergenze riguardavano solo aspetti politici che Lui avrebbe causato con la sua presenza), mi basta a dar corpo a quello che si dice di Lui nei testi Sacri, che i miracoli non mi interessano. Quindi mi rende del tutto ininfluente il dubbio sull'esistenza di Cristo perchè tanto c'è cmq Bahà'u'llàh e allora può esserci stato anche Cristo.
Vorrei far presente che anche essere come Cristo oggi non è più sufficiente, gli standard richiesti sono stati innalzati.

Ciao
Shahruz


Certo cio che dici è senza dubbio per me, io non voglio dubitare se sono esistiti o no, tu sai bene che non mi interessa neppure, volevo dire che la loro grandezza quasi sicuramente è molto leggenda, magari saranno stati personaggi alla pari di un attule Krisnhamurti o Ghandi o Madre teresa......ma in epoche diverse........voglio dire che comprendere la Verità non porta a fare gesti ecclatanti a meno che si vivano certe realtà,,,,,,

Per il resto adesso ogni tanto leggo qualcosa su di loro e spesso, molto spesso mmi rendo conto che parte di quello che vivo , vedo e comprendo loro o chi oper essi lo hanno compreso mille anni fa, e sono andati anche molto oltre.......questo per me basta anche perchè loro o chi per loro quelle cose le hanno scritte......
MIMMO is offline  
Vecchio 16-05-2007, 14.46.39   #98
hetman
Credente Bahá'í
 
L'avatar di hetman
 
Data registrazione: 26-02-2007
Messaggi: 447
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
sull'ultima frase , ti dico che dici ciò perchè lo ha detto il tuo profeta, non può sapere cosa è comprendibile ad un altro o no, se non lo hai compreso tu!
Per il resto hai espresso il concetto che volevo esprimerti io , di non è come un uomo, non ragiona, se ne frega della sofferenza dell'uomo o del suo piacere, l'uomo che dice di aver compreso dio e l'uomo che ha compreso la verità della realtà, quella è dio , non è un essere cosciente di sè, non prende decisioni, non ha idee, non ha neppure coscienza di se.....è semplicemente è........punto è basta......
l'uomo si illude che dio "pensi" solo per attribuirsi una speranza......dio è semplicemente la spinta, la forza, l'enegia dell'esistenza......la perfezione.....tutto cio che vive........
il resto è solo "credenza"!

Scusami ma non capisco la Tua affermazione in merito al fatto che io dica le cose perche lo abbia detto "Tizio o Caio", ogni individuo ha le sue particolari capacità è comprende le cose in base a queste capacità, la comprensione è diversa da individuo ad individuo ma la base dovrebbe essere la stessa.
La domanda che ci dovremmo porre è:
Ci sta bene il mondo così come è oppure vorremmo che fosse diverso, più unito, più solidale, più fraterno etc?

Una risposta che implichi un cambiamento per forza di cose implica una scelta di vita diversa da quella a cui siamo abituati, il bisogno di una "Unità" generale è imperativa ed è alla base dei futuri cambiamenti, non basta più credere e restare inermi, bisogna scuotersi ed agire. E' finita l'epoca dell'"Ascetismo" bisogna vivere la vita in modo rispettoso degli insegnamenti in modo che tutti siano rispettosi del proprio prossimo con amore.

Il primo passo dovrebbe essere proprio delle Religioni inquanto esse sono la base della formazione degli individui e pertanto da esse provengono i maggiori fraintendimenti, unico modo è l'unità di tutte sotto l'Unico Dio con l'abolizione di dogmi e cerimonie esteriori che non hanno senso Spirituale ma solo materiale e dividono i credenti rendendoli fondamentalisti e fanatici nell'idea di possedere la Verità Assoluta rispetto a quella altrui.
Mi ripeto, la Verità Assoluta è solo di Dio, l'uomo non può raggiungerla la sua resterà una Verità Relativa sempre e cmq in evoluzione.

Saluto
hetman is offline  
Vecchio 17-05-2007, 08.31.18   #99
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da hetman
Scusami ma non capisco la Tua affermazione in merito al fatto che io dica le cose perche lo abbia detto "Tizio o Caio", ogni individuo ha le sue particolari capacità è comprende le cose in base a queste capacità, la comprensione è diversa da individuo ad individuo ma la base dovrebbe essere la stessa.
La domanda che ci dovremmo porre è:
Ci sta bene il mondo così come è oppure vorremmo che fosse diverso, più unito, più solidale, più fraterno etc?

Una risposta che implichi un cambiamento per forza di cose implica una scelta di vita diversa da quella a cui siamo abituati, il bisogno di una "Unità" generale è imperativa ed è alla base dei futuri cambiamenti, non basta più credere e restare inermi, bisogna scuotersi ed agire. E' finita l'epoca dell'"Ascetismo" bisogna vivere la vita in modo rispettoso degli insegnamenti in modo che tutti siano rispettosi del proprio prossimo con amore.

Il primo passo dovrebbe essere proprio delle Religioni inquanto esse sono la base della formazione degli individui e pertanto da esse provengono i maggiori fraintendimenti, unico modo è l'unità di tutte sotto l'Unico Dio con l'abolizione di dogmi e cerimonie esteriori che non hanno senso Spirituale ma solo materiale e dividono i credenti rendendoli fondamentalisti e fanatici nell'idea di possedere la Verità Assoluta rispetto a quella altrui.
Mi ripeto, la Verità Assoluta è solo di Dio, l'uomo non può raggiungerla la sua resterà una Verità Relativa sempre e cmq in evoluzione.

Saluto

parli di unità, e fai bene. Ma da dove nascono le divisioni?
Da quando tu dici soni.....e citi un gruppo, già dividi, e dividere e crare conflitti e guerre , questo è logico e categorico.
MIMMO is offline  
Vecchio 17-05-2007, 12.23.41   #100
Shahruz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2007
Messaggi: 46
Riferimento: La Fede Bahà'ì

Citazione:
Originalmente inviato da MIMMO
parli di unità, e fai bene. Ma da dove nascono le divisioni?
Da quando tu dici soni.....e citi un gruppo, già dividi, e dividere e crare conflitti e guerre , questo è logico e categorico.

Le divisioni nascono dalle storture egoiche:-)

A livello religioso faccio un'osservazione che molti non tengono in debita considerazione.
Oggi 7-8 religioni si contendono il 90% delle popolazioni del mondo, presumo che in passato fossero diverse migliaia.
Questa è unità progressiva, e per me va bene.
Shahruz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it