Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 07-12-2007, 18.11.49   #41
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da Matteo pop
Un radioastronomo statunitense, il cui nome è Frank Drakeha elaborato un equazione per calcolare il numero di civiltà di una galassia in grado di stabilire comunicazioni interstellari. Ovviamente pochi fattori in questa equazione sono valutabili con esattezza ed i risultati possonoessere molto diversi: da meno di una a milioni di possibilità. Ciononostante non è irragionevole pensare che una di queste civiltà esista davvero nella nostra Galassia.
Allora, i dati dell'equazione sono questi:
50 nuove stelle ogni anno; sono circa il 50% le stelle attorno a cui ruotano pianeti; circa il 4% dei pianeti è abitabile; nel 90% dei pianeti abitabili potrebbe svilupparsi la vita; il 10% di queste forme viventi potrebbe sviluppare l'intelligenza; solo il 10% di queste ultime potrebbe elaborare i mezzi di comunicazione interstellare; queste civiltà potrebbero durare in media 10000 anni.
Equazione: 50x0.5x0.04x0.9x0.1x10000=900 civiltà

Ovviamente sono solo probabilità, ma sono più attendibili di visioni di oggetti volanti non identificati scambiati per dischi volanti.

Ok, grazie per il riferimento. Secondo me alcuni fattori sono un po' arbitrari, me è comunque un argomento interessante
albert is offline  
Vecchio 07-12-2007, 21.48.30   #42
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da Matteo pop
Un radioastronomo statunitense, il cui nome è Frank Drakeha elaborato un equazione per calcolare il numero di civiltà di una galassia in grado di stabilire comunicazioni interstellari.

Ma qua si parla di UFO extraterresti, quindi alieni che sono arrivati fin qui... è quest'ultimo fatto che è molto discutibile.

Citazione:
Originalmente inviato da Matteo pop
Ovviamente pochi fattori in questa equazione sono valutabili con esattezza ed i risultati possonoessere molto diversi: da meno di una a milioni di possibilità. Ciononostante non è irragionevole pensare che una di queste civiltà esista davvero nella nostra Galassia.
Allora, i dati dell'equazione sono questi:
50 nuove stelle ogni anno; sono circa il 50% le stelle attorno a cui ruotano pianeti; circa il 4% dei pianeti è abitabile; nel 90% dei pianeti abitabili potrebbe svilupparsi la vita; il 10% di queste forme viventi potrebbe sviluppare l'intelligenza; solo il 10% di queste ultime potrebbe elaborare i mezzi di comunicazione interstellare; queste civiltà potrebbero durare in media 10000 anni.
Equazione: 50x0.5x0.04x0.9x0.1x10000=900 civiltà

Ovviamente sono solo probabilità, ma sono più attendibili di visioni di oggetti volanti non identificati scambiati per dischi volanti.

Il problema è che già i primi fattori sono molto difficili da determinare dagli scienziati, per non parlare degli ultimi 3!!! Questi ultimi, infatti, sono quasi più difficili da trovare persino rispetto al problema iniziale, quindi è assurdo usare tale equazione con risultati così imprecisi.
Gli scienziati hanno provato a dare altri valori ragionevoli, e sono passati da 5000 a zero virgola qualcosa... Quindi, ribadisco, l'equazione non è assolutamente utilizzabile.



P.S. http://it.wikipedia.org/wiki/Equazione_di_Drake
epicurus is offline  
Vecchio 07-12-2007, 21.57.49   #43
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
Epicurus:<<Dany83, non hai ancora risposto alle mie due osservazioni:
1. Essere aperti di mente è cosa ben diversa dall'essere creduloni. Nel primo caso non si escludono categoricamente le varie possibilità, nel secondo sì.
2. Questione teorica (e non). Se c'è un mistero, poniamo ci sono infinite soluzioni equiprobabili, quale soluzione scegli di credere e perché?

Un'altra cosa: se tu credi all'esistenza degli UFO qui sulla Terra (questo è solo un esempio, potrebbe essere qualsiasi cosa), allora automaticamente stai distruggendo il mistero, e stai abbandonando la tua tanto acclamata apertura mentale: infatti chi crede agli UFO, si sta "chiudendo" alla tesi opposta, ossia che non ci sono UFO.>>


1.non è detto che i creduloni escludano tutte le possibilità.
2.dipende,come faccio a dirtelo?fammi degli esempi.
3.perchè,te cosa stai facendo?stai escludendo a priori la possibilità l'esistenza degli ufo,no?io comunque non sto dicendo che bisogna per forza credere a tutto,dico solo che dovremmo essere aperti a tutte le possibilità.non bisogna esagerare ne in un senso,ne nell'altro...

Vuoi un esempio? Bene, se vedo un oggetto volante non identificato allora ho (letteralmente) infinite possibili teorie per spiegare quell'avvistamento. Quale scelgli? Devi scegliere? Su quali basi hai scelto, a caso?
Tu credi che sia un alieno, io invece rimango scettico. Sei più aperta te di mente o io?

Voglio ritornare al tuo intervento iniziare, per spiegare meglio la cosa:
Citazione:
Originalmente inviato da dany83
Perchè quando si parla di cose che vanno al di la di quello che conosciamo,siamo sempre scettici e tendiamo sempre a non credere?Basta fermarci un momento e osservare il mondo per rendersi conto che tutto è misterioso e dunque dovremmo essere un po più aperti di mente e aperti a tutte le possibilità.Perchè non credere agli ufo a prescindere?perchè non credere in Dio?perchè non credere a tutte le cose che non sono materiali?

Perché non credere agli ufo?, ti chiedi, semplice, per mantenere una mente aperta... Se tu credi agli ufo, allora, seguendo il tuo argomento, tu ti stai chiudendo... ci sono altre infinite possibilità, ricordi?

epicurus is offline  
Vecchio 08-12-2007, 08.10.37   #44
albert
Moderatore
 
Data registrazione: 30-08-2007
Messaggi: 689
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da epicurus
Vuoi un esempio? Bene, se vedo un oggetto volante non identificato allora ho (letteralmente) infinite possibili teorie per spiegare quell'avvistamento. Quale scelgli? Devi scegliere? Su quali basi hai scelto, a caso?
Tu credi che sia un alieno, io invece rimango scettico. Sei più aperta te di mente o io?

Voglio ritornare al tuo intervento iniziare, per spiegare meglio la cosa:

Perché non credere agli ufo?, ti chiedi, semplice, per mantenere una mente aperta... Se tu credi agli ufo, allora, seguendo il tuo argomento, tu ti stai chiudendo... ci sono altre infinite possibilità, ricordi?

Non credo che si possano smontare le credenze paranormali in questo modo. Dal punto di vista teorico, di fronte ad un avvistamento, la teoria "è un UFO" ha la stessa dignità di quella "è un fulmine globulare".Il "chiudersi le ipotesi" è vero sia per teorie strampalate che per teorie serie,

Poi, possiamo convenire che di solito chi crede al paranormale è particolarmente propenso a chiudersi ad altre spiegazioni, ma non riuscirai mai a convincerne un cultore.

L'unico approccio valido per smontare le credenze paranormali è di andare a vedere nel merito, caso per caso: sono tutte false!
albert is offline  
Vecchio 08-12-2007, 09.13.15   #45
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da epicurus
Vuoi un esempio? Bene, se vedo un oggetto volante non identificato allora ho (letteralmente) infinite possibili teorie per spiegare quell'avvistamento. Quale scelgli? Devi scegliere? Su quali basi hai scelto, a caso?
Tu credi che sia un alieno, io invece rimango scettico. Sei più aperta te di mente o io?

Voglio ritornare al tuo intervento iniziare, per spiegare meglio la cosa:

Perché non credere agli ufo?, ti chiedi, semplice, per mantenere una mente aperta... Se tu credi agli ufo, allora, seguendo il tuo argomento, tu ti stai chiudendo... ci sono altre infinite possibilità, ricordi?


innanzitutto vorrei dirti che sono un maschio...
adesso ti rispondo. Ma perchè bisogna sempre dare per forza una spiegazione a tutti i misteri?e poi se vedo un oggetto strano,mi faccio varie ipotesi,non solo una...e come non dico che è per forza un ufo,non mi viene neanche da escludere a prescindere la possibilità che lo sia.
dany83 is offline  
Vecchio 08-12-2007, 12.26.48   #46
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da albert
Non credo che si possano smontare le credenze paranormali in questo modo. Dal punto di vista teorico, di fronte ad un avvistamento, la teoria "è un UFO" ha la stessa dignità di quella "è un fulmine globulare".Il "chiudersi le ipotesi" è vero sia per teorie strampalate che per teorie serie

Albert, avevo scritto "Se tu credi agli ufo, allora, seguendo il tuo argomento, tu ti stai chiudendo", infatti io non sono contrario a prendere posizioni decise su una questione, e non chiamo questo "chiudersi". Quindi, io non credo "al punto di vista teorico"

Citazione:
Originalmente inviato da albert
ma non riuscirai mai a convincerne un cultore.

Io qui non volevo convincere nessuno... mi sono "attivato" perché mi sono sentito preso in causa con l'intervento iniziale che più che essere un "io credo" era un "non capisco perché la gente non crede".

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
innanzitutto vorrei dirti che sono un maschio...

Opssss, ti chiedo strascusa, non so che mi sia preso... naturalmente so che tu sei un maschio (tra l'altro della mia stessa età, se interpreto bene il tuo nick)

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
Ma perchè bisogna sempre dare per forza una spiegazione a tutti i misteri?e poi se vedo un oggetto strano,mi faccio varie ipotesi,non solo una...e come non dico che è per forza un ufo,non mi viene neanche da escludere a prescindere la possibilità che lo sia.

Io non dico che se vedessi un oggetto volante non identificato (abbastanza vicino) non crederei alla teoria degli alieni, anzi, probabilmente la riterrei molto probabile. Ma credo non sia in discussione questo qui.
Io, come molti dei quali hanno preso parte a questa discussione, non ho mai avuto esperienze dirette di UFO, non ci sono mai stati fatti plateali che potessero dimostrarla (es: atterrati in pieno centro di Parigi), quindi reputo tale teoria possibile ma non molto probabile. Ma io sono aperto, nel senso che se uscissero delle prove solide, non ci metterei neppure un secondo per cambiare idea.

Perciò, come vedi, non è tanto "perché bisogna dare spiegazioni ai misteri?", la questione è che prima di credere fermamente a qualcosa io voglio avere delle ragioni valide a sostegno di tale mia credenza.

epicurus is offline  
Vecchio 08-12-2007, 13.54.41   #47
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Lo scetticismo che regna nella attuale società moderna non è altro che il normale risultato prodotto dalla influenza delle esperieze storiche degli ultimi secoli.

In brevissimo (ipersintetizzato) Lo scetticismo generale nasce da questo:
L'intera società aveva credenze e valori che considerava assoluti, cioè eterni e imprescindibili. Questi valori erano legati indissolubilmente alla FEDE nelle religioni.
Oltre a questa fede vi erano anche valori Morali (che comunque erano anche essi legati alla fede).
COn l'illuminismo e lo scientismo a seguire tutti i valori coltivati in migliaia di anni di storia sono venuti sempre più a cedere di fronte all'evidenza dell'universo e alla fredda oggettività della ragione.
L'uomo ha scoperto di non essere parte di un grande disegno, di non essere creato per un preciso scopo, di non essere speciale.
Ha scoperto di vivere in un granello di roccia disperso nell'infinità dell'universo nella periferia di una insignificante galassia sparsa tra miliardi e miliardi di galassie che continuano indisturbate il loro ciclo di creazione/distruzione.
Ha scoperto la sua natura biologica del tutto "meccanica".
Ha scoperto la sua enorme similitudine con le creature animali, dimostrandone perfino la discendenza.
Ha infine scoperto la Casualità incredibile di fattori da cui è stato generato e quindi la precarietà di una vita dominata dal caso.

insomma in una parola l'uomo ha scoperto che i suoi valori non erano ASSOLUTI. I suoi valori erano precari, mutavano nel tempo, si adattavano a seconda delle società e dei periodi storici.

A questo punto e arrivato l'elemento determinante che ha provocato lo scetticismo attuale.
Infatti nonostante i valori siano stati compromessi lo scetticismo ancora non si era instaurato poichè l'uomo aveva trovato una nuova FEDE su cui ribaltare tutti i valori perduti: La fede nella scienza.

La scienza aveva causato la distruzione dei vecchi valori, ma prometteva di trovarne di nuovi, anzi prometteva di trovare i VERI valori assoluti, di spiegare l'universo epr quello che era.

Ma ecco che anche la scienza ha fallito il suo compito.
Nel novecento ci si è resi conto che l'antico paradigma della semplificazione era venuto meno.
Ogni nuova scoperta, ogni nuova conoscenza conquistata dalla scienza apriva immediatamente molte nuove domande in attesa di risposta e ogni volta che si faceva un progresso, molte più domande nuove non trovavano risposta.
Oggi vi è il paradigma della complessità, che ad ogni risposta dieci nuove domande si aprono.

L'uomo ha capito di non potere scoprire tutto dall'universo, almeno non subito ne a breve.

L'uomo è crollato dinnanzi a quell'ultima fede che lo aveva tenuto in vita e gli aveva fatto credere di potergli fornire risposte assolute.

Lo scetticismo nasca da questa inquietudine. Il crollo dei valori antichi assieme a quello dei valori moderni. NOn vi è nulla di ASSOLUTo, tutto è relativo, tutto dipende dall'osservatore, la realtà può essere interpretata in miliardi di modi diversi da miliardi di persone diverse e la verità forse non esiste o almeno noi non possiamo accedervi.

Ecco eprchè si parla di un ritorno alla spiritualità, poichè alcuni uominid elusi dagli insuccessi scientifici cercano nuovamente gli antichi valori, ma queti non riusciranno a soddisfare l'insaziabile appetito umano della verità.

Il mondo segue delle regole a noi ignote e siamo noi, singoli, a determinare cosa sia giusto o sbagliato, bello o brutto. Il mondo gira indipendentemente da noi, ma ognuno di noi ne è il centro e il giudice assoluto dell'universo che gli ruota attorno.
alessiob is offline  
Vecchio 10-12-2007, 21.33.18   #48
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

sono daccordo con te Alessio,penso che sia così...però credo che proprio perchè non esiste una verità assoluta,dovremmo essere aperti a tutte le possibilità e non escludere una cosa a priori...
dany83 is offline  
Vecchio 11-12-2007, 18.56.31   #49
Dasein
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2007
Messaggi: 192
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da dany83
sono daccordo con te Alessio,penso che sia così...però credo che proprio perchè non esiste una verità assoluta,dovremmo essere aperti a tutte le possibilità e non escludere una cosa a priori...


Mi sembra un relativismo ingenuo.
La tua verità assoluta è che dunque non esiste una verità assoluta.
Lo scetticismo è più tuo a questo punto che degli altri.
Dasein is offline  
Vecchio 16-12-2007, 22.08.19   #50
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: perchè questo scetticismo??

Citazione:
Originalmente inviato da Dasein
Mi sembra un relativismo ingenuo.
La tua verità assoluta è che dunque non esiste una verità assoluta.
Lo scetticismo è più tuo a questo punto che degli altri.



non mi sembra.io non escludo niente a priori,altri si...mi sembra più ingenuo questo se permetti...
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it