Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 04-12-2007, 23.53.11   #21
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Dany,
te lo chiedo davvero con tanto affetto... ma soprattutto te lo chiedo da ex pasionaria di esoterismo e dintorni...:
ma davvero puoi pensare e credere (dopo averci pensato) che un uomo di Scienza abbia della Natura un'idea più "piccola" di quella che ha un ufologo o un tuttologo paludato da Verbo?

Ti prego, pensaci

donella is offline  
Vecchio 05-12-2007, 09.39.45   #22
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da Dasein
a questo punto non posso che dirti che secondo me ciò che è credenza corrisponde a quelle azioni che si sono rivelate utili e non vengono mai rimesse in discussione. E' utile credere negli ufo e far credere agli ufo perchè vi gira un commercio spaventoso, è utile credere qualcosa (anche se illusorio) semplicemente perchè ha buoni effetti su di noi.
Se ti dicessi che ho dei superpoteri e che un mio amico lo conferma, allora tu mi dici che ho detto una scemenza e io ti dico, "non sei aperto a tutte le possibilità dell'universo".
Ci vogliono basi più solide per poter ipotizzare vero un qualcosa che probabilmente serve solo ad illudere coloro che non sono contenti di questa terra.


si,ma quello che non capisco io è come mai nella società moderna si tende sempre a non credere in niente e a dare per scontato che Dio non esiste,gli ufo sono solo un'invenzione di qualcuno e così via...possibile che dobbiamo sempre basarci sulle cose concrete e materiali?secondo me è da presuntuosi...questa mentalità la dice lunga su com'è la società al giorno d'oggi.
dany83 is offline  
Vecchio 05-12-2007, 09.42.11   #23
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da epicurus
Dany83, non hai ancora risposto alle mie due osservazioni:
1. Essere aperti di mente è cosa ben diversa dall'essere creduloni. Nel primo caso non si escludono categoricamente le varie possibilità, nel secondo sì.
2. Questione teorica (e non). Se c'è un mistero, poniamo ci sono infinite soluzioni equiprobabili, quale soluzione scegli di credere e perché?

Un'altra cosa: se tu credi all'esistenza degli UFO qui sulla Terra (questo è solo un esempio, potrebbe essere qualsiasi cosa), allora automaticamente stai distruggendo il mistero, e stai abbandonando la tua tanto acclamata apertura mentale: infatti chi crede agli UFO, si sta "chiudendo" alla tesi opposta, ossia che non ci sono UFO.


Hai trasformato la simpatica passione di Dany per gli UFO in una discussione di epistemologia

Secondo me (riflettendo su come mi pare che "funzioni" la mia mente) non è neppure possibile credere "categoricamente" a qualche cosa: ad ogni affermazione assegniamo implicitamente una probabilità, che non è mai nè uno nè zero. La probabilità che esistano gli UFO secondo me è, diciamo, di un miliardesimo, secondo Dany di 999.999.999 su un miliardo. La mia apertura mentale riguarda l'imparzialità con cui potrei in futuro esaminare notizie che mi facciano pensare all'esistenza degli UFO (so anche che forma avrebbero: nel 1980 il settimanale satirico "Il male" aveva pubblicato una finta prima pagina del "Corriere della Sera" che annunciava appunto lo sbarco degli extraterrestri). Per Dany potrebbe essere lo stesso, invertiti i fattori.
albert is offline  
Vecchio 05-12-2007, 09.47.42   #24
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da donella
Dany,
te lo chiedo davvero con tanto affetto... ma soprattutto te lo chiedo da ex pasionaria di esoterismo e dintorni...:
ma davvero puoi pensare e credere (dopo averci pensato) che un uomo di Scienza abbia della Natura un'idea più "piccola" di quella che ha un ufologo o un tuttologo paludato da Verbo?

Ti prego, pensaci



non so,so solo che si tende sempre a voler dare una spiegazione a tutto e secondo me è un concetto sbagliato.poi sicuramente sbaglierò io,ma non mi interessa,io la penso così...
dany83 is offline  
Vecchio 05-12-2007, 12.09.34   #25
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
non so,so solo che si tende sempre a voler dare una spiegazione a tutto e secondo me è un concetto sbagliato.poi sicuramente sbaglierò io,ma non mi interessa,io la penso così...

Hai ragione, voler per forza dare una spiegazione a tutto è sbagliato. Ma, nel caso specifico, sono proprio gli ufologi che vogliono dare una spiegazione univoca (sono gli extraterrestri) a tutta una serie di avvistamenti (che potrebbero essere fulmini globulari, aerei sperimentali, semplici allucinazioni e così via)
albert is offline  
Vecchio 05-12-2007, 12.13.58   #26
Martino Giusti
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-10-2007
Messaggi: 98
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
Perchè quando si parla di cose che vanno al di la di quello che conosciamo,siamo sempre scettici e tendiamo sempre a non credere?Basta fermarci un momento e osservare il mondo per rendersi conto che tutto è misterioso e dunque dovremmo essere un po più aperti di mente e aperti a tutte le possibilità.Perchè non credere agli ufo a prescindere?perchè non credere in Dio?perchè non credere a tutte le cose che non sono materiali?

Perchè non credere a babbo natale o alla befana?
In ultima analisi hanno la medesima sostanza dei cosiddetti misteri! Non sappiamo chi ci fornisce i regali fino a quando ce lo rivelano cioè lo sperimentiamo.
Aver la mente aperta, non vuol dire essere creduloni, ha detto qualcuno (Epicurus?). Sono daccordo, chiunque può benissimo pensare di "credere" in qualcosa o qualcuno di più o meno soprannaturale che possa risolvergli problemi, a cui chiedere un "miracolo" (mai visto il pagamento miracoloso delle cambiali), purchè non spacci la sua credenza o credulità per Verità certa, assoluta.
E soprattutto che non risponda a legittimi modi di pensare con sentenze come queste: “In questo tuo intervento percepisco odio velato da invidia oppure invidia velata da odio , fai tu.”
Ultima domanda: cosa sarebbero le "cose" che non sono materiali?

Un caro saluto
Martino Giusti is offline  
Vecchio 05-12-2007, 16.36.38   #27
emmeci
Ospite abituale
 
L'avatar di emmeci
 
Data registrazione: 10-06-2007
Messaggi: 1,272
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Perché questo scetticismo? - chiede dany83. Perché questo stupore, chiederei a dany83, visto che proprio questo è lo stato filosofico di elezione: non l’amore per la sapienza, come dicono i retori, non la meraviglia come ripetono gli umanisti, non il terrore davanti alle imprevedibilità della vita, ma il dubbio - anche per questo Cartesio segna un punto d’importanza epocale nella storia della filosofia, una specie di redde rationem insormontabile. Perché solo il dubbio, come ho già detto, è condizione della verità – il dubbio assoluto condizione della verità assoluta: e in ogni caso, se non parti dal dubbio, cioè se hai già in te una verità, a che serve filosofare? Potrai essere un religioso santo od eroico, oppure un buon discepolo di qualche maestro della filosofia…..ma non uno che cerca la verità, come è compito del filosofo piccolo o grande. Questo però è e non è scetticismo, né la filosofia né la scienza sono scettiche e forse neppure relativistiche – nonostante il giudizio che pesa da ebrei cristiani ed islamici su di loro: il relativismo è piuttosto proprio delle religioni che quando pensano a Dio lo pensano diversamente una dall’altra, tanto che la storia delle religioni è piena di benedizioni e anatemi. Il filosofo, invece, è relativista perché non crede, almeno all’inizio, che la filosofia sia pervenuta alla verità, anche se, una volta che ha pubblicato l’opera della sua vita, presume di averla raggiunta e può ritirarsi a godere la sua pensione di insegnante universitario. Per questo bisogna riconoscere che gli scienziati sono filosofi più coerenti perché, salvo il momento che, afferrando il valore di una teoria, hanno un guizzo di giubilo, per il resto sono aperti a ogni discussione e a ogni smentita. Sono, come diceva Popper, piuttosto falsificatori che verificatori di verità.
Ma forse dany83 aveva in mente qualche cosa di più, cioè una reazione di fronte all’imperversare di uno scetticismo nei riguardi della fede religiosa. E allora bisogna rispondergli che la filosofia non è religione, cioè – e qui torniamo al punto essenziale – il filosofo non sa, come il religioso, qual è la verità e – volente o nolente – la deve cercare.
emmeci is offline  
Vecchio 05-12-2007, 18.26.50   #28
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da Martino Giusti
Perchè non credere a babbo natale o alla befana?
In ultima analisi hanno la medesima sostanza dei cosiddetti misteri! Non sappiamo chi ci fornisce i regali fino a quando ce lo rivelano cioè lo sperimentiamo.
Aver la mente aperta, non vuol dire essere creduloni, ha detto qualcuno (Epicurus?). Sono daccordo, chiunque può benissimo pensare di "credere" in qualcosa o qualcuno di più o meno soprannaturale che possa risolvergli problemi, a cui chiedere un "miracolo" (mai visto il pagamento miracoloso delle cambiali), purchè non spacci la sua credenza o credulità per Verità certa, assoluta.
E soprattutto che non risponda a legittimi modi di pensare con sentenze come queste: “In questo tuo intervento percepisco odio velato da invidia oppure invidia velata da odio , fai tu.”
Ultima domanda: cosa sarebbero le "cose" che non sono materiali?

Un caro saluto



guarda,a quelllo che hai detto mi pare di aver gia risposto.Sull'ultima domanda,penso che tu lo sappia a cosa mi riferisco...le cose che non sono materiali sono la spiritualità,la fede...insomma,tutte le cose che al giorno d'oggi non ci sono più e che hanno portato l'uomo all'autodistruzione,alle guerre e all'odio!forse siamo arrivati a un punto di non ritorno...

un caro saluto anche a te
dany83 is offline  
Vecchio 05-12-2007, 18.35.02   #29
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da albert
Hai ragione, voler per forza dare una spiegazione a tutto è sbagliato. Ma, nel caso specifico, sono proprio gli ufologi che vogliono dare una spiegazione univoca (sono gli extraterrestri) a tutta una serie di avvistamenti (che potrebbero essere fulmini globulari, aerei sperimentali, semplici allucinazioni e così via)



non è proprio così,molti ufologi dicono che gli ufo sono una cosa e gli extraterrestri un'altra...e comunque è vero anche quello che dici te e infatti non ho mai detto che bisogna per forza credere agli ufologi.Dico solo che dovremmo cercare di essere aperti a tutte le possibilità,cosa che non facciamo,purtroppo...
e poi un'altra cosa,il mio discorso non si riferisce solo agli ufo,ma anche a tutte le cose di questo mondo alle quali non riusciamo a dare una spiegazione.
dany83 is offline  
Vecchio 05-12-2007, 18.49.39   #30
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da emmeci
Perché questo scetticismo? - chiede dany83. Perché questo stupore, chiederei a dany83, visto che proprio questo è lo stato filosofico di elezione: non l’amore per la sapienza, come dicono i retori, non la meraviglia come ripetono gli umanisti, non il terrore davanti alle imprevedibilità della vita, ma il dubbio - anche per questo Cartesio segna un punto d’importanza epocale nella storia della filosofia, una specie di redde rationem insormontabile. Perché solo il dubbio, come ho già detto, è condizione della verità – il dubbio assoluto condizione della verità assoluta: e in ogni caso, se non parti dal dubbio, cioè se hai già in te una verità, a che serve filosofare? Potrai essere un religioso santo od eroico, oppure un buon discepolo di qualche maestro della filosofia…..ma non uno che cerca la verità, come è compito del filosofo piccolo o grande. Questo però è e non è scetticismo, né la filosofia né la scienza sono scettiche e forse neppure relativistiche – nonostante il giudizio che pesa da ebrei cristiani ed islamici su di loro: il relativismo è piuttosto proprio delle religioni che quando pensano a Dio lo pensano diversamente una dall’altra, tanto che la storia delle religioni è piena di benedizioni e anatemi. Il filosofo, invece, è relativista perché non crede, almeno all’inizio, che la filosofia sia pervenuta alla verità, anche se, una volta che ha pubblicato l’opera della sua vita, presume di averla raggiunta e può ritirarsi a godere la sua pensione di insegnante universitario. Per questo bisogna riconoscere che gli scienziati sono filosofi più coerenti perché, salvo il momento che, afferrando il valore di una teoria, hanno un guizzo di giubilo, per il resto sono aperti a ogni discussione e a ogni smentita. Sono, come diceva Popper, piuttosto falsificatori che verificatori di verità.
Ma forse dany83 aveva in mente qualche cosa di più, cioè una reazione di fronte all’imperversare di uno scetticismo nei riguardi della fede religiosa. E allora bisogna rispondergli che la filosofia non è religione, cioè – e qui torniamo al punto essenziale – il filosofo non sa, come il religioso, qual è la verità e – volente o nolente – la deve cercare.


guarda,se ti devo dire la verità,non sapevo in quale di questi temi scrivere questa discussione,diciamo che sono andato un po a caso.Non era facile decidere.Forse,non avendo mai studiato filosofia e non sapendo le caratteristiche dei filosofi,era meglio se la inserivo da un'altra parte,ma ormai l'ho inserita qua dentro...comunque credo che sia adatta a un po tutti i temi di questo forum e penso che quello che voglio dire lo abbiate capito.
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it